Jump to content
IGNORED

Lombardia Prove e Progetti - Napoleone - 2 centesimi 1806


renato
 Share

Recommended Posts

ntwa.jpg

my25.jpg

Pagani Prove e Progetti rif. 499

Regno d'Italia

Napoleone I 1805 - 1814

2 Centesimi in rame, peso 3,92, contorno con stellette, zecca di Milano, rarità 2

Un piccolo modulo ma di una bellezza unica, essenziale negli elementi rappresentati.

Mi ha molto colpito il ritratto di Napoleone, in questo modulo, artisticamente molto ben realizzato.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


A mio parere è uno dei ritratti più riusciti del talentuoso incisore Manfredini, un ritratto vigoroso, che si staglia nettamente dai fondi della moneta.

Ma tu sapevi già come la penso :)

Bravo Renato, ti sto portando piano piano sulle perunitarie.

Link to comment
Share on other sites


ntwa.jpg

my25.jpg

Pagani Prove e Progetti rif. 499

Regno d'Italia

Napoleone I 1805 - 1814

2 Centesimi in rame, peso 3,92, contorno con stellette, zecca di Milano, rarità 2

Un piccolo modulo ma di una bellezza unica, essenziale negli elementi rappresentati.

Mi ha molto colpito il ritratto di Napoleone, in questo modulo, artisticamente molto ben realizzato.

Cavolo complimenti per le ultime chicche acquistate.

Link to comment
Share on other sites


ntwa.jpg

my25.jpg

Pagani Prove e Progetti rif. 499

Regno d'Italia

Napoleone I 1805 - 1814

2 Centesimi in rame, peso 3,92, contorno con stellette, zecca di Milano, rarità 2

Un piccolo modulo ma di una bellezza unica, essenziale negli elementi rappresentati.

Mi ha molto colpito il ritratto di Napoleone, in questo modulo, artisticamente molto ben realizzato.

Stupendaaaaaaaaa!!!!!!!!!! :yahoo: La voglio anch'iooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!! :good:

Link to comment
Share on other sites


Sarebbe interessante vedere anche altri esemplari...capire se quei segni sulla corona sono solo su questo esemplare...o si ritrovano anche in altri esemplari....

Link to comment
Share on other sites


Sarebbe interessante vedere anche altri esemplari...capire se quei segni sulla corona sono solo su questo esemplare...o si ritrovano anche in altri esemplari....

Si conosce la tiratura di questo progetto?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Lamoneta.it Forum

Link to comment
Share on other sites


Sarebbe interessante vedere anche altri esemplari...capire se quei segni sulla corona sono solo su questo esemplare...o si ritrovano anche in altri esemplari....

Si, è un difetto che si ritrova su tutti gli esemplari noti, quindi molto probabilmente, era già presente sulle matrici del conio.

Altri esemplari:

post-3533-0-77122500-1389868133_thumb.jp

post-3533-0-97416500-1389868134_thumb.jp

Edited by lucadesign85
Link to comment
Share on other sites


La debolezza sull'effige del dritto è equiparabile in quasi tutti e 3 gli esemplari postati, mentre i graffi sulla corona, sono stati effettuati per una questione di peso (almeno questo è quello che penso) ma ogni parere è ben accetto.

Link to comment
Share on other sites


La debolezza sull'effige del dritto è equiparabile in quasi tutti e 3 gli esemplari postati, mentre i graffi sulla corona, sono stati effettuati per una questione di peso (almeno questo è quello che penso) ma ogni parere è ben accetto.

Non credo sia aggiustamenti di peso e il fatto che coincidano con le debolezze del dritto non è un caso. Dovrebbero essere i segni lasciati dallo strumento utilizzato per staccare la moneta dal conio.

Link to comment
Share on other sites


@@renato credo di conoscerne il motivo . Nel 1809-1810 i coni vennero cambiati , poiché , come riporta lo stesso Ministro Prina si parla di " difficoltà degli addetti con la coniazione dei tondelli " , il che , presumibilmente potrebbe spiegare la presenza di questi graffi .

Ovviamente non mi prefiggo di aver risposto esaurientemente ne correttamente , è una mia ipotesi che vorrei condividere .

Saluto .

Link to comment
Share on other sites


Consentitemi di dire che quei difetti non deprezzano assolutamente la qualità di questa prova di conio e credo che invece le diano ancor più un senso di antico e pregiato.

Link to comment
Share on other sites


@@renato credo di conoscerne il motivo . Nel 1809-1810 i coni vennero cambiati , poiché , come riporta lo stesso Ministro Prina si parla di " difficoltà degli addetti con la coniazione dei tondelli " , il che , presumibilmente potrebbe spiegare la presenza di questi graffi .

Ovviamente non mi prefiggo di aver risposto esaurientemente ne correttamente , è una mia ipotesi che vorrei condividere .

Saluto .

Perdonami ma non capisco cosa centri quello che riporti con questo progetto che si spense in fase embionale già nel 1806, progetto che non ebbe seguito vista la troppa somiglianza con i diametri dei moduli da 1 e 3 centesimi, percui si scelse di non adottarlo per evitare confusione nella popolazione.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.