Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
incuso

Emilia Romagna Tessere di Alessandro Farnese

Risposte migliori

incuso
Supporter

Stimolato da questa recente discussione:

http://www.lamoneta.it/topic/117014-kupferklippe-shilarius-protector/

mi sono un po' studiacchiato le tessere di Alessandro Farnese al fine anche di riportarle a catalogo:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/cat/W-AFT

purtroppo la mia documentazione è scarsa e anzi si limita all'Affò e al CNI. Mi sorge quindi qualche domanda.

1) il CNI ma anche il MIR riportano esclusivamente la "parpagliola" ovvero l'unico pezzo in mistura. Il termine parpagliola peraltro sembra derivare da una grida tariffaria di Milano che però fa riferimento ai soli pezzi in argento. L'Affò cita anche pezzi in rame puro e addirittura piombo; questi ultimi qualcuno li ha mai visti?

2) la tessera con "II P" viene talvolta citata su listini d'asta come "tessera da due pani". Da dove deriva questa certezza sull'uso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

L'Affò cita anche pezzi in rame puro e addirittura piombo; questi ultimi qualcuno li ha mai visti?

Dimenticavo, il CNI riporta solo esemplari in mistura ma vista l'assenza degli altri pezzi non vorrei fosse una scelta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

@@incuso ciao, se non ricordo male il CROCICCHIO-FUSCONI dovrebbe citare una tessera di ALESSANDRO FARNESE.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Non la trovo però.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

@@incuso ne sono riportate 2 con al diritto il volto di ALESSANDRO FARNESE, una per 2 pani misturati, con al rovescio II P e una per 10 pani misturati con al rovescio una X, spero che gli autori postino le foto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nakona

ORDINI DEL MODO DI DISPENSARE IL PAN VENALE IN PIACENZA

A Ciò che in questi tempi penuriosi, si dispensi il Pan venale ugualmente, & ad ogn'uno sia provisto, con quello meglior modo, che si può, Il Molto Illustre S.Francesco Papio dignissimo Governatore di Piacenza, & gl'Illustri Signori Priore, & Deputati dell'Abbondanza di Piacenza, d'ordine espresso del Molto Illustre, & Eccelso Consiglio di S.A.Serenissima, & con partecipatione dell'Illustre, & M.R.S.Vic. per rispetto delle persone Ecclesistice: Hanno ordinato se publichino gl'infrascritti Ordini, da essere da qual si voglia persona inviolabilmente osservati.

PRIMO, Non derogando, ad altri Ordini, & Bandi, in tal materia fatti, & publicati, anzi ad essi accostandosi, s'ordina, & comanda, che non si possi vendere, nè in qual si voglia modo dare, nè donare Pan bianco, nè bruno, nè misturato à persona alcuna di qual si vogli grado, à condicione sia, che havrà Biade,

Grani da poterne fare in casa. Secondo, che non si possino dar più de duoi pani, Misturati, Bruni per persona il giorno, che saranno soldi quattro, secondo il peso di presente.

Terzo, che del pan bianco, non se ne possi dare, se non à gli amalati, con fede de Medici, duoi pani, da soldi duoi, il giorno per persona, & se ne possi dare la medema quantità à Vecchi, ma solo per le persone loro, se essi non haveranno robba, da poterne fare in casa.

Quarto, Che à gl'Hosti, non se ne possa dare per le loro famiglie, havendo robba da poterne fare, ma solamente per li Forestieri, & Viandanti, cioè del bianco alle Tavole de gentil'huomini, & à i servidori, & altre persone plebee, del Bruno, Misturato, & in quella quantità, che parerà conveniente à i Deputati, che destribuiranno le Medaglie, havendosi consideratione alle qualità dell'Hostarie, e che loro non possano darne ad altri, che à quelli, che 'l mangieranno, prima, che si partino; Et alli medesimi Hosti, se prohibisce in tutto & per tutto, che non possino dare da mangiare, nè bere alli habitanti nel la presente Città, ma solamente alli Forastieri, & Viandanti, & à quelle persone, che non hanno habitatione in detta Città, & alli habitanti in essa si prohibisce, che non possino in qual si voglia modo, nè sotto qual si voglia pretesto andare à mangiare, nè bere all'Hostarie, nè alle Betole di questa Città. Quinto, si prohibisce il dare medaglie di qual si voglia sorte à nessuno Forastiero mendicante, che viva d'elemosina, Vagabondo, Affrontadore, Barrone, Zarattano, Salta in banco, Comedianti, Arborari, publiche Meretrice, Ruffiani, & Ruffiane, & a nessun'altra sorte de simili persone Forastiere, che vivano ociosamente,Dichiarando essere anco forastieri, tutti quelli, che da un'anno in quà sono introdotti, senza far'arte da guadagnarsi il vivere necessario nella Città, ancorche fossero originarij & habitanti nel territorio d'essa, anzi si comanda à tali persone, che debbino subito partire, sotto le pene espresse nella Grida, fatta sotto il giorno 20. del mese d'Agosto prossimo passato, alla quale in tutto, & per tutto, s'habbi relatione, & la qual di nuovo per abondare in maggior cautela si rinova.

Sesto, per provedere alle fraudi, si sono fatte Medaglie quadre, & tonde, & dell'una, & dell'altra sorte, bianche, & negre, & le quadre saranno per segno del pan bianco & le tonde per il negro, delle quali le segnate, con li duoi segni, punti serviranno per licenza di comprare duoi pani, & le segnate con la Croce, dieci, & li Eletti ne daranno una bianca, & una nera per ciascuna persona, di quelle, che hanno il segno del Dua, & per cinque persone una delle segnate con la Croce: Et acciò, non siano ingannati, vederanno li Quinternetti delle Vicinanze per sapere, se quelli, che dimanderanno le Medaglie, haveranno robba in casa da far pane, & havendone, non ce ne daranno, eccetto che per gli amalati, & anco per sapere il numero delle bocche, & per più sicurezza le daranno giuramento, perche potriano havere comprato della robba da far pane, dopo fatta la descrittione delle Biade, come anco potriano esser calate le bocche, & useranno ogni diligenza, acciò nissuno habbi più, che la parte sua di dette medaglie, scrivendo la quantità, e le persone, à chi le daranno, & che non si diano, se non à quelli, delle Vicinanze, & in questa distrubutione s'aggrava la conscienza loro, oltre, che incorreranno nella disgratia di S.A.S. non la facendo giustamente. Et per rispetto delli Clerici si daranno le medaglie nel numero, & à quelli, che con sue polize ordinarà Monsignor Vicario Episcopale.

Settimo, Che à Contadini, & altri, che stanno fuori della Città, non si possa dar medaglie, essendo, che per loro sarà deputata una Bottegha, ove ne potranno havere soldi sei di nero per persona, & lo potranno portar fuori senza boletta, & senza medaglia.

Ottavo, Che quando s'andarà à comprar il pane, acciò, non si faccia confusione, uno giorno si daranno tutte le Medaglie bianche, & l'altro tutte le negre, & li Prestinari, restituiranno le bianche, à quelli, che compreranno il pane, e piglieranno le negre, & così a vicenda correranno un giorno le bianche, & l'altro le negre, di modo, che ogn'uno havrà sempre in mano Medaglie da comprare pane il giorno seguente.

Nono, Che quello giorno, che correranno le Medaglie bianche, li Prestinari, non possino dar pane à persona alcuna, con medaglie negre, & così quando correranno le negre, non possino dare con le bianche.

Decimo, Che li Deputati soprastanti à vendere il pane, non possino in modo alcuno dare medaglie, se non à quelli, che anderanno à comprare pane, restituendocene altre tante quante n'haveranno recevuto il giorno innanzi.

Undecimo, che tutto il pane, s'habbi da vendere nelli luoghi deputati con l'intervento delli Soprastanti.

Duodecimo, Che li Prestinari non possino vendere pane alli Forni, nè pur un solo à persona alcuna, nè con medaglie, nè senza.

Decimoterzo, Che nissuno di qualunque stato, conditione si sia, possi comprare pane, s'havrà Biade da poterne fare in casa, ancor che l'havesse comprate, doppo, che havrà havuto le medaglie.

Et tutte le sopradette cose, & ciascuna d'esse, s'osservino inviolabilmente sotto pena in ciascuno delli predetti casi, & per ciascuna volta de scudi cinquanta d'oro, & tratti tre di corda, & anco maggior' all'arbitrio del prefato M. Illust. S. Governatore, d'applicarsi al solito. Et per rispetto delle persone Ecclesiastice, sotto pena all'arbitrio del detto Monsig. Vicario, d'applicarsi alla Mensa Episcopale, da convertirsi ne i luoghi pij: Per ognuno se guardi a non contravenire, perche contro li disobedienti si procederà con ogni specie di rigore per inquisitioni, notificationi, accusationi, & ad ogn'altro megliore modo, & via, che più parerà conveniente al detto Sig. Governatore. In quorum fidem. &c. Dat. Placen. die 20 mens. Aprilis 1591.

PAPIUS GUBERNATOR ET MAIOR MAGIST.

ANNIBAL MUTIUS VIC. ETC.

IO.HIERONYMUS ALDRITIUS PRIOR.

Publicatum fuit in forma. &c.

Caesar Ripa

IN PIACENZA, Appresso Giovanni Bazachi. M.D.XCI.

Riff.: As/fmc/16 (fotocopia di una grida di collezione privata depositata all'Archivio di Stato di Piacenza)

Il testo di questa grida è stato pubblicato in "Le monete dei Farnese, La zecca di Piacenza 1545-1731" Piacenza, Tipleco, 1989, p. 72

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

PIACENZA ALESSANDRO FARNESE 1586-91

post-13397-0-56449700-1389024698_thumb.j

Diametro 20,27, peso gr. 3,50

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Molto interessante quanto riportato da Nakona che in effetti è presente sul Crocicchio Fusconi (guardavo nella sezione sbagliata, in realtà si trova in fondo)!

Grazie, i vostri interventi sono stati risolutivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Salve, allego il cartellino della tessera al post 7

post-13397-0-45885400-1389051020_thumb.j

...e aggiungo un'altra tessera MB

post-13397-0-96997700-1389051170_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Bella discussione,mettetela in evidenza perchè merita.

Prezioso il cartellino di classificazione con pedigree,proveniente da collezione antica,postato da giancarlone

--Quanto mi fa incazzare quando discussioni come questa non vengono votate!!!!!! :pissed:

--Salutoni

-odjob

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Al momento è inserita nella discussione tra le importanti " Archivio : una moneta, una storia ", che invito con l'occasione ogni tanto di scorrere, in compagnia di altre circa 45 discussioni ritenute meritevoli, tra l'altro quasi tutte dell'anno scorso ( è stato lo scorso per contributi un anno veramente " ricco " per le moderne...), vediamo anche come proseguirà....certamente i post e le tessere postate sono notevoli per interesse, ma ormai da tempo in questa sezione siamo abituati bene :blum: ....di chicche e di contributi di rilievo ne abbiamo per fortuna molti, grazie agli utenti che seguono con grandi motivazioni e competenze questa sezione.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×