Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
tartachiara

Gabinetto numismatico di Vienna

Recommended Posts

Ianva
Sono monete coniate con i rulli. Sinceramente non conoscevo questa tecnica di coniazione :)

Nemmeno io!! Quindi il rullo scorreva sulla piastra, immagino!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parpajola

Nemmeno io!! Quindi il rullo scorreva sulla piastra, immagino!

No, la lastra scorreva tra i rulli che giravano allineati. Cosa favesse girare i due rulli? un mulino?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parpajola

Ciao, si trova presso questo museo: http://www.khm.at

È visitabile 365 giorni l'anno :)

Purtroppo quando ci andai nel lontano 1995 l' ala non era visitabile.....mi interessava perchè molte monete presenti nell' opera del Crippa arrivavano da questo museo.

L' ottimo reportage mi ha fatto capire che la visita non deve mancare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Ah quindi sulla lastra venivano coniate le monete e successivamente tagliate immagino!

Non saprei, forse la forza motrice erano degli uomini o degli animali ? (come per i torchi?)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parpajola

Esattamente venivano troncate dopo la coniazione, questa tecnica veniva anche usata dagli spagnoli nel '600 per coniare i maravedis e le monete in argento piccole ( fino a 1 Real ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Bello, non ne avevo idea! Ne ho imparato una :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Mi viene da chiedere se questa tecnica abbia mai creato difetti di conio nati dallo scivolamento dei rulli. Spero di non essere fuori tema con la discussione, nel caso scusate!

Share this post


Link to post
Share on other sites

BiondoFlavio82

Mi viene da chiedere se questa tecnica abbia mai creato difetti di conio nati dallo scivolamento dei rulli. Spero di non essere fuori tema con la discussione, nel caso scusate!

altroché..., se i rulli non erano perfettamente allineati una delle due impronte veniva decentrata...

Inoltre, non vorrei dire una sciocchezza, ma credo che le screpolature di conio (microcrepe sulla superficie) di tante monete del 5'/'600 siano state provocate dalla cattiva regolazione di macchine di questo tipo (nelle zecche che impiegavano questa tecnica, s'intende!).

Tipo questa... http://www.mcsearch.info/record.html?id=154945

Edited by BiondoFlavio82

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Immaginavo! Inoltre potrebbe venire fuori una una impronta "strisciata" se la lastra striscia un po' tra i rulli invece che scorrere. o sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Scusa vedo ora il link, quindi decentratura dovuta al disallineamento e screpolature nate dalla "stiratura" del metallo. Scusate i termini molto naïf.

Share this post


Link to post
Share on other sites

BiondoFlavio82

Immaginavo! Inoltre potrebbe venire fuori una una impronta "strisciata" se la lastra striscia un po' tra i rulli invece che scorrere. o sbaglio?

non saprei, non ho mai visto casi del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

collezionistabari

belle ed interessanti foto Simone ;)

Complimenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

pistacoppi

Foto stupende...

Grazie x averle condivise

Share this post


Link to post
Share on other sites

PIERBONI

Scusate ma io sono molto, ma molto arrabbiato !! a vedere quelle foto, ma sopratutto alla possibilità, se motivata, di vedere le monete che possiedono e che è possibile poterle toccare, studiare, ecc.... ma non solo a Vienna, dove personalmente non sono stato, ma ho fonte certa di tale possiblità.

A Parigi alla bibblioteca nazionale, ho più volte personalmente richiesto, visto, toccato ecc... monete di inestimabile valore: parlo tra le altre delle 5 doppie d' oro di Carlo I° Cybo Malspina, od il ducatone di Alberico I° con le tre cervie.... Ugualmente a New York al museo numismatico, ho avuto tra le altre nelle mani il Ducatone del 1601 Di Alberico I°, senza nessuna difficoltà e burocrazia e questo più volte in tempi diversi....

Provate ad andare a Roma al palazzo Massimo e chiedere la possibilità di vedere una zecca di particolare interesse o che state studiando.... ???

Non vi prendono neppure in considerazione, neppure Vi rispondono, per educazione. Eppure il re Vittorio Emanuele III°, non certo un gran re, ma sicuramente un eccelso collezionista numismatico medioevalista, ha lasciato la sua raccolata a noi, al Popolo Italiano.

Non voglio poi pensare a quante per e con "varie motivazioni" non sono più presenti all'appello perchè " prestate" a Chi? e chiudiamo.

Da precisare che anche a Roma fanno vedere in bacheche una minimissima selezione di monete, ma provate a chiedere quelle di vostro interesse?

Pubblicamente ringrazio anche alcuni musei italiani, che non nomino, per evitare possibili seccature al direttore, che mi hanno permesso di avere visione di quanto da loro conservato, con molta cura e diligenza .

pierboni

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.