Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Search the Community

Showing results for tags 'approfondimento'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • La più grande community di numismatica
  • Mondo Numismatico
    • La piazzetta del numismatico
    • Bibliografia numismatica, riviste e novita' editoriali
    • Segnalazione mostre, convegni, incontri e altro
    • Contest, concorsi e premi
  • Sezioni Riservate
    • Le prossime aste numismatiche
    • Falsi numismatici
    • Questioni legali sulla numismatica
  • Identifica le tue monete
    • Richiesta Identificazione/valutazione/autenticità
  • Monete Antiche (Fino al 700d.c.)
    • Monete Preromane
    • Monete Romane Repubblicane
    • Monete Romane Imperiali
    • Monete Romane Provinciali
    • Monete greche: Sicilia e Magna Grecia
    • Monete greche: Grecia
    • Altre monete antiche fino al medioevo
  • Monete Medioevali (dal 700 al 1500d.c.)
    • Monete Bizantine
    • Monete dei Regni Barbarici
    • Monete Medievali di Zecche Italiane
    • Altre Monete Medievali
  • Monete Moderne (dal 1500 al 1800d.c.)
    • Monete Moderne di Zecche Italiane
    • Zecche Straniere
  • Stati preunitari, Regno D'Italia e colonie e R.S.I. (1800-1945)
    • Monetazione degli Stati Preunitari (1800-1860)
    • Regno d'Italia: identificazioni, valutazioni e altro
    • Regno D'Italia: approfondimenti
  • Monete Contemporanee (dal 1800 a Oggi)
    • Repubblica (1946-2001)
    • Monete Estere
  • Euro monete
    • Monete a circolazione ordinaria di tutti i Paesi dell’Area Euro.
    • Euro Monete da collezione Italiane e delle altre Zecche Europee.
    • Altre discussioni relative alle monete in Euro
  • Rubriche speciali
    • Monete e Medaglie Pontificie
    • Monete e Medaglie delle Due Sicilie, già Regno di Napoli e Sicilia
    • Monete e Medaglie dei Savoia prima dell'unità d'Italia
    • Monete della Serenissima Repubblica di Venezia
    • Medaglistica
    • Exonumia
    • Cartamoneta e Scripofilia
  • Altre sezioni
    • Araldica
    • Storia ed archeologia
    • Altre forme di collezionismo
    • English Numismatic Forum
  • Area Tecnica
    • Tecnologie produttive
    • Conservazione, restauro e fotografia
  • Lamoneta -Piazza Affari-
    • Annunci Numismatici
  • Tutto il resto
    • Nuovi arrivati, presentazioni
    • Agorà
    • Le Proposte
    • Supporto Tecnico
  • Circolo di esempio's Discussioni
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's Discussioni
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Discussioni
  • Circolo Numismatico Patavino's Discussioni
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Discussioni
  • Circolo Numismatico Asolano's Discussioni
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's SITO
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Discussioni

Calendars

  • Cultural Events
  • Eventi Commerciali
  • Eventi Misti
  • Eventi Lamoneta.it
  • Aste
  • Circolo di esempio's Calendario
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's Eventi
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Eventi
  • Circolo Numismatico Patavino's Eventi
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Eventi
  • Circolo Culturale Castellani's La zecca di Fano
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's Collezionare.......non solo monete
  • Associazione Circolo "Tempo Libero"'s Eventi
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Eventi

Categories

  • Articoli
    • Manuali
    • Portale
  • Pages
  • Miscellaneous
    • Databases
    • Templates
    • Media

Product Groups

  • Editoria
  • Promozioni
  • Donazioni

Categories

  • Libri
    • Monete Antiche
    • Monete Medioevali
    • Monete Moderne
    • Monete Contemporanee
    • Monete Estere
    • Medaglistica e sfragistica
    • Numismatica Generale
  • Riviste e Articoli
    • Rivista Italiana di Numismatica
  • Decreti e Normative
  • Circolo di esempio's Documenti
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File 2
  • Cercle Numismatique Liegeois's File
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's VERNICE- MOSTRA
  • Circolo Numismatico Asolano's Documenti dal circolo

Collections

  • Domande di interesse generale
  • Contenuti del forum
  • Messaggi
  • Allegati e Immagini
  • Registrazioni e Cancellazioni
  • Numismatica in generale
  • Monetazione Antica
  • Monetazione medioevale
  • Monetazione degli Stati italiani preunitari
  • Monetazione del Regno d'Italia
  • Monetazione in lire della Repubblica Italiana
  • Monetazione mondiale moderna
  • Monetazione mondiale contemporanea
  • Monetazione in Euro

Marker Groups

  • Members
  • Operatori Numismatici

Categories

  • Monete Italiane
    • Zecche italiane e Preunitarie
    • Regno D'Italia
    • Repubblica Italiana (Lire)
  • Eur
  • Monete mondiali
  • Gettoni
  • Medaglie
  • Banconote, miniassegni...
  • Cataloghi e libri
  • Accessori
  • Offerte dagli operatori
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Annunci
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's Interessante link

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 381 results

  1. Buonasera a tutti, Una curiosità, Acquistando le mie prime api e spighe in conservazione qFdc , sono rimasto affascinato, come penso molti, dalle tracce di rame rosso che le caratterizzano. Pensando che sono monete che hanno un centinaio di anni, mi sento portato a credere in particolari condizioni di conservazione che le hanno preservate. Prima fra tutte la ridottissima circolazione. Ora, riordinando nel famoso cassetto del nonno, mi è capitato un centesimo del 1915 che porta ancora piccole tracce di lustro... È possibile data la approssimativa conservazione? Forse ciò è facilitato dalle piccole dimensioni? Le foto non sono proprio il massimo, ma così piccola mia ha fatto molto penare...
  2. Sapete che monete sono perché sono molto rovinate
  3. Ultimamente ho preso questo 5 Lire 1863 AU un tipo di moneta che m'intriga molto per la sua "grandezza",insieme anche al 5 Franchi in oro Francese come le vedo non posso fare a meno di provare ad averle in mano. Di questa però mi ha colpito il colore,mai visto uno cosi rosso. Possiamo dire che sia colpa della mescola o ad un errore durante il conio? Ne avete mai visti altri io sinceramente è il primo,scusate le foto ma a confronto con uno normale si nota meglio.
  4. Salve a tutti. Vorrei gentilmente chiedere se qualcuno potesse spiegarmi la storia ed il significato che c'è dietro alla scelta della figura dell'olivo nelle 10 lire. Grazie.
  5. Ho aspettato,tanto,e alla fine ne ho preso uno. Non volevo un'alta conservazione ma nemmeno troppo bassa e visto che non è la mia monetazione preferita un baget al minimo possibile. Non ci crederete ma erano anni. Non mi sembra aver scelto male,un buon BB ancora con buoni rilievi ed una leggera patina irridiscente,cosa ne pensate? Grazie
  6. Buonasera, ho da poco deciso di intraprendere la collezione di monete pre-unione d'Italia e vedendo questa asta non ho resistito, mi sono aggiudicato queste monete per poco meno di 10€ (compresa spedizione) consapevole del loro cattivo stato, vi chiedevo a voi che ne sapete indubbiamente più di me se ho speso troppo e quale sia effettivamente lo stato di conservazione di queste monete. Apprezzerei molto consigli su un manuale dove potermi informare su monete pre-unione d'Italia.
  7. Buonasera, stavo archiviando le mie monete e mi sono imbattuto in questo due lire del 1887 che sembra riportare la scritta “cb” sotto il mento....Qualcuno sa dirmi qualcosa in più? Grazie
  8. Salve a tutti volevo una opinione riguardo a questa moneta, che sono perplesso riguardo allo stato di conservazione che secondo me dovrebbe essere MB però volevo un vostro parere al riguardo. Grazie.
  9. Più conosci le monete più dubbi ti vengono... vorrei scrivere su ogni oblò il "TEMA" della moneta, ed ho dei dubbi che mi sono venuti consultando diversi cataloghi.. 1 - 20 centesimo Pio XI. E' il busto di San Paolo o di Mosè? 2 - 50 centesimi Pio XI. San Michele Arcangelo o l'Arcangelo Gabriele? 3 - 1 lira Pio XI. La Vergine Immacolata o la Madonna della Luce? 4 - 100 lire Pio XI e XII. Sono in fondo specchio o no? Grazie tante per la vostra pazienza! Vanni 
  10. Salve a tutti. Vorrei iniziare la raccolta dello stato Vaticano dal suo inizio, cioè dal 1929, ma non riesco a trovare notizie sulla sede vacante di quell'anno... Fu coniata qualche moneta? E qual'era il nome del Cardinale Camerlengo? Grazie!
  11. fratellanza

    Valutazione Medaglia Achille Brioschi

    Buona sera! Ho trovato questa medaglia in casa dei genitori e voglio sapere un po su di lei, e per che no, il valore. Grazie!
  12. Buongiorno a tutti. Scrivo per conto di un amico che ha “ereditato” la famigerata 20 lire del 1936. Abbiamo raccolto alcuni dati: -diametro 35,5mm -peso 16,8 gr. -la calamita non attacca e posso allegare alcune foto dettagliate. https://wetransfer.com/downloads/85c222bfc54505b69c573afe2e2d53c120180821130142/0252b50cca890225396f261440830ae020180821130142/dd5b46 potreste cortesemente dirmi la vostra opinione a riguardo ? Grazie in anticipo!
  13. Ciao a tutti, Scorrendo un po il forum, mi sono accorto che è una moneta che si vede solitamente poco. Un po per il costo, un po per la piccola mole, forse un po perchè non ha un conio molto appariscente, fatto sta che molti preferiscono sorvolarne l'acquisto. Ma alcuni coraggiosi, magari attratti dal fattore rarità, si cimentano nell'acquisto di questa monetina, e (magari per gli ignari che non seguono "lamoneta" ) non è insolito che si trovino ad avere a che fare con una riproduzione o falso moderno (falso d'epoca, sarebbe una consolazione mica male! ) Monetina tanto piccola, ma non facile da decifrare, specie in foto, e specie se le foto non sono sufficientemente chiare. Per cui, come prima cosa, è fortemente raccomandato l'acquisto solo ed esclusivamente da venditori professionali, che rispondano sempre del materiale venduto, rilasciando tutte le garanzie del caso, ed operando secondo termini di legge. Veniamo alla scheda della moneta, in allegato trovate le belle foto tratte da un'asta Negrini (37). Regno d'Italia: 50 Centesimi Umberto I, 1889 e 1892 Bibliografia: Gigante 42 (1889) e 43 (1892); Mir Savoia 1104a (1889) e 1104b (1892); Montenegro: 55 (1889) e 56 (1892) Dritto UMBERTO I RE D'ITALIA testa a destra in esergo la data (1889 o 1892) Rovescio Anepigrafe - Stemma Savoia coronato con il collare dell'annunziata attorno tra due grandi rami di ulivo e di quercia sormontato da stella raggiante;Ai lati dello scudo il valore e in basso a destra sigla del marchio della zecca di Roma (R) Metallo: Argento 835 millesimi Diametro: 18 mm. Peso: gr. 2,50 Taglio: liscio Contingente coniato: 635.231 pezzi per il 1889 e 148.333 pezzi per il 1892 Per procedere all'acquisto da canali differenti da venditori professionali, è importante conoscere MOLTO BENE la moneta in ogni sua parte. Ricordatevi di chiedere foto dettagliate o per lo meno, chiare, al venditore di turno, senza dimenticare di esaminare anche il TAGLIO, drizzando subito le antenne se vedete "pasticciamenti" vari di metallo, come strani esuberi (nel dubbio, pensate subito a male: il vostro portafoglio ve ne sarà grato a prescindere! Chi vorrà, potrà arricchire questa discussione con le foto del proprio esemplare (il più possibili CHIARE, preferibilmente non dentro la plastica), con le indicazioni di peso (importantissimo!!) e diametro.
  14. Sapreste indicarmi gentilmente un buon libro sui vari metodi di conio avvenuti negli anni,possibilmente dal 1600 in poi,abbastanza specifico. Grazie Fabio
  15. Buonasera, rimanendo sui moduli da 50 cent vi mostro un esemplare del 1860 coniato a Firenze. Cosa ne pensate? Buona serata
  16. Ciao a tutti, su un gruppo Facebook un collezionista (che è iscritto anche in questo forum e che ringrazio per lo spunto) ha mostrato un singolare e interessante documento. Si tratta del R.D. n.1 - 4 Gennaio 1897: "Legge per l'assegno annuo di un milione di lire a favore di S. A. R il Principe Ereditario". Per completezza allego il testo completo originale del decreto tratto dalla G.U. dell'epoca ma già dall'incipit è facilmente intuibile che si tratta di una cifra veramente mastodontica per l'epoca considerando che parecchi anni dopo qualcuno in una celebre canzone cantava "Se potessi avere mille lire al mese, senza esagerare, sarei certo di trovare tutta la felicità." Visto che sicuramente parte della cifra poteva essere destinata ad accrescere la Collezione che tutti conosciamo la prima cosa che ho pensato è stata: ma beato lui! Saluti Simone
  17. Ciao a tutti amici collezionisti ho una moneta da 1 baiocco 1851 la moneta sembra tenuta troppo bene per essere vera le dimensioni e il peso sembrano combaciare, pensate che sia vera? grazie
  18. Ho trovato una moneta… … Quanto vale? Iniziamo col dire che le monete del Regno d'Italia sono fuori corso da oramai più di 70 anni e quindi se le hai trovate in casa sarà fondamentalmente per due motivi: Qualcuno le ha collezionate (e quindi probabilmente saranno ben catalogate e conservate in album, vassoi o simili e forse ci saranno in giro per casa anche libri di argomento numismatico, cataloghi d'asta, eventuali fatture di acquisto, etc etc.) Qualcuno le ha accumulate senza particolare criterio e le ha poi abbandonate in soffitta, in cantina, in cassetti, in armadi etc etc... Due consigli preliminari: 1. NON PROVARE MAI A PULIRE, IN NESSUNA MANIERA E PER NESSUN MOTIVO UNA MONETA! Invece di migliorarla l'unico sicuro risultato che otterrai sarà quello di rovinarla irrimediabilmente azzerando anche quel minimo valore eventualmente posseduto. 2. CONSULTA UNO DEI SEGUENTI CATALOGHI SULLA MONETAZIONE ITALIANA: - GIGANTE F. - Catalogo Nazionale delle Monete Italiane dal '700 all'Euro - Gigante Editore - MONTENEGRO E. - Manuale del Collezionista di Monete Italiane - Montenegro Editore Sono facilmente reperibili online o in qualsiasi libreria ad un prezzo di circa 20€ e consultandoli potrai almeno farti un'idea generale di quello che hai in mano. ATTENZIONE! Questi cataloghi oltre a varie informazioni, tra cui la RARITA' delle varie MONETE, riportano anche la loro quotazione in base allo "STATO DI CONSERVAZIONE". Sappi però che questo concetto in numismatica si basa su precisi criteri la cui padronanza si acquisisce solo con molta pratica ed esperienza pertanto quella che ad un occhio non allenato potrebbe sembrare una moneta in ottime condizioni e "che vale tanto perché così ho letto nel catalogo" nella realtà dei fatti si rivela (quasi sempre) una moneta in condizioni scarse e di valore pari a zero. A questo punto: Se ti trovi di fronte ad una collezione strutturata ti consigliamo di non improvvisarti esperto e di rivolgerti direttamente ad un professionista del settore che potrà darti un parere generale sul materiale in tuo possesso ed eventualmente, su tua richiesta e al costo delle tariffe di categoria, procedere a valutazioni e operazioni più approfondite. Se ti trovi di fronte ad un accumulo di monete varie dimenticate in scatole e sacchetti puoi anche divertirti nel fai da te e questo per il semplice motivo che le monete del Regno d'Italia ritrovate fortuitamente in casa nel 99% dei casi non valgono nulla in quanto: o di annate comunissime prodotte in milioni di esemplari, o in pessime condizioni (a causa di lunga circolazione, colpi, graffi, ruggine, tentativi di pulizia, incrostazioni, pesanti patine formatesi in luoghi umidi o inadatti,etc etc) o, ancora peggio, sia in pessime condizioni che di annate comunissime Tuttavia questi accumuli di monete conservano comunque un minimo valore e solitamente vengono trattati all'ingrosso per 10/20 euro al kg per poi essere rivenduti per pochi spiccioli nelle ciotole dei mercatini. Chiaramente discorso a parte per le monete d'argento per cui, anche se in pessime condizioni, il valore è almeno quello del metallo prezioso contenuto. (E comunque nettamente superiore al valore del monetame vario in metallo non prezioso.) Tieni comunque presente che nella monetazione del Regno di Italia esistono MOLTISSIME MONETE OGGETTO DI INTENSIVA FALSIFICAZIONE (e quasi sempre quelle di maggiore valore) quindi anche quelle collezioni che all'occhio di un profano potrebbero sembrare composte da grandi e belle monete di sicuro valore (sempre perché "così ho letto nel catalogo") potrebbero poi rivelarsi all'analisi di un esperto come una semplice raccolta di "falsi da bancarella" e non cambia nulla che "queste monete girano in casa da 30/40 anni" perchè i falsi non sono sicuramente un fenomeno solo di questi giorni. Ma come si riconosce una moneta falsa? Premesso che, come per "lo stato di conservazione", anche per distinguere la falsità o meno di una moneta occorre un occhio allenato e preparato, sappi che gli esemplari autentici delle monete riportate nell’elenco sottostante (che riporta i più comuni e diffusi "falsi da bancarella") sono tutti in metallo prezioso (ARGENTO o ORO), quindi almeno all’apparenza dovrebbero avere un colore assimilabile a questi metalli. La prima e semplice prova che puoi fare da solo è poi misurarne il diametro e il peso. Quest’ultimo in particolare deve essere il più accurato possibile e se non hai un bilancino al decimo o, meglio, al centesimo di grammo, puoi rivolgerti a qualcuno per fartela pesare (un orafo ad esempio) e, poiché quasi sempre vengono utilizzati metalli poveri, QUASI SEMPRE il PESO DEI FALSI è MINORE rispetto agli originali. Esistono poi tutta una serie di altri indicatori di falsità che possono essere valutati di volta in volta quali ad esempio il bordo, il contorno, i rilievi ma preferiamo non dilungarci perché ad un occhio non esperto anche una moneta palesemente falsa potrebbe sembrare identica all'originale. Infine puoi anche chiedere un parere qui sul forum accompagnando la tua richiesta di aiuto con: - Fotografie chiare e a fuoco, preferibilmente in alta risoluzione, sia delle due facce della moneta che del contorno. - Indicazione della misura del diametro e del peso. Ribadiamo che, come scritto poco sopra, quest’ultimo deve essere il più accurato possibile, almeno al decimo di grammo. Elenco delle principali monete falsificate (ATTENZIONE! L'elenco non è esaustivo) 5 L. (Lire) 1859 - Vittorio Emanuele II Re Eletto 5 Lire Italiane FIRENZE Marzo 1861 - Vittorio Emanuele II 5 L. (Lire) - Vittorio Emanuele II, principalmente con le seguenti date: - 1861 con Marchio di zecca Torino [T] - 1862 con Marchio di zecca Torino [T] e Napoli [N] - 1864 con Marchio di zecca Napoli [N] - 1865 con Marchio di zecca Napoli [N] e Torino [T] - 1866 con Marchio di zecca Napoli [N] - 1872 e 1873 con Marchio di zecca Roma [R] 100 L. (Lire) 1874 e 1878 - Vittorio Emanuele II 5 L. (Lire) 1878 - Umberto I 20 L. (Lire) 1882 - Umberto 5 L. (Lire) Tallero 1891 e 1896 - Colonia Eritrea - Umberto I 5 L. (Lire) 1901 - Vittorio Emanuele III 5 L. (Lire) 1861 1911 - Vittorio Emanuele III 5 L. (Lire) 1914 - Vittorio Emanuele III 20 L. (Lire) 1927 e 1928 - Vittorio Emanuele III 20 L. (Lire) 1928 "Meglio vivere un giorno da leone che cento anni da pecora" - Vittorio Emanuele III 20 L. (Lire) 1936 - Vittorio Emanuele III REGNUM ITALICUM 1918 N.B. Di ogni moneta è presente un collegamento al nostro CATALOGO ONLINE DI NUMISMATICA ITALIANA e cliccandoci sopra verrai portato automaticamente alla scheda analitica della moneta in questione dove potrai trovare varie informazioni che la riguardano. Articolo ideato e realizzato in collaborazione con @ilnumismatico
  19. Ciao a tutti! Ho un pensiero che mi gira in testa e vorrei condividerlo con voi, anche se magari sarà banale. I cataloghi (o per lo meno quelli che ho avuto modo di vedere io) riportano per le monete d’oro un valore in base a conservazione/rarità, ovviamente. Il valore si aggiorna quindi annualmente all’arrivo delle nuove edizioni dei cataloghi. Avendo l’oro delle fluttuazioni che possono anche essere elevate nell’arco di un anno, in base a come va il mercato, non sarebbe una buona soluzione esprimere valori del tipo “valore del fino contenuto + una % che varia in base a conservazione, rarità ecc”, quando opportuna? Non mi spiego ad esempio la validità di un valore di 230 euro riportato a catalogo per un marengo comune MB, che in realtà potrebbe variare senza troppe difficoltà dai 180 ai 270, solo in base al prezzo dell’oro. Mi sembra un valore messo lì tanto per.. Va da sè che se questo metodo non è mai stato applicato un motivo c’è sicuramente, mi piacerebbe avere un vostro parere su quale sia. Ciao e grazie! Federico
  20. Nella classifica delle monete che vengono ritrovate in casa e di cui spesso vengono richiesti autenticità e valore un posto di assoluto rilievo è occupato dalle monete con l'effigie e il nome del Duce Benito Mussolini. Nel 99% dei casi si tratta di "monete" da 20 Lire ma non mancano, in minor misura, anche esemplari da 100 lire e altri valori. Prima di tutto chiariamo una volta per tutte che MUSSOLINI NON POTE' MAI CONIARE MONETE A SUO NOME E CON LA SUA EFFIGIE IN NESSUN FRANGENTE DEL REGNO D' ITALIA (neanche nel periodo della RSI). Questo diritto infatti è rimasto SEMPRE una PREROGATIVA ESCLUSIVA e UNICA riservata al RE VITTORIO EMANUELE III. Pertanto TUTTE queste "PSEUDO-MONETE" o "MONETE DI FANTASIA" che dir si voglia, prodotte probabilmente a partire dagli anni '70 come gadget da destinare ai nostalgici del Regime Fascista, NON FANNO PARTE IN ALCUN MODO DELLA MONETAZIONE DEL REGNO D' ITALIA o di qualsiasi altra monetazione e sono quindi prive di qualsiasi valore storico o numismatico. Nel caso delle 20 Lire l'unica attinenza riscontrabile con la monetazione del Regno d' Italia è semplicemente quella di riprendere le dimensioni e il rovescio di una importante e famosa moneta in ARGENTO chiamata 20 LIRE "ELMETTO" (O "CAPPELLONE") realizzata nel 1928 per il decennale della vittoria nella Grande Guerra e che al dritto reca però, come già sottolineato, il ritratto di profilo del Re Vittorio Emanuele III. C'è poi da aggiungere che nel 99% dei casi si tratta di prodotti realizzati in METALLO NON PREZIOSO e quindi l'unico valore economico attribuibile è quello stabilito dai venditori che commercializzano questo tipo di oggettistica al pari di portachiavi, cartoline, magliette, etc etc. Nelle foto allegate sono visibili due diversi esempi di "monete di fantasia" da 20 lire e un vero esemplare da 20 lire "Elmetto" a cui queste "pseudo-monete" sono ispirate.
  21. Ciao a tutti, posseggo questo tallero di Maria Teresa però non riesco a classificarlo con precisione. Mi sembrerebbe un tallero italiano per alcune caratteristiche. A voi come sembra? Che tipo di tallero credete che sia? Grazie a tutti Levin
  22. Vi posto questo artefatto di un 10 centesimi V.E.II per avere un vostro parere. Diametro mm.29 peso g.2,66. Secondo voi,visto altre lavorazioni,potrebbe essere un coperchio di quelle "scatolette" fatte con le monete sopratutto con le 5 Lire 1848?! http://www.daguerreobase.org/it/type/05d45763-dc6c-0ad5-6e70-9ecc64095b02 Grazie F. foto del D/ e del R/
  23. Ciao a tutti, Ho un'altra moneta da mostrarvi e su cui mi piacerebbe avere il vostro parere su conservazione/ autenticità. Fa sempre parte di un lotto che ho comprato. La conservazione non è male. Umberto ha una faccia un po' smorta però, ma forse e' proprio così. Posto le foto del venditore e quelle mie. Peso di 25.0 gr Grazie a tutti
  24. Tempo fa iniziai una discussione in cui chiedevo perché fosse degna di stare in collezione una monetina, in verità, piuttosto bruttarella. Vedi: Ora Vi invito ad esprimerVi, sulla falsa riga di quella precedente discussione, perché l'esemplare qui sotto - io ritenga - sia molto più raro dell'analogo 1928 due rosette in FDC...
  25. Esimi Lamonetiani, dopo 7 mesi di santa pazienza, ho finalmente ricevuto lo stativo che stavo aspettando. La luce al LED mi costringe a rivedere le regolazioni della mia EOS 500 D e tra un'esercitazione e l'altra sui colori, mi sono divertito coi 10 centesimi di Bronzital che si prestano magnificamente alla bisogna. Le foto sono ancora, ovviamente, migliorabili e le monetine non godono di particolare conservazione, ma l'opportunità di vedere quanto la lega (che ufficialmente aveva composizione al 92% Cu e 8% Al) variasse negli anni difficili della guerra è garantita. Eccovi tre esempi d'arcobaleno monetario (giallo, ramato e brunito):

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.