Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Ianva

pulizia con aceto e altro

l'aceto secondo voi è possibile usarlo anche con la monete d'argento di 800 e 900? o succede qualche casino? Mi hanno parlato anche di bicarbonato... mai sentito parlare?
Inoltre, come fanno a pulire le monete che si trovano comunemente in giro senza patinatura e preticamente perfette anche se non segnate dalla circolazione? Secondo voi è x immersione (in cosa?) o ultrasuoni?

Ho visto anch'io in azione la piastra forata immersa in acqua calda. Pulisce in modo incredibile ma un ingegnere mi ha detto che potrebbe venire asportata anche una minuscola parte di metallo della moneta.

Grazie a tutti ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tieni presente che l'aceto (acido acetico) veniva utilizzato in antichità come sbiancante per l'argento, proprio nelle zecche.
Dunque funziona perfettamente come agente pulitore per l'argento, ma tenendo conto che è pur sempre un acido, questo eliminerà anche ogni traccia di una eventuale patina. A questo proposito ti ricordo che anche per una moneta dell' '800 o '900, la patina ha un suo significato quantificabile in termini di valore.
Quindi a meno di gravi imperfezioni o mancanze della patina stessa, evita di eliminarla. Se vuoi semplicemente lavare la moneta e rendere la patina più brillante, utilizza della semplice acqua demineralizzata ed uno spazzolino da denti a setole morbide (meglio se usato).
Chi pratica restauro usa anche l'acido acetico che, se correttamente diluito, può essere un buon detergente, senza compromettere però la patina.

Ti ricordo inoltre che l'aceto elimina anche eventuali micro incrostazioni del bronzo dovuto alle eventuali mescole di argento con rame (molto frequente per le monete in argento di epoca imperiale romana).

Tutte le monete ripulite che vedi in giro hanno subito provabilmente un trattamento in soluzione acida, ma in pochi ne apprezzano i risultati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?