Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
niko

dracma in oro?

Risposte migliori

niko

Buongiorno,

oggi ero ad una lezione di Savio, in Università a Milano. Parlando della svalutazione e della Legge di Gresham nel mondo antico, è giunto in seguito a parlare dell'assedio di Atene durante la guerra del Peloponneso e dell'emissione di un tetradracma in oro (*? o bronzo? Mi son perso questo passaggio. Ero convinto che avesse detto oro, ma un amico che segue il corso mi ha passato gli appunti e lui ha scritto bronzo. Erano in BR o AU? ** Sempre l'amico parla di un emissione iniziale in AU, poi BR.). Se non ricordo male esiste anche la dracma in oro, giusto? E' dello stesso periodo?

Grazie,

N.

* aggiornamento 1

** aggiornamento 2

Modificato da niko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Vi sono due emissioni di stateri d'oro (due dracme) da parte di Atene :

la prima avvenne durante la guerra tra Atene e Sparta (431-404aC) e precisamente tra il 407 e il 406.

Gli Spartani avevano assediato Atene e tagliato le vie di accesso alle famose miniere d'argento di Laurion. La città dovette ricorrere agli ultimi scampoli di metallo prezioso presenti sul suo territorio e decise di fondere le placche d'oro che ornavano 7 delle statue di Nike dell'Acropoli per coniare queste emissioni di emergenza. Esistono solo 4 esemplari di questi stateri di cui tre in musei : Harvard, Londra, Oxford.

Statere AU peso 8.58gr.

Per maggiori dettagli : W. Thompson, The Golden delicious Nikai and the Coinage off Athens, NC 1970, p 1-7

La seconda emissione avvenne invece nel 296aC da parte del tiranno Lachares che nientemeno strappo' la copertura aurea della famosa statua criso-elefantina di Athena Parthenos posta all'interno del Partenone ad Atene per poter pagare le sue truppe durante l'assedio della città da parte di Demetrio re di Macedonia.

Anche questi stateri (peso 8,60 gr.) sono rarissimi e conosciuti in pochissimi esemplari.


Per le emissioni in bronzo abbiamo due possibilità:

alla fine della guerra del Peloponneso (durante la quale vi fu appunto la prima emissione di stateri d'oro), Atene emise delle tetradracme d'argento che erano suberate, queste vengono anche menzionate nella famosa commedia di Aristofane 'Le Rane'

tale emissione avvenne nel 406-404bC quindi di poco posteriore all'emissione dello statere aureo.

La seconda possibilità possono essere gli oboli e dioboli emessi anch'essi in questi anni, monete molto rare pervenuteci in pochi esemplari.

Vorrei far rimarcare la stabilità del peso dello statere, tra le due emissioni, a piu' di 100 anni di distanza. Sarebbe interessante verificare se avesse mantenuto anche il m,edesimo potere d'acquisto.

Posto una foto dello statere di lachares.

Spero queste informazioni ti possano essere utili.

post-4253-0-78672400-1362591312_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

Vi sono due emissioni di stateri d'oro (due dracme) da parte di Atene :

la prima avvenne durante la guerra tra Atene e Sparta (431-404aC) e precisamente tra il 407 e il 406.

Gli Spartani avevano assediato Atene e tagliato le vie di accesso alle famose miniere d'argento di Laurion. La città dovette ricorrere agli ultimi scampoli di metallo prezioso presenti sul suo territorio e decise di fondere le placche d'oro che ornavano 7 delle statue di Nike dell'Acropoli per coniare queste emissioni di emergenza. Esistono solo 4 esemplari di questi stateri di cui tre in musei : Harvard, Londra, Oxford.

Statere AU peso 8.58gr.

Per maggiori dettagli : W. Thompson, The Golden delicious Nikai and the Coinage off Athens, NC 1970, p 1-7

La seconda emissione avvenne invece nel 296aC da parte del tiranno Lachares che nientemeno strappo' la copertura aurea della famosa statua criso-elefantina di Athena Parthenos posta all'interno del Partenone ad Atene per poter pagare le sue truppe durante l'assedio della città da parte di Demetrio re di Macedonia.

Anche questi stateri (peso 8,60 gr.) sono rarissimi e conosciuti in pochissimi esemplari.

Per le emissioni in bronzo abbiamo due possibilità:

alla fine della guerra del Peloponneso (durante la quale vi fu appunto la prima emissione di stateri d'oro), Atene emise delle tetradracme d'argento che erano suberate, queste vengono anche menzionate nella famosa commedia di Aristofane 'Le Rane'

tale emissione avvenne nel 406-404bC quindi di poco posteriore all'emissione dello statere aureo.

La seconda possibilità possono essere gli oboli e dioboli emessi anch'essi in questi anni, monete molto rare pervenuteci in pochi esemplari.

Vorrei far rimarcare la stabilità del peso dello statere, tra le due emissioni, a piu' di 100 anni di distanza. Sarebbe interessante verificare se avesse mantenuto anche il m,edesimo potere d'acquisto.

Posto una foto dello statere di lachares.

Spero queste informazioni ti possano essere utili.

Grazie Numa.

La stabilità dello statere in oro (e della monetazione aurea in generale) è un fattore tenuto in considerazione anche in antichità: basti pensare al caso dell'aureo romano, in oro purissimo, via via sempre più piccolo, ma sempre con un titolo altissimo.

ma la moneta dal valore di una dracma non esiste quindi, si tratta di stateri (=2 dracme), confermi? Ricordo di una CNG se non sbaglio dove ce n'era un esemplare, segnalato come 'drachma'. O forse ricordo male, può essere, non è nemmeno la mia monetazione. :)

Secondo quesito: confermi quindi che inizialmente ci fu un'emissione in oro (dal valore di 2 dracme) e poi, successivamente, tetra (= 4 dracme) in BR? (non conosco molto bene il sistema ponderale e monetario greco, chiedo venia)

Ti ringrazio per le info, sicuramente approfondirò e continuerò a frequentare il corso da 'esterno'.

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Ho controllato sul SEAR della prima emissione aurea (fine guerra Peloponneso per intenderci 406-404aC) oltre lo statere esistono 1/4 di statere, ovvero un triobolo (dato nella collezione del British Museum) ed 1/6 di statere (diobolo) nella coll. dell'Ashmolean.

Per la secodna emission e del 300-262aC (del tiranno Lachares) esistono anche delle denominazioni in oro piu' piccole dello statere.

Infine esistono sia tetra che dracme emesse in argento ma suberate (e quindi con anima di bronzo) BMC catalogue 11.61 e cfr. anche Starr (Athenian coinage) a pag. 74

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

Ho controllato sul SEAR della prima emissione aurea (fine guerra Peloponneso per intenderci 406-404aC) oltre lo statere esistono 1/4 di statere, ovvero un triobolo (dato nella collezione del British Museum) ed 1/6 di statere (diobolo) nella coll. dell'Ashmolean.

Per la secodna emission e del 300-262aC (del tiranno Lachares) esistono anche delle denominazioni in oro piu' piccole dello statere.

Infine esistono sia tetra che dracme emesse in argento ma suberate (e quindi con anima di bronzo) BMC catalogue 11.61 e cfr. anche Starr (Athenian coinage) a pag. 74

Grazie :)

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×