Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
coins

Lorenzo de' Medici e lo zio Leone X

Risposte migliori

coins

Salve e tutti, mi piacerebbe approfondire il tema di Lorenzo de' Medici e del suo dominio nel Ducato d'Urbino. Se non sbaglio, regnava a Pesaro Costanzo II Sforza (o meglio il reggente Galeazzo Sforza), alla sua morte Giulio II diede Pesaro a Francesco Maria I della Rovere, il quale aveva già il Ducato d'Urbino. Arriva a stravolgere tutto Leone X che dà tutti questi territori al nipote Lorenzo de' Medici, giusto? Quali monete sono state coniate da Lorenzo in questo periodo? E alla sua morte, tutto il ducato è stato preso dal papa stesso, che ha coniato altre monete se non sbaglio nella sola Pesaro?

Ringrazio chi mi risponderà, ero indeciso se postare la discussione nell'area pontificia o in questa delle zecche italiane, spero di aver azzeccato sezione :)

Riccardo

P.S. Complimenti Dabbene per essere il curatore della sezione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Ciao Coins, un saluto intanto,

a Urbino dal 1508 abbiamo al potere i Della Rovere con Francesco Maria I , Francesco Maria batte tre tipi di ducati d'oro con ritratto di cui due sotto Giulio II ed uno sotto Leone X.

A Urbino ci furono tante emissioni sia in argento che in mistura, e sia in Urbino che a Pesaro furono coniate diverse monete molto vicine a quelle pontificie come il giulio d'argento.

Alla morte di papa Giulio II, il suo successore il Leone X a cui tu riferisci nel 1516 spoglia del titolo Francesco Maria I e ne investe il nipote Lorenzo dè Medici ( 1516 -19 ).

Nella zecca di Urbino Lorenzo emette un ducato d'oro con ritratto il cui unico esemplare conosciuto è custodito al Museo di Vienna.

Io ti consiglierei di leggere per orizzontarti :

" Le zecche italiane fino all'Unità " di Lucia Travaini

" Monete dei Duchi di Urbino " di A. Cavicchi, 1994

in questi testi poi potrai trovare ulteriori approfondimenti,

un caro saluto,

Mario

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

coins

Ti ringrazio molto,

Riccardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

" Monete dei Duchi di Urbino " di A. Cavicchi, 1994

Credo ti riferisca all'opera di Cavicchi (2001) "Le monete del Ducato di Urbino", assai ricca di contenuti numismatici ed interessante anche dal punto di vista delle introduzioni storiche ai vari regnanti, sebbene sintetiche:

11-big.jpg

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Si, quello è anche più facilmente acquistabile, in realtà parlavo di un contributo che avevo visto in SNI del 1994 sempre di Cavicchi " Monete dei Duchi di Urbino " in Catalli, Cavicchi, Munzi, pp.217 - 274, ma sicuramente quello citato da Rcamil è più completo e rintracciabile, anche rivolgendosi allo stesso Cavicchi,

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

coins

Vi ringrazio molto, sono già in possesso di quei libri, cercherò altre informazioni anche su articoli su riviste o sulla stessa RIN, oppure i contributi di Giuseppe Castellani che potrei rintracciare in qualche biblioteca marchigiana, se avrò altro da chiedere potrò usare questa discussione, intanto grazie mille :)

Riccardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

coins

In effetti ho notato che per il rarissimo Ducato d'oro di Lorenzo de' Medici per Pesaro, il CNI riporta questa legenda:

D/ LAV • MEDICES • DVX • VRBINI • Busto a sinistra a testa nuda e barbuta.

R/ trifoglio LEONIS • X • PATRVI • BENEFICIO Stemma Medici a cuore, coronato, fra due rami d’alloro.

Però, l'immagine che mette nelle tavole è il disegno che prende dallo Zanetti, il quale nel suo atlante per Gubbio si rifà all'opera del Reposati. Comunque, nell'immagine, si vede un punto tra ME e DICES che però non è riportato in legenda. Questa è il disegno:

post-14563-0-10937100-1363450338_thumb.j

Al che, ho controllato il Cavicchi, il quale però porta l'immagine della moneta reale, e anche qui abbiamo una diversa legenda che il CNI non riporta. Siccome sto scrivendo un articolo su questo periodo, vorrei mettere l'immagine dello Zanetti (per la rarità della moneta, e perchè sinceramente amo i disegni delle monete settecenteschi), ma che legenda inserisco? Quella del CNI che si rifà alla stessa immagine, o aggiungo il puntino del disegno?

Riccardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×