Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Scazonte

Medaglia Sigismondo Pandolfo Malatesta Cimiero.

Risposte migliori

Scazonte

Salve a tutti, sono nuovo del Forum indi, chiedo anticipatamente venia qualora la domanda è posta in sezione errata.

Qualche giorno fa mi è stata regalata una medaglia malatestiana (comunemente nota come Sigismondo Pandolfo Malatesta e il Cimiero). Ora, su internet il diametro indicativamente oscilla fra i 4,2 ed i 4,3 cm. Sicché, con il "groppo" in gola, ho tentato di misurare (lo ammetto, con strumenti di fortuna xD) la medaglia che, almeno stando alle mie misurazioni, non supera i 4 cm.

Vi chiedo: questo "dettaglio" la ubica immediatamente nel baratro dei "falsi" (a prescindere che siano falsi d'epoca et similia), oppure c'è possibilità che si tratti di una medaglia autentica?!

Qualcuno può aiutarmi a far chiarezza in questo dedalo inerente "l'autenticazione" che, per me, è totalmente nuovo?!

Grazie a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Asta Data N. lotto Conservazione Peso Prezzo di Partenza Prezzo Finale Commento

ArtCoins Roma n°7 20/5/2013 1637 qSPL 51.20 800 EUR 1.309 EUR

Hess-Divo 305 25/10/2006 232 SPL - - 17.825 CHF 11.212 EUR originale estremamente rara

Benvenuto nel forum LaMoneta e fra i Medaglisti, la sezione è quella giusta.

La medaglia che Ti è stata regalata è di grande importanza storica e numismatica (una "pietra miliare" della numismatica), opera di matteo de Pasti; non credo sia un falso, ma una fusione successiva, per questo motivo è di modulo "ridotto". Sarebbe comunque meglio Tu postassi le fotografie della medaglia. Per una certezza, esistono anche i falsi.

Come puoi vedere dalla tabella sopra-riprodotta ed allegata alla scheda della medaglia presente in catalogo al seguente link:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-ME22/28

Uno dei rarissimi R3 o meglio estremamente rari R4 esemplari originali è passato in asta Hess-Divo nel 2006, con aggiudicazione di ben 11.212 euro. Sarebbe stato un bel regalo!!!

Questo l'esemplare in catalogo - sono visibili tutte le foto se si postano una certa quantità di immagini e tutte le aggiudicazioni se si inseriscono circa 20 passaggi d'asta.

Modificato da fabio22

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Questa la medaglia all'incanto all'asta ARTCOINSROMA nel 2013

post-14845-0-03182300-1389720809_thumb.j

Modificato da fabio22

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scazonte

Intanto, ringrazio chi si è adoperato per rispondermi e per sciogliere i molti dubbi che avevo in merito a questa medaglia.

Come da richiesta, posto le immagini della medesima:

Fronte:

293f6gn.jpg

Retro:

2yjved5.jpg

@Fabio22

Oltre al diametro che è leggermente inferiore (cosa che appurerò quando mi capiterà fra le mani uno strumento di misurazione "degno" xD), c'è qualche altro dettaglio che lasci presupporre esser la medaglia una fusione successiva?!

Oltretutto, è possibile, se fosse una fusione successiva, datarla?!

Grazie ^_^

P.S chiedo venia per la qualità "ridicola" delle foto, ma le ho fatte con un mezzo di fortuna :D

A necessità, mi procuro una potentissima digitale e fotograferò il soggetto in ogni dettaglio.

Modificato da Scazonte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Confermo l'ipotesi avanzata, servirebbero fotografie migliori (che spesso non dipendono solo dalla qualità del mezzo ma anche da come e dove si usa) la datazione è più difficile e dipende da molti elementi.

Posso avanzare l'ipotesi di fine del '700.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scazonte

Confermo l'ipotesi avanzata, servirebbero fotografie migliori (che spesso non dipendono solo dalla qualità del mezzo ma anche da come e dove si usa) la datazione è più difficile e dipende da molti elementi.

Posso avanzare l'ipotesi di fine del '700.

Benissimo, ora cercherò di fare foto migliori ^_^

Perdonami, ma da cosa differisce questa "rifusione" dall'originale (oltre al diametro leggermente inferiore)?!

[edit]: ecco le foto, spero che ora siano più utili:

Fronte:

292y8f8.jpg

Retro:

2vhyfsm.jpg

Modificato da Scazonte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

@@Scazonte questa è la tua ? quanti mm. è in meno ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scazonte

@@Scazonte questa è la tua ? quanti mm. è in meno ?

Sì certo, è quella in mio possesso, solo, fotografata con 2 diversi apparecchi: le prime, con fotocamera del cellulare, la seconda con una reflex.

Come scritto sopra, la mia, MISURATA CON UNO STRUMENTO DI FORTUNA (un metro a "nastro") misura 4 cm, contro i 4,2 cm (o 4,3 secondo altre fonti) delle medaglie catalogate su alcuni volumi inerenti i Malatesta in mio possesso:

Il Tesoro di Sigismondo:

Pagine:

28: dove la didascalia che illustra la suddetta medaglia riporta le seguenti misure: 43mm,

48: dove la didascalia, illustrando un'altra medaglia della medesima tipologia (cimiero) asserisce essere di 42mm,

60, dove descrivendo 3 medaglie "cimiero" (con e senza iniziali del de Pasti), riporta misurare 43mm,

83, dove torna la misura di 42mm

Sigismondo Pandolfo Malatesta e il suo tempo:

Pagine:

111/112: dove la didascalia riporta esser le medaglie cimiero di 43mm,

172/173: dove la didascalia riporta 2 differenti misure, una di 43mm ed una di 42mm (che mi pare possa essere in argento)

Resta il fatto che la mia pare essere di diametro leggermente inferiore.

Qualcuno sa aggiungere qualche tassello al puzzle?! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

Sì certo, è quella in mio possesso, solo, fotografata con 2 diversi apparecchi: le prime, con fotocamera del cellulare, la seconda con una reflex.

Come scritto sopra, la mia, MISURATA CON UNO STRUMENTO DI FORTUNA (un metro a "nastro") misura 4 cm, contro i 4,2 cm (o 4,3 secondo altre fonti) delle medaglie catalogate su alcuni volumi inerenti i Malatesta in mio possesso:

Il Tesoro di Sigismondo:

Pagine:

28: dove la didascalia che illustra la suddetta medaglia riporta le seguenti misure: 43mm,

48: dove la didascalia, illustrando un'altra medaglia della medesima tipologia (cimiero) asserisce essere di 42mm,

60, dove descrivendo 3 medaglie "cimiero" (con e senza iniziali del de Pasti), riporta misurare 43mm,

83, dove torna la misura di 42mm

Sigismondo Pandolfo Malatesta e il suo tempo:

Pagine:

111/112: dove la didascalia riporta esser le medaglie cimiero di 43mm,

172/173: dove la didascalia riporta 2 differenti misure, una di 43mm ed una di 42mm (che mi pare possa essere in argento)

Resta il fatto che la mia pare essere di diametro leggermente inferiore.

Qualcuno sa aggiungere qualche tassello al puzzle?! :D

Premetto che non sono un esperto di medaglie antiche, però visto che ad ogni rifusione in diametro dovrebbe diminuire di quasi 1 millimetro, questa dovrebbe essere la terza e si nota di più al rovescio, dove i 2 puntini a lato della data sono quasi spariti.

Comunque è una bella medaglia, complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×