Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Fede993

500 LIRE CARAVELLE

Recommended Posts

Fede993

Ciao a tutti.. volevo sapere di che anno è questa moneta da 500 lire, quanto è il suo valore e anche un po di informazioni storiche.

post-39815-0-81477100-1390769506_thumb.j

Edited by Fede993

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Ciao, una moneta da 500 lire in argento, vale il peso dell'argento in queste condizioni e l'anno è scritto sul contorno ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Ciao a tutti.. volevo sapere di che anno è questa moneta da 500 lire, quanto è il suo valore e anche un po di informazioni storiche.

500 LIRE ‘CARAVELLE'.

ANNO 1957

Il ministro delle finanze, Giuseppe Medici, aveva commissionato alla zecca una moneta che sarebbe dovuta essere il simbolo della ripresa economica italiana sia concretamente che visivamente:

Concretamente in quanto ci si poteva permettere la coniazione di monete per la circolazione in metallo pregiato (Argento in questo caso) e visivamente poiché questa moneta accomunava uno dei periodi di massima prosperità economica e culturale in Italia (Rinascimento) a quel periodo di “rinascita” economica del dopoguerra.

Nasce così una delle più belle monete mai coniate nel panorama numismatico italiano e non la 500 LIRE ‘CARAVELLE'.

Coniata dal 1958 al 1967 per la circolazione in tiratura molto elevata (fu poi riservata ai collezionisti nelle confezioni della zecca fino all’avvento dell’euro). Questa moneta, come detto, è l’unica moneta non commemorativa coniata in argento, a differenza per esempio alle successive 500 lire del 1961 (Centenario dell’Unità d’Italia) e 500 lire del 1965 (7° Centenario della nascita di Dante Alighieri).

ANALISI ICONOGRAFICA DELLA MONETA

Il dritto

Realizzato da Pietro Giampaoli, incisore capo della zecca, presenta al centro un busto femminile alla maniera rinascimentale con attorno gli stemmi (19 per la precisione) di regioni e città italiane. Ci sono delle curiosità riguardanti il dritto della moneta:

Le monete posteriori al 1963 presentavano ancora 19 stemmi, ma il panorama politico italiano presentava 20 regioni, poiché in quell’anno fu istituita la regione del Molise.

La donna del profilo è la moglie di Giampaoli che fu presa a modello.

Un esempio di abiti rinascimentali molti simili a quelli del ritratto si può trovare in un particolare dell’“incoronazione della Vergine” di Filippo Lippi (le donne che si vedono in basso al centro).

LA VERSIONE PROVA

Dopo la presentazione del progetto di Veroi che presentava le bandierine “controvento” furono coniate le prime 2000 monete recanti millesimo 1957 e con la dicitura PROVA . Poi quando si procedette con l’emissione di monete per la circolazione normale a partire dal 1958. Molti gridarono allo scandalo, parlando di errore clamoroso nelle prove. Con il risultato che le monete del 1957 raggiunsero altrettanto clamorose quotazioni.

Ma Veroi negò l’errore e documenti alla mano lo dimostrò: infatti Colombo nel suo diario di bordo descrisse la navigazione controvento dovuta al cosiddetto “vento di bolina”: quando le imbarcazioni stringono il vento al massimo quasi risalendo contro di esso.

Allora viene da porsi questa domanda: perché fu cambiata la posizione delle bandiere?

“Perché “ fu la risposta “ non tutti sono esperti nella navigazione e le monete devono poter essere comprensibili a tutti senza dar luogo a equivoci o incertezze”.

Il retro

Realizzato da Guido Veroi.

Dopo aver ricevuto l’incarico di studiare un progetto adatto all’esistente dritto scelse, sempre nella tematica rinascimentale, le Caravelle di Colombo. Lo stesso autore rivelò che il tempo messogli a isposizione per il retro fu di una sola notte.

L’autore dopo essersi documentato propose un modello in gesso dove le bandierine erano “controvento” erano, cioè, orientate in modo opposto alle vele.

Gli stemmi : da in basso a sinistra (verso orario) fino in basso a destra :

1- la croce dello stemma di Genova

2- il toro simbolo della città di Torino

3- leone della val d'aosta

4- la croce dello stemma di milano

5- l'aquila Trento

6- il leone di Venezia

7- stemma comprendente Trieste e Udine

8- lo stemma di Bologna

9- il giglio di Firenze

10-lo stemma della città di Ancona

11-il grifone di Perugia

12-la lupa di Roma

13-l'aquila de L'Aquila

14-stemma di Napoli

15-stemma di Bari

16-stemma di Potenza

17-stemma di Catanzaro

18-il triscele simbolo della Sicilia

19-stemma di Cagliari

Il Molise (o Campobasso) non è rappresentato in quanto istituita successivamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.