Jump to content
IGNORED

i periti con le maniche più strette


Recommended Posts

Salve a tutti,

nella mia ricerca di "un centro di gravità permanete", che rimane una utopia in tutte le cose della vita, cerco di avvicinarmi sempre più a un a consapevolezza del mondo numismatico che mi permetta di capirlo meglio. Mi è venuta una domanda da porvi: quali sono secondo voi i periti numismatici di manica più stretta e quelli che l'hanno più larga? Non lo chiedo per stilare una classifica dei migliori o dei peggiori, ma perchè tutti, nel fare il loro mestiere, hanno abitudini diverse, che li rendono solamente differenti tra loro. Quale collezionista, vorrei sapere come muovermi nel momento in cui incontro monete periziate da tizio piuttosto che da caio, quando si trovano in vendita in rete fotogrtafate attraverso la plastica (quindi senza poterne valutare autonomamente la conservazione con una certa precisione). Dovendosi quindi, in un certo senso, "fidare" della perizia. Un modo per capire come leggere attraverso la perizia stessa.

P.S.: ribadisco il carattere scevro da confronti "giudicanti" della discussione stessa.

Link to post
Share on other sites

  • Replies 94
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Ianva

    21

  • francesco77

    8

  • paulby

    7

  • gallo83

    6

Top Posters In This Topic

Popular Posts

C'è un piccolo problema di fondo nel giudicare l'operato di questo o quel perito e ti dico subito qual'è. Non siamo obbiettivi con le nostre monete... Spiego meglio, se dobbiamo comprare una moneta

Ho sottolineato una frase che nasconde più profondità di quanto appaia dalla sua estensione nel periodo... Il numero di monete esaminate e "l'anzianità di servizio" sono certamente importanti ma se m

io dico la mia...penso che non sia una questione di piu' largo o piu' stretto....ma il problema penso che sia un altro, e cioe' avere SEMPRE lo stesso metro sia quando si vende ..che quando si acquist

Posted Images

francesco77

Salve a tutti,

nella mia ricerca di "un centro di gravità permanete", che rimane una utopia in tutte le cose della vita, cerco di avvicinarmi sempre più a un a consapevolezza del mondo numismatico che mi permetta di capirlo meglio. Mi è venuta una domanda da porvi: quali sono secondo voi i periti numismatici di manica più stretta e quelli che l'hanno più larga? Non lo chiedo per stilare una classifica dei migliori o dei peggiori, ma perchè tutti, nel fare il loro mestiere, hanno abitudini diverse, che li rendono solamente differenti tra loro. Quale collezionista, vorrei sapere come muovermi nel momento in cui incontro monete periziate da tizio piuttosto che da caio, quando si trovano in vendita in rete fotogrtafate attraverso la plastica (quindi senza poterne valutare autonomamente la conservazione con una certa precisione). Dovendosi quindi, in un certo senso, "fidare" della perizia. Un modo per capire come leggere attraverso la perizia stessa.

P.S.: ribadisco il carattere scevro da confronti "giudicanti" della discussione stessa.

Penso sia una discussione che potrebbe creare problemi. Forse è meglio se ne discuti privatamente, magari di persona quando ti incontrerai con altri numismatici. :good:

Link to post
Share on other sites

Penso sia una discussione che potrebbe creare problemi. Forse è meglio se ne discuti privatamente, magari di persona quando ti incontrerai con altri numismatici. :good:

Temevo si presentasse un problema simile... ma ci provo, vediamo che accade. Ribadisco (e ci tengo) che ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni se non lede o offende nessuno. Il fine della discussione non è quello di non acquistare più da quelli più larghi o più stretti nelle indicazioni di conservazione, bensì quella di poter più consapevolmente acquistare da tutti, all'interno del range di quelle piccole differenze che si notano tra le persone nel dare le conservazioni (e anche tra i periti). Alla fine della fiera ci guadagnano tutti, collezionisti e periti, secondo me :) . Collezioniamo monete, non perizie. Se un perito giudica una moneta spl e un altro spl+ la moneta non cambia, è sempre la stessa e ha lo stesso valore. Se noi collezionisti conosciamo bene i periti per noi sarà semplicemente più facile la vita. Ci guadagneremo noi con una maggiore consapevolezza e i periti con una minore probabilità di deludere qualcuno e quindi perdere un cliente. ;)

E' un terreno scivoloso, ma credo ci si possa muovere con una certà libertà e tranquillità.

Link to post
Share on other sites

Utente.Anonimo3245

C'è un piccolo problema di fondo nel giudicare l'operato di questo o quel perito e ti dico subito qual'è.

Non siamo obbiettivi con le nostre monete...

Spiego meglio, se dobbiamo comprare una moneta periziata la guardiamo bene e diciamo a noi stessi:

"Questo perito è esagerato, ha scritto SPL su una moneta che è BB+, questo solo per alzarne il prezzo :aggressive: ".

Se invece portiamo una nostra moneta a periziare ed il perito la giudica BB+ diciamo a noi stessi:

"Questo perito è esagerato, ha scritto BB+ su una moneta che è SPL, ora per venderla dovrò abbassarne il prezzo :aggressive: ".

Quindi penso sia un po' difficile dire con precisione quale perito è stretto di manica e quale largo di manica...perchè dipende da quello che ci necessita da lui.

Ciao, Giò :lol:

Link to post
Share on other sites

io dico la mia...penso che non sia una questione di piu' largo o piu' stretto....ma il problema penso che sia un altro, e cioe' avere SEMPRE lo stesso metro sia quando si vende ..che quando si acquista;

purtroppo spesso e' questo il vero problema

- quando si compra: " eee...ma vede...questo scudo sarbbe stato ache SPL ..forse anche un po' di piu'...ma quel brutto colpo!! purtroppo lo penalizza...guardi come si nota subito...e quei segnetti sul campo poi.....diciamo che e' un bel BB...un BB abbondante...esagerando un qSPL!!!"

- l'indomani , quando si vende: " Guardi che spettacolo!!che lustro....uno dei piu' belli e freschi che abbia mai visto...come dice? quel colpetto al bordo? ma in uno scudo e totalmente insignificante! sono tollerati....sono dei segnetti di contatto...questa e' una moneta che non ha mai circolato...mi creda..."

chiaramente non tutti i periti sono cosi....anzi..spero che di questo tipo ce ne siano ben pochi!

Link to post
Share on other sites

Non avevo considerato la cosa sotto questo aspetto (del compro o vendo intendo) non ci avevo pensato. Capisco ora il fatto di essere restii a parlarne per gli amici del forum: in questo ragionamento si chiama in causa il bene (passatemi il termine un po' colorito) che vogliamo alle nostre monete (@@Giovanna ) e l'interesse a vendere una moneta a un prezzo superiore per ricavarci di più (@r-r e anche Giovanna ). Quindi parlare di un perito come "di manica larga" equivale a dire "cerca di fregarti" per guadagnarxi di più. Cercavo un altro punto di vista che, forse, non è possibile in questa sede :)

Link to post
Share on other sites

io dico la mia...penso che non sia una questione di piu' largo o piu' stretto....ma il problema penso che sia un altro, e cioe' avere SEMPRE lo stesso metro sia quando si vende ..che quando si acquista;

purtroppo spesso e' questo il vero problema

- quando si compra: " eee...ma vede...questo scudo sarbbe stato ache SPL ..forse anche un po' di piu'...ma quel brutto colpo!! purtroppo lo penalizza...guardi come si nota subito...e quei segnetti sul campo poi.....diciamo che e' un bel BB...un BB abbondante...esagerando un qSPL!!!"

- l'indomani , quando si vende: " Guardi che spettacolo!!che lustro....uno dei piu' belli e freschi che abbia mai visto...come dice? quel colpetto al bordo? ma in uno scudo e totalmente insignificante! sono tollerati....sono dei segnetti di contatto...questa e' una moneta che non ha mai circolato...mi creda..."

chiaramente non tutti i periti sono cosi....anzi..spero che di questo tipo ce ne siano ben pochi!

Un perito dovrebbe essere esterno alla transazione. E' logico che se fai periziare alla persona a cui andrai a vendere, anche inconsciamente questa starà conservativa.

In America (premetto che io non sono a favore delle scatoline di plastica), ci sono 3-4 società che fanno quello di lavoro, con le dovute garanzie verso il cliente.

Le due migliori sono ritenute affidabilli, uno più dell'altra. Ma ci sono comunque disquisizioni sui gradi assegnati alle monete, nonostante siano grandi aziende con una buona affidabilità.

E' per questo che è nata un'altra azienda che conferma l'assegnazione dei gradi delle suddette!

Tutto marketing e mercato. Ma finchè c'è domanda, ci sarà anche offerta.

Non si parla di numismatica/collezionismo, secondo la mia opionione. Ma è inutile negare che ci sia un mercato fiorente delle monete periziate.

MM

Link to post
Share on other sites

giangi_75it

Se cerchi ce ne sono già di discussioni simili.

Io da diverso tempo sostengo che la perizia serve per giudicare l'autenticità e il grado di valutazione è soggettivo a seconda di chi la guarda.

Link to post
Share on other sites

...il problema è più semplice di quanto sembra: il perito numismatico è sempre anche commerciante....non esiste una persona che svolga questa attività in maniera esclusiva...sfido chiunque ad essere obiettivo al mille per mille con le proprie monete!!

Link to post
Share on other sites

...il problema è più semplice di quanto sembra: il perito numismatico è sempre anche commerciante....non esiste una persona che svolga questa attività in maniera esclusiva...sfido chiunque ad essere obiettivo al mille per mille con le proprie monete!!

Anche nel migliore dei casi la psicologia probabilmente gioca un ruolo importante.

Link to post
Share on other sites

Secondo me non ci metterai troppo a capire chi è di manica larga, chi di manica stretta, chi incompetente (e ce ne sono!), chi davvero bravo (ormai in Italia si contano con le dita di una mano). Ci metterai poco perché la fama dei periti è nota ai più, quindi ti basterà incontrare qualche collezionista in gamba per sapere di chi ti puoi fidare e di chi proprio non devi.

Sono d'accordo con chi dice che è inutile parlarne qui, oltre a fare dei nomi in pubblico (e questo sarebbe poco rispettoso) correresti il rischio di avere opinioni fuorvianti.

Ciao :)

Link to post
Share on other sites

Secondo me non ci metterai troppo a capire chi è di manica larga, chi di manica stretta, chi incompetente (e ce ne sono!), chi davvero bravo (ormai in Italia si contano con le dita di una mano). Ci metterai poco perché la fama dei periti è nota ai più, quindi ti basterà incontrare qualche collezionista in gamba per sapere di chi ti puoi fidare e di chi proprio non devi.

Sono d'accordo con chi dice che è inutile parlarne qui, oltre a fare dei nomi in pubblico (e questo sarebbe poco rispettoso) correresti il rischio di avere opinioni fuorvianti.

Ciao :)

Capisco che si usi cautela nel fare nomi in pubblico ma credo che se si evitano l'insulto e la maleducazione esprimere giudizi, anche in un forum, sia + che lecito. Pensiamo ai giudizi che ogni giorno si danno sui giornali su calciatori, allenatori, piloti, ecc.

Link to post
Share on other sites

Sinceramente una domanda come la tua l'avrei trovata più "proficua" (ma non è il termine adatto, non la giudico negativamente sia chiaro...)forse 7/8 anni fa quando sia io che te ci siamo iscritti a questo forum e (immagino) abbiamo iniziato a frequentare maggiormente la numismatica online.

Allora mi ricordo che non erano in tanti i periti di cui si vedevano perizie online (tipo su ebay) o noti commercianti che avessero siti online con foto delle loro monete in vendita.

Detto questo era quindi un attimo difficoltoso per il neofita (me) sapere se Tizio di Roccacannuccia (tuttavia conosciuto e blasonato perito di trentennale esperienza notissimo ai numismatici di vecchio corso) fosse stretto o largo nelle valutazioni perchè magari lo stesso vuoi per poca dimestichezza con il mezzo informatico o vuoi perchè era in posizione geografica "sfigata" aveva poche sue monete che comparivano in giro.

Oggi invece anche il neofita più neofita se si vuole comprare per dire uno scudo di Vittorio Emanuele II può farsi la sua bella idea di cosa offre il mercato andandosi a vedere in una giornata (e forse non basta) tutti i siti di venditori professionisti che compaiono su ebay o comunque online sparpagliati dal Nord al Sud della penisola (senza dimenticare le Isole, vero @R-R ? :D ).

Se poi si mette a consultare pure le decine di cataloghi in PDF di case d'asta presenti online allora non esce più di casa per almeno un mese... :crazy:

Con un minimo di occhio e buona volontà quindi non credo che al neofita di turno serva nè il mio nè il tuo giudizio per farsi una propria opinione al riguardo...

...Se poi cerchi delle conferme riguardo a questo o quel nome non credo proprio come già detto da altri che questa sia la sede più adatta.

Sai com'è: verba volant, scripta manent ...e non si sa' mai chi legge ;)

Saluti

Simone

Edited by uzifox
Link to post
Share on other sites

MATTEO.50AE

Salve a tutti,

nella mia ricerca di "un centro di gravità permanete", che rimane una utopia in tutte le cose della vita, cerco di avvicinarmi sempre più a un a consapevolezza del mondo numismatico che mi permetta di capirlo meglio. Mi è venuta una domanda da porvi: quali sono secondo voi i periti numismatici di manica più stretta e quelli che l'hanno più larga? Non lo chiedo per stilare una classifica dei migliori o dei peggiori, ma perchè tutti, nel fare il loro mestiere, hanno abitudini diverse, che li rendono solamente differenti tra loro. Quale collezionista, vorrei sapere come muovermi nel momento in cui incontro monete periziate da tizio piuttosto che da caio, quando si trovano in vendita in rete fotogrtafate attraverso la plastica (quindi senza poterne valutare autonomamente la conservazione con una certa precisione). Dovendosi quindi, in un certo senso, "fidare" della perizia. Un modo per capire come leggere attraverso la perizia stessa.

P.S.: ribadisco il carattere scevro da confronti "giudicanti" della discussione stessa.

I migliori periti?

Semplice...

sono i nostri occhi!!!

Link to post
Share on other sites

Non mi sembrano chiacchiere da bar, anzi cose di una certa importanza quelle che stanno venendo fuori! Corredate di parole di un certo peso direi. Nessuno tuttavia si senta offeso per le proprie scelte :) . Ciò non toglie che molto spesso le parole scritte fanno paura al giorno d'oggi, come ha detto @@uzifox "verba volant, scripta manent"...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.