Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'approfondimento'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • La più grande community di numismatica
  • Comitato Scientifico
    • Antologia di Numismatica e Storia
    • Biblioteca Numismatica
  • Identifica le tue monete
    • Richiesta Identificazione/valutazione/autenticità
  • Mondo Numismatico
    • La piazzetta del numismatico
    • Bibliografia numismatica, riviste e novita' editoriali
    • Segnalazione mostre, convegni, incontri e altro
    • Contest, concorsi e premi
  • Sezioni Riservate
    • Le prossime aste numismatiche
    • Falsi numismatici
    • Questioni legali sulla numismatica
  • Monete Antiche (Fino al 700d.c.)
    • Monete Preromane
    • Monete Romane Repubblicane
    • Monete Romane Imperiali
    • Monete Romane Provinciali
    • Monete greche: Sicilia e Magna Grecia
    • Monete greche: Grecia
    • Altre monete antiche fino al medioevo
  • Monete Medioevali (dal 700 al 1500d.c.)
    • Monete Bizantine
    • Monete dei Regni Barbarici
    • Monete Medievali di Zecche Italiane
    • Altre Monete Medievali
  • Monete Moderne (dal 1500 al 1800d.c.)
    • Monete Moderne di Zecche Italiane
    • Zecche Straniere
  • Stati preunitari, Regno D'Italia e colonie e R.S.I. (1800-1945)
    • Monetazione degli Stati Preunitari (1800-1860)
    • Regno d'Italia: identificazioni, valutazioni e altro
    • Regno D'Italia: approfondimenti
  • Monete Contemporanee (dal 1800 a Oggi)
    • Repubblica (1946-2001)
    • Monete Estere
  • Euro monete
    • Monete a circolazione ordinaria di tutti i Paesi dell’Area Euro.
    • Euro Monete da collezione Italiane e delle altre Zecche Europee.
    • Altre discussioni relative alle monete in Euro
  • Rubriche speciali
    • Tecniche, varianti ed errori di coniazione
    • Monete e Medaglie Pontificie
    • Monete e Medaglie dei Savoia prima dell'unità d'Italia
    • Monete della Serenissima Repubblica di Venezia
    • Monete e Medaglie delle Due Sicilie, già Regno di Napoli e Sicilia
    • Medaglistica
    • Exonumia
    • Cartamoneta e Scripofilia
  • Altre sezioni
    • Araldica
    • Storia ed archeologia
    • Altre forme di collezionismo
    • English Numismatic Forum
  • Area Tecnica
    • Tecnologie produttive
    • Conservazione, restauro e fotografia
  • Lamoneta -Piazza Affari-
    • Annunci Numismatici
  • Tutto il resto
    • Agorà
    • Le Proposte
    • Supporto Tecnico
  • Discussioni
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO's Discussioni
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Discussioni
  • Circolo Numismatico Patavino's Discussioni
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Discussioni
  • Circolo Numismatico Asolano's Discussioni
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's SITO
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Discussioni
  • associazione numismatica giuliana's Discussioni
  • Circolo Numismatico Monzese's Discussioni

Calendars

  • Cultural Events
  • Eventi Commerciali
  • Eventi Misti
  • Eventi Lamoneta.it
  • Aste
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO's Eventi
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Eventi
  • Circolo Numismatico Patavino's Eventi
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Eventi
  • Circolo Filatelico Numismatico Savonese "Domenico Giuria"'s Eventi
  • Circolo Culturale Castellani's La zecca di Fano
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's Collezionare.......non solo monete
  • Associazione Circolo "Tempo Libero"'s Eventi
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Eventi

Categories

  • Articoli
    • Manuali
    • Portale
  • Pages
  • Miscellaneous
    • Databases
    • Templates
    • Media

Product Groups

  • Editoria
  • Promozioni
  • Donazioni

Categories

  • Libri
    • Monete Antiche
    • Monete Medioevali
    • Monete Moderne
    • Monete Contemporanee
    • Monete Estere
    • Medaglistica e sfragistica
    • Numismatica Generale
  • Riviste e Articoli
    • Rivista Italiana di Numismatica
  • Decreti e Normative
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File 2
  • Cercle Numismatique Liegeois's File
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's VERNICE- MOSTRA
  • Circolo Numismatico Asolano's Documenti dal circolo
  • associazione numismatica giuliana's File

Categories

  • Monete Italiane
    • Zecche italiane e Preunitarie
    • Regno D'Italia
    • Repubblica Italiana (Lire)
  • Eur
  • Monete mondiali
  • Gettoni
  • Medaglie
  • Banconote, miniassegni...
  • Cataloghi e libri
  • Accessori
  • Offerte dagli operatori
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Annunci
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's Interessante link
  • Circolo Culturale Castellani's AnnunciRaccolta di medagliette devozionali

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Ho aperto questo post per raccogliere un po' di considerazione, teorie e immagini relative al formarsi di questo tipo di patina. Da cosa dipende? è dovuto ai processi produttivi o alle modalità di conservazione delle monete? come mai nella maggioranza dei casi (se non nella totalità) è presente su un solo verso della moneta? allego qualche immagine
  2. Ciao ragazzi consigliandomi con colleghi Forumisti e Moderatori vorrei chiedervi un consiglio. sto iniziando da neofita a collezionare Le lire Del Regno D'Italia vitt emnauel 3° ad oggi ho 2 lire Aquila 1907 BB 2 Lire 1915 Quadriga BB 5 lire 1927 * BB 5 lire 1928** BB 5 lire 1929* BB ad oggi cosa potrei aggiungere come pezzi più importanti partendo da Spl e Fdc. grazie anticipatamente per le risposte
  3. buongiorno, qualcuno ha mai sentito parlare di un 5 centesimi di VEII che come al rovescio ha il dritto in incuso? è attualmente in vendita da numismatica MCN. magari c'è qualcosa sul Pagani?
  4. Valutavo se iniziare a collezionare le monete di Vittorio Emanuele iii perché molto belle. Se le prendo anche in condizioni BB ed escludiamo gli ori, la maggior parte della collezione quanto mi verrebbe a costare? Una moneta per ogni data. Naturalmente più o meno a grosse cifre. Grazie
  5. Buonasera a tutti, sarebbe interessante esporre i nostri falsi d’epoca. io adoro particolarmente collezionarli e appena ne scovo qualcuno lo prendo al volo, soprattutto se li pesci in ciotola ?. in quel caso la soddisfazione non ha prezzo. incomincio io; sono tre monete in lega di stagno piombo, probabilmente la lira VEll presenta maggiore percentuale di piombo nella lega, vista la fragilità che ha portato a farla spezzare.
  6. La moneta su cui propongo la discussione, appartiene alla così detta "serie di presentazione" imperiale in argento del 1936 XIV consegnata al Re dal Ministero del Tesoro in data 04/02/1937, come segnalato sul suo Diario personale. Anni fa ci fu una discussione circa la moneta da Lire 20, che presentava i rilievi marcati e uno stemma dei Savoia diverso, con uno strano mascherone. Dette monete, ho avuto la conferma, sono presenti in duplice copia presso il Museo di Palazzo Massimo, che conserva la collezione ex reale, e corrispondono alla serie venduta all'Italphil nel luglio 1988, rivenduta poi alla NAC n. 129 del 01/12/2021. Per quanto riguarda la moneta da Lire 10, essa presenta le differenze più vistose nella data che appare più sottile, e nel 1 della data che è a forma di bastoncino, anzichè avere la base e il vertice a capitello come negli esemplari coniati per la circolazione. Tutte e 3 le monete presentano un colore d'argento meno brillante, segno che anche la lega o la lavorazione è stata fatta in modo diverso. Qualcuno ha storto il naso riguardo alla loro autenticità, senza presentare ragioni valide (ormai è diventata una moda), altri le hanno giudicate come progetti, essendo diverse dalle Prove definitive e dalle monete messe poi in circolazione. Le monete sono state sigillate da esperti periti e garantite autentiche. Sopra l'esemplare di presentazione, e sotto quello coniato per la circolazione (particolare della data e del valore).
  7. Sono giovanissimo, ho vissuto semrpe con l'euro e mi chiedevo: le lire di Vittorio Emanuele 3 o anche 2 potevano essere spese durante la repubblica? Potevo pagare al bar con quelle monete? Magari la risposta è banale ma su google non trovo nulla, scusate
  8. Buongiorno, possiedo dei classici raccoglitori con fogli in plastica per archiviare le monete. Non mi soddisfano. Vorrei provare ad utilizzare le capsule (tonde, quadrate o slabs). Qualcuno ha dei suggerimenti per il tipo di monete del regno d'italia, cioè 20 - 50 cent 1 - 2 -5 lire? Spesso sponsorizzano capsule per monete euro quindi non penso che siano adatte (per lo spessore). Accetto volentieri suggerimenti se qualcuno già le utilizza Buona giornata
  9. Cari amici, Vorrei proporre una specie di sondaggio, condividendo con voi i soggetti al rovescio che preferisco della monetazione di Vittorio Emanuele III, assieme a quelli che non riesco proprio a farmi piacere. Sono curioso di sapere i vostri pareri. Top 5 1. Quadriga briosa 2. Cinquantenario con nave da guerra (5 e 50 lire) 3. Quadriga lenta (20 lire) 4. Littore con Italia seduta 5. Giustizia su quadriga di leoni Worst 5 (#1 il meno gradito) 1. Fecondità 2. Scudo 10 centesimi impero 3. Ape su fiore 4. Fascio littorio su 20 lire elmetto 5. Italia su biga briosa
  10. salve ragazzi mi hanno proposto queste 5 lire fecondità del 1936 secondo voi,stato? bb? ma specialmente Originalità e valutazione. grazie in anticipo a chi mi rispondera'.
  11. Buongiorno a tutti, volevo acquistare una moneta del 1907, 1 lira di Vittorio Emanuele iii. È periziata. La mia domanda è la seguente: avendo più di 100 anni la moneta, è necessario che mi venga fornita la dichiarazione di lecita provenienza? Non penso la perizia basti, dato che certifica solo l'autenticità. Non vorrei avere problemi legali, dato che ho letto è facile averne
  12. Ciao a tutte/i dopo ben 2 mesi di ospedale sono in convalescenza l'ordine assoluto dei medici è riposo assoluto previa visita medica il 15 di Luglio. Niente di grave è la mia patologia che rompe dal 1916. Allora viene in mente; ho ancora tante monete del Regno aspetta che apro l'album e trovi questa. Conservazione bassa ero alle prime armi ma acquisto super dopo ben due ore di telefonata a seguire i suoi consigli. Prendi il FDC purtroppo avevo solo 40€ da spendere però ricordo incancellabile dei suoi consigli ad ogni acquisto. Se fosse vivo adesso avrei comprato il FDC Emilio Tevere TVTB e ci guarderai in cielo ad aspettarci e soprattutto bastonarci come faceva sempre in modo pacato e gentile. Moneta non periziata però cartellino top con il numero del lotto.
  13. Buona sera a tutti. E' singolare constatare come alcune volte basterebbe dedicarsi con più scrupolo allo studio dei documenti, disponibili a tutti in rete, per scoprire sorprendenti novità. In serata mi ha contattato Domenico chiedendomi se avessi mai letto integralmente il Bollettino nr. 1/2012 pubblicato sul Portale Numismatico dello Stato e contenente uno articolato studio dal titolo "La Collezione di Vittorio Emanuele III e gli Studi di Storia monetaria". http://www.bdnonline.numismaticadellostato.it/apribollettino.html Più esattamente, Domenico mi chiedeva se avessi mai letto la nota nr. 56 che correda lo studio. Ho risposto che mi ricordavo di aver almeno "sbirciato" quello studio ma non avevo alcuna memoria di cosa potesse riportare la nota nr. 56. Ebbene, prima di riportare integralmente il testo della nota, consiglio ai lettori di mettersi molto comodi, auspicando che abbiano già digerito la cena, perchè le notizie che stanno per leggere sono quelle che possono anche "destabilizzare" o bloccare una digestione in itinere......... :crazy: "[56] Cardarelli - Martano 2000, p. 150 e ss. Dopo il passaggio della zecca italiana dal Ministero del Tesoro all’Istituto Poligrafico dello Stato (L.154/1970), dalla Tesoreria Centrale furono acquisiti alcuni barili ed alcune bisacce contenenti monete d’oro, preziosi e medaglie, già depositati in cauta custodia presso la Zecca. Nel 1992, con decreto del Ministro del Tesoro del 25 maggio, ad un’apposita Commissione di esperti, appartenenti alle Amministrazioni del Tesoro, dei Beni Culturali e dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, venne assegnato il compito di procedere alla ricognizione, catalogazione e valutazione delle monete e dei valori esistenti presso la Tesoreria Centrale dello Stato o presso la Zecca. I lavori di verifica sono terminati nel 2009. Oltre a una grandissima quantità di monete in oro di circolazione, specialmente sterline, marchi, franchi e dollari, il fondo esaminato dalla Commissione interministeriale ha rivelato l’esistenza, per la parte italiana (oltre 10 mila pezzi), di un significativo numero di monete per collezionisti, emesse dallo Stato ed evidentemente rimaste invendute. Tra le monete in oro emesse a nome di Vittorio Emanuele III sono da segnalare le 100 lire del tipo Aquila sabauda del 1903 (alcune decine di esemplari) e del 1905 (pochissimi esemplari); quelle del 1923 con il tipo del fascio littorio, emesse per il primo anniversario della marcia su Roma (oltre 5 mila pezzi); quelle del 1925 emesse per celebrare i primi 25 anni di regno di Vittorio Emanuele III con il tipo Vetta d’Italia (parecchie centinaia di esemplari); alcune prove in oro delle 100 lire del 1931 del tipo Italia su prora modellate dal Romagnoli (anni ’31/IX, ‘31/ X e ‘32/X ); le 100 lire del 1936 con il littore di primo tipo e del 1940 con il littore di secondo tipo (alcuni esemplari, tra cui alcuni pezzi di prova del 1940/XVIII proof). Consistente anche il lotto dei pezzi da L. 50 del 1936 anno XIV della serie dell’Impero (tra cui alcune prove) e la serie completa del Boninsegna del 1912 con il tipo dell’Aratrice (nel complesso parecchie centinaia di pezzi), oltre ad un consistente numero di esemplari diversi tra loro per taglio, anno di emissione e metallo." Parliamo di notizie destinate a suscitare certamente grande sconcerto e sorpresa nell'ambiente dei collezionisti del Regno d'Italia e....erano sotto gli occhi di tutti! Un grazie a Domenico. Michele
  14. Un saluto a tutti, 2 lire impero 1940, contorno liscio - conio incompleto. A mio parere conservazione spl. Sarei curioso di sapere le vostre opinioni. In particolare il conio si considera decentrato oppure parziale?
  15. Buonasera, mi ha appassionato una vostra discussione sulle 10 lire biga a bordo largo e stretto. Queste, anche se di qualità non bella, secondo voi che bordo hanno?
  16. Ciao a tutti, tante volte sul forum ci si è posti la domanda di quali monete circolassero realmente in un dato momento del Regno d'Italia. La risposta spesso è stata affidata a ricordi di anziani... pagine di giornale... romanzi e racconti... fotografie... Ottime informazioni ma sempre caratterizzate da un certo margine d'incertezza. Stavolta in aiuto ci viene un procedimento penale del 1916 e relativa perizia della Regia Zecca per determinare se una moneta di Umberto I da 2 Lire del 1887 fosse autentica o meno. Questo ci dimostra in modo inconfutabile che nonostante regnasse Vittorio Emanuele III e fossero passati ben 29 anni dalla loro coniazione queste monete nel 1916 circolavano ancora e venivano tranquillamente accettate dalla popolazione. Saluti Simone PS un ringraziamento a @PriamoB che ha segnalato la mostra virtuale da cui poi ho potuto trarre questa informazione.
  17. Non tutti sanno che....della serie divisionale Impero del 1940 vennero approntate due versioni:una con tutte le monete che riportavano l'anno XVIII dell'era fascista e una con l'anno XIX era fascista impresso sulle monete d'argento. In pratica le due serie si differenziavano per l'anno fascista nei soli pezzi d'argento. Secondo il D'Incerti fu proprio lui, nel 1973, a scoprire che esistevano i pezzi argentei XVIII, essendo fino ad allora noti solo quelli XIX. Entrambe le tipologie sono rarissime ma quelle XVIII sono conosciute in pochissimi esemplari Leggenda, sbadataggine dei numismatici? Eppure entrambe le tipologie sono presenti nella Collezione Reale.....
  18. Buongiorno a voi tutti, sono a chiederrvi cortesemente di esprimere un vostro parere in riferimento all'autenticità delle monete in foto. Dal contorno delle medesime, osservando i FERT, nodi e rosette, a vostro giudizio quali sono autentiche?
  19. Buona domenica e buon pomeriggio a tutti; mi sono iscritto da poco a questo forum, quindi mi scuso in anticipo se sto sbagliando il luogo per creare nuove discussioni. Vi sto scrivendo per chiedervi se potreste dirmi cosa ne pensate di un 20 lire Elmetto in mio possesso, di cui cercherò di mandarvi una fotografia, e anche se i calcoli che ho fatto per verificare la rotazione dell'asse sono esatti o meno (è la prima volta che cerco di calcolare la rotazione dell'asse di una moneta, quindi mi sono affidato a nozioni apprese a scuola). Grazie, Luca. 20 lire Elmetto.docx
  20. Al fine di mantenere più ordinato l'elenco della prima pagina della sezione, in questo topic vengono raccolte tutte quelle discussioni che precedentemente erano evidenziate come importanti.
  21. Salve a tutti, gentilmente sapreste dirmi di cosa si tratta? Sembra sia in piombo o nichel
  22. Cari Lamonetiani, oggi vi propongo questa moneta che ho avuto modo di visionare. Si tratta di un 2 Lire 1939 XVII Impero in Ni-Cr che presenta il bordo completamente liscio. L'Attardi (Prove-Varianti-Errori-Falsi nelle monete dei Savoia,vol. II, 2010), la mia bibbia per le varianti del Regno non lo riporta. Segnala solo l'esistenza di 2 Lire 1940 XVIII R2 (che veniva riportato anche sul Gigante 2017 n°121b Ø 30,1 mm.) ed un 2 Lire 1941 XIX R3 (con Ø maggiore ed in collezione privata). La premessa (che cito testualmente) recitava: "Le coniazioni di quest'ultimo periodo (serie "Impero"), risultano essere le più convulse (disordinate ed incontrollate) dell'intera monetazione [di Vittorio Emanuele III, n.d.r.]; generando "Varianti" ed "Errori" che in periodi normali, con i dovuti controlli, non sarebbero stati commessi. Tipo: ...omissis...; utilizzo della ghiera "Liscia" anziché "Godronata" (utilizzata per il 2 Lire in Nichel) con lo stesso diametro o con diametro maggiore; ...omissis... solo per citarne alcuni. Queste "Varianti" ed "Errori" sono già segnalati in diversi esemplari anche in basse conservazioni (quindi circolate)." Ora, la moneta è - a mio avviso - autentica, circolata e presenta un diametro maggiore ed un impronta ben definita (al contrario di questa tipologia che fu coniata per una iniziale errata regolazione della macchina coniatrice, predisposta ancora a coniare il ben "più morbido" Nichelio puro o quasi). Anche lo spessore si presenta più sottile rispetto alle consorelle "standard": insomma, tutto fa pensare che il tondello sia stato impresso senza ghiera, facendo sì che il metallo ricevesse lo stampo cedendo più facilmente e dilatandosi non contenuto al bordo. Nel 1939, però, in Italia non si era ancora in guerra e, se per l'Attardi è giustificato ogni tipo di errore dal 1940 in poi per lo stato belligerante, qui la scusa mi pare un po' debole. Quindi siamo in presenza di un oggetto estremamente raro (sono partiti con la nuova coniazione in "acciaio" (si fa per dire, non c'era ancora ferro nella lega) e l'operatore non aveva messo la ghiera? O aveva sbagliato mettendo una ghiera liscia? Se il pezzo del 1941 è considerato R3, anch'esso di diametro maggiore, possiamo attribuire la stessa rarità (se non superiore) a questa moneta coniata in tempi ancor "tranquilli" e quindi più controllati? Mi piacerebbe sentire i vostri pareri e considerazioni e se avete avuto occasione anche voi d'imbattervi in un esemplare di questo tipo. Che rarità e che valore economico dareste? Ringrazio anticipatamente tutti coloro che si presteranno a commentare questo mio post.
  23. Buongiorno a tutti volevo condividere con voi questa moneta da 2 lire di Re Umberto I che ho da un po' che ha una patina molto particolare o strana (l'ho comprata gia così e non ho idea di come si sia formata). La moneta è in bassa conservazione e volevo sapere da qualcuno più esperto di me come è possibile che si formino patine così grazie. Nel momento in cui riflette direttamente la luce ha colori blu/viola molto accesi ma nel momento in cui non riflette la luce il colore sembra sul giallo spento.
  24. Buongiorno, avrei bisogno di una consulenza da parte degli aperti della monetazione antica di San Marino ? Ho intenzione nei prossimi tempi di comprare una moneta da 10 Lire di San Marino, di cui ad oggi non possiedo nessun esemplare e mi chiedevo se vi sono dei punti in particolare da guardare per valutare l’eventuale usura della moneta. (Ho preso l’immagine di una delle monete presenti nel catalogo on-line per far capire a tutti di che moneta parliamo) Un po’ come si fa con le altre monete, sempre del periodo, in cui è presente lo stemma di San Marino: valutando l’usura dei tre pallini centrali della corona o i due “ricci” dello scudo… Insomma, qual è il particolare in questa moneta che soffre maggiormente l’usura e da cui partire per analizzare lo stato di conservazione della moneta stessa? Ringrazio anticipatamente chi volesse dare il proprio contributo
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.