Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Anto1989

Qualche avvocato nel forum?incidente con auto

Risposte migliori

Anto1989

ciao ragazzi,l'altra notte tornando a casa da una strada in periferia (parliamo di una SP),in un incrocio non illuminato sono finito su uno spartitraffico (presente da anni) con l'auto,lungo la strada non era segnalata la linea al centro e sull'ostacolo non era apposta alcuna segnaletica (tipico segnale rotondo blu con freccia bianca) e nemmeno qualcosa di luminoso..ho fatto oltre 2mila euro di danni..volevo sapere se devo rivolgermi ad un'avvocato,giudice di pace oppure inviare una lettera chiedendo il risarcimento al comune stesso...essendo che l'auto mi serve per lavoro,ora è ferma e vorrei trovare la via piu' sbrigativa per concludere il tutto.

Vi faccio vedere anche l'incrocio....secondo voi ho qualche probabilità di venire risarcito?purtroppo quella notte per lo spavento ecc non ho nemmeno pensato di chiamare i vigili

l'arma del delitto è al centro :)

ejfx92.jpg

Modificato da Anto1989

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

blush20

Sarebbe stato meglio chiamare i vigili urbani o i carabinieri al momento del fatto... se hai un testimone, anche terzo trasportato sarebbe meglio. Scrivi al Comune e/o all'ente gestore della strada segnalando l'accaduto e con riserva di quantificare il danno (sarebbe meglio lo facesse un avvocato), senti comunque al Comando dei vigili cosa ti dicono; se lo spartitraffico non è segnalato e la strada non è illuminata certo non si puo' parlare di sicurezza. Fai qualche foto del posto, anche in condizioni notturne per evidenziare che l'illuminazione non è ottimale. Senti un po' che aria tira in comune e dai vigili... dopo di che vai da un avvocato, FORSE, oltre a chiedere il risarcimento del danno è anche il caso di fare una denuncia all'autorità giudiziaria, ma ripeto nel caso rivolgiti ad un avvocato.

In bocca al lupo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

come già detto, forse era il caso di far constatare subito l'accaduto alle forze dell'ordine, che magari avrebbero scattato delle foto. Comunque, dalla foto l'ostacolo non è annunciato nè evidenziato da cartelli!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Pensate con una motocicletta che poteva succedere.....bah.

Saluti

Simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Avresti dovuto chiamare i carabinieri(i vigili di notte non penso che siano operativi)e fargli fare le foto senza muovere l'auto,dopo aver messo a terra il triangolo per segnalare l'ostacolo della tua auto e dopo esserti messo il "giubotto che ti evidenzia di notte"(rifrangente)

Non so se,ora,tu possa dimostrare dinanzi ad un giudice che il danno è stato provocato da quello spartitraffico e non so se lo spartitraffico fosse regolare.

Senti i vigili o i carabinieri e vedi cosa ti consigliano.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Se hai buttato giù qualche cartello non sarà difficile dimostrare l'accaduto, idem se hai lasciato segni evidenti nel cordolo o quant'altro (pezzi della tua auto sparsi a terra).

Solo una cosa: ricorda bene se eri nel giusto o no, perché altrimenti, potresti avere anche la tua parte di torto, mi spiego. Se andavi a 100 per quella stradina che sicuramente ne limita 50, dopo le eventuali perizie, ti prenderai un bel multone equivalente anche te.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

domanda 1: percorri abitualmente quella strada? In poche parole, sei a conoscenza della presenza del cordolo? a quanto dici è presente da anni"

domanda 2: per fare 2000 euro di danni non è che andavi un pochino veloce? oltre il limite previsto per legge?

se alla prima domanda rispondi affermativamente non hai molte speranze, (a mio parere!), se cerchi in rete le sentenze contro la PA per incidentri causati da buche e/o ostacoli sulla carreggiata rileverai che devono sussistere determinate condizioni affinchè la stessa paghi...

c'è un ampia casistica e, quindi, la fattispecie va esaminata caso per caso, leggi questo link, unpochino vecchiotto però:

http://archiviostorico.corriere.it/1997/novembre/06/Spartitraffico_segnalato_male_Sfascia_auto_co_0_9711068964.shtml

http://www.jurislab.it/index.php?option=com_content&view=article&id=230:insidia-stradale-responsabilitx-art2051-della-pubblica-amministrazione&catid=96:merito-civile&Itemid=104

oppure al contrario:

http://www.laleggepertutti.it/22446_ostacoli-sulla-strada-non-sempre-il-comune-risarcisce-lincidente

non v'è nulla di certo e dipende, quindi, da come il processo viene istruito e condotto... (testimoni, perizie, ecc)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MassyGiovy7577

Molto Pericoloso quello spartitraffico Non illuminato e senza nemmeno un Cartello stradale!!!! Ma sono pazzi in quel comune?? Velocità si o velocità No resta il Fatto che è pericoloso.

Ma i cartelli Non sono mai stati presenti? li hanno tolti dei ragazzini per gioco?

Secondo mè le basi per un risarcimenti Ci stanno tutte! però ora devi dimostrarlo....era meglio che chiamavi subito i carabinieri per accertare il fatto e documentarlo.

Buona Fortuna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

ti prenderai un bel multone equivalente anche te.

In assenza di "flagranza" o di mezzi come autovelox o similari non credo sia possibile sanzionare a posteriori.

però ora devi dimostrarlo....era meglio che chiamavi subito i carabinieri per accertare il fatto e documentarlo.

Quasi che non ti convenga tornarci stanotte :D

Scherzi a parte, una curiosità, dove è di preciso questo spartitraffico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

blush20

Non sapevo vi fossero così tanti colleghi avvocati appassionati di numismatica, è un vero piacere!

Caro Anto1989 sfortunatamente sei un po' lontano, altrimenti ti avrei assistito volentieri... sicuramente in zona troverai colleghi preparati e scrupolosi che ti forniranno adeguato supporto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anto1989

non ho chiamato chi di dovere perchè proprio non ci ho pensato :( ci sono pero' delle telecamere a circuito chiuso..la strada è provinciale e mi dicono che se si va in causa passeranno anche 2-3 anni e mi risarciranno piu o meno il 30% dei danni ,sicuramente mi contesteranno la velocità (????)

@@incuso,lo spartitraffico si vede nella foto proprio al centro della carreggiata :)

ho fatto la foto allo spartitraffico,dove si vede la strisciata che ho lasciato con la culla ed il paraurti,di fianco ho pure messo un pezzo di plastica nero che faceva parte del passaruota,ce l'ho sul cellulare,poi quando ho 2 minuti ve la mostro :)

Modificato da Anto1989

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

blush20

Non lasciarti intimidire da queste stupidaggini, cosa ti verrà liquidato lo deciderà il Giudice... il 10, il 30, il 60 % non è scritto da nessuna parte e quindi nessuno lo può dire.

Non si puo' oppore una velocità inadeguata se non vi è stato intervento dei vigili o dei carabinieri, la presenza o meno di un sistema elettronico di rilevamento della velocità non c'entra nulla. Di solito vengono elevati verbali di contestazione ex art. 145 comma 1 e 10 c.d.s. (non è il nostro caso) norma aberrante, apodittica e priva di qualsivoglia contenuto prescrittivo (secondo me).

Per fare 2.000,00 euro di danno ad una macchina non ci vuole molto, questo lo sanno tutti anche chi dice il contrario.

Poi basta altrimenti ti devo mandare la parcella :spiteful:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

@@incuso,lo spartitraffico si vede nella foto proprio al centro della carreggiata :)

Sì lo vedo. La mia era semplice curiosità di curiosare in zona con google street view :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62

Visto che sull'asfalto si vede chiaramente il triangolo dello STOP e quindi ti saresti dovuto fermare, quindi pareri degli avvocati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Beh se c'è lo stop ti devi fermare e ripartire. Da avvocato ti dico che non parti al meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andrearosi

Con riferimento al tuo caso ed agli spunti emersi dalla lettura dei post, prendendo spunto dalla recente Sentenza di Cassazione n. 907/2013, evidenzio: a) se la strada è Provinciale il soggetto eventualmente tenuto al risarcimento è la Provincia (salvo il raro caso di area custodita da ditta che effettua riparazioni stradali e che abbia casusato essa ditta con la sua condotta anche omissiva, il danno), il Comune non centra nulla, b) in materia (salvo che fatti dannosi avvengano in Autostrada, per i quali si applica, ormai per Giurisprudenza quasi pacifica, l'art. 2051 c.c., norma che pone una sostanziale inversione dell'onere della prova, posta a carico dell'ente pubblico o concessionario , tipo Autostrade per l'italia s.p.a., che deve dare prova del caso fortuito, cioè di avere fatto tutto il possibile per evitare il danno) nelle altre strade si applica l'art. 2043 c.c., la Giurispudenza richiede che l'utente stradale sia incappato in una insidia o trabocchetto, c) tramite il rinvio dell'art. 2056 c.c. si applicano gli art. 1223, 1226, 1227 c.c. che recita: se il fatto colposo (velocità eccessiva?, mancato rispetto segnaletica?) del creditore ha concorso a cagionare il danno, il risarcimento è diminuito secondo la gravità della colpa e l'entità delle conseguenze che ne sono derivate.

Cass. 907/2013

L’ente che cura la manutenzione della strada dovrà pagare per i gravissimi danni provocati da un guard rail particolarmente affilato, che in un incidente stradale, aveva addirittura causato mutilazioni agli arti di un povero automobilista.
A stabilirlo, questa volta, è stata la terza sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza 907/13, che pur ratificando un orientamento (oramai consolidato) in tema di risarcimento del danno da trabocchetto o insidia stradale, ha confermato la possibilità di ridurre il risarcimento in seguito al c.d. concorso di colpa dell’automobilista che, a causa della propria condotta (imprudente) di guida, abbia contribuito a determinare l’evento lesivo.
La Cassazione ritorna a giudicare sulla “insidia“, cioè sul pericolo occulto, non visibile e non prevedibile idoneo a causare danni all’utente della strada. Per come noto, la responsabilità per avere creato una ‘insidia o trabocchetto’ è causa di risarcimento del danno in forza del principio del “neminem laedere”.
Nel caso oggetto di esame, la protezione stradale (guard rail) era in pessimo stato di manutenzione, con pezzi di lamiera pendenti che, nel corso di un incidente verificatosi circa 20 anni fa, avevano ‘mutilato’ un automobilista neo-patentato dal ‘pedale un po’ pesante’.
Nella importante pronunzia, la Cassazione ha stabilito:
1) che “non rileva la proprietà formale della strada bensì l’individuazione del soggetto tenuto o che comunque ha curato la manutenzione del tratto stradale interessato dal sinistro”;
2) che deve essere risarcito il danno creato da un pericolo occulto non visibile, né prevedibile;
3) che, considerata la condotta di guida del conducente (alta velocità), i 2/3 della “causazione dell’evento” sono imputabili alla condotta imprudente della stessa vittima, determinando una conseguente riduzione nel risarcimento.

Modificato da andrearosi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

La segnaletica orizzontale indica l'obbligo di precedenza (che comunque implica di rallentare). Il segnale verticale di stop sembra dopo il cordolo e non è chiarissimo a cosa si riferisca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Le segnalazioni orizzontali e verticali sono pessime, ma non c'è dubbio su una cosa (oltre a quella che poteva essere la velocità).... correvi al centro della carreggiata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

La segnaletica orizzontale indica l'obbligo di precedenza (che comunque implica di rallentare). Il segnale verticale di stop sembra dopo il cordolo e non è chiarissimo a cosa si riferisca.

Ci sono due incroci, il secondo è quello col segnale di stop, a livello del cordolo, sul quale manca il segnale blu con la freccia che impone di tenersi a destra. Questa è la mancanza più notevole nella segnaletica credo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anto1989

beh amici,per il fatto della destra ok,ma parliamo di una strada di periferia,dovevo tenermi piu' al centro (anche se il centro nemmeno si vede perchè' manca TOTALMENTE la linea bianca,quindi come stabilivo di essere perfettamente nella mia corsia? :) ) per evitare il terriccio presente sul ciglio della strada o evitare possibili animali che mi sbucano all'improvviso.

Il triangolo bianco a terra,sbiadito per com'è,quella notte nemmeno l'ho visto

qui le coordinate di Google maps per vedere l'incrocio (risalenti al 2008) proprio dalla prospettiva in cui arrivavo io quella notte

http://maps.google.it/maps?q=c.da+nespolaro+rosarno&hl=it&ll=38.454127,15.982055&spn=0.000004,0.00284&sll=39.029842,16.418107&sspn=2.880248,5.817261&hq=c.da&hnear=Nespolaro,+Reggio+di+Calabria,+Calabria&t=m&z=19&layer=c&cbll=38.454127,15.982055&panoid=2naQBwrZ_lRQv0X6P5-w6Q&cbp=12,103.09,,0,9.43

poi,per il discorso dell'ammontare dei danni,stiamo parlando di un auto alta si e no 15cm da terra

Modificato da Anto1989

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

koguja

ma era la prima volta che percorrevi quella strada ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anto1989

no,se la percorro 2 volte l'anno è anche troppo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

blush20

Prima di tutto chiedo perdono se torno nuovamente sulla vicenda benché pensassi di aver già detto al caro amico Anto1989 quanto necessario, almeno per farsi una sommaria idea sulla sua vicenda.

Constato con rammarico, dal tenore di alcuni interventi che ho avuto modo di leggere, da cui traspare una superficiale conoscenza delle normative del codice della strada; sia da parte di chi afferma di essere un esperto sia da chi, più in generale – specie se titolare di patente di guida come immagino – è quotidiano frequentatore della strada.

Questi dovrebbero quantomeno riprendersi il “libro di scuola guida” in mano e dargli una letta piuttosto attenta.

Quel che poi colpisce è l’assoluta mancanza di logica… ancorché comune (e non giuridica, che è altra cosa), ma è evidentemente è chiedere troppo.

Venendo al punto, sovvengono ulteriori osservazioni sulla presente vicenda, anche se le informazioni di cui dispongo, che sono peraltro quelle che tutti hanno avuto modo di leggere, sono piuttosto scarse.

Il segnale orizzontale posto in primo piano intima di “dare precedenza” – e non si tratta quindi di un segnale di STOP (che invece impone di arrestare il veicolo in ogni caso, anche se non sopraggiungono altri mezzi). Il suddetto segnale impone di rallentare e di dare precedenza ai veicoli provenienti da destra (art. 145 comma 2 c.d.s.) qualora sopraggiungano, altrimenti è sufficiente rallentare e quindi passare l’intersezione. Confondere i due tipi di segnale non merita commento.

Venendo al discorso della logica di cui sopra la domanda è: “ a parere di alcuni, in che modo la presenza di tale segnale abbia influito sulla dinamica del sinistro così come descritto da Anto1989 ???” Spero che implicitamente non si stia dicendo che lo spartitraffico avesse la precedenza…credo/spero di no! (anche perché nel caso sopraggiungeva da sinistra).

Allora si vuole forse intendere che se avesse rallentato in prossimità dell’intersezione (cosa che il c.d.s. peraltro impone) avrebbe quasi sicuramente evitato l’incidente… bene! Ma… chi ha detto che non l’abbia fatto?; qui si sta parlando di un ostacolo (perché lo spartitraffico posto al centro di una intersezione è un ostacolo) NON adeguatamente segnalato in una intersezione priva di illuminazione o di NON sufficiente illuminazione per appartenere ad una zona urbana che, come è ovvio, è più densa di ostacoli ed insidie ( ex. manufatti ) di una strada extraurbana e/o a scorrimento veloce (si noti che Anto1989 fa esplicito riferimento ad una SP, ma è ovvio che ciò attiene alla qualificazione della strada nonché alla natura di essa ma che parimenti, là dove attraversi un centro abitato, diviene strada urbana e come tale è regolamentata per ex. Limite di velocità che si abbassa automaticamente a 50 km/h).

Per chi insiste a chiedere all’amico Anto1989 quante volte ha percorso (o percorre al giorno) questa strada, mi perdonerà ma NON comprendo la natura della domanda; salvo che non si voglia imputare sfacciatamente al Nostro comune amico di essere un perfetto …….. incapace, diciamo.

A tale riguardo facciamo l’ipotesi che invece di esserci uno spartitraffico (ricordo non segnalato da apposita segnaletica verticale) vi sia un buco di 1/2 mq… ciò ovviamente dovuto ad incuria.

Cosa pensate che dirà il Giudice???? “ Caro Anto1989 sappi che non spetta all’ente gestore della strada fare la dovuta manutenzione, tenere in ordine e ben segnalato ed illuminato il tratto ma a TE di evitare IL buco ( e si badi non UN ma IL buco…proprio perché è conosciuto) che sai benissimo esserci perche ci passi tutti i giorni!” … Ma dove vivete… nell’Iperuranio ?????

In ultimo (ma veramente ultimo) osservo:

  1. Si vede sullo sfondo un cartello di STOP, tuttavia appare essere oltre l’intersezione e comunque regolare altra strada;
  2. NON vedo alcun cartello con freccia bianca su sfondo blu che nel caso imporrebbe la svolta nella direzione indicata E NON L’OBBLIGO DI TENERE LA DESTA, come asserito da qualcuno!

Riassumendo… allo stato delle cose vedo solo un conducente che con il proprio veicolo è finito su di uno spartitraffico NON segnalato, in una intersezione SCARSAMENTE ILLUMINATA percorrendo una strada PRIVA DELLA LINEA CHE DELIMITA LA CORSIA, la colpa del conducente è TUTTA da dimostrare; è invece evidente il nesso causale tra le condizioni della strada ed il sinistro occorso ad Anto1989 che certamente costituisce base per un giudizio fondato per la richiesta di risarcimento del danno.

Cordialità

p.s. faccio i miei complimenti all’utente andrearosi che ha fatto un buon intervento e quantomeno ha inquadrato il problema in modo corretto, a mio parere.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Non ti rammaricare....... Non esiste sul tema una visione univoca della cosa. La cassazione stessa nel corso degli anni ha mutato i propri orientamenti in tema di responsabilita' della PA. Tutti gli elementi sono importanti nella questione e ritengo, da avvocato, che al ns amico, se gli va bene, strappa un concorso di colpa come nel cado postato dall'utente andrearosi. Ma quella non è l'unica soluzione possibile....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

koguja

200 metri prima dell'intersezione ci dovrebbe essere un segnale di indicazione Preavviso intersezione extraurbana

150 metri prima dell'intersezione ci dovrebbe essere un segnale di prescrizione Preavviso di fermarsi e dare precedenza

50 metri prima dell'intersezione ci dovrebbe essere un triangolo elongato complementare del segnale verticale DARE LA PRECEDENZA

da questo punto con i fari accesi il cartello catarifrangente dello STOP presente all'intersezione dovrebbe essere visibile

( il ''ci dovrebbe'' è dato perchè non conosco la situazione attuale della strada, ma quella del 2008 come possibile visualizzarla tramite google maps )

la segnaletica che manca è :
I segnali di PASSAGGIO OBBLIGATORIO (figg. II.82/a, II.82/b) e di PASSAGGI CONSENTITI (fig. II.83) devono essere usati per indicare al conducente:
i primi due l'obbligo di passaggio rispettivamente a sinistra o a destra di un ostacolo, di un ingombro, di un salvagente, di una testata di isola di
traffico o di uno spartitraffico posti sulla strada, ovvero per segnalare deviazioni in occasione di lavori stradali o per altre cause; il terzo
consente il passaggio da ambedue i lati dell'ostacolo.

http://www.studiocataldi.it/normativa/codicedellastrada/art_039c.htm

non entro in merito a chi la legge può dare ragione, ma ho unicamente riportato una valutazione oggettiva dei dati presenti

Modificato da koguja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×