Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
picchio

Gettoni Franco-Massoni 1789-1815

Recommended Posts

picchio

La medaglistica napoleonica, nel suo ampio spaziare da un argomento all'altro, da fatti di guerra e uomini illustri, da piccoli stati a grandi nazioni, da premi e concorsi ad opere dell'ingegno, brilla anche per l'importante serie di gettoni massoni emessi durante dal Consolato ai Cento giorni.

Recentemente Marc Labouret ha dato alla stampa il suo fondamentale lavoro per chi fosse interessato a conoscere più a fondo questo aspetto della medaglistica. L'opera che mette ordine in molte attribuzioni ed errori del Bramsen. Collezionando le medaglie napoleoniche, invevitabilmente sono "inciampato" anche nei gettoni, sia di presenza nei vari istituti sia di natura massone.

Ve ne presento uno, particolare, più che un gettone di presenza trattasi di un omaggio, poi distribuito ai membri della Loggia, per la nascita del Re di Roma.

Vi ricordo du ecose per datare i gettoni massoni; vanno sottratti 4000 anni alla data per avere quella dell'era cristiana. I primo giorno dell'anno è il 1 marzo, solitamente viene riportato il nome del mese, oppure il suo cronologico sul calendario. Marzo è l'1 o il primo e Febbraio il 12 o dodicesimo.

post-682-0-30576600-1385928888_thumb.jpg

Loggia dei Cuori Uniti Oriente di Parigi 1811, Parigi, op. Ol.

Argento gr. 6,231 - Ø 27,86mm [ 1,98mm

D/ op. Ol, DES COEURS UNIS O .·. DE PARIS. Tra due rami di mirto, il compasso e la scquadra; nel campo una stella a cinque punte, al centro della quale la lettera G. In basso: OL F.

Rv: nel campo tra due rami di lauro, legati in basso ed aperti in alto: A/ NAPOLEON / ROI / DE ROME. In esergo: 7 AVRIL/ 5811 Contorno liscio ↓.

Riferimento: ANPB 1201, Bramsen 1122, Julius 2455, Turricchia 787, TNE 50.11, , Labouret 182, RRR Splendida

Asta Cannes Encherés n. 75. Cannes, 8 dicembre, 2007.

Nota: Di rara apparizione sul mercato. Si tratta di un omaggio al Re di Roma della loggia massonica dei Cuori Uniti dell’Oriente di Parigi. Il diritto della medaglia è identico a quello utilizzato nel 1808. La Loggia dei Cuori Uniti è stata fondata il 7 maggio 1766.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

ilcollezionista90

molto interessante , una domanda Picchio : tali gettoni erano annualmente coniati o solo , come nel caso delle medaglie coniati per eventi particolarmente importanti per la loggia ? .

Saluto .

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Solitamente sono gettoni di presenza, in molti casi i donativi sono regolamentati dallo statuto della Loggia. In altri, invece erato dei "Souvenir" per particolari occasio come in questo caso. Sono abbastanza uniformi quanto a peso attorno con due fasce, la prima di circa 8,30 grammi e la seconda, più piccola tra i 6,50 e 7.10 grammi. Ce ne sono in argento e bronzo. Non ne ho mai visti in oro, ma certamente saranno stati emessi. Le logge massone del periodo coprono tutto il dominio francese, Italia, Spagna, Olanda, Germania, Francia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff

Il rettangolino con i tre puntini che significato avrebbe?

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Il rettangolino con i tre puntini che significato avrebbe?

Premesso che non sono massone (il che non ci sarebbe nulla di male) ... ma semplicemente collezionista :) le mie limitate conoscenze sull'argomento mi portano a identificare il rettangolo quale il regolo. strumento di misura. Nella simbologia massonica acquista il significato di giustizia, legge ed equilibrio.

Le associazioni massoniche, univano persone volte agli stessi scopi, con grande attenzione per il prossimo e verso i più bisognosi. In tutte le logge la presenza della cristianità era fortissima, la G entro la stella sta per God cioè Dio. Quindi tutta l'associazione doveva goderne il favore ed il suo operato non poteva essere in contrasto con i dieci comandamenti (questo quale principio unico ed imprescindibile). La simbologia è ricca di elementi cristiani, misti a esoterismo etc. etc.

Il simbolo del Regolo raffigura anche le 24 ore del giorno, che devono essere equamente divise tra la preghiera; il pensiero, il lavoro, il riposo, e la cura del prossimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan

Potrebbe spiegarmi cortesemente il significato, lo scopo di un "gettone di presenza" ?

Usualmente un gettone è un mezzo sostitutivo della moneta con il quale è possibile acquistare merci, fruire di servizi, oppure viene coniato come moneta di necessità in circostanze particolari.

Non riesco invece ad immaginare nel caso specifico perché al termine di una riunione venisse consegnato un gettone e quale impiego pratico potesse avere. La ringrazio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Mi sono ‘occupato’ (si fa per dire!) di Massoneria a proposito di una medaglia di Pavia qui

http://www.lamoneta.it/topic/113533-pavia-massonica/?hl=massoneria#entry1288940

Ricordo d’aver letto che nella riduzione grafica di una parola o di una frase per mezzo di una sigla o in altra forma convenzionale, la Massoneria usa assai spesso, in luogo dei punti tra le lettere, i tre puntini (:.) che hanno origine da un simbolismo molto antico.

Tre punti: Abbreviazione massonica (:.) che, secondo vari studiosi, proviene da un simbolismo antichissimo risalente all’epoca in cui i Collegi dei Saggi si riconoscevano per quelli del Nord (:. un punto in alto e due alla base) oppure del Sud (un punto alla base e due in alto Q); venne usato per la prima volta in Massoneria in una circolare del 12 agosto 1774 del Grande Oriente di Francia. I T. sarebbero anche il simbolo di vari concetti, quali "Passato-Presente-Futuro", "Libertà-Uguaglianza-Fraternità". Essi hanno anche riferimento con il Compasso aperto, di cui il punto di testa rappresenta il Sole, datore di vita, e gli altri due la duplice polarità universale. Rappresentano anche le tre Persone che non formano unità se non in Dio. Infine ricordano le tre facoltà della ragione, della memoria e della volontà; l’attivo il passivo ed il neutro; l’occultazione del Triangolo.

apollonia

Edited by apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

apollonia

Grazie mille, in questo caso i tre punti sono all'interno di un rettangolo (regolo?), che credo sia il "fulcro", come vede sono una sorta di equilibrio, uno in alto uno in basso e uno spostato al centro. La sua riflessione mi è di spunto per cercare altre informazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Potrebbe spiegarmi cortesemente il significato, lo scopo di un "gettone di presenza" ?

Usualmente un gettone è un mezzo sostitutivo della moneta con il quale è possibile acquistare merci, fruire di servizi, oppure viene coniato come moneta di necessità in circostanze particolari.

Non riesco invece ad immaginare nel caso specifico perché al termine di una riunione venisse consegnato un gettone e quale impiego pratico potesse avere. La ringrazio.

E' una sorta di donativo con cui l'assemblea gratifica i suoi partecipanti, sia per segno di appartenenza sia per eventuale propaganda.

Le riporto una mia nota ad un gettone (mi sto divertendo a fare un piccola pubblicazione dei gettoni massoni o massonici che ho in raccolta):

"Nota: Questo gettone di presenza è citato nello statuto della Loggia del Grand’Oriente nel 1806; l’articolo V decreta che gli ufficiali ordinari dell’ordine hanno diritto ad ogni Assemblea ad un gettone di presenza in argento del valore di due franchi e venti centesimi. La datazione delle emissioni è probabilmente successiva al 1806, e certamente non quella indicata dal Bramsen per il 1802. Labouret, su indicazione dello storico Thory propone una datazione prossima agli anni di fondazione della Loggia nel 1776. Personalmente preferisco la prima citazione al 1806, sebbene il peso non corrisponda al valore previsto"

Se trovo la fotografia, Le posto il gettone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Littore

Gentile Picchio, la ringrazio per l'interessante gettone illustrato.

E' a conoscenza del significato del mirto al D/? So, infatti, che, ad esempio in epoca classica era pianta sacra ad Afrodite, ma non ho idea di quale simbolo assuma in ambito massonico.

Edited by Littore

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

post-682-0-90560700-1385994412_thumb.jpg post-682-0-50111400-1385994329_thumb.jpg

Loggia del Grand'Oriente Francese (1806), Parigi, op. anonimo.

Argento gr. 8,477 - Ø 29,7mm [1,18mm

D/ op. -, JUNCTI - ROBORANTUR/ G :. O :. F :., fascio di verghe legate da nastro incrociato. (L’unione fa la forza)

Rv: op. -, OMNIBUS UNUS, volto raggiante su triangolo equilatero. (Uno per tutti). Contorno rigato ↑ .

Riferimento: Bramsen 258, Julius 1141 (ag), Essling 2069 (ag), Bourgerot 1122 (br), TNR93.16, Zirkel 704, Labouret 2. RRR quasi Splendida

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

La pianta più rappresentata è l'acacia che rappresenta l'immortalità, il mirto .... se ha lo stesso significato, anche nella simbologia massone, è la pianta di Venere, della fecondità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan

Ciao Apollonia : a proposito dei tre punti, li ho visti anche usati come elemento divisorio tra le lettere che compongono l'acronimo

AGDGADU (Alla Gloria Del Grande Architetto Dell'Universo) , presente in molti manifesti e annunci massonici. Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan

Sig. Picchio, la ringrazio per la spiegazione che mi ha gentilmente fornito.

Certo, se d'argento un gettone aveva anche un valore intrinseco, sia pure contenuto (il controvalore di 2,20 Franchi da lei indicato).

Ma non è un po' strano che i membri di una Società come la Massoneria prevedessero un compenso sia pure modesto per la propria partecipazione alle riunioni ? A meno che non li conservassero a ricordo della propria attività,,,,,

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Ciao sandokan. Già, negli acronimi massonici possiamo trovare il triplo dei punti presenti negli altri.

Ho trovato questa definizione di rettangolo, anzi di ‘Quadrilungo’ secondo la loro terminologia:

E’ la figura geometrica rappresentata dal rettangolo che, per i Liberi Muratori, raffigura il piano della Loggia dove si svolgono i loro Lavori. Il Quadrilungo viene considerato simbolo dello spazio organizzato, creato e sacralizzato. Allorchè, partendo dall’Occidente l’iniziato impara a camminare in un quadrato lungo, gli viene sostanzialmente impartita una lezione di sana e positiva filosofia. Per avanzare verso la Luce, egli deve guardarsi dall’aver fretta, e rimanere prudentemente nell’angusta zona che delimita ciò che riesce a constatare. D’altro canto il rettangolo più largo che alto indica il predominio della passività.

apollonia

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

417sonia

Buona serata

Ho poco da aggiungere a quanto riferito da @@sandokan e @@apollonia ruguardo ai tre puntini :. ;) tutto corretto; più prosaicamente aggiungo che i tre puntini stanno ad indicare i "Fratelli Massoni". Uno dei tanti modi "criptici" per riconoscersi.

Da "I Fratelli Maledetti" Roberto Gervaso, Bompiani 1996; riguardo l'enciclica "Pacem in terris".... Una tregua colma di speranze, benefica per tutti. Esortando a "sottolineare ciò che unisce e non ciò che divide", il "papa buono", venuto dopo tanti papi "cattivi", tendeva la mano solo ai Fratelli separati, atei compresi, o anche ai Fratelli "tre puntini"?.....

Medaglie indiscutibilmente molto belle. Complimenti

saluti

luciano

Edited by 417sonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

giancarlone

Aggiungo una medaglia NAPOLEONICA del 1808, ASSOCIAZIONE DEI MASSONI DI FRANCIA E ITALIA ( MILANO )

post-13397-0-13855300-1386009076_thumb.j

Qui i simboli ci sono tutti, da TURRICCHIA IL VENTENNIO NAPOLEONICO IN ITALIA ATTRAVERSO LE MEDAGLIE Vol. III n.626

D/ Al centro, poggiati su un triangolo, due fasci littori ritti, affiancati e legati da un unico nastro; davanti ad essi inclinati, un caduceo a sinistra e una spada serpeggiante a destra. In alto, avvolti da una ghirlanda, un compasso, una squadra e una bilancia.

ARGENTO, mm. 40, gr. 20,85

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Buona Sera Giancarlone,

magnifica medaglia, che ho constatato essere più frequentemente offerta i nargento di quanto non sia in rame.

Dovrebbe più o mno avere questo significato :

"gli addetti ai lavori della conoscenza segreta italiana e associato ad un patto sacro con la Francia, a Milano l'anno della vera luce 1808"

Relativamente ai simboli massoni, temo che ci sia un pò di "confusione" sui significati, sono andato a cercare i significati di alcune raffigurazioni e devo dire che si prestano a molteplici interpretazioni.

Edited by picchio

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Colgo l'occasione per postare un'altra medaglia massone, che solitamente va in coppia con quella di Giancarlone; anche questa di influenza italiana. :

La loggia di Udine a F. Somenzari, prefetto della Provincia di Udine, Dipartimento del Passirano per il trasferimento a Brescia 1811, Udine, op. anonimo.

Argento gr. 19,995 - Ø 37,46mm [2,33mm

D/ op.-, due delta sovrapposti a stella, sul primario in punta di stella simboli di: delta in uroboe, libro aperto su ramoscello, spada dritta su serto, secondario: □ DI/NAPO :. ; O:./ DI/ VDINE ; A:.V:.L:. / 5 / 8 --- 0 / 8

Rv: op. -, AL. F:./ T:. SOMENZARI/ CHE PARTE/___/ IL 29DEL XMESE/ 5811, tra due rami di acacia incrociati e legati con nastro alla base. Contorno liscio↑.

Riferimento: Bramsen 1131, Julius 2474, Essling 2566 (ag), Turricchia 796, Bourgerot 1202, TNE 51.5, Martini-T. 767, Millinger manca. De Félissent 472 ®, Zirkle (HCZ) 421, Labouret 810. RR splendida

Assistiamo in questo caso alla sostituzione della lettera G (God) con la N di Napoleone tipica del culto Massone-Imperiale dell'Impero.

Edited by picchio

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Tornando al "rettangolo" con i tre punti o senza, probabilmente la soluzione è quanto scrive Marc Labouret. traduco direttametne dal fracese, sperando di non sbagliare:

"Quadrato lungo: Rettangolo simboleggiante la Loggia, all'interno può contenere o meno tre punti, è sovente utilizzato come pictogramma per sostituire la parola Loggia".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff

Sarebbe quindi parte della legenda in questo caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

giancarlone

Nata in epoca Napoleonica, ma tipicamente italiana, Loggia nata a MILANO il 5 Marzo 1805 GRANDE ORIENTE D'ITALIA ( G.O.I. )

1955 La medaglia commemora il 150° anno dalla fondazione.

post-13397-0-55615400-1386069654_thumb.j

Bronzo, mm. 39,2 - Produzione JOHNSON

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giancarlone

Insegna portativa acquistata con la medaglia

post-13397-0-76040000-1386070021_thumb.j

Bronzo dorato, altezza mm. 62

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Sarebbe quindi parte della legenda in questo caso.

Sì. Il rettangolo rappresenta la Loggia. Quindi la legenda tradotta in italiano dovrebbe essere

[rettangolo che rappresenta la Loggia] ... (Loggia) DEI CUORI UNITI O ... (Oriente) DI PARIGI.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Nata in epoca Napoleonica, ma tipicamente italiana, Loggia nata a MILANO il 5 Marzo 1805 GRANDE ORIENTE D'ITALIA ( G.O.I. )

1955 La medaglia commemora il 150° anno dalla fondazione.

attachicon.gif1955-GOI.jpg

Bronzo, mm. 39,2 - Produzione JOHNSON

La medaglia postata da Giancarlone per la Loggia milanese 5 marzo 1805 e coniata Johnson nel 1955 trae spunto da questa medaglia o gettone franco-massone del 1812

Supremo Consiglio di Francia, Cambacérès 1812, Parigi, op. Jaley.

Argento gr. 13,685 - Ø 33,91mm [ 1,66mm

D/ op. Jaley, SUP :. CONSEIL DU 33.E EN FRANCE * DUES MEUMQUE JUS (Dio ed il mio diritto). Nel campo: aquila bicipite ad ali spiegate coronate con artigli posti su spada, ai lati 22.Xre - 5804. Sotto JALEY. - F. 1812.

Rv: op.-, SAS/ LE PRINCE/ CAMBACÈRÉS/ ARCHI-CHANCELLIER/ DE L'EMPIRE/ PREMIER SOUVERAIN/ GRAND COMMANDEUR/ __/ 1.ER JUILLET/ 5806•. Contorno rigato ↓.

Riferimento: Bramsen 533, Julius 1582, Essling 2101 (ag br), Bourgeot 1130 (ag 6), CEW 106, TNE 14.3, HZC 708, Labouret 33.

Rara quasi Fior di conio

Asta Superior Coins 6/02 n.5511, California, 4 giugno, 2002.

Nota: Thory precisa che questo gettone ha per oggetto l’accettazione di Cambacérès a Supremo Gran Commendatore del Consiglio.

Relativamente alla Loggia MIlano 1805 non ho trovato al momento produzioni coeve, e francamente sino a 5 minuti fa ne ignoravo l'esistenza. Non ho controllato sul Turricchia se vi siano state emissioni.

Sto preparando un lavoro sulle produzioni delle logge franco- massoniche, sono in fase embrionale. Mi auguro di finirlo per gennaio e pubblicarlo qui sul forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.