Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Mirko8710

Augusto, Sesterzio? O Dupondio?

Risposte migliori

Mirko8710

Carissimi amici.

Volevo sottoporvi all'attenzione questa moneta:

post-7356-0-78562700-1359738832_thumb.jp post-7356-0-61698900-1359738834_thumb.jp

Al British la dichiarano Sesterzio con un peso di 18,36g.

Tipologicamente sarebbe la RIC 241b, pagina 58 del primo volume.

Attestato che, comunque, esiste il Sesterzio, visto il peso della moneta sottostante decisamente più in linea con la norma,

post-7356-0-53291200-1359738933_thumb.jp post-7356-0-66014500-1359738939_thumb.jp

CGN eAuction 134 - Lotto 331, peso 25,24

perché non dovremmo pensare che la prima del British non sia altro che un Dupondio tipologicamente uguale?

Che ne pensate? Per me potrebbe essere una NOT IN RIC; d'altronde monete uguali in più nominali sono abbastanza comuni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter

Tiberio per Lugdunum...ma il peso è troppo per un dupondio....è poco per un sesterzio....mah che dire...

R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Il problema è che solo i sesterzi hanno la legenda TI.CAESAR.AVGVST.F.IMPERATOR.V (oppure VII, ed è un peccato che qui non si capisca il numerale), mentre i dupondi, assi e semissi hanno SEMPRE la forma più contratta TI.CAESAR.AVGVST.F.IMPERAT.V (oppure VII).

Poi i dupondi hanno peso più vicico all'asse che al sesterzio, aggirandosi generalmente intorno a 12-14 grammi (gli assi intorno a 9-12 g, i semissi a 4-5 g), mentre i sesterzi sono per lo più a 23-26 g.

Certo un peso di ca. 18 g è poco per un sesterzio, ma la forma della legenda la fa assegnare alla categoria dei sesterzi piuttosto che a quella dei dupondii (e qui il peso sarebbe anche troppo alto....).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Vero acraf, la legenda la riporta al Sesterzio quasi certamente. Non mi pare, infatti, siano attestati Dupondi o Assi con la legenda IMPERATOR.

Questi pesi in bilico mi fanno rimanere sempre perplesso...e non è la prima volta che mi capita.

Grazie per le risposte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

avete ragione entrambi.

Il problema è che solo i sesterzi hanno la legenda TI.CAESAR.AVGVST.F.IMPERATOR.V (oppure VII, ed è un peccato che qui non si capisca il numerale), mentre i dupondi, assi e semissi hanno SEMPRE la forma più contratta TI.CAESAR.AVGVST.F.IMPERAT.V (oppure VII).

Poi i dupondi hanno peso più vicico all'asse che al sesterzio, aggirandosi generalmente intorno a 12-14 grammi (gli assi intorno a 9-12 g, i semissi a 4-5 g), mentre i sesterzi sono per lo più a 23-26 g.

Certo un peso di ca. 18 g è poco per un sesterzio, ma la forma della legenda la fa assegnare alla categoria dei sesterzi piuttosto che a quella dei dupondii (e qui il peso sarebbe anche troppo alto....).

Stavo per rispondere più o meno questo... poi è arrivata la cena... fame... :P

Questi pesi in bilico mi fanno rimanere sempre perplesso...e non è la prima volta che mi capita.

Mirko, non sei il solo, credimi... ;)

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Tiberio per Lugdunum...ma il peso è troppo per un dupondio....è poco per un sesterzio....mah che dire...

R.

18 grammi per un dupondio, danno un teorico di 9-10 grammi per l'asse .

Che poi è più o meno il peso medio dell'asse (?) di questa emissione..

I sesterzi che ho controllato stanno sui 25-27 grammi,

a questo punto, secondo me , più che un sesterzio così calante, penso ci si trovi di fronte ad un dupondio ben piazzato...Mettere in giro sesterzi da 18 grammi in una emissione con impronte identiche, in cui , alla fine, il fattore di riconoscimento tra le pezzature sarebbe stato solo il diametro e il peso relativo, sarebbe stato un'autogol..nessuno li avrebbe riconosciuti come sesterzii con la conseguente perdita di valore per chi li avesse avuti da spendere e, altrettanto probabilmente, anche chi si fosse visto pagare dall'autorità imperiale, con queste monete così calanti, avrebbe avuto qualcosa da ridire...Se veramente avessero voluto imporre come sesterzio una moneta da 18 grammi, avrebbero scelto una emissione i cui tipi fossero inconfondibili...quì non avrebbero ottenuto nessun risultato se non quello di ritrovarsi con un sacco di gente che li avrebbe ricambiati usando dupondi pesanti per i pagamenti erariali, insistendo che erano sesterzii e che,se li avevano presi per tali loro dall'erario , allora anche l'impero doveva assorbirli come sesterzii..mi pare una situazione poco pragmatica e logica..

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim

nell'esemplare di CNG noto che vi sono parecchie "bolle", a cosa sono dovute secondo voi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Grazie numizmo per la risposta.

Effettivamente il tuo ragionamento non fa una piega, non avevo pensato alla realtà dei fatti.

Facciamo che la inserirò nel catalogo come Dupondio, facendo riferimento a questa discussione e con tutti gli eventuali dubbi del caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quattrino
Supporter

Qual'è il diametro? Se fosse compatibile con quello di un sesterzio, propenderei per un sesterzio leggero forse dovuto ad una imperfezione nella creazione del tondello. Magari il metallo non si è distribuito in maniera uniforme nella forma per la creazione dei tondelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Il British, purtroppo, non segnala i diametri. Magari proverò a chiedere, di solito rispondono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Il British mi ha risposto, il diametro massimo della moneta è di 34mm, quindi, troppo per un Dupondio.

E' un bel Sesterzio leggero, a questo punto, per me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

scusate ,quanto ha realizzato l'esemplare della cgn e sono tipologie molto rare?

Modificato da dux-sab

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Il CNG ha fatto 655$ nel 2006.

E sì, questa con il busto a sinistra è una tipologia piuttosto rara. In rete si trovano solamente gli esemplari in oggetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

Il CNG ha fatto 655$ nel 2006.

E sì, questa con il busto a sinistra è una tipologia piuttosto rara. In rete si trovano solamente gli esemplari in oggetto.

e pensate che siano autentiche?

perche' io almeno sul tipo cgn ho forti dubbi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

L'esemplare del British è piuttosto in linea con le emissioni della stessa tipologia, altare di Lione.

Oltretutto fare un falso, unico, e farlo brutto a quella maniera...dov'è la convenienza? Scegliere poi una tipologia così rara e "anonima".

Comunque il RIC cita anche un esemplare censito in "Coins of the romane empire in the Ashmolean Museum", magari, chi ha questo testo, può scansionarci la moneta, ammesso che vi sia rappresentata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

sarebbe molto interessante poter vedere un'altro esemplare.

non so che motivo avessero per fare un falso,forse non gli e' riuscito come si aspettava o era alle prime esperienze da falsario.certo che se fosse riuscito a fare un bel bb la convenienza c'era.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×