Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cori

PUNICHE

Risposte migliori

cori

Posto queste quattro monete per chiedervi un parere...

Credo che queste monete apparentemente uguali, siano state coniate con tondelli prodotti con due sistemi diversi...

Marco

Modificato da cori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37
Posto queste quattro monete per chiedervi un parere...

Credo che queste monete apparentemente uguali, siano state coniate con tondelli prodotti con due sistemi diversi...

Marco

130284[/snapback]

Probabilmente derivano anche da tempi diversi e dall'evoluzione che questo tipo di monete ha avuto.

Per rispondere in parte alla tua domanda dai uno sguardo a questo indirizzo:

http://www.roth37.it/COINS/Tanit/monetazione.html

roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

Grazie roth...molto interessante quanto ho letto nel tuo sito...ma la mia domanda nasce dalla forma dei tondelli di queste quattro monete che ho postato, dove a me sembra che i tondelli usati siano stati prodotti con tecniche totalmente diverse tra di loro...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Sono d'accordo con Roth, inoltre è difficile studiare il tipo di conio su monete ossidate e consumate, in cui si sono alterati i veri lineamenti e i veri stili.

Tieni presente che è molto difficile, che due monete, provengano dallo stesso conio (non impossibile ma molto difficile...), motivo per cui, sebbene due monete siano dello stesso periodo, possono anche non essere uguali...

All'epoca, bisognava coniare e tanto, e i vari coni (incudine e martello), si rovinavano dopo un tot di operazioni.

Alla loro sostituzione, anche se impercettibile e minima, la differenza del conio c'era e al nostro occhio attento... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Sono d'accordo con Roth, inoltre è difficile studiare il tipo di conio su monete ossidate e consumate, in cui si sono alterati i veri lineamenti e i veri stili.

Tieni presente che è molto difficile, che due monete, provengano dallo stesso conio (non impossibile ma molto difficile...), motivo per cui, sebbene due monete siano dello stesso periodo, possono anche non essere uguali...

All'epoca, bisognava coniare e tanto, e i vari coni (incudine e martello), si rovinavano dopo un tot di operazioni.

Alla loro sostituzione, anche se impercettibile e minima, la differenza del conio c'era e al nostro occhio attento... :P

130302[/snapback]

Ciao miglio.... :D grazie del tuo intervento....concordo con quanto affermi...ma io...non sto parlando di conio...ma di tondello...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

E' chiaro che il primo tondello, sia chiaramente stato tagliato da altri simili e ne porta i segni tipici sul bordo.

Il processo di conio, doveva essere lo stesso, che cambia forse, è solo il sistema di creazione del tondello.

Secondo me dipende anche dalle specifiche condizioni di intervento, probabilmente, nel primo caso il metallo era più freddo e denso e all'operazione di taglio, si è modificato il tondello e di conseguenza il bordo.

Probabile è che la seconda moneta, avesse un tondello più caldo e fluido e che il taglio sia stato netto e poco difficoltoso.

Anche perchè mi sembra di vedere almeno un taglio di tondello, anche nella seconda, sebbene consumato e poco visibile.

La moneta però tu ce l'hai in mano, confermi?? :(

post-981-1149963307_thumb.jpg

Modificato da miglio81

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Può cambiare leggermente la percentuale dei metalli usati e risultare più o meno dura e all'atto del distacco venire diversamente dalle altre monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37
Può cambiare leggermente la percentuale dei metalli usati e risultare più o meno dura e all'atto del distacco venire diversamente dalle altre monete.

130313[/snapback]

Certo anche questa è una cosa da tenere in grande considerazione. Teniamo anche presente che a Cartagine "scocciava" e non poco che esistessero altre zecche che battevano la stessa moneta.

roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

allora...credo che le monete in questione...siano state coniate su tondelli prodotti in modo diverso tra di loro...tondelli sempre fusi, ma con tecnica diversa...infatti su tre monete sono evidenti le tracce della comunicazione fra i vari tondelli del blocco di fusione in ceramica e del conseguente taglio con pinze...anzi quella a forma di goccia, forse era l'ultima di conseguenza non é stata tagliata..

Per l'ultima...sembra che il tondello derivi da una barra tagliata a fette....

chiedo i vostri pareri...perché sono deciso a conservarla come variante di produzione.

Concordo sul fatto che non saranno state prodotte dalla stessa Zecca...ma se confermate la mia teoria...chiedo, quale tecnica é stata usata per prima?

Marco

Modificato da cori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cid1jazz

Tieni presente che molte di queste monete, venivano ribattute su altre di altre polis, quindi se metti insieme il fatto che questi coni sonostati battuti in tante citta di dominio punico, con tanti coni con varianti differenti e che sono state prodotte anche per ribattitura....tira un po le conclusioni! :huh:

Questa è una foto di una moneta in mio possesso, si nota il posteriore di un cavallo del vecchio conio con sopra un altro cavallo ribattuto :rolleyes:

post-1457-1150018391_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Tieni presente che molte di queste monete, venivano ribattute su altre  di altre polis, quindi se metti insieme il fatto che questi coni sonostati battuti in tante citta di dominio punico, con tanti coni con varianti differenti e che sono state prodotte anche per ribattitura....tira un po le conclusioni! :huh:

Questa è una foto di una moneta in mio possesso, si nota il posteriore di un cavallo del vecchio conio con sopra un altro cavallo ribattuto :rolleyes:

130399[/snapback]

Ciao Cid...non si vede niente....e se é come dici questa moneta meriterebbe di essere postata come si deve.... :D :D

sarebbe molto interessante....

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cid1jazz

Provo a postarla di nuovo, quello che ho cerchiato è il posteriore di un altro cavallo sul quale è stata ribattuta.

post-1457-1150021313_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Non è detto che sia una ribattitura su una moneta precedente. Secondo me è un salto di conio durante la battitura della stessa moneta (se non sbaglio ci voleva più di un colpo di martello per ottenere l'impronta definitiva)

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cid1jazz

Il fatto e che al D. cìè impressa ,per meglio dire ci sono impresse due teste una verso sx e l'altra ribattuta sopra verso dx.

post-1457-1150137888_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×