Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Tutte le attività

Questo elenco si aggiorna automaticamente     

  1. Ultima ora
  2. Beh qualche grammo se lo sono ammucciato.. Effettivamente sembrerebbe alquanto liscino... Anche se non ho visto tutte le angolazioni.. Se fosse fuso mica male..
  3. Mi ha fatto molto piacere partecipare all'evento, è stato molto istruttivo anche per il modo semplice di spiegare le cose da parte del Signor Fiorenzo Catalli e della Monica @monbalda, sono riusciti benissimo a far capire l'argomento anche a persone come me poco preparate. La mostra numismatica mi ha colpito, curata benissimo, tutte le teche con lente, una luce che permette di vedere le monete fin nei loro dettagli più piccoli, e per finire quel programma sviluppato con il CNR con un monitor che ci permette di vedere tutte le monete a diritto e rovescio, poterle ingrandire, e cambiare un'infinità di luci per poter apprezzare in modo diverso tutti i particolari è una cosa che non avevo mai visto. Infine dico che in Italia non siamo messi bene, spesso vedendo come sono tenuti i nostri beni pubblici prende il sopravvento il pessimismo, ma quando ci troviamo davanti a cose splendidamente tenute come a Palazzo Blu si risolleva il morale e si inizia nuovamente a ben sperare. Il Simoneschi può esser ben soddisfatto ed orgoglioso di come sono tenute, trattate, ed esposte le sue cose!
  4. eracle62

    Indimenticabili anni '80

    Si torniamo a casa era l'86, quell'anno mio malgrado dopo i rinvii dovuti agli anni di università mi tocco partire per la naia..mio malgrado stavo benissimo dov'ero.., usciva questo pezzo mica male..
  5. mascherato

    valore?

    questa e' la sezione cartamoneta va bene?Nessuno sa quanto puo' valere?
  6. Matteo91

    LA SAGA DELL'ARGENTO SPAGNOLO

    Riprendo questa discussione, con particolare riferimento alla frase che ho quotato, per riportare qualche riflessione dal libro di Graeber, Debt: the first 5000 years. In estrema sintesi, Graeber racconta che nel corso della dinastia Ming la Cina abbandonò la moneta cartacea, imponendp allo stesso tempo l'obbligo di pagare le tasse in argento. Questo fece aumentare la domanda interna di argento, che doveva essere in gran parte importato dall'Europa. L'Europa, d'altro canto, importava quantità sempre maggiori di merci cinesi che venivano scambiate prevalentemente proprio con argento. La domanda cinese avrebbe dunque drenato gran parte di quell'argento in Asia, impedendo una massiccia produzione monetaria destinata all'uso locale in Europa. Si riscontrerebbero, infatti, in molti paesi del vecchio continente una carenza di circolante. Riporto qualche passaggio dal libro di Graeber: il testo è facilmente scaricabile dal web (sia tradotto che in lingua originale).
  7. Oggi
  8. Brios

    Moneta antica

    250 prestazione divina
  9. giorgio28

    Moneta da identificare 1

    È proprio lei! Grazie@mariov60
  10. Salve ragazzi mi dareste vostro illustre parere..?Grazie in anticipo....
  11. monbalda

    Toscana Picciolo Comune di Pisa

    Un caro saluto MB (non so perché ma dopo l'inserimento del nome utente il sistema non mi consente più di digitare nulla)
  12. chievolan

    Moneta antica

    Bellissima ...........
  13. monbalda

    Toscana Picciolo Comune di Pisa

    Caro @margheludo ti ringrazio per la pronta risposta: anche io in relazione al punto piccolo in legenda di primo acchito ho pensato a qualche picciolo aquilino lucchese ma quello che vedo dentro l'anello della P (almeno nella foto postata: si potrebbero avere altre foto con luce radente da varie direzioni ?) non mi convince del tutto, e nel caso mi farebbe pensare forse ad un picciolo di Luca post 1369, anche se nei pesi alti della serie, che sono più rari. Del resto gli aquilini di Lucca secondo le mie ricostruzioni (ma ci sono documenti in proposito, purtroppo da tempo ignorati) non sono stati coniati durante la dominazione pisana ma cominciano con Castruccio Castracani, e gli esemplari pisani con il segno "lo" fanno parte del gruppo di emissioni post 1370 ma si collocano dopo le altre serie con le singole lettere gotiche e quindi vanno collocati qualche anno più tardi. Quindi forse non avrebbe avuto molto senso sovraconiare (e bisogna vedere quanti ce ne erano ancora in circolazione) i piccioli aquilini lucchesi degli anni venti e trenta del Trecento, quanto forse i nuovi piccioli lucchesi post 1369/1370 che entravano in città. Se vedete nel mio studio a pp. 151 e 152 in alto si parla delle nuove coniazioni di piccioli (tra le altre monete) a Pisa tra 1370 e 1371 - e che appunto io ho identificato con le serie con lettera gotica e anche con il "lo" - misura seguita da una provisione degli Anziani di Pisa che vieta la circolazione nello stato pisano dei (nuovi) piccioli lucchesi perché in svalutati rispetto alle correnti coniazioni di Pisa e di Firenze. Un'altra possibile direzione alla quale guardare altrimenti per quegli anni e quelli immediatamente precedenti è Firenze (piccioli emessi dal 1329 fino al 1347, ma probabilmente ancora fino al 1367 secondo le numerose varianti individuate da Guasti; per l'inquadramento storico si vedano gli studi di Cipolla sulle guerra dei quattrini ma anche dei piccioli tra Pisa e Firenze in quel periodo) e in questo caso forse tornerebbe meglio quello che si intravede nella P e si potrebbe gisutificare anche il punto se non come interpunzione come parte del fiore che in queste serie fiorentine taglia la legenda in alto. Ma non so se effettivamente le dimensioni possono tornare (non ho fatto la prova grafica). In attesa magari di qualche altra foto che possa essere più dirimente da parte di @Zenzero
  14. dabbene

    Letture discussioni nel tempo

    Fare riflessioni su questi temi a volte può portare a delle generalizzazioni ma comunque qualche dato risulta lampante. Indubbiamente l’euro e’ il grande protagonista teniamo conto che poi partiamo col forum dal 2004 e che indubbiamente e’ spesso ,anche tra i giovani, la monetazione di partenza e un mezzo tecnologico come questo che si avvicinava e si avvicina ai giovani, e’ Immediato, facile per la sua natura. Fa piacere vedere il grande risultato che continua anche oggi la discussione sui libri di numismatica, buon viatico che fa pensare che in fondo i bibliofili ci sono e che oltre le monete anche i libri sono essenziali nel processo di conoscenza e apprendimento. Il medievale, che conosco e frequento, stupisce per l’interesse che certe discussioni hanno suscitato e che comunque rimarranno nel tempo per tutti. Monetazioni difficili, e forse per questo, hanno richiesto tanti post, tante domande, tante riflessioni, il difficile che cerca di trovare la luce su un mezzo come questo che però trova un mare di monete postate e divulgate per tutti per una numismatica più comprensibile e accessibile. Altrettanto si potrebbe dire per una discussione che iniziai io tra l’altro semplicemente per supportare un evento come preparazione allo stesso e diventato poi di fatto un album, a detta anche degli addetti ai lavori, un incredibile spot per una moneta come il grosso, moneta medievale vista in tutte le zecche nelle sue prime coniazioni e con straordinari esempi donati dal nostro collezionismo. Queste sono solo alcune riflessioni, di certo Lamoneta, ormai una Wikipedia della numismatica, lascia a tutti una mole di discussioni che copre col tasto cerca praticamente tutto.... Queste sono le mie di riflessioni ...di certo ci può essere molto da dire e da ricordare su discussioni che molti hanno vissuto e che rappresentano i fiori all’occhiello di Lamoneta ...
  15. gigetto13

    Assedio Famagosta

    adelante Luciano!!!
  16. mariov60

    Moneta da identificare 1

    Si tratta di un obolo episcopale di Arles https://www.cgb.fr/provence-archeveche-darles-monnayage-anonyme-obole-ttb-tb-,bfe_301334,a.html ciao Mario
  17. Buonasera, scrivo in questa sezione perché non so con certezza se questa moneta sia greca o romana. Ho visto, in un museo, in una teca di monete di varie epoche, questa moneta d'argento (di cui ho potuto fotografare solo un lato). Mi ha molto incuriosito per la sua bellezza e mi piacerebbe saperne qualcosa di più: ad esempio é ellenistica? O orientale come quelle intorno? Cosa raffigura l'altro lato? Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto Stefano
  18. rorey36

    Questa non riesco a spiegarmela...............

    Il von Aulock è uscito nel 1974. Da allora un discreto numero di bronzi lici è apparso sul mercato ed è quello che sto cercando di fare per mio uso : aggiungere ai 340 elencati tutti quelli che trovo. Non ne verrà nulla di completo anche perchè nelle mie ricerche c'è un vuoto di 26 anni (1974/2000) che non è coperto da acsearch. Devo cercare cataloghi del periodo su ISSU e sfogliarli. E' un lavoraccio. La moneta postata è inedita al rovescio, come ho scritto, mentre il D/ è molto simile al n. 97 (purtroppo la foto è "d'epoca"). A differenza dei bronzi di altre regioni quelli lici si vedono raramente sul mercato e quando ci sono costano caro. Io ho aggiornato il catalogo Troxell delle dracme della Lega (2° periodo , 1a serie) quelle più interessanti storicamente. Troxell ne aveva 167, io ne ho aggiunte 320 per un totale di 487 di cui 120 nei musei e 367 in collezioni private (71 nella mia). Sono mesi che non ne vedo in giro. Anche le dracme sono piuttosto rare e per fortuna siamo in pochi a collezionarle. Ringrazio @gpittiniper la spiegazione dell'enigma. Infatti Apollo sembra minacciare (bonariamente ?)Ermes con il ramo d'alloro che mi sembra alquanto nodoso... Se avrò altri enigmi da sciogliere mi rifaccio vivo.
  19. bel pezzo,ne ho un esemplare anch'io ma con la lettera T davanti al busto...
  20. Pietro quanto pesa ?
  21. miroita

    Moneta da identificare 1

    Le foto non aiutano assolutamente, sono praticamente illeggibili (almeno per me). Comunque, in base alle indicazioni fornite "+ARCHI[...]PI • (forse tra ARCHI e PI si pone una S sdraiata)" potrebbe trattarsi di una moneta (denaro) di Ravenna. Se riesci a postare foto migliori, .....
  22. Alex0901

    Follis Eraclio Zecca di Gerusalemme

    Buonasera a tutti! Mi piacerebbe porre alla vostra attenzione questo particolare follis di Eraclio, battuto nella zecca di Gerusalemme; non essendo ancora un grande esperto di questa monetazione, ed essendo questa moneta estremamente rara, nutro seri dubbi sull'autenticità di questo pezzo: me la confermate? In ogni caso, mi farebbe piacere avere notizie su questa monetazione, in quanto non è un tema molto trattato online. Cari saluti, Alessandro.
  23. falanto

    Filatelia valori bollati

    vero, siete sempre corretti nel rispondere, alle domande che vi cerchiamo, un grazie veramente da parte mia è credo anche dagl'altri che sempre ci date scuola su ciò che chiediamo, detto ciò- chiamo tesori perchè li sento come portatori di storia, poi sapevo che nn erano molto cuotati in valuta. Il 20 cent. del francobollo anche lui nn è cuotato, però credo che siano ancora ben leggibili per tempo che anno- e quello che anno passato anche loro, un periodo di storia da non dimenticare- o un po di valori bollati da caricare e da vedere se vale come collezione, per sapere qualcosa- qualcuno di essi sono con vari timbri di un epoca passata.
  24. Quindi potrebbe essere una moneta a getto/cola ? ... All'epoca del volume sul rame di Ferdinando IV di Borbone...lessi qualcosa sul 10 Tornesi, proprio a tal proposito..... mi sembrò un progetto mai realizzato....ma.....mai dire mai con Napoli. @gennydbmoney, vai a pag. 6 del volumetto e leggi attentamente; il documento dice: giacché però la straordinaria “doppiezza” che le due progettate monete dovranno avere, non ammette ne l’uso delle staffe ne quello del taglietto, l’appaltatore sarà quindi costretto a farle a getto, ma questo richiede una considerevole spesa”.
  25. nikita_

    Indimenticabili anni '80

    E tornando a casa nostra, una canzone assai simpatica dei primi anni '80.
  1. Mostra più attività

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×