Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Scettro, lancia o bacchetta?

Risposte migliori

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI.

Eccovi un altro recente acquisto francese. Anche questa però coniata in una città oggi tedesca, probabilmente Colonia,fra il 256 ed il 258, a detta del venditore(sarebbe la Sear 10734); io sono sempre privo di cataloghi.

Qui si tratta di Valeriano 2°, con un bel ritratto radiato a dx sul diritto. Al rov.,il cesare è in piedi a sin., con la consueta legenda PRINC IUVENT-UTIS, e due insegne sulla destra. Quel che non so bene interpretare sono i due oggetti tenuti in mano: nella destra una bacchetta rivolta in basso, nella sinistra un lungo bastone puntuto, forse con punta metallica. Entrambi sembrano simboli del potere del "caesar princeps iuventutis", forse tipici di questo rango e funzione, ma che cosa sono esattamente?

post-4948-0-72927700-1389814261_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-16987200-1389814327_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stuyvesant

Ciao è la mir 906e

Av: VALERIANVS CAES

Büste drapiert und cürassiert nach rechts

Rv: PRINC IVVENTVTIS

Caesar in Rüstung steht nach links, Stab und schräge Lanze, dahinter zwei Feldzeichen

2 documentate se nn erro, bellissima moneta complimenti!!

Modificato da stuyvesant
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Grazie per la classificazione. Quanto agli oggetti: nella sinistra una "lancia obliqua"(e in effetti è tale); Stab significa bastone o bacchetta, ma credo nel senso specifico di "bastone militare", quello di cui Napoleone diceva ai suoi: "Ognuno di voi può avere nello zaino il bastone di maresciallo".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stuyvesant

La lancia rivolta in basso potrebbe indicare che lui sarà il futuro, perché sia gallieno che Valeriano hanno le punte in alto solitamente, la bacchetta potrebbe essere di vite, quindi essere il simbolo del potere dei centurioni, tenutata in mano da s. Valeriano indicherebbe la coesione con le proprie legioni, i due stendardi potrebbere indicare le legioni di stanza a colonia..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

I simboli rappresentati nella moneta sono : una lancia con la punta rivolta verso il basso che dovrebbe indicare un atteggiamento militare , ma pacifico , al contrario se la punta fosse stata rivolta in alto indicherebbe un atteggiamento bellico , le due insegne invece sono stendardi , ma non sono di legione in quanto mancanti dell' aquila , simbolo delle legioni , infatti all' epoca di Valeriano II a Colonia , se la moneta e' stata li' coniata , non erano piu' presenti legioni le ultime legioni presenti a Colonia nel I secolo , furono la XX Valeria e la I Germanica , ma appartengono bensi' a Vessillazioni o corpi ausiliari , questo almeno da quanto risulta da passate e recenti indagini , la bacchetta tenuta in mano dovrebbe essere il vitis , bastone di vite , simbolo del centurione che punisce il soldato comportatosi male in battaglia .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

A sx la lancia , a dx il bastone a vite. Accanto, insegne militari generiche. Corazza e paludamenti. Una rappresentazione molto marziale, quale che sia il "verso" della lancia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Nel rovescio non si vede nessuna "corazza" indossata dalla figura , inoltre la mancanza dell' aquila sulle insegne e' significativa , non sono di legione , vedere altre monete con tale simbolo , tipo il sesterzio di Filippo Fides Exercitus con le 4 insegne ( la terza con l' aquila ) o il follis di Costantino con 3 insegne di cui la centrale con l'aquila ( Spqr Optimo Principi )

post-39026-0-86545700-1389942710_thumb.j

post-39026-0-26291800-1389942724_thumb.j

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Hai ragione, nessuna corazza. Ma solo due cinghie incrociate. Comunque, abbigliamento militare. La mancanza dell'aquila sulle insegne può essere spiegata in tante maniere. per esempio: "il controllo delle legioni è di mio padre. del resto, sono un bambino...".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Vi presento la mia, un po'...criptica:

VALERIANO II Cesare (R/ PRINCIPI IVVENT), 254-255 d.C. Valeriano II Cesare (256-258 d.C.) antoniniano di bronzo, zecca di Roma (254-255 d.C.)
AE, gr. 1,65; mm 17
D/ P C L VALERIANVS NOB CAES, busto radiato e drappeggiato a dx.
R/ PRINCIPI IVVENT, Cesare stante a sinistra mentre regge un globo e lancia.
RIC 23 var
Provenienza: collezione Cancun175, Roma Italia (17 luglio 2008, numero catalogo 75); ex Ognjen Arandjelovic collection (Cambridge Uk, fino al 2008).

post-7971-0-09848000-1389984714_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×