Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Classifica


Contenuti più popolari

I contenuti con la più alta reputazione dal 24/12/2018 in tutte le aree

  1. 9 punti
    Nelle campagne sottostanti l' antichissimo abitato di Boville Ernica situato nei Monti Ernici nel basso Lazio , fu trovato un bellissimo sarcofago paleocristiano tardo romano ; nella cornice superiore del sarcofago e' raffigurata una scena che assomiglia molto alla classica rappresentazione del Presepio con tanto di Cometa sopra il Bambinello , secondo altre interpretazioni il Bambinello non sarebbe altro che la rappresentazione del defunto qui sepolto . Sfogliando il link sottostante si legge la storia e la descrizione di questo sarcofago . http://www.multimediadidattica.it/wp-content/uploads/2016/02/IL-SARCOFAGO-PALEOCRISTIANO-DI-BOVILLE-ERNICA-1.pdf In foto il sarcofago e il particolare con la stella e la mucca con l' asino . In quest' altro link alcune altre rappresentazioni religiose di adorazioni e presepi in X secoli di storia . https://antonioguida.wordpress.com/2017/12/08/nativita-adorazioni-e-presepi-tra-iii-e-xiii-secolo/
  2. 8 punti
    Buongiorno a tutti, in questi giorni ho provato a realizzare un foto libro per catalogare le mie Piastre. Il risultato di questa prova lo potete vedere nelle foto qui sotto..è sicuramente migliorabile (vanno eliminati i profili quadrati attorno alle monete), vanno aggiunte più info ecc.. Siccome tengo tutte le mie monete in una cassetta di sicurezza sto cercando un modo per poterle ammirare in comodità. Questo libro di 28 Pagine creato online mi è costato circa 28 Euro, il progetto rimane online così posso aggiornarlo con nuove pagine, foto migliori, descrizioni più accurate ecc.. Che ne pensate? Avete già utilizzato questa tecnica? Grazie in anticipo a chiunque voglia dare qualsiasi suggerimento. Cordiali Saluti e Buone Feste Silver
  3. 8 punti
    Come in ogni ambito l'esagerazione fa male, ed anche in numismatica è così. La "moda dell'eccezionale" ha causato un'inflazione di tale termine, sopratutto perchè il più delle volte viene usato impropriamente. Senza fare di tutta l'erba un fascio, definire una tal moneta con tale appellativo secondo me non c'è nulla di male, ma a patto che se ne motivi la natura dell'eccezionalità e che non rimanga confinata nel caso della conservazione (appunto come scriveva sopra @Monetaio) Aggiungo un dettaglio per ampliare meglio il concetto; Per monetazioni precedenti, anche un BB potrebbe avere un carattere di eccezionalità. Ad esempio, un tondello largo e regolare, senza difetti di conio e con una buona battuta. Senza andare troppo indietro nel tempo, simili casi si possono riscontrare anche per una banalissima piastra da 120 Grana di fine '700 o della prima metà dell'800 del Regno di Napoli. Insomma, ci vorrebbe quel minimo di buon senso... che diventa sempre più raro da trovare (specie se ci sono interessi e soldi di mezzo) Allego un esempio, di una piastra del 1838. Totale assenza di difetti, e conservazione da urlo. In questo caso, eccezionale ti viene fuori da se
  4. 8 punti
    DE GREGE EPICURI @M94Mi sembrano domande molto sensate,anzi assolutamente fondamentali. Ti rispondo in breve, poi altri aggiungeranno. 1.Morto un imperatore, le monete restavano assolutamente valide e spendibili: erano garantite dallo stato romano, non dal singolo imperatore. Si dice che, a volte, ci sia stato un certo ritiro delle monete nei casi di "damnatio memoriae", ma non ci sono prove nè documenti scritti (es. decreti del Senato) in merito, mentre molte statue venivano effettivamente mutilate. 2.Dopo le riforme: dipende.Con la riforma di Augusto, non sembra che le monete precedenti siano state ritirate. Si sa invece che Traiano, che abbassò il titolo dell'Ag nei denari, rastrellò il più possibile le monete precedenti (compresi denari repubblicani che circolavano ancora!) per fonderle e produrre monete a proprio nome, con titolo inferiore. Dopo la riforma di Aureliano, non ti so dire come i cittadini "trattassero" gli antoniniani precedenti (di Claudio 2° e Gallieno), che erano di qualità molto peggiore. Dopo Diocleziano, il cui follis conteneva una quota di Ag, ricordo che una legge severissima vietava ai privati di fondere i follis per ricavarne l'Ag. 3.Sembra che il bronzo provinciale e coloniale potesse circolare solo in aree ristrette, cioè in quelle in cui era stato emesso, a meno che non venisse contromarcato in modo specifico, in alcuni casi. Anche su questo ci sono pochi dati certi; sicuramente, monete coloniali sono state trovate fuori dal loro territorio, alcune in modo particolare (es. Nicea). Si sa quasi tutto invece sull'Egitto, che era un'isola monetaria chiusa: si facevano i cambi (obbligatori) ad Alessandria, a Ostia e forse anche in qualche altro porto. Per darti consigli sui libri, occorre sapere che cosa hai già letto.
  5. 7 punti
    Il primo gennaio di quest'anno cade il 20° anniversario della nascita dell'euro, evento che non è passato inosservato su diversi media. E' positivo che sia stato ricordato anche perchè ancora oggi c'è la nota diffusa convinzione che sia nato nel 2002, con l'altrettanto ben noto e contorto discorso che "l'euro è arrivato e ha fatto aumentare i prezzi" ecc. ecc. Da subito l'euro si è imposto come seconda valuta più importante del mondo dopo il dollaro USA e in questi 20 anni ha mantenuto una media di circa 1,20 contro quella valuta. Massimo storico 1,6039 Valore alla nascita 1,1667 Minimo storico 0,8230 La massima quotazione storica contro dollaro è anche "assoluta", in quanto il picco massimo dell'ECU sul dollaro fu di 1,4557 nel 1992. Se si fosse deciso di emettere una 2 € commemorativa comune, come fatto nel 2009 per il decennale, a mio parere sarebbe stata fantastica questa proposta di annovi.frizio: http://www.friziodesign.it/coins23.html Buon ventesimo anniversario!
  6. 7 punti
    Buonasera vi posto l'ultimo acquisto del 2018, per me la prima moneta di Parma pre Maria Luigia... un bel sesino in rame del 1790... Appena visto non ho saputo resistere... Buona fine e buon inizio anno Luca
  7. 7 punti
    Buonasera a tutti, Caro Sergio.... La scritta nel taglio delle Piastre è uno dei punti deboli dei falsari: Potevano ricostruire fedelmente i caratteri, ma quando si dovevano imprimere nel taglio..... Non rispettavano le distanze fra lettera e lettera e non le allineavano mai in altezza. Ho accoppiato più Piastre dello stesso periodo per confrontarne le lettere e le distanze di ogni parola e purtroppo nessuna di queste nella Piastra 1836 "profilo diverso" combaciava..... Quindi falsa. Approfitto di questo mio post, per avvisare TUTTI che c'è in circolazione una Piastra 1854... Riproduzione moderna... Che nel taglio riporta la scritta PROVIDENTIA OPTIMI PRINCIPIS, in caratteri più grandi, spaziati e poco impressi. Il dritto e il rovescio è identico alla stessa riproduzione moderna che tutti conosciamo, quella con i FERT nel taglio. Fate attenzione e chiedete sempre nel forum.
  8. 7 punti
    E' il più bel complimento mai ricevuto per i miei libri..e vale oro, dato che dici di essere molto giovane. GRAZIE. Mi ripaghi di tutte le offese che ho ricevuto in questi anni. Vale la pena di scrivere sapendo che esistono persone come te.
  9. 7 punti
    Buonasera, non riuscendo a prendere sonno ho iniziato a girovagare senza meta per il forum quando ho trovato questa discussione divertente che mi ha fatto riflettere. Vi racconto qui di seguito due episodi accaduti di recente che mi hanno fatto sorridere. Un mio caro amico che sa della mia passione per la numismatica un giorno mi ha chiesto di mostrargli le mie monete. Vedendo la sua curiosità, ho deciso di mostrargli la mia ultima arrivata in collezione, un 20 centesimi libertà librata 1921 in qFDC. Vedendo il cartellino con il prezzo di 15€ mi fa:”Jack ma te sei un pazzo cioè tu hai speso 15 euro per sta moneta!” Potete immaginare la sua reazione quando gli ho detto che è abbastanza comune spendere centinaia o migliaia di euro per una moneta... Qualche giorno fa mi ha chiesto cosa mi hanno regalato a Natale io gli ho risposto un gioco della play(sono molto giovane) e due libri. Mi ha chiesto che libri? I libro sono due bellissime opere di Luppino o @elledi cioè Prove e progetti del Regno d’Italia è Stato è collezionismo indagine sulla numismatica. Quando ha visto il prezzo mi ha guardato stranissimo sempre del tipo Jack te sei un pazzo! Non ho provato a spiegare che quei libri non hanno prezzo Scusate se mi sono dilungato ma è bello poter condividere questi episodi con persone con la mia stessa malattia... Buona serata Jack
  10. 7 punti
    Buongiorno e buone feste a tutti in ritardo di un paio di giorni ,babbo natale è venuto pure da me con un regalino moneta per me di grande fascino con un ritratto del duca superbo e ricco di particolari,dalla veste ai lunghi capelli. il rovescio non è da meno con San Contardo d'Este(primogenito di duchi estensi poi passato a vita religiosa) che prega in abiti da pellegrino rivolto verso la città che si intravede in lontananza con la sua celebre torre campanaria. un modulo in argento importante per la zecca estense. vi piace?cosa ne pensate? grazie a tutti e un saluto marco
  11. 6 punti
    DE GREGE EPICURI Beh, su questo personalmente non sono molto d'accordo. Ho espresso il mio parere, e lo confermo. Però, credo che dobbiamo lasciare a tutti la libertà di esprimere la propria opinione, ovviamente controbattendola se non la condividiamo. Certo, possono esserci a volte degli eccessi nella modalità, ma non mi sembra questo il caso. Pretendere delle scuse e delle "pubbliche ammende" rischia di ingessare il dibattito e di introdurre degli elementi "commerciali" eccessivi: tutte le volte dovremmo chiederci se qualcuno si può offendere, o se rischiamo una causa legale.
  12. 6 punti
    Complimenti ...... è difficile comporre un testo così lungo in perfetto stile nonsense.
  13. 6 punti
    devo ammettere che il cervo mangiato al ristorante il giorno di Natale era veramente buono, cosi ho pensato di rendere un giusto omaggio alla moneta in collezione. e buon appetito.
  14. 6 punti
    Grazie per la citazione. Mi scuso se rispondo soltanto adesso. Io ho tutti e tre i Gazzettini già distribuiti. Ce li ho in formato cartaceo, eppure non li ho mai ricevuti direttamente, perché purtroppo non mi è stato possibile essere presente in nessuna delle occasioni in cui sono stati consegnati, né mi sono stati mai inviati. Semplicemente, grazie al fatto che sono stati messi a disposizione di tutti online, ho potuto scaricarli e farli stampare in modo identico agli originali. E così anche io ho potuto usufruire di questo bel prodotto che apprezzo tanto. Potevo leggerli solo online? Certo. Ma ho preferito stamparli e conservarli. E sono grato a chi mi ha dato questa possibilità di scegliere. Perciò, da parte mia, auspico che questa linea continui. Semmai, egoisticamente, spero che possano ridursi i tempi che separano l’uscita del cartaceo dalla diffusione in digitale, in modo da poterlo leggere prima. Auguro lunga vita al Gazzettino, un prodotto che apprezzo per quello che è e soprattutto per gli intenti che ha. È per questo che ho voluto dare un contributo anche io, per il prossimo numero, sperando che la collaborazione possa diventare stabile. Un contributo piccolo piccolo, ma che spero possa incontrare il gradimento dei lettori, degli appassionati, specialmente di quelli che muovono i primi passi nel mondo della numismatica e che, magari, vogliono andare oltre il semplice valore venale delle monete, delle banconote, delle medaglie. Quanto al resto delle cose sulle quali siamo stati invitati ad esprimerci, non solo in questa discussione, mi rendo conto che, a volte, può essere necessario ricevere un riscontro, dei feedback, per trovare i giusti stimoli ed andare avanti. Però credo anche che ognuno di noi, se è convinto di quello che fa, debba continuare a portare il suo contributo di idee e progetti. Può anche darsi che i frutti vengano raccolti dopo, molto dopo, ma intanto occorre seminare. E poi non è detto che chi non si esprime e resta silente non apprezzi. Anzi, spesso è vero l’esatto contrario. Un’ultima considerazione: mi sembra evidente che, rispetto a quando il progetto è partito, molte cose sono cambiate, molti rapporti non siano più gli stessi. Da osservatore esterno e lontano, che non conosce i fatti, non posso che prenderne atto, con rammarico aggiungo. Ma confido che, col tempo, si possa tornare a guardare a ciò che unisce, non a ciò che divide. E ciò che ci unisce tutti è la passione numismatica. È l’augurio che faccio a tutti, indistintamente. È l’augurio che faccio anche a me, lettore lontano, al quale farebbe immensamente piacere tornare a leggere, sul Gazzettino, gli appassionati contributi di persone che conosco solo virtualmente, ma che stimo realmente. Vittorio
  15. 5 punti
    Buongiorno ecco un altro bel ramino di Pio VI un quattrino romano in rame una bella tonalità del metallo e rilievi veramente alti... Rif. Muntoni n° 142 Buona giornata Luca
  16. 5 punti
    Caro Publius, mi pare che la tua decisione finale sia quella piú saggia. Entrando nel merito del mio post precedente ti ribadisco che non si trattava né di severità né tantomeno di arroganza da parte mia. Ma nella funzione istituzionale di Curatore devo proteggere il Forum. Prevenire l'insorgere di contrasti tra utenti e numismatici professionisti e di conseguenze (che possono essere anche penali) spiacevoli per tutti. Tra l'altro per mission della Sezione qui si dovrebbe trattare la parte storica degli esemplari ma spesso lascio passare le discussioni su "valutazioni pareri etc..." che sarebbero di competanza in quella "autenticitá etc...". Ma una discussione dove compare a chiare lettere il nome di un noto professionista, una valutazione economica e una richiesta di pareri in merito diventa una sorta di... polveriera! [emoji6] Il mio consiglio é simile a quello di Vicky: se come sembra (e affermi) ti interessi della parte storica che vi é dietro un esemplare perché non approfondisci questa? Il "leggere" una moneta, analizzare il perché di una legenda o iconografia, capirne il messaggio trasmesso e il perché di questo ultimo... questa é la magia della numismatica antica. Poi vi é una parte con la quale ci si deve confrontare... la parte economica, la conservazione, la parte piú "tecnica" della numismatica che negli ultimi anni ha (ahimé) preso il sopravvento. Ti esorto pertanto a rimanere nel Forum, a sfruttare questo strumento (hai sondato tra le "discussioni in evidenza"?) e ad approfondire la tua fame di conoscenza... Ciao Illyricum [emoji6]
  17. 5 punti
    Gentile Sig. Marco, come si è rivolto alla Moruzzi Numismatica per ottenere uno sconto su questa moneta poteva anche chiederci queste informazioni. Le avremmo risposto che tutte le nostre monete vengono vendute con scontrino o fattura ed accompagnate dal certificato di garanzia e provenienza come previsto dalle leggi vigenti. Del resto lei ci conosce già dal 1997 e le abbiamo risposto cortesemente a due e-mail in data odierna inerenti moneta. Cordiali saluti
  18. 5 punti
    No. Convengo che nel Forum alle volte vengono zittite (da parte solitamente dei curatori e a volte da normali utenti) con l'avviso in modo che può apparire a volte prematuro. Ma cosa dovrebbero fare i curatori prima di inoltrare l'avviso? Spiegare a chi apre la discussione quello che già dovrebbe sapere prima di aprirla (perché avrebbe dovuto leggere i termini del Forum)? Io non sono entrato nel merito di questo e neppure sulla gestione delle monete da parte di lucapobianco. Non ho espresso alcun giudizio. Ho affermato solo che la risposta data da @lucapobiancocontiene molte inesattezze (spero tu ne convenga). Siamo in un Forum di Numismatica. Il collezionismo è soggetto a leggi in parte sbagliate e comunque certamente difficili da interpretare. Alcune cose sono comunque chiare ma la risposta in oggetto dimostra che anche queste cose così chiare non lo sono poi per tutti.
  19. 5 punti
    https://www.academia.edu/26141172/Salvatore_de_Ponte_uno_dei_mastri_di_zecca_che_durante_il_regno_di_Ferrante_batte_sesquiducati_a_nome_del_Magnanimo_e_la_zecca_aragonese_di_Fondi_1460-1461_in_ACTA_NUMISMÀTICA_46_Barcelona_2016_pp._145-158 https://www.academia.edu/7656998/Lutopia_della_zecca_del_Vasto_e_la_prospettiva_monetaria_dei_Guevara_nel_panorama_feudale_vastese_secc._XV-XVIII_Vasto_Vastophil_2014 Con l'augurio di un felice anno nuovo!
  20. 5 punti
    taglio 2 euro cc paese slovenia anno 2018 tiratura 1.000.000 condizioni spl città trieste taglio 2 euro paese san marino anno 2016 tiratura 874.067 condizioni bb+ città trieste
  21. 5 punti
    Buon sabato a tutti, Qual'è stata per voi l'ultima moneta dell'anno..... L'ultima ad entrare in Collezione nel 2018? La mia, dopo una lunga riflessione e dopo aver chiesto lo sconto al venditore è stato questo 9 Cavalli 1804. La conservazione non arriva al qBB, ma la sua rarità è senza discussione. Ho deciso di riportarlo nella sua terra da oltreoceano. Cosa ne pensate? Mi piacerebbe leggere i vostri pareri. Saluti, Rocco
  22. 5 punti
    Ecco una monetina che non dimostra 168 anni. La foto è un po' sovraesposta: doveva evidenziare i fondi brillanti (!!) ma tende un po' al rosa. E comunque la luminosità di questo esemplare è sorprendente, così come i rilievi. Relativamente comune (ma notevolmente meno che per Roma), fu coniata in n. 302.000 esemplari (mentre il 1850-V è più rara con una tiratura di 26.200). Tutti gli esemplari riportano le iniziali dell'incisore (N.C., Nicola Cerbara), e non esistono per il 1850 monete senza N.C. che invece furono coniate a Bologna a partire dall'anno successivo. Per questa tipologia non esiste l'anno 1849-IV (che pure viene riportato dai cataloghi), e di quest'ultimo nemmeno i conii relativi nel Museo Civico di Bologna.
  23. 5 punti
    Buonasera a tutti i sopravvissuti ai pranzi e alle cene Natalizie, Ferdinando IV Piastra 1816 con punto dopo la data.
  24. 5 punti
    la collezione si inizia aprendo il portafoglio e si finisce quando il conto è in rosso. questo è quello che ho notato in diversi casi.
  25. 5 punti
    Altro esemplare falso d'epoca abbastanza ben conservato considerando la media di quello che si trova. (la finta argentatura è pressoché intatta tranne in alcune zone al dritto) Peso: 15,39 Saluti Simone
Questa classifica è impostata su Roma/GMT+01:00

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×