Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Tutte le attività

Questo elenco si aggiorna automaticamente     

  1. Ultima ora
  2. PriamoB

    Un anno assieme a Voi.

    Grazie di cuore Stefano.
  3. Poemenius

    Romolo Augusto va alla grande

    il piccolo augusto va alla grande ultimamente vi propongo qua una recente apparizione e tenterò di limitare i commenti... https://www.sixbid.com/browse.html?auction=5395&category=170798&lot=4511674 segnalo: che è un semisse...e già questo è strano che è passato in asta nel 1984 e non è entrato nel RIC nel 1994...né altrove…. che il busto non ha nulla a che fare con le coniazioni di Romolo Augusto che la legenda al dritto non ha nulla a che fare con quella al rovescio MA soprattutto, visto che mi manca "Biaggi E., Giustetto G., Spinoni E., Trattato generale di numismatica medioevale, p. 125 (this coin)." vorrei tanto sapere come si giustifica questo tipo di retro, e, udite udite, una marca di zecca SMA(N?) che non si vedeva dal IV secolo…. lascio a voi il parere… falsa tout court o ritoccata da altra moneta del IV secolo?
  4. Saturno

    500 lire caravelle 1961

    E' il contatto con la plastica di alcuni raccoglitori; l'argento forma quella patina verde, dovrebbe essere il rame presente nella lega che lo forma...
  5. sankio78

    Nuovo aiuto

    Sempre grazie Borgo e sempre molto preciso con le id ………
  6. Buongiorno.Quando si parla di “ 1 conio” a quale delle piastre ci si riferisce esattamente? Grazie
  7. Saturno

    Cavalli e caramelle

    e continuo con questo lek albanese,
  8. Saturno

    Cavalli e caramelle

    Partecipo con questo 100 dinar algerino....
  9. Legio II Italica

    Zama , 19 Ottobre 202 a.C.

    Per gli appassionati di fatti militari , in questo Link vengono spiegate molto bene , anche tramite un video , tutte le fasi della famosa battaglia : http://www.arsbellica.it/pagine/antica/Zama/Zama.html
  10. Oggi
  11. Xenon97

    Il "fuoco greco"

    Talmente segreta che se l'artigianato dedicato alla produzione di quest'arma gli scappava qualche parola di troppo rischiava di essere ucciso dagli stessi Bizantini. 😅 Da notare che il primo lanciafiamme moderno è stato inventato nella Grande Guerra, cioè dopo più di mille anni dalla creazione di questo lanciafiamme arcaico.
  12. Silver70

    1805 cosa ne pensate?

    Buongiorno Lukas, come potemmo fare commenti negativi di fronte ad una piastra così ben conservata? Ne passano tantissime sulla rete ma quasi mai cosi ben conservate e questa sembra abbia circolato pochissimo. Ottimo acquisto, complimenti vivissimi. Se proprio vuoi un parere negativo/costruttivo, direi che devi scattare le foto tenendo la moneta parallela alla lente dell'obiettivo, queste foto sono inclinate, quindi non possiamo apprezzare pienamente la bellezza di questo tondello. Come classificazione azzarderei un SPL+ o SPL/FDC, ma attendi anche i pareri dei "luminari borbonici". Saluti Silver
  13. Legio II Italica

    Zama , 19 Ottobre 202 a.C.

    Proprio oggi ricorre il 2220simo anno dalla famosa battaglia di Zama , che in pratica determino' la fine politica e militare della grande Cartagine , nel post tralascio i fatti precedenti e posteriori alla battaglia , mi soffermo invece sul colloquio molto umano che fecero i due grandi rivali Scipione ed Annibale il giorno prima dello scontro nel quale Annibale cerco' invano di venire a patti con il Romano e cercando in tal modo di evitare lo scontro armato ; segue una breve considerazione sull' uso degli elefanti da parte del cartaginese ad inizio battaglia . Occorre anche dire che il luogo esatto della battaglia non e' stato mai individuato con certezza , diciamo che la battaglia si pensa essersi svolta in un punto pianeggiante situato circa a meta' strada tra Naraggara e Sicca , come si puo' vedere nella cartina allegata . Fatta questa breve premessa veniamo ai fatti che precedettero il giorno dello scontro ; Annibale richiamato in patria dall' Italia si trovo' inevitabilmente a dover affrontare Scipione in Africa e sapendo delle sue splendide vittorie militari ottenute in Spagna , della presa di Cartaghena e le vittorie contro il fratello Asdrubale ed anche delle sue innate qualita' diplomatiche ad accattivarsi amicizie , vedi Masinissa , si senti' pronto ad accettare l' incontro con Scipione sperando di contrattare una pace onorevole per Cartagine evitando il protrarsi della guerra con Roma , al che Scipione si oppose e fu battaglia . Questo il testo completo dell' incontro tra Annibale e Scipione riportato da Polibio , il piu' vicino ai fatti , che scrisse essere stato raccontato anni dopo la battaglia da Scipione in persona . I due comandanti si recarono all' incontro da soli accompagnati ciascuno da un interprete , per primo prese la parola Annibale, che cosi' inizio il dialogo : “Io avrei voluto che mai i Romani avessero estese le loro mire oltre i confini d' Italia e che i Cartaginesi non fossero mai usciti dall' Africa : perche' all' uno e all' altro popolo tali domini erano vasti a sufficienza e insomma quasi fissati dalla natura . Pero' al momento che e' scoppiata una guerra tra di noi , prima a causa della Sicilia , poi un' altra per dominio della Spagna , ed infine , sebbene la fortuna ce ne dissuadesse , siamo arrivati al punto che voi gia' una volta siete stati in pericolo di perdere la vostra patria ed ora ci troviamo noi nella medesima situazione , non ci resta altro che chiedere agli dei la grazia affinche' vogliamo far cessare questa guerra . Io sono pronto a farlo , perche' ho sperimentato con i fatti come sia inconstante la fortuna e come basti una piccola e trascurabile circostanza perche' la bilancia penda a favore dell' una o dell' altra parte e la sorte ci tratti come bambini . Io temo pero' molto o Scipione , sia perche' tu sei molto giovane , sia perche' ogni cosa ti e' riuscita favorevolmente cosi' in Iberia come in Africa e finora la fortuna non ti ha mai torto il suo volto , io temo , dicevo , che per queste ragioni tu non creda alle mie parole benche' esse meritino ogni fiducia . Tu comunque considera da una sola cosa che io ora ti diro' , quale sia lo svolgersi delle vicende umane e non voglio ricordarti avvenimenti del passato , ma cose dei nostri giorni . Io sono Annibale , l' uomo che dopo la battaglia di Canne divenne padrone di quasi tutta L' Italia e poco tempo dopo si avvicino' alla stessa Roma , e posto il campo a quaranta stadi dalla Citta' , decideva cosa fare di voi e della vostra terra . Ora sono qui in Africa ridotto a dover discutere con te che sei Romano della salvezza mia e di quella dei Cartaginesi . Proprio in considerazione di questo , io ti consiglio di non insuperbire ma di comportarti nella situazione presente come deve comportarsi un uomo , cioe' scegliere sempre tra i beni il piu' grande e fra i mali il piu' piccolo . Quale uomo prudente vorrebbe avventurarsi in un pericolo come quello che ti e' davanti ? Se vincerai non accrescerai di molto la tua gloria ne' quella della tua patria ma se sarai vinto distruggerai tutte le gesta nobili ed illustri da te compiute in passato . Ma a quale scopo io sto parlando ? Io propongo dunque che i Romani vengano in possesso di tutto cio' per cui abbiamo fatto guerra in passato : la Sicilia , la Sardegna , le provincie della Spagna e i Cartaginesi si impegneranno a non fare piu' guerra per questi possessi . Si tengano inoltre i Romani anche tutte le altre isole esistenti tra l' italia e l' Africa . Credo che queste condizioni daranno ai Cartaginesi la piu' grande sicurezza per l' avvenire ed a te e ai Romani la piu' grande gloria” Cosi' parlo' Annibale a Scipione , forse presagendo in cuor suo l' esito funesto della battaglia poiche' ormai l' esercito veterano e sempre vittorioso in Italia era quasi decimato dal tempo trascorso , altrimenti la sola esperienza ventennale di guerra in Spagna e in Italia non spiegherebbe questa debolezza interiore verso Scipione invitandolo in tutti modi a trattare la pace anche a costo di perdere tutte le vecchie conquiste che ormai non appartenevano piu' ai Cartaginesi ma ai Romani , ed infatti a conferma , Scipione cosi' rispose ad Annibale : “Non furono i Romani ad iniziare la guerra in Sicilia , ne' a quella per la Spagna . Causa di queste furono indiscutibilmente i Cartaginesi . Tu Annibale , lo sai benissimo e gli dei ne furono testimoni (riferimento al famoso giuramento di Annibale) dando la vittoria non a quelli che cominciarono le ingiuste azioni di guerra , ma a quelli che furono costretti a difendersi . Io piu' di ogni altro considero la mutabilita' della fortuna ed ho la massima considerazione per le vicende umane . Perche' se prima della venuta dei Romani in Africa tu avessi lasciato l' Italia e proposte tali condizioni , io credo che avrei avuto ogni speranza di vederle accettate . Tu invece hai lasciato l' Italia contro i tuoi desideri , mentre noi venuti in Africa , siamo diventati padroni di tutto il territorio , e' quindi chiaro che la situazione e ' ora notevolmente mutata . Ma cio' che piu' conta e' che eravamo gia' giunti a patti . I tuoi concittadini , vinti , ci scongiurarono per ottenere la pace , mettemmo per iscritto le condizioni fra le quali , oltre a quelle che tu ora formuli , c' era quella che i Cartaginesi avrebbero restituito i prigionieri senza riscatto , avrebbero consegnato le navi da guerra , avrebbero pagato cinquemila talenti ed avrebbero dato ostaggi in garanzia di adempimento . Avevamo gia' stabilito fra noi tali condizioni e per esse abbiamo mandato ambasciatori al Senato e al popolo romano , anche voi li avete mandati . Noi per comunicare il nostro assenso , voi per chiederne la ratifica . Il Senato approvo' il trattato ed anche il popolo romano diede il suo consenso . Ma i Cartaginesi ottenuto cio' che volevano mancarono ai patti e ricorsero al tradimento , Che c'e' piu' ora da fare ? Tu ora mettiti al mio posto . Dobbiamo togliere le piu' gravi condizioni gia' imposte perche' essi siano premiati della loro slealta' e insegnino a quelli che verrano a violare la fede e i patti stretti coi benefattori ? O perche' ottenuto cio' che richiedono ce ne siano grati ? Non appena ebbero ottenuto supplicando quello che volevano , appena poterono fondare su di te una lieve speranza ci trattarono da nemici . Stando cosi' le cose si potrebbe parlare di pace al popolo romano solo con l' aggiunta di di nuove e piu' gravi imposizioni , non e' assolutamente il caso di togliere qualcosa alle condizioni gia' stabilite . Quale conclusione avra' quindi il mio discorso ? Che voi e la vostra patria vi arrendiate a nostra discrezione oppure che ci vinciate in combattimento” Polibio , Storie , libro XV , 6-8 Polibio seppe del contenuto dell' incontro tra Annibale e Scipione direttamente da Gaio Lelio , intimo amico e stretto collaboratore di Scipione , per intenderci quello che fu Agrippa per Ottaviano , il quale racconto' a Polibio molti fatti della vita di Scipione tra cui il racconto dell' incontro , fatti che Polibio riporto' integralmente nella sua opera storica . Come si puo' capire , in base al dialogo tra i due personaggi , il cui contenuto puo' essere ragionevolmente veritiero nel contenuto , entrambi rimasero fermi sulle loro convinzioni : Annibale da ottimo generale era ben consapevole dell' inferiorita' militare rispetto a Scipione , ormai i suoi superstiti veterani d' Italia , il nerbo del vecchio ed attuale esercito , erano pochi e invecchiati , per questo tento' in tutti i modi di venire a patti con Scipione , Scipione da parte sua rigetto' contro Annibale la responsabilita' della guerra ed ora che era giunto al passo finale non intendeva fermarsi ma concludere vittoriosamente la guerra ; comunque il dialogo tra i due denota un rispetto reciproco e quasi una amicizia velata e reciproca tra i due generali che nascostamente si ammiravano a vicenda . L' utilizzo minimo di ben 80 elefanti nel corso della battaglia di Zama denota la consapevolezza dell' inferiorita' militare di Annibale rispetto all' esercito di Scipione e pur sapendo Annibale che ormai i Romani dai tempi di Pirro sapessero ben difendersi dalla carica degli elefanti , se ne servi ugualmente sperando nel miracolo , ma i Romani aprendo i varchi tra le Legioni schierate fecero disperdere nei corridoi liberi la carica iniziale degli elefanti nella pianura , senza arrecare alcun danno agli uomini ; il resto della battaglia e' noto e le cartine con le fasi della battaglia parlano meglio delle parole . L' esercito di Annibale fu completamente distrutto e Annibale con un pugno di uomini fuggi ad Adrumeto .
  14. Ross14

    Analisi con microscopio delle monete romane

    Qualcosa penso di sì...tuttavia i consigli di un esperto sono sempre molto graditi.
  15. Buongiorno jonnymatrix, al post 33 il Prof. Magliocca ha sintetizzato anche il mio pensiero. Da collezionista mi sono limitato a giudicare solo la valutazione economica e la mia esperienza sul "campo" della piastra del 1791 - 1° conio- . Saluti Michele
  16. credo sia davvero difficile da identificare, ma ci provo lo stesso.. sul retro sembra esserci la figura di un toro o qualcosa di simile
  17. Alessandro C.

    Asse di Seiano

    Buonasera a tutti (o forse meglio dire buonanotte, vista l'ora). Spulciando nella prossima asta Rauch mi è capitato di trovare qualcosa che, a mio avviso, è veramente eccezionale sia dal punto di vista numismatico, sia da quello storico, sia per una questione che è prettamente legata ai luoghi in cui sono nato. La moneta è la seguente: Riporto la descrizione del venditore: HISPANIA. Tarraconensis. Bilbilis. Tiberius 14-37. As (12,53 g), Lucius Aelius Seianus, 31 n. Chr. Av.: TI CAESAR DIVI AVGVSTI F AVGVSTVS, Kopf mit Lorbeerkranz n.r. Rv.: MVN AVGVSTA BILBILIS / TI CAESARE V [L AELIO SEIANO] (teilweise in Ligatur), Lorbeerkranz, im Inneren des Kranzes COS. RPC I 398. Der Name von Seianus wurde als Teil seiner damnatio memoriae getilgt. Eine historisch interessante Münze.sch.(D) Per quanto concerne l'aspetto numismatico sono un po' carente, comunque la moneta dovrebbe essere un asse provinciale battuto sotto Tiberio a Bilbilis, in Spagna, intorno al 31 d.C. Al rovescio sono riportati i nomi dei due consoli tra cui figura quello di Lucio Elio Seiano. Seiano, in breve, è stato prefetto del pretorio sotto Tiberio e, durante gli ozi di questo a Capri, ha anche tenuto le redini della politica imperiale per diverso tempo. All'apice della sua carriera politica cadde in disgrazia presso le autorità romane, venne destituito e condannato a morte per volontà dello stesso Tiberio; fu anche condannato alla più terribile delle pene: la damnatio memoriae. Se si osserva il rovescio, infatti, si potrà notare come, da ore 2 a ore 5, manchino le iscrizioni proprio in corrispondenza del nome del console "maledetto". Tuttavia la cosa più significativa per me è il fatto che Seiano è stato un mio compaesano, anzi il più illustre dei miei compaesani nei secoli. E ciò che più mi rattrista è che al massimo 30 persone del mio paese sanno effettivamente, anche un minimo, chi è stato e cosa abbia fatto.
  18. Papillon

    Andorra 2017

    1 e 2 cent oggi sono venduti a 25€ ... Quindi si vede che la tiratura non dovrebbe essere così esigua!
  19. Papillon

    San Marino 2018

    Concordo, non mi trasmettono nulla, però le ho richieste ugualmente...!
  20. Ieri
  21. Tinia Numismatica

    Analisi con microscopio delle monete romane

    Bellissimo strumento, ma poi sai cosa cercarci?
  22. Meleto

    Cavalli e caramelle

    10 e 5 cent Spagna 1941 1945 20 corone Repubblica Ceca 2012
  23. Meleto

    Cavalli e caramelle

    Allora come anticipato nell'altra discussione provvedo ad allegare i miei "cavalli" 1 pfennig Brunswick 1851. 5 schilling 1966 Austria
  24. Tinia Numismatica

    MG Terina: storia di un conio

    Recut vuol dire reinciso, e questo comporta una asportazione del metallo dal conio , asportazione che si trasforma in una aggiunta nell’oggetto coniato. Quindi si possono ingrandire dei particolari in un conio( lavorazione in togliere) ma non si possono ridurre ( lavorazione in mettere) Per cui non è possibile eliminare una rottura di conio intervenendo sullo stesso in togliere( recutting) ma lo si potrebbe fare solo aggiungendo metallo nel conio, cosa impossibile per le tecnologie dell’epoca che non contemplavano la saldatura autogena a temperature prossime alla fusione( senza scomodare le ovvie deformazioni a cui sarebbe stato sottoposto il conio così scaldato)
  25. Re di denari

    500 lire caravelle 1961

    Avevate ragione... Moneta da 3 euro.... Tolto il verde con il limone sono comparsi una miriade di graffi che prima non vi erano.... Erano ofuscati dal verde in superficie.... Ma perché si forma quel verde?
  26. ak72

    Id. Monetina

    Usa un disegno 😉
  27. Meleto

    1 pfennig Brunswick

    @littleEvil purtroppo non avevo visto quella discussione... ma adesso provvedo subito ad aggiungere la mia moneta! Devo dire che mi sono sempre piaciute molto quelle discussioni "a tema" per esempio questa sui cavalli o altre simili poiché permettono di fare una raccolta molto variegata tra stati, epoche e tagli di diverse monete...un po' una diversa prospettiva di collezione che riesce ad accomunare monete altrimenti molto distanti. Comunque complimenti per la tua moneta davvero stupenda..io purtroppo per scarsa disponibilità economica non mi metto troppo a cercare l'alta qualità quanto piuttosto la tipologia (o la rarità nel caso del ducato di Milano che colleziono), a volte nelle ciotole compro anche monete incredibilmente consumate (in B) se costano molto poco e mi accontento di quelle, se mi mancano, considerandole pur sempre come oggetti vissuti, con un loro fascino nei rilevi lievigati dalla circolazione e dalle molte mani per cui sono passati.. tuttavia devo ammettere che una moneta in uno stato di conservazione così sembra sempre un piccolo cameo.
  28. Ase84

    Un pavimento centesimato.

    bella l'idea, ma credo che dopo una settimana avrei voglia di cambiare pavimento, mi sembra noioso. Piuttosto metterei, incollata dentro una piastrella, una moneta per far chinare gli amici facendogli credere di avere trovato una moneta.
  1. Mostra più attività

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×