Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
alainrib

sesterzio d'Adriano.

Risposte migliori

alainrib

Buongiorno a tutti.

Cerco a precisare la data d'emissione di questo sesterzio d'Adriano, con, sul'dritto, la leggenda "HADRIANUS AUG COS IIII" e sul rovescio "Fortuna aug."

Grazie mille.

Peso=g.30,95.

Diametro=mm.35.

post-4639-0-29731200-1392483253_thumb.jp

post-4639-0-22481800-1392483272_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@alainrib,

penso che il Seterzio da Te postato sia il seguente:

Sestertius 134-138, Æ 29.58 g. HADRIANVS – AVG COS III P P Laureate head r. Rev. FORTV – NA AVG S – C Fortuna standing l., holding rudder and cornucopiae. C 763. BMC 1507. RIC 759.

656272.jpg

Saluti Eliodoro

Modificato da eliodoro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Grazie, Eliodoro, per la vostra risposta. Dunque, per la data, 134-138, ho notato. Moneta in mano, penso potere leggere COS IIII e no III.

Cordiali saluti.

Alainrib.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Scusatemi, ma mi sono sbagliato con la P di PP;

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao, il Sesterzio con COS IIII ha la Fortuna Reduci:
Hadrian (AD 117-138). Orichalcum sestertius (31mm, 24.50 gm, 6h). Rome, ca. AD 134-138. HADRIANVS AVG – COS IIII P P, bareheaded and draped bust of Hadrian right / FORTVNAE REDVCI, Hadrian standing right, holding roll and clasping hand with Fortuna standing left, holding cornucopia; S C in exergue. C 790 variant (Fortuna holds rudder). BMC 1519. RIC 761

541950.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Ancora grazie, Eliodoro, per questa precisazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

da quel che so Adriano non ha mai avuto il IIII consolato, si è fermato a 3, probabilmente la descrizione di quel sesterzio postato da @@eliodoro è un errore di copiatura o peggio da chi ha catalogato la moneta, in quanto il RIC al N° 761 porta la classica iscrizione HADRIANUS AVG COS III PP e non COS IIII con FORTVNAE REDUCI al retro.

Silvio

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ha ragione @@mazzarello silvio,

acsearch parla erroneamente di COSIIII, invece di CoSIII

Saluti Eliodoro

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

ho notato ( a mie spese) parecchie volte enormi strafalcioni nelle varie catalogazioni, sia su aste Italiane che estere che sui vari siti di catalogazione, che ormai non do più niente per scontato.

Silvio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pier67

infatti!! il primo consolato lo ebbe durante il regno del padre adottivo traiano il secondo nel 118 e il terzo nel 119

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

Il 3° e ultimo Consolato Adriano lo assunse nel 118 e fino al 138, anno della sua morte, quella restò spesso l'unica indicazione presente sulle monete (a parte PM nel 117 e PP nel 128)

Evidentemente non usava affatto indicare l'anno di emissione sulle monete, come accade adesso e da alcuni secoli a questa parte.

Mi domando spesso invece se i Romani tenessero ben a mente l'anno in cui si trovavano (sebbene dalla fondazione di Roma), così come facciamo noi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Per vickydog , considerando che gli storici fino all' epoca imperiale , vedi ad esempio Tito Livio , facevano riferimento verso il grande pubblico nel computo degli anni , alla fondazione della Citta' , mentre nelle vicende dello Stato i Pontefici facevano riferimento ai Fasti Consolari , cioe' agli elenchi dei Consoli in carica , anno per anno , a partire dalla instaurazione della Repubblica nel 509 circa a. C , che era poi il calendario ufficiale dello Stato romano , evidentemente gli antichi romani sapevano bene in quale anno si trovassero nel corso della loro storia , secondo il loro modo di contare gli anni . Stessa cosa facciamo noi occidentali prendendo come anno 0 la nascita di Cristo , che poi non e' quella reale . Insomma contare gli anni per motivi intersociali e' una convenzione che parte da un evento particolare , ma che ai fini scientifici non ha alcun valore reale , tranne che contare i 365 giorni partendo da quel fatto od evento .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Mi sembra che il sesterzio di @@alainrib sia un 759e, busto laureato con drappeggio sulla spalla sinistra. Vedo bene?

post-18735-0-48487000-1393264604_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

Per vickydog , considerando che gli storici fino all' epoca imperiale , vedi ad esempio Tito Livio , facevano riferimento verso il grande pubblico nel computo degli anni , alla fondazione della Citta' , mentre nelle vicende dello Stato i Pontefici facevano riferimento ai Fasti Consolari , cioe' agli elenchi dei Consoli in carica , anno per anno , a partire dalla instaurazione della Repubblica nel 509 circa a. C , che era poi il calendario ufficiale dello Stato romano , evidentemente gli antichi romani sapevano bene in quale anno si trovassero nel corso della loro storia , secondo il loro modo di contare gli anni . Stessa cosa facciamo noi occidentali prendendo come anno 0 la nascita di Cristo , che poi non e' quella reale . Insomma contare gli anni per motivi intersociali e' una convenzione che parte da un evento particolare , ma che ai fini scientifici non ha alcun valore reale , tranne che contare i 365 giorni partendo da quel fatto od evento .

Ti ringrazio Legio del chiarimento. Se ho inteso bene quindi il conteggio degli anni "ad urbe condita" era solo letterario, mentre quello ufficiale dello Stato romano era contato in relazione ai Fasti Consolari ? Perciò un ragazzino della Roma Imperiale sapeva a memoria di trovarsi, per fare un esempio, nel 4° anno del 3 consolato di Antonino Pio, e non nel 897 dalla fondazione di Roma?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@vickydog , questa parte terminale delle tua domanda , e' una bella domanda , complimenti per l' arguzia ! posso solo ipotizzare che a livello di istruzione scolastica vigesse il computo degli anni dalla fondazione dell' Urbs , anche perché un ragazzo di pochi anni in eta' scolastica poteva sapere chi erano i Consoli in carica ? ma parlando di antichi romani , e' anche possibile ; quando al termine degli studi entrava nella vita pubblica si allineava nel computo degli anni a quelli dei Fasti Consolari , ma come ti ripeto questa e' solo una mia ipotesi , anzi mi piacerebbe approfondire questa tua ultima parte della domanda sentendo altri pareri .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Grazie a tutti voi per questa interessante discussione.

Penso che Exergus abbia ragione: Mi sembra anche a io che la spalla sinistra d'Adriano sia drappeggiata.

Cordiali saluti.

Alain.

Modificato da alainrib

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×