Jump to content
IGNORED

Filippo IV, tornese con cornucopia


Recommended Posts

buon pomeriggio,

trattasi di Tornese in Rame del 1622 di Filippo IV

l'ultimo 2 della data si accavalla alla sigla del maestro incisore MC (Michele Cavo).

l'annata successiva conosciuta è il 1625

Edited by alexdv77
Link to post
Share on other sites

Rex Neap

@@alexdv77 ciao giusta classificazione per la data, confermo 1622, ma permettimi di fare una piccola correzione, Michele Cavo non fu un incisore bensì il maestro di zecca; ricoprì tale carica dl 14 luglio 1621 fino all'11 giugno del 1623.

@@aleale ci troviamo di fronte ad un esemplare molto raro (il MIR lo riporta R4) peccato per la data al rovescio che non si nota, ma avendo le sigle M e C disposte su due righe ci muoviamo nell'ambito di due classificazioni PR 86 oppure PR 87 rispettivamente MIR 265/2 e 265/3; in ragione poi della testa di Filippo (che a me sembra della tipologia più grande) sono propenso a dire che è un PR 87 - MIR 265/3 (R4)

Spero di esserti stato utile.......un saluto Pietro.

Link to post
Share on other sites

eracle62

Caro Alessandro, come al solito mentre io faccio salotto, tu ne approfitti sempre...

A prescindere del PR. 86 o 87 che mi trova concorde con Pietro, il tondello è raro e come al solito carico di mistero...

Per coloro che sono abituati a periodi della zecca di Napoli più recenti ( da Carlo II in poi per intenderci) vedranno il vicereame e queste tipologie con le sue conservazioni come incomprensibilmente collezionabili, ma va ricordato che per la stragrande maggioranza di questi tondelli, certe conservazioni sono la norma, il fatto solo di trovarli in alcuni casi e raro, e quando si è fortunati come l'amico aleale, la gioia è indescrivibile...

Link to post
Share on other sites

francesco77

Caro Alessandro, come al solito mentre io faccio salotto, tu ne approfitti sempre...

A prescindere del PR. 86 o 87 che mi trova concorde con Pietro, il tondello è raro e come al solito carico di mistero...

Per coloro che sono abituati a periodi della zecca di Napoli più recenti ( da Carlo II in poi per intenderci) vedranno il vicereame e queste tipologie con le sue conservazioni come incomprensibilmente collezionabili, ma va ricordato che per la stragrande maggioranza di questi tondelli, certe conservazioni sono la norma, il fatto solo di trovarli in alcuni casi e raro, e quando si è fortunati come l'amico aleale, la gioia è indescrivibile...

Per non parlare poi di quelle monete in rame e argento che hanno in comune la stessa effigie e stesso punzone.

Nel 1995 mi feci sfuggire un mezzo ducato del 1622 sicuramente unico, mancante in tutte le collezioni pubbliche e private e in tutti i testi consultati, la richiesta fu di 10 milioni di lire italiane e quando sentii il prezzo scappai ........... ero giovane e non apprezzai l'importanza di quella moneta, sfogliai qualche catalogo (all'epoca internet quasi non esisteva) e quando capii l'unicità della moneta tornai indietro il giorno seguente per acquistarlo ma era già stato venduto ......... era un mezzo ducato con l'effigie giovanile di Filippo IV uguale a quella presente sulla publica in rame del 1622-1623. Busto più piccolo, sottile e corona radiata. Questa è una delle tante storie di ordinario collezionismo che fa capire che l'inedito e la rarità sono sempre dietro l'angolo.

Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Rex chiedo umilmente scusa per l'imprecisione (maestro di Zecca - incisore).... alzo le mani difronte a tanta perizia tua e di Francesco.

Grazie, ho imparato un'altra cosa e complimenti ad aleale per il pezzo cosi' raro...

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Rex chiedo umilmente scusa per l'imprecisione (maestro di Zecca - incisore).... alzo le mani difronte a tanta perizia tua e di Francesco.

Grazie, ho imparato un'altra cosa e complimenti ad aleale per il pezzo cosi' raro...

@@alexdv77 non ti devi scusare, anzi, siamo qui anche per questo motivo, chi ne sa di più deve mettere a disposizione degli altri le proprie conoscenze, le discussioni servono a questo, a diffondere in modo corretto nozioni di Numismatica......... e credimi non tutti lo fanno.

Comunque grazie per le tue parole "scritte".

Link to post
Share on other sites

Hai ragione da vendere.... anzi... per i giovani che si avvicinano alla numismatica, la tendenza dei vecchi volponi e' piu' quella di rifilargli un bel pacco, sbagliando tutto...

Perche' poi chi se ne accorge, non avra' piu' fiducia e si allontanera' dal mercato numismatico...

ci sono anche dei "negozianti" scorretti... che forniscono informazioni sbagliate, a seconda se devono comprare o vendere...

Se i giovani, i ragazzi non si avvicinano alla numismatica, un immenso patrimonio di conoscenza andra' perso.

Grazie a gente come voi si possono evitare fregature, che devo dire ahime', sono molto frequenti in questo campo...

Grazie di cuore.

Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.