Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Dallas Comegys

Medaglia di Sisto V

Risposte migliori

Dallas Comegys

Potete darmi un giudizio su questa medaglia di Sisto V? Grazie.

post-34074-0-89096100-1369236640_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Veridio

Ad occhio: bella conservazione ma a parer mio è un riconio ottocentesco del Mazio.

Ovvero raffigura Sisto V ma con la sua epoca ha ben poco a che fare.

Modificato da Veridio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

La differenza tra il conio originale ed il riconio: il conio postumo non è firmato al D e nella graticola di San Lorenzo i riquadri sono diversi. L'impressione non è buona, ma vedrò in serata, mi necessita un confronto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dallas Comegys

L'ho presa in un'asta terminata ieri di una casa d'asta importante. Nella descrizione di questo pezzo non c'è menzionato "coniazione posteriore" o "coniazione del XVIII o XIX". Mentre nelle altre di Sisto V che hanno c'è proprio scritto che sono medaglie riconiate. Tra l'altro per essere "sicuro" vidi il lotto prima della chiusura dell'asta e la persona che me l'ha fatta vedere mi aveva detto che era originale e non una coniazione posteriore. Se così non fosse sarei molto incavolato. Spero di avere qualche informazione da voi ,perchè io non riesco a capire se è originale. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Dubito molto che sia una coniazione coeva.....lo stile... l'incisione

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dallas Comegys

La descrizione è dell'immagine della medaglia che ho postato è questa:

Sisto V. Sommo Pontefice (1585-1590). Felice Peretti di Grottammare. Il nuovo assetto viario di Roma.Medaglia coniata 1587, opus: Domenico Poggini. AE (g 21,6; mm 34). SIXTVS V PONT MAX ANN III, busto a destra a capo scoperto con piviale decorato con figure di S. Pietro e San Paolo, sotto il busto: DOM POGG F. Rv. CVRA PONTIFICIA, la Vergine col Bambino, punto di partenza di quattro strade che congiungono ad altrettante chiese. CNORP IV, 843 (Modesti).Medaglia rarissima, coniata, spl-qfdc

La mia domanda (retorica) è questa: dov'è la firma DOM POGG F ? la medaglia è diversa dalla descrizione. A quesro punto se mi date delle conferme ,la vado a dare indietro ...di corsa.

Modificato da Dallas Comegys

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Veridio

Porta indietro pure. Magari la prossima volta puoi chiedere consiglio nel forum prima di acquistare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Confermo la graticola di San Lorenzo nella medaglia originale ha cinque file per un totale di 15 celle, nei successivi riconii ha sei file per un totale di 18 celle e manca la firma dell'incisore.

Quindi posso confermare che si tratta di una coniazione successiva CNORP 844.

PS- ho spostato la medaglia nella scheda corretta

Modificato da fabio22
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dallas Comegys

Ho cambiato subito la medaglia con un'altra. Sono stati gentili e onesti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dallas Comegys

Cosa hai scelto?

Essendo collezionista di tutto quello che è sede vacante ho preso 2 medaglie.

Una Sede Vacante del 1922 e una del 1939,tutte e due del Maresciallo Principe Chigi :)

post-34074-0-74604000-1369312601_thumb.j

post-34074-0-23075900-1369312626_thumb.j

Modificato da Dallas Comegys

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renzo1940

Sono lieto che tu abbia risolto. Era doveroso da parte della casa di asta.

Purtroopo il caso della tua medaglia non era proprio isolato nella catalogazione; ma per i prezzi base molto alti ci sono stati molti invenduti e sono forse pochi i collezionisti danneggiati.

Errori di catalogazione così macroscopici, come nel caso della medaglia che hai proposto in questa discussione, sono gravi per i venditori. Ci fu un tempo in cui per i riconi delle medaglie papali occorreva soprattutto affidarsi a mezzi empirici: la patina, il bordo , le rotture di conio, in una parola una sensibilità acquisita con il tempo, sicchè grande era la difficoltà per i nuovi collezionisti.

Oggi, grazie alle pubblicazioni, e in particolare agli studi del grande Adolfo Modesti, molti riconi sono tali per dati oggettivi e incontrovertibili. Per la medaglia di cui hai scritto i coni originari si ruppero e i nuovi coni furono leggermente diversi, come ha ripetuto Fabio, sia per il diritto che per il rovescio. Si trattava - allora - per una medaglia, che già in apparenza era un conio moderno con la tradizionale patina scura dei Mazio ottocenteschi, di trovare nel testo la conferma......

Hai preso comunque, in sostituzione, due interessanti medaglie. Mi piace in particolare la chigiana del 1939, che corrisponde alla variante con M larga, a mio giudizio più rara.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Due belle medaglie, complimenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dallas Comegys

Sono lieto che tu abbia risolto. Era doveroso da parte della casa di asta.

Purtroopo il caso della tua medaglia non era proprio isolato nella catalogazione; ma per i prezzi base molto alti ci sono stati molti invenduti e sono forse pochi i collezionisti danneggiati.

Errori di catalogazione così macroscopici, come nel caso della medaglia che hai proposto in questa discussione, sono gravi per i venditori. Ci fu un tempo in cui per i riconi delle medaglie papali occorreva soprattutto affidarsi a mezzi empirici: la patina, il bordo , le rotture di conio, in una parola una sensibilità acquisita con il tempo, sicchè grande era la difficoltà per i nuovi collezionisti.

Oggi, grazie alle pubblicazioni, e in particolare agli studi del grande Adolfo Modesti, molti riconi sono tali per dati oggettivi e incontrovertibili. Per la medaglia di cui hai scritto i coni originari si ruppero e i nuovi coni furono leggermente diversi, come ha ripetuto Fabio, sia per il diritto che per il rovescio. Si trattava - allora - per una medaglia, che già in apparenza era un conio moderno con la tradizionale patina scura dei Mazio ottocenteschi, di trovare nel testo la conferma......

Hai preso comunque, in sostituzione, due interessanti medaglie. Mi piace in particolare la chigiana del 1939, che corrisponde alla variante con M larga, a mio giudizio più rara.

Grazie per il giudizio. Molto probabilmente hai capito di quale casa d'asta parliamo e ti dico che anche io sono del tuo parere. Confrontando poi il catalogo di un anno fa della stessa casa d'asta, ho notato che per molte medaglie (uguali all'asta appena trascorsa) di un Papa scelto a caso da me, i prezzi base sono saliti di circa 50 euro in più. Dovrebbero adottare un'altra politica, visto anche i tempi di crisi (ancora peggiori di un anno fa) dell'Italia e non solo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Veridio

ehehehe tutti abbiamo capito che asta era. Concordo con chi mi ha preceduto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

camerlengo

Tornata d'asta assolutamente incomprensibile.

Ed è un peccato: la collezione, molto vasta, presentava qualche buon pezzo, anche se - come evidenziato - occorreva parecchia perizia per destreggiarsi tra descrizioni così approssimative.

Personalmente, ho deciso - senza molti sforzi - di non partecipare, proprio a causa delle basi fissate al di fuori di ogni logica e spiegazione, quasi a caso.

Quanto ai risultati, cronaca di una morte annunciata: non credo che la Casa possa andare orgogliosa di quanto ottenuto, anche a livello di immagine.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Veridio

Se potessi metterei la mia firma sotto il posto di Camerlengo. Credo abbia espresso in modo pieno ciò che hanno pensato molti collezionisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Ma....non ho ancora visto i risultati definitivi, certo il catalogo è bellissimo...... ma pieno d'errori, le basi e le valutazioni alle stelle.....sembra sia stato fatto tutto il possibile......per disperdere il meno possibile. :mega_shok:

Però alcuni bei pezzi mi sembra abbiano ottenuto aggiudicazioni folli. :crazy:

Vedremo cosa ci racconterà Renzo!

Qualcuno conosce la provenienza della collezione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

komodo

Mi unisco alle voci espresse prima.

Forsa la Casa d'Aste ha peccato, in questo caso, di molta superficialità oppure è stata consigliata male: basi asta in qualche caso fuori da questi riscontri temporali, vedi tempo di crisi e quindi mercato sicuramente più ristretto, e errori più o meno palesi, non credo voluti, ma non all'altezza delle precedenti aste.

Adesso aspetto le considerazioni dell'amico Renzo, sempre molto attento a queste cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×