Vai al contenuto

  • Connettiti con Facebook Connettiti con Twitter Log In with Google Connettiti
  • Registrati ora!
Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!









Foto

2 scudi d'oro Napoli - Carlo V


  • Please log in to reply
11 risposte a questa discussione

#1
fra84_6

fra84_6

    Visconte Importante

  • Utente Senior
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 906 Messaggi

  • Sul forum da:
    8 anni, 9 mesi e 4 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Zena

Buongiorno a tutti,

volevo chiedere ai più esperti un parere su questa moneta!

A me non convince tanto però non intendendomene per niente chiedo il vostro gentile aiuto!

 

Grazie

Allega File(s)

  • Allega file  lf.jpg   95,03K   2 Numero di downloads
  • Allega file  lf (1).jpg   98,47K   2 Numero di downloads


#2
profausto

profausto

    Principe

  • Curatore

  • 12312 Messaggi

  • Sul forum da:
    3 anni, 8 mesi e 28 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Insula Fulchérii

bisognerebbe conoscere il peso e il diametro, .. da una visione "a distanza" sembra "buona"

http://numismatica-i.../moneta/W-CV/34



#3
simonesrt

simonesrt

    Conte

  • Utente Storico
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1087 Messaggi

  • Sul forum da:
    8 anni, 9 mesi e 6 giorni

Anche secondo me è autentica, non vedo particolari che mi facciano pensare a qualcosa di anomalo. Comunque il peso sarebbe fondamentale per dare un parere.



#4
fra84_6

fra84_6

    Visconte Importante

  • Utente Senior
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 906 Messaggi

  • Sul forum da:
    8 anni, 9 mesi e 4 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Zena

Il mio dubbio è nato quando ho visto questa: http://nomisma.bidin...ia-sigla-a-p-r/

Se si tratta della stessa moneta mi sembra abbastanza diversa!



#5
dabbene

dabbene

    Duca

  • Curatore


  • 7782 Messaggi

  • Sul forum da:
    4 anni, 9 mesi e 26 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Milano

Sposto intanto nella sua sezione la discussione.



#6
Rex Neap

Rex Neap

    Marchese

  • Utente Storico
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4381 Messaggi

  • Sul forum da:
    4 anni, 2 mesi e 11 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Neapolis

Ciao per me la moneta è buona.......e andrebbe anche analizzato con più cura cosa la Dea sta per fare (di norma sta per appiccare il fuoco ad armi e libri) qui  vedo qualcosa di diverso, se la vista non mi inganna !! e come se già il tutto avesse preso fuoco.


Messaggio modificato da Rex Neap il 22 dicembre 2013 - 13:19


#7
francesco77

francesco77

    Duca

  • Curatore
  • 8094 Messaggi

  • Sul forum da:
    6 anni, 6 mesi e 28 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Antica Capua

Buongiorno a tutti,

volevo chiedere ai più esperti un parere su questa moneta!

A me non convince tanto però non intendendomene per niente chiedo il vostro gentile aiuto!

 

Grazie

 

Ciao, è una doppia da 2 scudi, ovviamente molto rara, le foto sono state scattate da te? A me sembra ottima, dov'è che hai qualche dubbio? Forse perchè hai notato che in una c'è l'imperatore con il collo più lungo ed in un'altra è più corto? E' tutto nella norma. Il ritratto dell'imperatore cambia a seconda dei periodi e degli incisori, questa in particolare venne coniata tra il 1546 e 1548, la sigla A al dritto identifica il maestro reggente di zecca Girolamo Albertino.

A Napoli venne coniato molto durante l'epoca di Carlo V, vi fu un certo benessere e la zecca era attivissima, gli incisori erano dei veri artisti rispetto a quelli che lavoravano nella madrepatria iberica, i conii erano in bronzo e quindi maggiormente soggetti ad usura, per tale motivo c'era un continuo bisogno di nuovi conii ............. nuovi conii significava diverse varianti. Nel rinascimento il metodo di punzonatura dei conii era concepito in maniera diversa rispetto all'epoca moderna, per questo le varianti di conio riguardanti le effigi, stemmi e caratteri erano davvero innumerevoli.


Messaggio modificato da francesco77 il 22 dicembre 2013 - 17:19


#8
fra84_6

fra84_6

    Visconte Importante

  • Utente Senior
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 906 Messaggi

  • Sul forum da:
    8 anni, 9 mesi e 4 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Zena

Ciao Francesco! 

Il mio dubbio era la differenza dei particolari tra queste due monete. Potevo capire che ci fossero delle differenze con quelle incise dal Ravaschieri ma non sapevo/pensavo che anche le monete incise dallo stesso incisore (Albertino) fossero così diverse tra loro. 

 

Grazie per le notizie, approfondirò il tema!



#9
Rex Neap

Rex Neap

    Marchese

  • Utente Storico
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4381 Messaggi

  • Sul forum da:
    4 anni, 2 mesi e 11 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Neapolis

Domani indagherò su questo particolare, fino ad adesso non l'avevo mai visto >

Allega File(s)

  • Allega file  1.jpg   136,74K   0 Numero di downloads
  • Allega file  2.jpg   178,75K   1 Numero di downloads


#10
francesco77

francesco77

    Duca

  • Curatore
  • 8094 Messaggi

  • Sul forum da:
    6 anni, 6 mesi e 28 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Antica Capua

Ciao Francesco! 

Il mio dubbio era la differenza dei particolari tra queste due monete. Potevo capire che ci fossero delle differenze con quelle incise dal Ravaschieri ma non sapevo/pensavo che anche le monete incise dallo stesso incisore (Albertino) fossero così diverse tra loro. 

 

Grazie per le notizie, approfondirò il tema!

 

Ciao Fra(tello), in effetti la A identifica il maestro di zecca e non l'incisore. La carica di maestro di zecca era un "privilegio" dato dalle autorità (non a titolo gratuito) ad una persona e per tale motivo era ad essa consentita apporre le proprie iniziali sulle monete, in questo caso la A identifica Girolamo Albertino (1546-1548), il maestro dei conii e i vari incisori erano invece artisti al soldo del maestro di zecca che in quell'epoca non potevano apporre le loro iniziali. Dal testo di Pietro Magliocca, Maestri di zecca, di prova ed incisori della zecca napoletana dal 1278 al 1734 è riportato il nome di Giovanni Antonio Ennece in carica dal 1539 al 1555.


Messaggio modificato da francesco77 il 22 dicembre 2013 - 19:06


#11
francesco77

francesco77

    Duca

  • Curatore
  • 8094 Messaggi

  • Sul forum da:
    6 anni, 6 mesi e 28 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Antica Capua

Qualche link utile.  http://www.ilportale.../bollettini.htm    http://www.ilportale...g/bcnn1925c.pdf    



#12
Rex Neap

Rex Neap

    Marchese

  • Utente Storico
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4381 Messaggi

  • Sul forum da:
    4 anni, 2 mesi e 11 giorni
  • Sesso:Uomo
  • Provenienza:Neapolis

Domani indagherò su questo particolare, fino ad adesso non l'avevo mai visto >

Niente da fare...non ho trovato nulla.......@francesco77 a te ti è mai capitato di notare questa particolarità ?

Ci sono altre monete simili ?

Allega File(s)






0 utente(i) stanno visualizzando questo forum

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi