Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Nadir86

Fel Temp Reparatio II

Recommended Posts

Nadir86

Buongiorno, altra FTR complicata. In esergo si legge ?MB quindi si potrebbe pensare a AMB per Amiens (anche se il primo simbolo sembra tutto tranne che una A). Secondo i database di Helvetica la 48 e 49 hanno una A dietro la testa quindi le escludiamo. La 47 di C. Gallo pure perchè la legenda non corrisponde. Resterebbe solo Amiens 46 che dovrebbe, però, essere con trecce e barba (la barba non c'è sicuro, le trecce è difficile da dire perchè è rovinata in quel punto). Il problema è però rappresentato dalla legenda del dritto. Le ultime tre lettere sembrano essere-NUS. Anche se la N in realtà potrebbe essere una A (identica a quella di CONSTA... che è anch'essa fatta molto male). Forse a ore tre si riesce anche a vedere una P, quindi ci starebbe la leggenda DN CONSTANTIVS PF AVG.

Voi cosa dite riguardo alla legenda dell'imperatore? E per quanto riguarda la zecca?

Grazie per i vostri pareri.

post-32259-0-61765700-1377073384_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nadir86

Dritto con lettere evidenziate

post-32259-0-43732900-1377073482_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

rick2

1) posta la foto di tutta la moneta , non tagliare pezzi di legenda

2) potrebbe essere un imitativa

mi pare di vedere errori in legenda

non escluderei amiens

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nadir86

1) posta la foto di tutta la moneta , non tagliare pezzi di legenda

2) potrebbe essere un imitativa

mi pare di vedere errori in legenda

non escluderei amiens

Ecco la legenda non tagliata.

Pure io all'inizio avevo ipotizzato per un'imitativa, anche eprchè leggere FEL TEMP REPARATIO sul verso è un'impresa (solo sapendo la tipologia ci si arriva). Io, con la moneta in mano, leggerei FIL TINM MIPA... :P

post-32259-0-25929100-1377093577_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

profausto

Sono anch'io per una imitativa molto ben fatta,se non fosse per la sequenza della legenda al R/ e il diadema ........ sembra che la lettera "A" sia sostituita dalla "N".... in questo caso si puo' leggere una sorta di..... DN CONSTANTIUS PF AVG.... se cosi' fosse, le lettere della zecca non sarebbero da considerare verosimili

... è interessante..!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

teodato

Lo stile delle legende, la schematizzazione delle figure, fanno pensare ad un imitativa barbarica l' esergo come sostenuto da rick2 sembra AMB -Amien -AMBIANVM

Al dritto ci leggerei DN CONSTAN ?? VS PF AVG

Al rovescio FEL TEMP - REPARATIO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nadir86

Sono anch'io per una imitativa molto ben fatta,se non fosse per la sequenza della legenda al R/ e il diadema ........ sembra che la lettera "A" sia sostituita dalla "N".... in questo caso si puo' leggere una sorta di..... DN CONSTANTIUS PF AVG.... se cosi' fosse, le lettere della zecca non sarebbero da considerare verosimili

... è interessante..!

Non vi lascia perplessi vedere che le imitative riescono a riprodurre meglio i disegni che le scritte? Per quanto uno possa essere analfabeta o non conoscere i simboli grafici, di sicuro dovrebbe essere più semplice copiare una A o un'altra lettera che un soldato che infilza un cavaliere caduto...come vi spiegate questa cosa? Esistono testi su cui poter approfondire l'argomento?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Druso Galerio

Non vi lascia perplessi vedere che le imitative riescono a riprodurre meglio i disegni che le scritte? Per quanto uno possa essere analfabeta o non conoscere i simboli grafici, di sicuro dovrebbe essere più semplice copiare una A o un'altra lettera che un soldato che infilza un cavaliere caduto...come vi spiegate questa cosa? Esistono testi su cui poter approfondire l'argomento?

Una cosa che mi chiedo anch'io!

C'è da dire però che nella maggior parte dei casi - almeno quel che ho visto - le imitative appaiono come tali palesemente, cioè mi sembra che non si volesse coniare dei falsi non percepibili come tali, ma solo monete "simili" all'originale da inserire in un circuito parallelo o comunque come "aggiunta" al denaro già circolante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

profausto

Bisogna anche considerare che non molti sapevano leggere e le monete si distinguevano prevalentemente dall'immagine riprodotta e dall'effige dell'imperatore. All'incisore pertanto interessava riprodurre nel miglior modo a lui possibile , le caratteristiche della moneta,le legende potevano essere meno importanti

Edited by profausto
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nadir86

@@profausto Intanto grazie per la partecipazione. Volevo chiedere se esistono alcune caratteristiche che riescono ad indirizzare l'osservatore verso determinate zone piuttosto che altre o determinati periodi?

In questo caso, ad esempio, verrebbe da pensare alla seconda metà del IV (se è Costanzo II quello ricopiato) e zona della gallia belgica (se è Ambianum la zecca copiata), giusto?

Purtroppo non mi sono mai trovato a confrontarmi con un'imitativa, quindi qualsiasi info è utile (sia sul caso specifico, sia in generale).

Edited by Nadir86

Share this post


Link to post
Share on other sites

profausto

@@profausto Intanto grazie per la partecipazione. Volevo chiedere se esistono alcune caratteristiche che riescono ad indirizzare l'osservatore verso determinate zone piuttosto che altre o determinati periodi?

In questo caso, ad esempio, verrebbe da pensare alla seconda metà del IV (se è Costanzo II quello ricopiato) e zona della gallia belgica (se è Ambianum la zecca copiata), giusto?

Purtroppo non mi sono mai trovato a confrontarmi con un'imitativa, quindi qualsiasi info è utile (sia sul caso specifico, sia in generale).

Ovviamente è molto difficile identificare con esattezza quale popolazione barbara abbia emesso una determinata moneta,per vari motivi, il vasto territorio, la circolazione, lo stile precario, il numero imprecisato di tribu barbare, ecc,ecc......... per logica o per convenienza il piu' delle volte, si attribuisce l'identità alla zona del ritrovamento.

Venendo alla tua bella moneta, penso anch'io che il soggetto dell'imperatore sia Constantius II e probabilmente la zecca imitata potrebbe essere Amiens

La letteratura sulla monetazione imitativa barbarica è molto vasta e negli ultimi anni si è ulteriormente arricchita di nuovi e importanti elementi che rendono la tipologia molto appassionante e le informazioni relative in continua evoluzione.

Ti allego una precedente discussione molto interessante sulla tipologia Feltemp reparatio dove si parla anche delle monete imitative di questa tipologia con qualche link ad integrazione.

E' sufficiente scorrere le discussioni passate per rendersi conto che sono attivi in questo forum , diversi esperti specialisti o meno di imitative , che potranno fornirti molte competenti informazioni su questo periodo allineato alla monetazione del periodo romano.

http://www.lamoneta.it/topic/83363-la-serie-fel-temp-reparatio/

ciao

Edited by profausto
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nadir86

Ovviamente è molto difficile identificare con esattezza quale popolazione barbara abbia emesso una determinata moneta,per vari motivi, il vasto territorio, la circolazione, lo stile precario, il numero imprecisato di tribu barbare, ecc,ecc......... per logica o per convenienza il piu' delle volte, si attribuisce l'identità alla zona del ritrovamento.

Venendo alla tua bella moneta, penso anch'io che il soggetto dell'imperatore sia Constantius II e probabilmente la zecca imitata potrebbe essere Amiens

La letteratura sulla monetazione imitativa barbarica è molto vasta e negli ultimi anni si è ulteriormente arricchita di nuovi e importanti elementi che rendono la tipologia molto appassionante e le informazioni relative in continua evoluzione.

Ti allego una precedente discussione molto interessante sulla tipologia Feltemp reparatio dove si parla anche delle monete imitative di questa tipologia con qualche link ad integrazione.

E' sufficiente scorrere le discussioni passate per rendersi conto che sono attivi in questo forum , diversi esperti specialisti o meno di imitative , che potranno fornirti molte competenti informazioni su questo periodo allineato alla monetazione del periodo romano.

http://www.lamoneta.it/topic/83363-la-serie-fel-temp-reparatio/

ciao

Perfetto, grazie :) Vado subito a leggere la discussione :) Ti rigrazio

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.