Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Tutte le attività

Questo elenco si aggiorna automaticamente   

  1. Ultima ora
  2. A me, invece, è successo il contrario. Ho acquistato per due volte banconote dallo steso venditore, la prima volta, come previsto, me le ha spedite per raccomandata, e non ho dovuto pagare nient'altro, la seconda, per errore (dice lui) me le ha inviate per posta ordinaria, come fa per le spedizioni per gli USA, e all'arrivo ho dovuto versare al postino 21 euro e spiccioli, pari al 30% del valore dichiarato di circa 70 euro. Ulteriore dimostrazione che è solo questione di petronius
  3. Valutazione

    Good morning Ladies and Gentlemans ho contattato il Sig Daniele il quale mi ha venduto le monete "Ebayer" , e gli ho chiesto se poteva darmi il contatto telefonico del sig Muschietti per chiedere chiarimenti riguardo la perizia! la risposta e stata veloce ,e mi e sembrato anche onesta ! lui dice che gli e` sembrato anche ha lui un po strano il sigillo delle monete , e crede che il sig Muschietti abbia fatto solo un certificato di garanzia riguardo l'originalità delle monete, anziché fare una formale perizia ! ho comunque contattato il Sig Muschietti telefonicamente, e mi ha chiesto di mandargli delle foto tramite email ,che ho già fatto , e mi rispondera` nel pomeriggio.. QUESTO E IL MESSAGGIO DEL SIGNORE CHE MI HA VENDUTO LE MONETE. Ciao Antonio,il negozio del perito Muschietti è in Piazza XX Settembre 9 a Udine (UD) - il telefono 335 - 7746544 (ha solo il cellulare).Riguardo alle monete, io infatti ho scritto nell'inserzione che la moneta è stata solo sigillata dal perito che ne conferma l'autenticità per conto terzi essendo le monete non di sua proprietà. Io avevo chiesto la perizia a Muschetti e sinceramente non so perchè ha fatto un lavoro come questo. Mi sono rivolto a lui in quanto ha molta esperienza ed è l'unico che offriva il servizio di autentica nella mia zona.Se ha dei chiarimenti in merito lo provi a chiamare e mi faccia sapere se risolve la questione.Cordiali salutiDaniele
  4. Ho sottoposto quest' articolo ad alcuni studiosi di monetazione sabauda , valida la parte storica gran perplessita' sulle sulle attribuzioni fatte
  5. Evidentemente, non mi sono espresso bene. La mia idea è che il mercato abbia semplicemente creduto ad un "ritorno allo stato originario" della moneta, ovvero prima dell'applicazione di una patina grassa e scura su una moneta già con un buon cv. E' quello che l'intervento lascia intendere. Il dato, quindi, non lo vedrei tout-court come un ennesimo sdoganamento del ritocco. Che poi vi sia scetticismo sull'intervento e sul fatto che questo si sia limitato alla pulitura di una patina artificiale con la scoperta di una "riverine patina" sottostante, è un discorso diverso. Le argomentazioni sono state esposte in maniera esaustiva, figuriamoci. Che poi il mercato in questo caso sia stato "credulone" è un discorso ancora diverso. Non mi limiterei però ad interpretare questa vendita come il solito bello a tutti i costi. Saluti.
  6. Ottimo Francesco e grazie, è importante anche leggere qualche parere su questa novità che comunque merita riflessioni da ogni prospettiva. Io mi sono dichiarato contrario in altra discussione e quindi in sintonia, certamente ogni parere sarà benvenuto, poi il collezionista, il commerciante valuteranno. Approfitto visto che sto scrivendo per altre due riflessioni, una di complimenti per il prossimo Convegno Numismatico di Napoli, ormai realtà consolidata e importante e alla quale in tanti dedicate tempo, passione e dedizione, quindi un grande bravi ! Ultima riflessione, visto che ti vedo in gran forma anche di penna , perché tu o chi per te del circolo Partenopeo non mandate per mail al Circolo Bergamasco una breve relazione da leggere il 21 ottobre a Bergamo al primo Congresso Nazionale dei Circoli ? Come è nato, le origini pregresse su cui riparte, iniziative, soci, giovani, pubblicazioni, proposte, coordinamento eventi come le date, futuro della numismatica, tematiche da libro, ma bastano anche due o tre pagine anche per dire ci siamo oggi e in futuro, in fondo siamo tutti nella stessa barca e la tematica è il futuro e la sopravvivenza di queste realtà che poi in fondo sono la numismatica vicina alla gente e agli appassionati, sosteniamole, un abbraccio, Mario
  7. La mia biblioteca è a vostra disposizione..... Splendida iniziativa
  8. mi associo...
  9. spero tu non l'abbia preso a palate! (anche se forse se lo meritava)
  10. Azz, post di evasori! (contrabbandieri?) PENTITEVI!
  11. Grazie a Giovanni Santelli e ad Alberto Campana per averci spiegato, in maniera chiara ed argomentata, che questa moneta è in realtà una dracma e non una litra.
  12. SICILY, Syracuse. Timoleon and the Third Democracy. 344-317 BC. AR Diobol or 1½ Litrai (12mm, 1.25 g, 6h). Attic or litra standard. Head of Athena facing slightly left, wearing triple-crested Attic helmet and pearl necklace; ΣYPAKOΣ-[ION] at sides / Nude youth on horseback right; star to left. Nanteuil 372 = Sambon, March 1923 (Picard), lot 330 = Sambon & Canessa, December 1907 (de Ciccio), lot 391; Leu 81, lot 114 = Leu 2, lot 118; M. Ratto, May 1935, lot 205; otherwise unpublished. Good VF, toned, minor surface roughness. Extremely rare, one of four published examples.From the collection of the MoneyMuseum, Zurich. Ex Münzen und Medaillen AG 88 (17 May 1999), lot 99; Münzen und Medaillen AG FPL 602 (November/December 1996), no. 29.This issue is truly enigmatic. It appears to mimic the issue of Athena/horseman hemidrachms struck on the Attic standard during the time of Timoleon and the Third Democracy (cf. SNG ANS 519–22), but there are two significant differences. The hemidrachms have three dolphins around the head of Athena, and they weigh between 1.75 and 2.15 grams. The four published pieces of the present issue weigh between 1.25 and 1.36 grams. The consistent light weight and absence of the dolphins suggest that these are not simply hemidrachms of light weight. Another possibility (posed in Leu 81) is that these are hemidrachms on the Corinthian standard that was also used at that time at Syracuse, but hemidrachms on that standard are well known, and use typical Corinthian types: female head/forepart of Pegasos. The suggestion by Leu, that this might have been an early Corinthian standard hemidrachm issue that was too confusing due to its similarity to the Attic hemidrachms and was quickly replaced, is not convincing. Another possibility is that this is an issue struck on the litra standard (as cataloged in Nanteuil), which was also used during this period. Theoretically, these would be equal to 1½ litrai. Moreover, the known dilitrai used a horse type on their reverses, and their field markings suggest they were issued contemporary to the Attic hemidrachms. The star on the reverse of the present issue also suggests they were contemporary to the Attic hemidrachms and dilitrai. What is equally plausible, given their weight, is that these coins represent an issue of Attic diobols that were struck alongside the Attic hemidrachms with similar types. IMMAGINE: PARTICOLARE DEL FREGIO DEL PARTENONE
  13. Lista espositori convegno numismatico partenopeo 22 – 23 settembre 2017 Hotel Mediterraneo Via Ponte di Tappia, 25 – 80133 Napoli (a pochi passi dalla Posta Centrale o piazza Municipio e dalle stazioni della metropolitana Toledo o Municipio) Stefano Palma – Scorzè (VE) Neacoins – ACM aste - Napoli Nomisma SPA (Repubblica di San Marino) Numismatica Salentina di Esposito (Tricase - LE) Abafil (MI) Gaetano Scuotto Numismatica (Pomigliano D'Arco – NA) L’Angolo dell’antico Numismatica (Sparanise - CE) Lucio Raponi (Majolati Spontini - AN) V.L. Nummus – Adamgasse Innsbruck (Austria) Sintoni Numismatica – Forlì Re Mida di Palladino Maria Dafne (Campobasso) Numismatica Rennella (Aversa - CE) Numismatica Marcoccia (Frosinone) Sergio Aiello (Napoli) Numismatica Moruzzi (Roma) Hatria Numismatica di Christian Andreani (Giulianova - TE) Marcoccia Alessandro – Frosinone Giovanni Arnone – Casalnuovo (NA) Trinca Sante (Albano Laziale - RM) Numismatica Eugenio De Angelis (Roma) Numismatica Stefano Ferrucci (RA) Maurizio Saletta - Palermo Michele Lo Tauro – San Michele di Ganzaria (CT)
  14. Da notare che queste monete riportano il nome dello stato emittente nella vecchia grafia francese (GUERNESEY). Quella inglese, attualmente in uso sulle monete, è priva della seconda lettera "E" (Guernsey).
  15. La moneta ha circolato, ha una patina carina, per me è un BB+, il valore commerciale è 10-15 euro. Saluti
  16. Oggi
  17. Questa è autentica @Sciox, è un bel Cappellone, complimenti.
  18. Molti appassionati di monetazione sabauda mi hanno chiesto notizie su questo nuovo volume : Luigi Castellana La monetazione dei Conti di Savoia da Umberto Biancamano a Amedeo VIII , Genesi Politica , Finanza Si tratta di una opera stampata privatamente e distribuita in pochissime copie dal suo stesso autore. Questo testo sara' disponibile per la lettura presso la sede del Circolo Numismatico Torinese a partire da Ottobre
  19. Come venne detto nel 2002: le banconote con la "X" sono passate da esserle più rare (sostitutive) a quelle più banali (emissioni della Germania). Il contrappasso
  20. Che bella patina ha il bronzo della collezione Virzì. Un gran bel pezzo..
  21. Legal tender è la traduzione inglese di "corso legale" Le sterline hanno tutte lo stesso valore ma circolano in pratica solo nella zona di emissione, ad eccezione delle emissioni della Bank of England che circolano e sono accettate dappertutto. Una banconota inglese non verrà mai rifiutata da nessuno, mentre un inglese può rifiutarsi di accettare un biglietto scozzese o irlandese. Per quel che ne so le banconote di Jersey, Guernsey, Isola di Man, Gibilterra non circolano proprio al di fuori delle zone di emissione. Non sono mai stato in Scozia e, personalmente, ho maneggiato e avuto di resto le sterline scozzesi solo una volta, a Leeds (nord dell'Inghilterra). A Londra non ho mai ricevuto né visto banconote scozzesi nè nord-irlandesi; l'unica cosa non-inglese che ho trovato a Londra è stata una monetina da cinque pence di Jersey (gli spiccioli, a differenza delle banconote, sono tollerati, considerato il valore minimo e le dimensioni identiche). Ricordo che, sempre a Leeds, chiesi ad una filiale della Bank of Ireland se avesse le proprie sterline: mi venne risposto che per le sterline nord-irlandesi dovevo andare, appunto, in Irlanda del Nord... in Inghilterra avevano solo quelle inglesi
  22. Molti appassionati di monetazione sabauda mi hanno chiesto notizie su questo nuovo volume : Luigi Castellana La monetazione dei Conti di Savoia da Umberto Biancamano a Amedeo VIII , Genesi Politica , Finanza Si tratta di una opera stampata privatamente e distribuita in pochissime copie dal suo stesso autore. Questo testo sara' disponibile per la lettura presso la sede del Circolo Numismatico Torinese a partire da Ottobre
  23. Perfetto grazie mille della tempestiva risposta
  24. Il sottofondo della moneta è di Mazzarino. Se fosse lui il venditore non corri rischi. Se non è lui diffida!!!
  25. Dubito fortemente che se tu l'acquisti ti arrivi la moneta presente in foto. Purtroppo anche continuare a ripeterlo, soprattutto su internet, serve a poco e lo so bene. Chi cerca l'affare con le monete, quasi sempre lo fa fare agli altri. E forse gli ci vorranno 20 anni per capirlo, se lo capisce.
  26. è un peso di Carlo V (1535-1553)-Mazza 81- pesava il testone, devi girare il peso descrizione= le colonne d'ercole annodate da fascia,tra 2-8 (28 soldi)
  1. Mostra più attività

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?