Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Search the Community

Showing results for tags 'venezia'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • La più grande community di numismatica
  • Identifica le tue monete
    • Richiesta Identificazione/valutazione/autenticità
  • Mondo Numismatico
    • La piazzetta del numismatico
    • Bibliografia numismatica, riviste e novita' editoriali
    • Segnalazione mostre, convegni, incontri e altro
    • Contest, concorsi e premi
  • Sezioni Riservate
    • Le prossime aste numismatiche
    • Falsi numismatici
    • Questioni legali sulla numismatica
  • Monete Antiche (Fino al 700d.c.)
    • Monete Preromane
    • Monete Romane Repubblicane
    • Monete Romane Imperiali
    • Monete Romane Provinciali
    • Monete greche: Sicilia e Magna Grecia
    • Monete greche: Grecia
    • Altre monete antiche fino al medioevo
  • Monete Medioevali (dal 700 al 1500d.c.)
    • Monete Bizantine
    • Monete dei Regni Barbarici
    • Monete Medievali di Zecche Italiane
    • Altre Monete Medievali
  • Monete Moderne (dal 1500 al 1800d.c.)
    • Monete Moderne di Zecche Italiane
    • Zecche Straniere
  • Stati preunitari, Regno D'Italia e colonie e R.S.I. (1800-1945)
    • Monetazione degli Stati Preunitari (1800-1860)
    • Regno d'Italia: identificazioni, valutazioni e altro
    • Regno D'Italia: approfondimenti
  • Monete Contemporanee (dal 1800 a Oggi)
    • Repubblica (1946-2001)
    • Monete Estere
  • Euro monete
    • Monete a circolazione ordinaria di tutti i Paesi dell’Area Euro.
    • Euro Monete da collezione Italiane e delle altre Zecche Europee.
    • Altre discussioni relative alle monete in Euro
  • Rubriche speciali
    • Monete e Medaglie Pontificie
    • Monete e Medaglie delle Due Sicilie, già Regno di Napoli e Sicilia
    • Monete e Medaglie dei Savoia prima dell'unità d'Italia
    • Monete della Serenissima Repubblica di Venezia
    • Medaglistica
    • Exonumia
    • Cartamoneta e Scripofilia
  • Altre sezioni
    • Araldica
    • Storia ed archeologia
    • Altre forme di collezionismo
    • English Numismatic Forum
  • Area Tecnica
    • Tecnologie produttive
    • Conservazione, restauro e fotografia
  • Lamoneta -Piazza Affari-
    • Annunci Numismatici
  • Tutto il resto
    • Agorà
    • Le Proposte
    • Supporto Tecnico
  • Circolo di esempio's Discussioni
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's Discussioni
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Discussioni
  • Circolo Numismatico Patavino's Discussioni
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Discussioni
  • Circolo Numismatico Asolano's Discussioni
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's SITO
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Discussioni

Calendars

  • Cultural Events
  • Eventi Commerciali
  • Eventi Misti
  • Eventi Lamoneta.it
  • Aste
  • Circolo di esempio's Calendario
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's Eventi
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Eventi
  • Circolo Numismatico Patavino's Eventi
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Eventi
  • Circolo Culturale Castellani's La zecca di Fano
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's Collezionare.......non solo monete
  • Associazione Circolo "Tempo Libero"'s Eventi
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Eventi

Categories

  • Articoli
    • Manuali
    • Portale
  • Pages
  • Miscellaneous
    • Databases
    • Templates
    • Media

Product Groups

  • Editoria
  • Promozioni
  • Donazioni

Categories

  • Libri
    • Monete Antiche
    • Monete Medioevali
    • Monete Moderne
    • Monete Contemporanee
    • Monete Estere
    • Medaglistica e sfragistica
    • Numismatica Generale
  • Riviste e Articoli
    • Rivista Italiana di Numismatica
  • Decreti e Normative
  • Circolo di esempio's Documenti
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File 2
  • Cercle Numismatique Liegeois's File
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's VERNICE- MOSTRA
  • Circolo Numismatico Asolano's Documenti dal circolo

Collections

  • Domande di interesse generale
  • Contenuti del forum
  • Messaggi
  • Allegati e Immagini
  • Registrazioni e Cancellazioni
  • Numismatica in generale
  • Monetazione Antica
  • Monetazione medioevale
  • Monetazione degli Stati italiani preunitari
  • Monetazione del Regno d'Italia
  • Monetazione in lire della Repubblica Italiana
  • Monetazione mondiale moderna
  • Monetazione mondiale contemporanea
  • Monetazione in Euro

Marker Groups

  • Members
  • Operatori Numismatici

Categories

  • Monete Italiane
    • Zecche italiane e Preunitarie
    • Regno D'Italia
    • Repubblica Italiana (Lire)
  • Eur
  • Monete mondiali
  • Gettoni
  • Medaglie
  • Banconote, miniassegni...
  • Cataloghi e libri
  • Accessori
  • Offerte dagli operatori
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Annunci
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's Interessante link

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 516 results

  1. Buona giornata Nel 1884, durante alcuni lavori di scavo nel giardino del palazzo di proprietà del Signor De Donno e che oggi è sede del Comune di Cursi, piccola località tra Lecce e Otranto, gli operai rinvennero una pentola di terracotta colma di monete. Palazzo del Comune di Cursi Si stima che il loro numero fosse di circa 370 esemplari in oro e 2 in argento, sotterrate presumibilmente intorno al 1554, quando il palazzo era occupato dalla nobile famiglia dei Maramonte; di queste solo 112 d'oro e 2 d'argento vennero recuperate dal proprietario del palazzo, mentre le rimanenti restarono nella disponibilità di taluni degli operai che effettuarono il ritrovamento. Voci non verificate ci dicono che, intorno al Natale del 1884, in alcune oreficerie di Lecce, furono acquistate circa 260 monete. Tra le monete recuperate dal proprietario del palazzo, figurano ben 42 ducati d'oro veneziani, tutti a nome del Doge Andrea Gritti, chissà se tra quelli “dispersi” ce n'erano altri e di quali Dogi. Allego di seguito il link dove viene raccontato il ritrovamento; è un “gustoso” racconto che vale la pena leggerlo con le parole dell'autore. http://cursi.salentovirtuale.net/cursi_tesoro.htm Che ci facevano a Cursi tutti questi ducati a nome del Doge Gritti? segue ....
  2. Dopo le ultime richieste e risposte di certi post meglio parlare di cio che ci piace quindi come non postarvi questo Centesimo G.P.di Venezia con........ scivolamento di conio...... che le da una (quasi) data particolare 11849 isieme ad altre lettere in legenda. Una curiosità simpatica. Mi è scappato anche un sesterzio che se trovo vi posto la foto.
  3. Un saluto a tutti i lagunari Nel mettere ordine fra le immagini del mio archivio fotografico è riemerso l'oggetto che vi propongo... da troppo tempo in attesa di una degna identificazione. Oggetto in piombo, 33 mm di diametro, 1mm di spessore, retro senza segni o immagini. Leggera incurvatura verso il retro dei bordi. Il leone di San Marco nel campo è indiscutibile... per la legenda lascio a voi una prima lettura (per non influenzare e/o indurre in errore) .. poi proporrò la mia... Ringrazio tutti coloro che vorranno cimentarsi in questa ricerca Un saluto Mario
  4. Buongiorno a tutti! Questa solitamente non è la mia sezione in quanto colleziono principalmente euro monete. Essendo Napoleone uno dei miei personaggi storici preferiti ed anche molto interessato alla zecca di Venezia, ho deciso di aquistare recentemente questa moneta dopo lunga valutazione. Allego le foto fatte dal venditore in quanto quelle fatte da me non hanno una qualità paragonabile. La moneta dal vivo si presenta molto meglio che in foto, con dettagli ben definiti e una gran bella patina. Come detto precedentemente la moneta è stata coniata dalla Zecca di Venezia, anno 1812 (puntali aguzzi). Presenta un esubero di metallo nella parte tra ore 12 e 1 sopra la corona. Mentre nella parte frontale la scritta "NAPOLEONE" e la scritta "E RE" sono un pochino evanescenti causa conio stanco. In corrispondenza del bordo direi irregolare sono impresse le stelline in incluso. Secondo il mio parere si tratta di una moneta di alta qualità, tenendo conto anche della lunga durata in circolazione di tali monete. Peso della moneta 4,97g e diametro di 23,5mm Mi piacerebbe poter conoscere il vostro parere riguardo la moneta, un grande saluto a tutti e grazie anticipatamente per qualsiasi vostro intervento.
  5. Ciao ragazzi. Qualcuno riuscirebbe ad identificare questo Soldo da 12 bagattini della Rep. di Venezia? Dalla scritta sul retro io leggo un "ANC"...che però non mi riconduce a nulla. Grazie in anticipo per l'aiuto.
  6. Sono sempre perplesso quando vedo multipli in oro veneziani. Mi risulta esistano più falsi (per lo più di origine friulana) che non monete originali, e la rarità di queste ultime è così elevata che comparare i primi con le seconde non è facile. Mi piacerebbe un parere da parte dei "Venetici" su alcune di queste esitate in una recente asta. Parto con questo "Scudo della croce in oro" da 12 zecchini del peso di ben 41,40 g. L'aspetto delle lettere è bombato, i fondi porosi (strano per l'oro) e la coniazione di aspetto trascurato per essere di oro zecchino (24 carati). Proveniva da un'asta Auktionen Frühwald 130, Lotto 984 (del 2018) , dove da una base di soli € 7.500, realizzava € 13.000 (relativamente pochi); nell'asta più recente partiva da € 10.000 (non so il prezzo di aggiudicazione). Che vi pare?
  7. Ciao. Avrei bisogno del vostro aiuto. Ho questa moneta, probabilmente veneziana. Su un lato c’e Una croce con scritta. CONIA•DVXVEN (dovrebbe). Sull’altro lato c’e Un busto di qualcuno. Con scritta SV- OSANCTVSNA (da quello che riesco a leggere. GRAZIE PER IN EVENTUALE RISPOSTA
  8. Time Left: 3 months and 27 days

    • WANTED
    • FDC

    Cerco in acquisto, 1 e 2 Lire Correnti Moneta Patriottica 1848 Governo Provvisorio di Venezia in alta conservazione, SPL+ in su tipo SUP o FDS Vi ringrazio per l'attenzione Saluti, Francesco

    NO VALUE SPECIFIED

  9. Guarda annuncio Cerco 1 e 2 Lire Correnti Moneta Patriottica 1848 in SUP o + Cerco in acquisto, 1 e 2 Lire Correnti Moneta Patriottica 1848 Governo Provvisorio di Venezia in alta conservazione, SPL+ in su tipo SUP o FDS Vi ringrazio per l'attenzione Saluti, Francesco Inserzionista Ser. Broccolo Date 05/08/2019 Prezzo Category Banconote, miniassegni...  
  10. Buona serata Nella prossima asta Artemide del 29 p.v. viene licitata una sedicente bolla plumbea veneziana (senza documento) che, invece di avere la consueta iconografia riportante i caratteri ed i titoli ufficiali del doge regnante, riporta il fronte/retro dell'osella coniata nell'anno VI del dogato di Alvise Mocenigo III (1727). Ho molti dubbi circa l'attribuzione! La bolla plumbea veniva gestita dalla cancelleria ducale e corroborava/certificava uno scritto ufficiale del governo ed era parte integrante dello stesso poiché annodata in modo inscindibile con un cordino; per toglierla bisognava tagliare il documento o il cordino. Non è possibile che una bolla potesse avere una iconografia differente da quella ufficiale e nota a tutte le cancellerie; l'unico caso nel quale l'iconografia poteva essere differente era quando non poteva essere emessa a nome del doge in carica, perché defunto ed il governo era in una sorte di sede vacante, in attesa che venisse eletto il nuovo doge. Di seguito posto una bolla ufficiale a nome del doge Alvise Mocenigo III, una bolla anonima emessa in regime di sede vacante a nome del "DOMINIVM VENETIARUM" e quella proposta in asta. saluti luciano
  11. Buona sera a tutti, sono alla ricerca di alcuni soldi da 12 bagattini per Venezia in particolare quelli di questi dogi: -F. Corner -F. Morosini -C. Ruzzini -A. Pisani -M. Foscarini -A. Mocenigo IV -P. Renier -L. Manin -S. Valier Se ne avete contattatemi grazie 😊
  12. Buona serata In non poche discussioni presenti in questa sezione, si è spesso scritto sull'esistenza di monete veneziane che riportano il ritratto del doge regnante; per alcune c'è la certezza conclamata, per alcune c'è più che una fondata certezza e per altre si può solo parlare di ipotesi più o meno realistiche. Riguardo a quelle monete che riportano sicuramente il ritratto del doge, ne avevo scritto nella relazione che pubblicai a seguito di un intervento fatto al CCNM su questo argomento e che riporto di seguito: http://numismaticamente.it/collezionismo-numismatico/i-signori-tiranni-si-mettono-in-medalia-e-non-i-cavi-de-repubblica In particolare, riguardo alle monete coniate sotto il dogato di Cristoforo Moro, potei inserire nel testo solo i disegni del Kunz e la foto di un esemplare presente nel volume del Castellani, dove viene riportata la collezione Papadopoli, donata al Museo Correr. Taluni considerano le monete coniate sotto il dogato del Moro delle prove che non circolarono mai, stante il fato che non se ne vedono in vendita ..... eppure alcune di quelle presenti nel Museo Correr hanno chiaramente tracce di consunzione da circolazione, tracce che smentiscono la surriferita ipotesi. Certamente alcune di queste monete circolarono; forse ne vennero emesse poche prima di cambiare idea e bloccare la coniazione; sta di fatto che un esemplare del bagattino è stato posto in vendita nell'asta NAC 108 del maggio 2018, giudicato in conservazione migliore di BB e quindi ascrivibile a quei pochi esemplari che rircolarono. Segue scansione. saluti luciano
  13. La monetazione Veneta è sempre fonte di sorprese e quella del doge Antonio Venier o Venerio non è da meno. Di lui abbiamo discusso proficuamente sul ritratto realistico nei grossi del 3° tipo e sulla loro evoluzione. Di lui abbiamo notato le varianti più o meno evidenti come nel caso del TITI LAVS 7 GLORIO, ma fino ad ora non si era visto un caso così evidente di doppio massaro.
  14. MOCENIGO di VENEZIA Proseguendo lo studio sulla monetazione della Serenissima, in questi giorni ho avuto occasione di esaminare per la sua classificazione una moneta da una lira, detta Mocenigo, con diametro 32/33 mm, peso 6,57 g. Si tratta di un esemplare battuto a nome del Doge Andrea Gritti (1523-1538), che in un primo momento aveva dato l’impressione di avere una conservazione medio bassa, ma esaminandola attentamente la conclusione è stata diversa. Moneta con campi molto puliti, gli spigoli del figurato e delle legende presentano una notevole debolezza dovuta a conii stanchi; la pasta metallica, non presenta porosità e mantiene buona parte della freschezza, con leggeri segni di usura sul figurato, propri di una moneta circolata molto poco. Ho rilevato segni di un aggiustamento del conio, visibili al D/ di fianco all’asta centrale, unitamente a evidenti tracce di uno slittamento del conio. Classificazione (da Papadopoli): Doge ANDREA GRITTI (1523-1538) MOCENIGO (21, poi 24 soldi) AG 948/°°° 6,52 g. (grani veneti 126) Varietà 21 (Vol. II pag.150) Massaro all’argento MZ D/: S. Marco in piedi porge il vessillo al Doge genuflesso ANDREAS .GRITI. .S. M. VENET Lungo l’asta DUX. R/: Il Redentore in piedi benedice con la destra e con la sinistra regge un globo sormontato da una croce le cui braccia finiscono con palline. . TIBI . SOLI . .GLORIA . Sul piedistallo le iniziali dei massari fra quattro punti. Foto eseguite con CUBO V.1.0
  15. Venezia: Grosso del Doge Jacopo Tiepolo (1229-1249) Anche se non sono conoscitore della monetazione della Serenissima, attirato dall’elevato stato di conservazione e dalla sua patina, recentemente ho acquisito un ‘grosso’ battuto sotto il Doge Jacopo Tiepolo tra il 1229 e il 1249. Cercando di dargli la giusta catalogazione ho indirizzato le mie ricerche sul CNI VII individuandolo a pg 32 n°8. Tale voce riporta il riferimento ad un esemplare presente nella collezione Papadopoli al n° 4. Scartabellando tra i pdf della mia biblioteca, ho trovato il testo del Papadopoli, e a pag 109 al n° 4, è riportato tale esemplare ma con un’interpunzione leggermente differente che trascrivo. CNI D/ .IA.TEV.P.L’:. R/ .SM.VENE(TI) PAPADOPOLI D/ .IA.TEVPL’:. R/ .SM VENETI. Chiedo agli specialisti di detta monetazione se si tratta di due esemplari differenti o se può essere considerata la stessa variante. Ringrazio anticipatamente chi vorrà intervenire.
  16. 1848 anno ricco di storia.. così come ricca di storia è la monetona che non ho potuto fare a meno di acquistare e portare a casa con me.. ha un abito sontuoso che solo più foto possono solo minimamente descrivere.. @ilnumismatico @Monetaio
  17. Ciao a tutti, vi ripropongo un esemplare in vendita che questa volta mi sembra buono , voi cosa ne dite ? Sempre che sia buono , MB la raggiunge ? Grazie mille ps: il peso dichiarato è di 25 grammi. Lucolos
  18. Salve a tutti, sono nuovo e chiedo un aiuto per l’identificazione di questa moneta. Ho provato a cercare in giro ma non ne ho trovate con la scritta AZ in basso, e mi sembra anche abbastanza nuova per il periodo. È per caso un falso? In caso contrario ha qualche valore? Grazie
  19. Salve a tutti, sono nuovo e chiedo un aiuto per l’identificazione di questa moneta. Ho provato a cercare in giro ma non ne ho trovate con la scritta AZ in basso, e mi sembra anche abbastanza nuova per il periodo. È per caso un falso? In caso contrario ha qualche valore? Grazie
  20. Provo a proporre un tema di qualche interesse numismatico, chiedendo la collaborazione dei Venetici. Le oselle, che pure dovevano avere una tiratura non particolarmente elevata (si è detto pari al numero dei membri del Maggior Consiglio, in realtà superiore) presentano spesso una molteplicità di conii (che si differenziano per minimi particolari), denotando un numero di esemplari coniati non propriamente basso. Non so se qualche documento riporti qualche dato sui pezzi coniati: però se ipotizziamo un numero di 5-10.000 esemplari per conio, allora un'osella che presenti, ad esempio, 3 differenti impronte di una determinata faccia può aver avuto una emissione di 10-20.000 pezzi. E' possibile che questo numero relativamente elevato possa trovare una qualche spiegazione nella gradevolezza o significato particolare di una determinata moneta, per la quale i privati hanno richiesto riconiazioni in zecca (come era legittimo fare). In alternativa la tecnologia monetaria del Sei- Settecento era così peggiorata che la durata media di un conio poteva risultare inferiore a quanto sopra indicato. Un altro aspetto interessante che deriva dall'esame delle varianti è una miglior comprensione di come venissero "incisi" i conii. Propongo di sotto una osella anno 1755 di Francesco Loredan con 3 varianti di Rovescio (trascuro i Diritti, anch'essi presenti con un numero comparabile di differenti conii). Le differenze sono indicate con punte di freccia rosse e arancioni e riguardano la fronda che l'angelo tiene in mano (che tocca il cerchio al bordo, lo attraversa o se ne distanzia), e la posizione reciproca tra fregi e legenda (punte verdi). In basso rappresento gli elementi che sono stati impressi nel conio senza dubbio tramite l'utilizzo di 7 punzoni: uno per l'angelo, uno per il fregio inferiore e 5 per le differenti "righe" della legenda. Queste ultime presentano singole lettere che mostrano posizioni corrispondenti nei 3 conii, (dunque punzonate come singola parola) ma il loro rapporto relativo e la distanza fra le stesse appare diverso (punte rosse spesse), indicando inequivocabilmente un'operazione di impressione nel conio separata per ciascuna riga. I Diritti, che qui non illustro, sono anch'essi ricavati dall'utilizzo di punzoncini parziali.
  21. Buongiorno a tutti quanti. Vi risulta corretta la leggenda?
  22. 417sonia

    VENEZIA Accadde domani

    Buona giornata l'11 marzo 1489 viene istituita l'Arte dei Corrieri della Repubblica; una corporazione vera e propria, con tanto di "mariegola" (statuto), tutt'oggi conservata nel Museo Correr. La corporazione viene posta sotto la protezione di Santa Caterina e la sede fissata nella Chiesa di San Giovanni a Rialto; al suo capo viene nominato un Gastaldo, che sovraintende i 32 postini effettivi, tutti oriundi della bergamasca, in particolare della Val Brembana e tutti iscritti per eredità . Cosa ci facevano i postini bergamaschi a Venezia? I servizi di posta veneziani si conoscono fin dalla seconda metà del duecento ed erano appaltati a corrieri privati, per lo più fiorentini; questi effettuavano il trasporto della corrispondenza ufficiale e commerciale da e per la Repubblica e non era consentito l'uso dei corrieri per l'invio della posta privata. Con l'annessione della bergamasca a seguito delle guerre fatte sotto il dogato di Francesco Foscari contro il Ducato di Milano, la Dominante si trovò "in casa" i corrieri costituitisi in quella provincia, i più importanti dei quali erano quelli della famiglia Tasso di Cornello, peraltro già ben nominati; vi dicono qualcosa i "Thurn und Taxis" dai quali deriva il termine "Taxi"? I postini (meglio noti come "cavallari") non potevano farsi sostituire da altre persone ed avevano licenza di girare armati, sia di giorno, sia di notte. E' una situazione singolare ed è la seconda volta che mi trovo a scrivere dei bergamaschi della Val Brembana per delle loro esclusive particolarità; vi ricordo, di seguito, la discussione sui bastagi (camalli/facchini) del porto di Genova, che di genovese non avevano proprio nulla .... Di seguito lo stemma araldico "parlante" della famiglia Tasso di Cornello (BG) e la miniatura della Mariegola dei Corrieri della Serenissima (foto Alinari), anch'essa riporta il corno, simbolo dei corrieri. saluti luciano
  23. Buongiorno, ho acquistato questa moneta ma ho dei dubbi sulla sua autenticità... Ho fatto anche 2 foto con accanto un' altra lirazza che è sicuramente autentica. I miei dubbi sono in relazione al colore, c'è una sfumatura violacea e sul suo stato di conservazione troppo buono per quello che l' ho pagata... Mi sapete aiutare cortesemente? Grazie
  24. Anche il doge Andrea Contarini starnutisce

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.