• Nostalgica
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Benvenuto su Lamoneta.it

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Sign in to follow this  
Followers 0
RobertoRomano

SEDE VACANTE,CHE PASSIONE...

234 posts in this topic

Carissimi Amici e Colleghi di collezione,giusto per dare un po'di brio a questa nobile sezione del Forum,volevo aprire una discussione sulle monete della Sede Vacante apostolica.Ognuno dara' un suo personale contributo postando immagini di queste affascinanti monete.Volevo cominciare mostrando due testoni coniati a distanza di 30 anni,nel 1691 e nel 1721

SEDE VACANTE 1691,Camerlengo Card.Paluzzo Paluzzi Altieri (notare lo stemma uguale a quello di CLEMENTE X).Testone con la varieta' della colomba discendente

post-8064-1224273637_thumb.jpg

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Questo e' il rovescio:complesivamente una moneta di stile notevole,era il periodo d'oro della monetazione pontificia

post-8064-1224274014_thumb.jpg

Edited by RobertoRomano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa e' una moneta molto rara,coniata a Roma nel 1721,nel periodo della Sede Vacante tra i Papi Clemente XI ed Innocenzo XIII (19 marzo-8 maggio 1721).Fu una Sede Vacante molto breve rispetto ai canoni dell'epoca,il Camerlengo fu il Cardinal Annibale Albani,dello stesso casato del defunto Pontefice,che rivedremo anche nei decenni successivi fino al 1740(resse 4 sedi vacanti per oltre un anno,complessivamente,quasi un Papa!).Fu l'unico pezzo in argento coniato dalla zecca di Roma in questa occasione,quelli in oro sono rarissimi.La moneta in esame ,purtroppo,e' stata forata e riparata(credo che tante monete papali si siano salvate dalla fusione proprio per questo!)

post-8064-1224274606_thumb.jpg

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il suo rovescio :NON VOS RELINQUAM ORPHANOS (non vi lascero' orfani), motto ripreso piu' volte,da ultimo nel 1846.

post-8064-1224274738_thumb.jpg

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Le piastre delle Sedi Vacanti (emesse solo dalla Zecca di Roma): Tutte hanno le stesse rappresentazioni: Al D. lo stemma del Cardinale Camerlengo, al R. la discesa dello Spirito Santo che dovrebbe guidare i cardinali riuniti in conclave.

1655: Camerlengo Card. Barberini

1667: "

1669-70: "

1676: Paluzzo-Altieri

1689: "

1700: Spinola

1724: Annibale Albani

1740: "

totale: 8 per quattro diversi Camerlenghi: Barberini (3), Paluzzo-Altieri (2), Spinola (1), Annibale Albani (2)

PS, Berman, Papal Coins, p.163 indica erroneamente Gianfrancesco Albani come il Camerlengo nella SV 1724.

Ecco la prima: 1655. Card. Antonio Barberini (Iunior), 1607-1671, nipote di Urbano VIII (e da non confondere con il Card. Antonio Barberini (Senior), fratello di Urbano VIII). al R. INFVNDE AMOREM CORDIBVS

post-1393-1224274885_thumb.jpg

Edited by Maffeo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che belle monete :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La seconda: 1667, Card. Antonio Barberini. Al R. DA RECTA SAPERE

post-1393-1224275750_thumb.jpg

La terza: 1669-1670, Card. Antonio Barberini. Al R. ILLVXIT ILLUCESCAT ADHUC

post-1393-1224275750_thumb.jpg

continua .... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maffeo,vojo vede come te metti colle piastre 1724 e 1740...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maffeo,vojo vede come te metti colle piastre 1724 e 1740...

per quelle dovrai aspettare fino a domani sera... :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che ne dite di questa? :)

post-2151-1224276884_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

4. 1676. Card. Paluzzo Paluzzo-Altieri degli Albertoni (1623-1628), cardinal nipote di Clemente X (ma gia creato card. da Alessandro VII nel 1666). Al R. DABITVUR VOBIS PARACLITVS.

post-1393-1224277280_thumb.jpg

continua domani ... :)

Edited by Maffeo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

posto un mio contributo a questa interessante discussione.

Testone Sede Vacante 1559.

Numitoria

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutte belle. Mi piacciono molto le monete della sede vacante, anche se non brillano per varietà :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per trovare la varietà in questa emissione si deve forse “uscire” da Roma e rivolgersi alle varie zecche periferiche in cui si è coniato per la Sede Vacante nel corso dei secoli (Ancona, Fano, Ferrara, Macerata, Montalto, Piacenza, Viterbo). Oltre ovviamente all’altra zecca “principale” dello Stato Pontificio, Bologna:

La prima moneta che allego è un rarissimo 4 bolognini in mistura della Sede Vacante 1724 (7 marzo-29maggio), che curiosamente non riporta al diritto lo stemma del Cardinale Camerlengo (che nel 1724 era ancora una volta Annibale Albani) ma gli stemmi affiancati del legato pontificio della città felsinea Card. Tommaso Ruffo (a sx) e della città (a dx).

Al rovescio compare il santo patrono S.Petronio, con la città in basso a sinistra, all’esergo le iniziali dello zecchiere Angelo Bazzanelli.

4bologninisedevacante17ni9.jpg

(Muntoni 11, Serafini 11, CNI Manca)

La seconda è uno scudo in argento della Sede Vacante 1829 (10 febbraio-31marzo), opera di Giuseppe Cerbara.

Lo stemma al diritto è del Card. Camerlengo Francesco Galeffi.

Il rovescio presenta per l’ultima volta su una moneta pontificia e dopo quasi un secolo di “onorata presenza”, l’immagine della Chiesa seduta su nubi.

Sul taglio il motto “IN TERRA PAX” su filetti orizzontali.

scudosedevacante1829bolht8.jpg

(Muntoni 5, CNI 2)

Ciao, RCAMIL.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissime monete... mi è sempre piaciuto il tema della Sede Vacante

La monetazione settecentesca non è esattamente il mio campo di interesse, perchè sono orientato alle monete più recenti...

Vorrei postare due monete della Sede Vacante, una del 1963 e un'altra dell'ultima, quella del 2005 :D

In fondo, anche le Lire e gli Euro testimoniano la successione dei periodi di Sede Vacante e, come sottolineato da Luke2004, il design non è che sia cambiato tantissimo :P

25klv28.jpg

2e4ky0h.jpg

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli stilemi delle monete sono cambiati poco,e' vero,ma il bello sta proprio qui.La continuita' storico-artistica di secoli che rimane per sempre.Ed il messaggio:lo Spirito Santo che provvede anche dopo un grave lutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le prime monete di una SV: 1268-1271, zecca di Viterbo, card. camerlengo Pietro di Montebruno. Queste monete rappresentano la ripresa della monetazione papale dopo l'interruzione 983-1267.

Grosso paparino: AG, 19.5 mm, 1,52 gr.

post-1393-1224321141_thumb.jpg post-1393-1224321200_thumb.jpg

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutte decisamente bellissime. Complimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Proprio ieri delle monete delle Sedi Vacanti ho parlato a Vicenza assieme ad un amico del forum, e vedo che in effetti l'interesse c'è e facendo qualche ricerca sulle immagini che ho in archivio devo dire che una collezione "specialistica" potrebbe rappresentare, al di là di qualche difficoltà di reperimento di monete rarissime o in conservazione eccelsa, un' ottima e variegata tematica sia per nominali che, ovviamente per il periodo che viene abbracciato.

La difficoltà a trovare monete in conservazione ottimale deriva in gran parte dal fatto che, per il tema particolare, le monete della Sede Vacante erano le candidate ideali alla trasformazione in gioiello, e tra queste posto una piastra della Sede Vacante 1700 (Camerlengo Card. Spinola), dorata e magnificamente montata. La foto proviene da un vecchio catalogo d'asta Astarte di qualche anno fa, casualmente proprio ieri ho rivisto "dal vivo" questa inconfondibile moneta su un banco al convegno vicentino :rolleyes: :

piastrasedevacante1700asf2.jpg

(CONTINUA....)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi c'è la difficoltà oggettiva di reperire le monete della massima rarità; per il momento non sono state postate immagini di monete in oro, ma ce ne sono :rolleyes:, alcune di grande pregio, da ammirare solo in foto (per i più), come la quadrupla della Sede Vacante 1669 (Camerlengo Card. Antonio Barberini):

quadruplasedevacante166wd4.jpg

ma ce ne sono anche di "normali" e raggiungibili nonostante il biondo metallo, ad esempio il mezzo scudo della Sede Vacante 1740 (Camerlengo Card. Annibale Albani):

mezzoscudosedevacante17tv7.jpg

oppure lo zecchino della Sede Vacante 1774 (Camerlengo Card. Carlo Rezzonico):

zecchinosedevacante1774hv3.jpg

Per tutte e tre la zecca emittente è Roma.

Ciao, RCAMIL.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Ciao Amici,

bellissima discussione a cui anche io voglio dare il mio contributo.Eccovi il mezzo scudo sede vacante 1823 zecca Bologna.

post-584-1224413694_thumb.jpg

Edited by max65

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Anno 1700,anno secolare e giubilare,muore Innocenzo XII.La Sede Vacante dura dal 27 Settembre al 23 Novembre ed e' retta dal Cardinal Spinola (notare il particolare stemma gentilizio).Viene eletto Papa, Gianfrancesco Albani,il grande Clemente XI (il mio Papa preferito da un punto di vista numismatico),che regna 21 anni.In quell'Anno Santo,dopo la sua incoronazione,ebbe praticamente solo la funzione di chiuderlo (ci sono monete).Le monete di questa Sede Vacante,a mio avviso,sono molto particolari per lo stile,mai usato ne' prima ne' dopo,quasi "naif".Monete di grande effetto,impressionante la piastra,di dimensioni imponenti.Di questa ci sono varianti,in base alle dimensioni dell'"ombrello"dello stemma cardinalizio.Ecco il dritto della piastra.

post-8064-1224330708_thumb.jpg

Edited by RobertoRomano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Questo e' lo stupendo rovescio:NON VOS RELINQUAM ORPHANOS

post-8064-1224330887_thumb.jpg

Edited by RobertoRomano
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moneta piu' modesta,ma dignitosissima, e'il testone di questa Sede Vacante,anch'esso dal particolarissimo stile.Ce ne sono due,questo e' il tipo VADO ET VENIO AD VOS.L'altro presenta invece uno stile "classico".La scritta e' PARACLITUS ILLUMINET.Ecco il dritto del primo

post-8064-1224331326_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il rovescio:

post-8064-1224331406_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?