• Nostalgica
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Benvenuto su Lamoneta.it

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Sign in to follow this  
Followers 0
picchio

Clemente XII - le monete

117 posts in this topic

Che spettacolo, un San Paolo ascetico, in estasi, una moneta da brivido. E' rara, è decisamente rara.

Complimenti !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro piccolo contributo a questa bella carrellata può essere rappresentato da questo grosso dove la rappresentazione di S.Paolo è una vera opera d'arte.

E' una monetina che non ho visto circolare di frequente, ma non ho idea se è comune o meno.

Ho anche io un esemplare simile, proveniente tra l'altro dalla stessa coppia di coni del tuo. L'ho classificato RR.

post-20815-0-61818600-1301329947_thumb.j

Già all'epoca dell'acquisto mi era parsa decisamente troppo "suggestiva" come rappresentazione per un grosso di Clemente XII, di cui esiste anche un S.Paolo assai meno incisivo (visibile nelle tavole del Muntoni).

Indagando ho trovato un conio di papa Innocenzo XI, rovescio di un grosso con S.Pietro, per cui mi pare di poter dire siano stati usati i medesimi punzoni "di base", qui un confronto diretto:

post-35-0-82494100-1301330008_thumb.jpg

Si nota poi che sul S. Paolo sono presenti in aggiunta capelli sopra la testa e lunga barba, per il resto rimane la base del conio con S.Pietro in uso qualche decennio prima.

Probabile che sia stato utilizzato un conio "in magazzino", al logorio del quale si è rifatto un conio simile per tipologia ma con assai meno appeal :rolleyes:

Ciao, RCAMIL.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Rcamil,

concordo assolutamente che le due monete provengono dagli stessi punzoni, ma a differenza della mia, la tua ha una splendida patina.

La mia ne è totalmente priva, possibile ?

Per quanto riguarda il "confronto", effettivamente si evidenziano due mezzi busti con la parte inferiore veramente rassomigliante (le pieghe del tessuto, le nervature del collo, ...)

Anche il volto si direbbe essere il medesimo, dove S. Pietro si è trasformato in S.Paolo con un abile "maquillage" (non diciamo con barba più lunga e un parrucchino).

Non sapevo che venissero reimpiegati i conii a questo livello :blink: , tutt'al più per cambiare una data.

Confesso che il raffronto è un po'inquietante, tuttavia complimenti per il colpo d'occhio :) !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è anche un piccola differenza nel nimbo del Santo (sarà Pietro e sarà Paolo ?) d'altro canto nell'iconografia si distinguono generalmente per le chiavi o lo spadone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo tanto penare e dura battaglia mi sono aggiudicato il tipo con ritratto al diritto e GENUS ALTO A SANGUINE che celebra la discendenza del Papa da Sant'Andrea Corsini. E' uno dei testoni che meno frequentemente appare in asta e quando ciò accade fa sempre cifre interessanti. E' un momento favorevole per la numismatica pontificia, nuovo entusiasmo, nuovi collezionisti e di conseguenza anche nuovi prezzi (per questa conservazione quanto pagato è certamente un nuovo prezzo)

peso di 8,425 (testone riformato) diametro 30,75mm

CNI XVII, 70, n. 92 e seguenti - Tav. XII-14 ; SM fdc g.8,40 - questo tipo con punto finale manca

Serafini III, 82, n. 57 in O e 58 in B con taglio a fogliami e 56 con taglio incerto.

Muntoni III, 139, 30a (variante con punto finale dopo VI)

Per errore dato per Muntoni 33 in catalogo di vendita; noto che sembra non essere elencata la legenda CLEMENS - XII•P:M:A :VI• con punto finale preceduta da P:M:A:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noto con piacere una cultura superba per quanto riguarda la monetazione pontificia. Pur non essendo parte della mia collezione (preunitari e regno) è un settore di sicuro interesse e fascino ....prezzi permettendo.... che in futuro vorrei intraprendere.

E' stato un piacere seguire tutta la conversazione.

Erik

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo tanto penare e dura battaglia mi sono aggiudicato il tipo con ritratto al diritto e GENUS ALTO A SANGUINE che celebra la discendenza del Papa da Sant'Andrea Corsini. E' uno dei testoni che meno frequentemente appare in asta e quando ciò accade fa sempre cifre interessanti. E' un momento favorevole per la numismatica pontificia, nuovo entusiasmo, nuovi collezionisti e di conseguenza anche nuovi prezzi (per questa conservazione quanto pagato è certamente un nuovo prezzo)

E' una conservazione davvero notevole e i graffi di conio non influiscono più di tanto sull'assieme, il prezzo è una conseguenza più o meno logica... :P

Ciao, RCAMIL.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se consideri che è si rara, ma non rarissima è stata pagata più del dovuto. Mannaggia al''asta LIve o ... per fortuna !

Sarebbe da analisi il passaggio mentale che mi ha portato a questa moneta; premesso che l'avevo già persa 4 volte tra anno V e anno VI (dettaglio non trascurabile nella psiche del collezionista). Quando ho visto la base ho offerto il doppio. Qundi ho chiamato Del Grande la sera prima dell'asta per portare la mia offerta a 700 € ed alla fine mi sono collegato per l'acquisto. Praticamente l'ho comprata tre volte ! Però mi piace.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente sono riuscito a trovare lo zecchino 1738, ho dovuto aspettare del tempo per riuscire ad aggiudicarmelo ad un prezzo ragionevole ed al tempo stesso in una conservazione accettabile - il primo tentativo alla Montenapoleone 4 nel feb.1984 -. Clemente XII ha battuto varie tipologie di zecchino, non datato, oppure datato 1738 e 1739. Il 1738 deve avere avuto una estrazione piuttosto limitata, infatti, se paragonato agli altri due tipi, è rarissimo. L'impronta di discosta di poco dall'anno successivo, ed ha un rilievo marcato senza presentare bombature ed altre anomalie.

post-682-0-85238100-1328453486_thumb.jpg post-682-0-64262100-1328453533_thumb.jpg

D/ CLEMENS XII - P : M :- 1738 la Religione con il capo in corona di raggi, seduta su nubi, alza la destra con le due chiavi e nella sinistra un tempio.

Rv: DEDIT - PIGNVS stemma ovale sormontato da chiavi decussate parzialmente nascoste, cordoni e fiocchi e da tiara; in alto e colomba raggiata

Taglio rigato obliquo ↓

oro gr. 3,420 mm 22,31

Muntoni 3, CNI 173, Berman 2607, Bellesia oro 276

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto bello, conservazione direi ottimale... :rolleyes:

Sia al diritto che al rovescio appaiono netti i segni di un inizio di frattura del conio, chissà che non sia questa la causa che ha portato a sospendere le coniazioni con questo millesimo, da cui la maggiore rarità rispetto agli altri due.

Qualche mese fa ho acquistato il tipo 1739 (Muntoni 3-a), approfitto per postarne la foto in questa discussione "a tema" ;) :

post-35-0-82530100-1328548530_thumb.jpg

Ciao, RCAMIL.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella moneta ed interessante variante con 1 della data girato all'interno, non credo di averlo mai visto, ho lo stesso conio ma il mio 1 è ... normale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Colgo l'occasione per postare la foto del mio zecchino.

Sarei curioso di conoscere il prezzo "ragionevole" di Picchio ...

Ciao

alberto

post-753-0-35574900-1329342348_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella moneta davvero la Sua; a giudicare dall'eccedenza di metallo, suppongo successivamente alla mia. Per ragionevole intendo il prezzo del 1739 in pari conservazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti a Lei per la sua moneta e l'ottimo acquisto (in questo senso io temo di non essere stato così abile ...). Concordo sul fatto che la mia sia frutto di un conio più logoro. Ma con un conio che si è addirittura logorato, la moneta non dovrebbe essere meno rara ?

Mah ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In teoria si, però del 1739 di conii ne hanno usati di più mentre sembra che per il 1739 sia stato adperato solo il "nostro" di conio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi segnalo nel catalogo di monete italiane - sezione pontificia - CLEMENTE XII è quasi completamente terminato per la zecca di Roma, mancano solo le schede di due tipologie di grossi.

Sarebbe magnifico con i contributi di tutti riuscire a mettere assieme un Corpus di CL XII.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manca il rame per completare Roma, non lo vorremo mica tralasciare !! ;)

Scherzo, hai fatto un ottimo lavoro con oro e argento... provvederò ad aggiungere qualche immagine a breve.

Ciao, RCAMIL.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Supporter

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manca il rame per completare Roma, non lo vorremo mica tralasciare !! ;)

Scherzo, hai fatto un ottimo lavoro con oro e argento... provvederò ad aggiungere qualche immagine a breve.

Ciao, RCAMIL.

Punto debole, il rame non lo colleziono e quindi tendo a dimenticarne l'esistenza. Domani se riesco finisco con l'argento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Domani se riesco finisco con l'argento.

Ho finito i mi piace... spero di ricordarmi per tornarci e votare :)

Grazie Picchio! Bellissime monete!

Non colleziono papali ma son decisamente delle vere e proprie opere d'arte... con foto come le Sue poi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spero al più presto di postare qualcosa di nuovo, non è che ci sia molto in giro, attendo Nomisma ma è luuuunga

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi segnalo nel catalogo di monete italiane - sezione pontificia - CLEMENTE XII è quasi completamente terminato per la zecca di Roma, mancano solo le schede di due tipologie di grossi.

Sarebbe magnifico con i contributi di tutti riuscire a mettere assieme un Corpus di CL XII.

Approfittando della pausa natalizia ho completato Roma con le emissioni in rame ed anche le altre zecche di Clemente XII (Bologna, Gubbio, Ravenna):

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/cat/W-CXII

Il Corpus è pronto... ;)

Ciao, RCAMIL.

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rcamil for President! :clapping:

.. o forse "for Pontifex Maximus"? ;) :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Robertus I Papa,feliciter regnans.Mi prenoto per una piastra! :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?