Jump to content
IGNORED

Consiglio su 10 cent 1941 Spiga V.E.III


Recommended Posts

Buonasera,

stasera ho cercato, sfogliano questa sezione notizie e punti vista, per capire la qualità del 10 cent spiga di Vittorio Emanuele III, indipendentemente dalla data. Non sono interessato al valore, ma vorrei rendermi conto, quali posso essere i punti di riferimento, per distinguere un MB da un BB e via discorrendo.

Quella che inserisco, sono le immagini del 10 cent spiga 1941 Vittorio Emanuele III. Per dare una valutazione ho usato un monocolo 10x, che mi aiuta a non diventare cieco :shok: , ma allo stesso tempo, di vedere fin nei minimi particolari la moneta.

Secondo il mio parere da neofita, potrei catalogare questa moneta come una SPL; come punto di riferimento per il dritto, ho preso il rilievo della spiga, della colonna ma soprattutto della corona con la croce; mentre nel verso, il viso di VIttorio, definito, nella muscolatura del collo, dei baffi, l'incavo degli occhi e il rilievo dei capelli.

A tutto questo chiaramente, aggiungo e pongo attenzione ad eventuali colpi sui bordi e tagli sia nel dritto che nel verso ed eventuali abrasioni su tutta la moneta.

Vorrei conoscere i vostri pareri ed i motivi che determinano le vostre valutazioni.

Grazie, Frank

post-39933-0-09042500-1398111908_thumb.j

post-39933-0-12483500-1398112015_thumb.j

Link to post
Share on other sites

Per valutare a modo una conservazione bisogna conoscere prima di tutto la tipologia di moneta, questa per esempio, il 10 centesimi impero in bronzo, nasce con dei difetti di conio.

Quindi in primis bisognerebbe capire se la moneta ha dei difetti di conio o delle debolezze.

il dritto è la parte della moneta con il Re, il rovescio è l'altra.

Al dritto le prime cose che si consumano sono i capelli, i baffi e l'orecchio... e nella tua moneta mi sembrano ancora belli ma non al top.

al rovescio corona, fascio, legacci del fascio sono le prime cose che si usurano, e anche qui mi sembra di vederli ben definiti, ma non al top.

Detto questo entra in gioco segnetti e colpetti, colpetti non ne vedo, segnetti invece ce ne sono, da circolazione sopratutto al dritto.

Guardando il bordo invece ho l'impressione che sia un pelino arrotondato, non bello "tagliente" e definito.

L'ultima cosa è il lustro di conio, che dalla foto che hai postato non si percepisce, ma suppongo che neanche in mano tu ne veda.

In conclusione è difficile spiegare scrivendo come leggere una moneta, quello che posso consigliarti è di vedere tante monete partendo dalla più facile (per me il FDC) passando per le varie conservazioni nella maniera di farti l'occhio.

Per questa moneta lo SPL ci potrebbe stare.

Link to post
Share on other sites

Per valutare a modo una conservazione bisogna conoscere prima di tutto la tipologia di moneta, questa per esempio, il 10 centesimi impero in bronzo, nasce con dei difetti di conio.

Quindi in primis bisognerebbe capire se la moneta ha dei difetti di conio o delle debolezze.

il dritto è la parte della moneta con il Re, il rovescio è l'altra.

Al dritto le prime cose che si consumano sono i capelli, i baffi e l'orecchio... e nella tua moneta mi sembrano ancora belli ma non al top.

al rovescio corona, fascio, legacci del fascio sono le prime cose che si usurano, e anche qui mi sembra di vederli ben definiti, ma non al top.

Detto questo entra in gioco segnetti e colpetti, colpetti non ne vedo, segnetti invece ce ne sono, da circolazione sopratutto al dritto.

Guardando il bordo invece ho l'impressione che sia un pelino arrotondato, non bello "tagliente" e definito.

L'ultima cosa è il lustro di conio, che dalla foto che hai postato non si percepisce, ma suppongo che neanche in mano tu ne veda.

In conclusione è difficile spiegare scrivendo come leggere una moneta, quello che posso consigliarti è di vedere tante monete partendo dalla più facile (per me il FDC) passando per le varie conservazioni nella maniera di farti l'occhio.

Per questa moneta lo SPL ci potrebbe stare.

Ti ringrazio per la risposta Marchese, dagli errori che ho fatto, avrai capito che sono alle prime armi.

Proprio per questo, mi serviva un punto di vista come il tuo, per rendermi conto, quali sono le parti di una moneta da che si usurano maggiormente e quindi poter dire se è un MB oppure un FDC.

Purtroppo, dal canto mio, non ho monete FDC, ed è pur vero che quello, che per me, è un fdc, per te o per altri potrebbe essere un spl.

Quindi ho pensato, che il miglior modo per capirci qualcosa, era postare delle immagini e leggere le impressioni degli altri per fare una quadro più chiaro, nella valutazione di una moneta.

Qualche tempo fa, grazie a Mafir e Cartonum, riguardo una discussione sulla 50 lire vulcano, mi aiutò molto, nell'identificare quelle particolarità per distinguere una 50 lire mb da una spl.

Frank73

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.