• Nostalgica
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Benvenuto su Lamoneta.it

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
apollonia

Imitazioni ‘barbare’ e falsi moderni della monetazione imperiale macedone

59 risposte in questa discussione

Il Price elenca 44 emissioni contraddistinte dalla lettera B prima del numero, dove B sta per ‘barbarous’ nell’accezione di ‘illetterato’ in quanto l’incisore non aveva dimestichezza col greco dell’iscrizione della varietà nota. L’area dei Celti del Danubio è particolarmente ricca di queste emissioni. I prototipi modello sono distinti in base alla zecca di provenienza: Macedonia, Lampsaco, Colofone, Magnesia, Mileto, Chio, Miriandro, Arado, Biblo, Marato, Fenicia/Siria, Babilonia, zecca incerta.

Inoltre il Price elenca 112 falsi contraddistinti dalla lettera F prima del numero. Si tratta di una selezione dei falsi pubblicati da J. N. Svoronos in Synopsis de Mille Coins Faux du Faussaire C. Christodoulos, Atene, 1922, da G. F. Hill in Becker the counterfeiter, Londra, 1924, sul Bulletin on Counterfetis e sul sito di forgerynetwork.

Descriverò qui le imitazioni e i falsi in mio possesso, compresi i suberati, come pure le monete di questa categoria che si incontrano nelle aste.

 

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Imitazione ‘barbara’ dell’Europa orientale di un didramma di Alessandro Magno (dalla Gorny & Mosch 176).

Didramma B 40 Gorny 164704.m ok.jpg

GRIECHEN - MAKEDONISCHE KÖNIGE - Alexander III. der Große, 336 - 323 v. Chr. Didrachme, (7,59 g, 19-22 mm). Vs.: Kopf des Herakles mit Löwenfell nach r. Rs.: ΑΛΕΞΑΝΔΡΟΥ, Zeus mit Adler auf der R. nach l. thronend, l. im Feld Mondsichel und Monogramm. Price B 40 (Var.). Inoffizielle Nachahmung! R! Leichte Tönung, ss.

La moneta è una variante del didramma B40 pubblicato dal Price (7,74 g, prototipo incerto).

Didramma imitazione barbara Price B40.jpg

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Falso moderno di un’emidramma di Alessandro Magno, acquistato in eBay molti anni fa

Mia frazione Ag Alessandro Tripondius 1,88 g R.jpg

D/ Testa di Eracle a d. che indossa una pelle di leone. R/ AΛEΞAN – ΔPOY arco e clava

Ag: 1,882 g, 13 mm. Price F109.

F109 emidr falso mod.jpg

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altro falso moderno di un’emidramma di Alessandro Magno, da eBay

Emid falso mod F110eBay.jpg

KINGS OF MACEDON. Alexander III 'the Great' (336-323 BC). Hemidrachm (Ag: 2.38 g – 15 mm) modern forgery (Price F110).

 

F110 emidr falso moder.jpg

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dramma suberata (3,931 g, 16-17 mm) di Seleuco I Nicatore (InAsta 101)

Seleuco dramma suberata.jpg

 

Dramma ufficiale

Seleuco dramma Ag.JPG

SELEUKID KINGS of SYRIA. Seleukos I Nikator. 312-280 BC. AR Drachm (16mm, 4.33 gm, 11h). Bablyon II mint. Struck in the name of Alexander III of Macedon, circa 311-308/5 BC. Head of Herakles right, wearing lion's skin headdress / ASILEWS ALEXANDRO, Zeus seated left, holding arrow and sceptre; in left field, D above anchor; G below throne. SC 97.1 corr.; Price 3345A corr.; WSM -; SNG Spaer -. Good VF, struck a little off-centre. Exceptional for issue. 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Falso moderno in argento (1,261 g, 11 mm) di ¼ statere d’oro di Alessandro Magno

Quarto statere falso moderno InAsta  1.jpg

D/ Atena. R/ fulmine, arco, clava, ALEXAN – DROY (Price F54)

 

Quarto di statere Price F54.jpg

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altro esemplare di falso moderno in argento (1,229 g, 11 mm) di ¼ statere d’oro di Alessandro Magno

Quarto statere falso moderno InAsta  2.jpg

Quarto di statere ufficiale (Nomos 3)

 

Nomos ok 997098.m.jpg

Coins of the Greeks. Kings of Macedon. Alexander III ‘the Great’. 336-323 BC. Quarter stater (Gold, 2.15 g 5), Amphipolis, c. 330-320. Head of Athena to right, wearing Corinthian helmet adorned with a serpent on the bowl. Rev. ALEXAN / DROU Thunderbolt, bow and club. Price 165. A wonderfully preserved, very sharp example. Virtually as struck. From the APCW collection, USA.

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Terzo esemplare di falso moderno in argento (1,194 g, 10 mm) di ¼ statere d’oro di Alessandro Magno

Quarto statere falso moderno InAsta 3.jpg

La somiglianza con l’esemplare fino a prova contraria ufficiale battuto alla 2011 April Heritage-Gemini Auction è impressionante.

978185.m.jpg

Macedonian Kingdom. Alexander III The Great. Gold quarter stater, 2.12g (2h). Amphipolis, c. 330-320 BC. Obv: Head of Athena right, wearing Corinthian helmet adorned with serpent. Rx: ΑΛΕΞΑΝ / ΔΡΟΥ Thunderbolt above bow and club. Price 165. VF.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quarto di statere falso in oro pubblicato su forgerynetwork

Quarto statere forgerynetwork bis.JPG

Il falso di stile bulgaro è naturalmente d’oro e pesa 2,13 g come la moneta autentica in quanto è stato coniato come suo sostituto a scopo truffaldino.

I miei tre esemplari d’argento sugli 1,2-1,3 g di peso ciascuno (conformemente alla diversa densità dell’argento e dell’oro) sono invece falsi da studio.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Imitazione celtica di una dramma di Filippo III Arrideo

4.Dramma celtica di Filippo III Arrideo.jpg

CELTIC. Eastern Europe. AR drachm (3.202 g, 17-20 mm). Stylized “Head of Herakles / Zeus Aëtophoros seated left” type: Imitation of Philip III.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altro esemplare (CNG 82)

82000020.jpg

CELTIC, Eastern Europe. Imitations of Philip III of Macedon. AR Drachm (3.11 g, 11h). Head of Herakles right, wearing lion skin / Zeus Aëtophoros seated left; monogram in left field, retrograde З-like symbol below throne. Lukanc 13 var. (symbol below throne); OTA 591/3 var. (same); Lanz 940 var. (same); CCCBM I S202 var. (same); KMW 1490 var. (same). Good VF, lightly toned.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riproduzione moderna di una dramma di Alessandro Magno

Dramma ALE Antiquanova.jpg

Re di Macedonia. Alessandro III. 336-323 a. C. Dramma (Ag: 4,189 g, 17-18 mm) coniata dalla zecca di Magnesia al Meandro nel 325-323 a. C. ca. Testa di Eracle a dx, che indossa un copricapo in pelle di leone / ALEXANDROU, Zeus seduto a sx, con aquila e scettro; monogramma nel campo a sx, testa di ariete frontale sotto il trono.

Sotto al monogramma – una Sigma ruotata di 180° in cornice senza il lato inferiore – due contrassegni in incuso dell’incisore (uno con la sigla PS per Peter Sousek) e un terzo incuso a forma di S (credo un serpente) appena sotto il sedile di Zeus.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il prototipo corrispondente alla riproduzione precedente è la dramma Price 1921.

Dramma Magnesia Price 1921 734465.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander III. 336-323 BC. AR Drachm (17mm, 4.26 gm). Magnesia mint. Struck circa 325-323 BC. Head of Herakles right, wearing lion's skin headdress / ALEXANDROU, Zeus seated left, holding eagle and sceptre; monogram before, ram's head under throne. Price 1921; Müller 304. Superb EF.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Falso moderno di una dramma di Alessandro Magno

Falso dramma Lampsaco Ale tripondius.jpg

E’ uno dei miei primissimi acquisti in eBay più di dieci anni fa. Dal peso (3,202 g, 16 mm, h 12) potrebbe trattarsi di una suberato.Dal simbolo nel campo a sinistra (serpente di stile grossolano), la dramma prototipo dovrebbe essere la Price 1365 della zecca di Lampsaco.

Dramma Lampsaco  1365 700090.jpg

 

KINGS of MACEDON. Alexander III 'the Great'. 336-323 BC. AR Drachm (4.29 g, 5h). Lampsakos mint. Struck circa 323-317 BC. Head of Herakles right, wearing lion's skin / Zeus Aëtophoros seated left; serpent in left field. Price 1365; ADM II 159-164. EF.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tetradramma suberato di Filippo II di Macedonia

74_large_830ce2f4289137c7a2207c1d84e4073f.jpg

KINGS OF MACEDON. Philip II (359-336 BC). Fouree Tetradrachm. Amphipolis. 
Obv: Laureate head of Zeus right.
Rev:
ΦΙΛΙΠΠΟΥ
Youth on horseback right, holding palm. Controls: dolphin below horse,
Π below raised foreleg.
Le Rider, pl. 46, 19; SNG Berry 120. 
Condition: Very fine. Weight: 10.10 g. Diameter: 23 mm.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tetradramma ufficiale corrispondente

949526.jpg

KINGS of MACEDON. Kassander. As regent, 317-305 BC. AR Tetradrachm (23mm, 14.32 g, 6h). In the name and types of Philip II. Amphipolis mint. Struck circa 316-311 BC. Laureate head of Zeus right / Youth, holding palm frond, on horseback right; dolphin below, pellet-in-Π below raised foreleg. Le Rider pl. 46, 19; Troxell, Studies, group 9, 331-2; SNG ANS 749–56. EF, lightly toned.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tetradramma imitazione barbara Price B32

 

Tetra Alessandro con Zeus a destra Plate CLIII.jpg

Zeus r.:<TH> YL ; <RF> M

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tetradramma prototipo

Tetra Babilonia 3692 75000140.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander III ‘the Great’. 336-323 BC. AR Tetradrachm (17.19 g, 10h). Babylon mint. Struck under Perdikkas, circa 323-320 BC. Head of Herakles right, wearing lion skin / Zeus Aëtophoros seated left; M in left field, LU below throne. Price 3692. Near EF, lightly toned.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Imitazione moderna di un tetradramma di Alessandro Magno

post-703-0-78024300-1386166656_thumb.jpg

Tetradramma (Ag: 16,50 g, 27 mm), zecca di Arado (c. 324/3-320 a. C.). D/ Testa del giovane Eracle (a dx) che indossa una pelle di leone. R/ Zeus (a sx) seduto su trono tenendo aquila e scettro; a destra ALEXANDROY; in esergo BASILEOS. Nel campo a sinistra Λ, Sigma in cornice di tre lati e S in incuso con due incusi laterali come contrassegni e sigla dell’incisore (Peter Sousek); monogramma AP sotto il trono (Price 3320).

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tetra prototipo (CNG 266)

Prototipo tetra imitazione Arado 2660077.jpg

KINGS of MACEDON. temp. Alexander III – Philip III. Circa 324/3-320 BC. AR Tetradrachm (27mm, 17.13 g, 6h). In the name and types of Alexander III. Arados mint. Struck under Menes or Laomedon. Head of Herakles right, wearing lion skin / Zeus Aëtophoros seated left; Λ in left field, monogram below throne. Price 3320; Duyrat group IV, series 5. VF, toned, graffiti (“M or ω”) and series of short, parallel scuffs on reverse.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le imitazioni celtiche dei bronzi macedoni si incontrano di rado e questo esemplare imitativo di Flippo II e Alessandro III di Macedonia merita attenzione.

post-703-0-12103200-1384470895_thumb.jpg

CELTIC, Eastern Europe. Imitating Philip II and Alexander III of Macedon. 3rd century BC. Æ 16mm (4.60 g, 6h). Diademed head of Apollo right, as on bronze units of Philip II / Bow in bow-case and club; below, trident(?), as on bronze units of Alexander III. Near VF, earthen green patina.

This interesting imitation copies the bronze coins of both Philip II and Alexander III. Unfortunately, as of yet there is no published corpus of these Celtic imitations of Macedonian bronzes.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Imitazione celtica di un tetradramma di Filippo II

ok post-703-0-11783500-1384709258_thumb.jpg

CELTIC, Danube Region. Imitating Philip II of Macedon. Circa late 4th-early 3rd Century BC. AR Tetradrachm (14.19 g, diameter: 25 mm). ΦIΛIΠΠ - OY. Laureate head of Zeus right / Youth on horseback right, holding palm frond; dolphin below raised foreleg. Cf. CCCBM I 3; Göbl, OTA -; cf. Kostial 359. Near EF.

Il nome di Filippo è spezzato a livello del secondo invece che del primo Π. Questa è una caratteristica delle ultime emissioni di Anfipoli con il delfino nella stessa posizione ma in più un fulmine sopra la lettera Z sotto la pancia del cavallo (Le Rider tav. 48, 4) che si possono in effetti considerare le prime imitazioni celtiche dei tetradrammi di Filippo II.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riproduzione moderna di un tetradramma di Filippo II

post-703-0-82062800-1385902791_thumb.jpg

D/ Testa laureata e barbuta di Zeus a dx

R/ Filippo II a cavallo a sx, con causia e clamide che svolazza dietro la schiena; legenda scissa in due parti: FILIP fra la testa del re e la coda del cavallo; POU tra la zampa anteriore d. e la testa del cavallo. Testa di Helios frontale raggiante sotto la pancia del cavallo; simbolo tra le zampe anteriori del cavallo.

Questo simbolo (sembra una D con una K all’interno) occupa la stessa posizione della Delta nei tetradrammi autentici coniati a Pella nel 354/3-349/8 ca. a. C. e catalogati come Le Rider 137 (D79/R109), ai quali va ricondotta questa riproduzione in argento che pesa 14,30 g è ha una diametro di 23 mm. In essa troviamo inoltre, sotto la testa di Helios, in incuso tondo un circoletto e una testina di animale (sembra una capretta) e in incuso rettangolare PS, le iniziali dell’incisore. E infine, sotto la zampa posteriore sinistra del cavallo, un incuso a forma di S che raffigura un serpente con la testa in basso e la coda in alto.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Imitazione celtica di una dramma di Alessandro Magno

1482D.jpg   1482R.jpg

RE DI MACEDONIA - Alessandro III (336-323 a.C.) - Dracma - Testa di Eracle a d. - R/ Zeus seduto a s. - (AG g. 3,37) Imitazione celtica.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?