Jump to content
IGNORED

Lombardia Terlina, Carlo V, Milano


Recommended Posts

salve a tutti :)

vorrei mostrarvi questa monetina, che ne ha passate di vicissitudini, come si deduce dal pezzo purtroppo mancante su parte del bordo, che tuttavia non la deturpa troppo..

credo che si tratti di un 5 kreuzer, stando alla sigla 5 k che compare sul rovescio, in ogni caso è certamente di carlo V; quello che vorrei sapere è la zona nella quale circolava, tra le numerosissime del suo sterminato impero su cui non tramontava mai il sole (vista l'aquila bicipite direi che siamo dalle parti dell'austria, ma quello che mi colpisce è l'iconografia particolare, mi sembra che sul dritto ci sia un santo o qualcosa del genere..), e se possibile, la zecca di emissione!

grazie in anticipo! :)

post-32006-0-06177500-1386967171_thumb.j

post-32006-0-10704000-1386967173_thumb.j

Link to post
Share on other sites

profausto

Ducato di Milano

Carlo V° Asburgo 1535/1556

Terlina o Quattrino

D/ CAROLVS . IMPE . - Busto di S. Ambrogio mitrato e nimbato frontale tra lettere S.A

R/ Aquila bicipite con lettere KV

CNI V pp 241-243 n 107-118

Chiaravalle 1983 n 368

Link to post
Share on other sites

eh sì se è italiana :) cmq grazie!! :D una sola cosa però: se K V non sta per 5 kreuzer (e in effetti avevo qualche dubbio, nel '500 era un po' presto per una legenda in tedesco..), per che cosa stanno quelle due lettere?

Link to post
Share on other sites

profausto

eh sì se è italiana :) cmq grazie!! :D una sola cosa però: se K V non sta per 5 kreuzer (e in effetti avevo qualche dubbio, nel '500 era un po' presto per una legenda in tedesco..), per che cosa stanno quelle due lettere?

in alcune monete le sigle sono assenti comunque SA ( Sant Ambrogio) K V ( Karolus V°)

Link to post
Share on other sites

dabbene

L'interessante di questa moneta in genere, ma anche di questa in particolare, è che le lettere S A, ma anche K V potevano o non potevano, a seconda dei casi, essere accluse con superiormente un segno, in particolare la maggior varietà si riscontra per S A.

I segni possono essere svariati, dal globetto, al globetto vuoto con punto interno, all'unghia, all'omega, per K V invece di solito è un globetto o nulla.

Nel caso specifico sulla S vedo un globetto mentre sulla A mi sembra di vedere un globetto vuoto con forse un punto interno, se fosse così ci sarebbe un sistema identificativo, credo di zecca, differenziato tra le due lettere.

Link to post
Share on other sites

sì anche a me pare di vedere due globetti diversi, uno pieno e uno vuoto.. ma in che senso sarebbero segni distintivi di zecca? servono per distinguere qualcosa all'interno della zecca di milano, oppure c'erano zecche diverse individuate da questi segni?

Link to post
Share on other sites

dabbene

Ciao,

servivano per evidenziare una serie dall'altra, dei segni distintivi di coniazione che lo zecchiere inseriva nel conio, in questo caso le variabili a quanto pare furono veramente molte,

Mario

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.