Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
odjob

RIVISTE
Monete Antiche maggio/giugno 2014

Inviato (modificato)

Salute

in Monete Antiche di maggio/giugno 2014 troviamo

L'aureo di Minius Iegius: Storia e problemi di autenticità (Alberto Campana) [3-10] Le impressioni di Campana sull'autenticità o meno di un aureo attribuito alla coniazione da parte degli insorti italici

- La moneta naturale (Parte seconda) (Jacopo Maria Marchesano) [11-19] L'autore continua a parlarci di aspetti monetali atipici e tratta l'argomento dell'attribuzione a monete di conchiglie o di semi di cacao,ma quello che l'autore tende ad esporci è la teoria che afferma che il culto stia alla base della regolamentazione degli scambi commerciali fra uomini,perlomeno nell'antichità.


- Una moneta inedita con il numerale XII (Alain Gennari, Maurizio Cecchinato, Angelo Ortu e Alberto Trivero, Rivera) [20-23] In questo articolo gli autori scrivono varie ipotesi sulla moneta inedita che ci illustrano ed auspicano che vi sia fra i lettori qualcuno che li possa aiutare a dare ulteriori indicazioni sul numerale in oggetto.

- Le riforme monetarie bizantine in Italia (Alberto D'Andrea) [24-40]Viene riportato un escursus storico e numismatico sulle riforme adottate dai bizantini in ambito monetario

- Tarì. Inserto tematico di numismatica medievale e moderna a cura di Giuseppe Ruotolo.
Arthur J. Sambon, Monnaies de Charles VIII frapées en Italie - Parte prima, in 'Annuaire de la Société française de numismatique' 1896.Luca Lombardi ha trovato questo articolo sulla monetazione di Carlo VIII nel meridione d'Italia e lo ha reso fruibile ai lettori di Monete Antiche

Recensione sui libri:"I tesori di Brescello"di G.Santelli e A.Campana;"I capelli di Carlo il calvo"di L.Travaini;"Il bronzo antico della Zecca di Ravenna"di Eugenio ed Enrico Bavarelli;"La storia di Roma antica e le sue monete Parte III Gli anni delle guerre civili"di G.Amisano.

...è data notizia dei Campionati di Numismatica svoltisi il 22 febbraio 2014 ad Alatri

--Salutoni

-odjob

post-1715-0-99784600-1400430578_thumb.jp

Modificato da odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già arrivate le mie copie a casa, peccato che sono a Roma e non ho potuto vederne neanche una. :sorry:

C'è anche la recensione dei Campionati di Numismatica che si sono svolti ad Alatri a fine Febbraio.

Domani o martedi passerò a prenderle dalla mia vicina... :D Buona lettura a tutti. Giò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

E qui c'è anche tanto forum lamoneta.it, tanto giovani, divulgazione, " Nascita di una passione "......, un segnale importante dal modo dell'editoria specializzata.

Ringrazio la Libreria Classica Editrice Diana per la gentile concessione di poter proporre qui sul forum la rubrica di questo numero " dalla redazione ", d'altronde qui è nato e qui si è sviluppato tutto....un ringraziamento particolare al dott. Antonio Morello per la particolare attenzione e sensibilità verso i giovani e la divulgazione.....

post-18626-0-77228400-1400518003_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stamani ho finito di leggere la seconda parte dell'articolo"La moneta naturale"

ed il mio pensiero si era ben predisposto verso la bontà dell'interessante studio,vi è però da dire che se si leggono soprattutto le considerazioni finali(nulla da eccepire nella sostanza)l'autore parla di sè al plurale:abbiamo....abbiamo...abbiamo.

Sono andato a leggere se l'autore dell'articolo fosse più di uno ed ho notato che,in realtà,l'autore è uno ma ho dato la spiegazione a questa "pluralità"dell'autore al fatto che ha due nomi Jacopo Maria :D

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è piaciuto leggere l'articolo sulle monete bizantine scritto da D'andrea.L'articolo è ricco di dati ponderali ma parla anche di storia e ci fa capire un po' di più qualcosa sulle misteriose monete bizantine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è piaciuto leggere l'articolo sulle monete bizantine scritto da D'andrea.L'articolo è ricco di dati ponderali ma parla anche di storia e ci fa capire un po' di più qualcosa sulle misteriose monete bizantine

è molto interessante ,per le monete che studio,l'ultima frase dell'articolo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è piaciuto leggere l'articolo sulle monete bizantine scritto da D'andrea.L'articolo è ricco di dati ponderali ma parla anche di storia e ci fa capire un po' di più qualcosa sulle misteriose monete bizantine

L'articolo di D'Andrea è interessante anche se la politica monetaria di Giustiniano andrebbe un po' rivista e trovo discutibili alcune scelte bibliografiche.

Tanto per fare un esempio, far riferimento al Cagiati nel giustificare la sigla CONOB quando c'è un secolo di discussione scientifica sull'argomento dopo di lui non ha molto senso a mio avviso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'articolo di D'Andrea è interessante anche se la politica monetaria di Giustiniano andrebbe un po' rivista e trovo discutibili alcune scelte bibliografiche.

Tanto per fare un esempio, far riferimento al Cagiati nel giustificare la sigla CONOB quando c'è un secolo di discussione scientifica sull'argomento dopo di lui non ha molto senso a mio avviso.

quale sarebbe la tua opinione sulla scritta CONOB?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quale sarebbe la tua opinione sulla scritta CONOB?

Non sto parlando di teorie mie, ma di quelle di un secolo di studi dopo Cagiati.

Che so, magari sarebbe stato un buon punto di partenza Cecile Morrisson, che faceva il punto della situazione nel 2002 (Morrisson C. - Sodini J.-P. 2002: “The Sixth-Century Economy”, in "The Economic History of Byzantium: From the Seventh through the Fifteenth Century", a cura di Angeliki E. Laiou. Washington, D.C.:Dumbarton Oaks Research Library and Collection. DOS no. 39, I-III).

Se si scrive un articolo, anche divulgativo, è bene basarsi su studi recenti, non perché i vecchi non siano validi ma perché i nuovi danno panoramiche più complete. E' sempre la solita vecchia storia dei nani sulle spalle dei giganti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sto parlando di teorie mie, ma di quelle di un secolo di studi dopo Cagiati.

Che so, magari sarebbe stato un buon punto di partenza Cecile Morrisson, che faceva il punto della situazione nel 2002 (Morrisson C. - Sodini J.-P. 2002: “The Sixth-Century Economy”, in "The Economic History of Byzantium: From the Seventh through the Fifteenth Century", a cura di Angeliki E. Laiou. Washington, D.C.:Dumbarton Oaks Research Library and Collection. DOS no. 39, I-III).

Se si scrive un articolo, anche divulgativo, è bene basarsi su studi recenti, non perché i vecchi non siano validi ma perché i nuovi danno panoramiche più complete. E' sempre la solita vecchia storia dei nani sulle spalle dei giganti :)

Condivido il fatto che vadano ,quando si scrive,presi in considerazione anche i recenti studi,ma tu che idea ti sei fatto sulla scritta CONOB?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Condivido il fatto che vadano ,quando si scrive,presi in considerazione anche i recenti studi,ma tu che idea ti sei fatto sulla scritta CONOB?

Io seguo Hendy sull'interpretazione originaria di COMOB come Comitatensis Obryzum: così a mio avviso era nel IV secolo.

Poi le cose si evolvono e il riferimento al comitatus viene sostituito dall'indicazione della zecca di produzione, portando ai vari CONOB, TESOB, ALOB, ROMOB e via dicendo.

Il lavoro comunque è interessante come dicevo; tra l'altro io stesso avevo scritto qualcosa di simile come introduzione per la mia ultima tesi di laurea (in numismatica bizantina per l'appunto), e mettere ordine nella questione è tutt'altro che facile; se avessi avuto a disposizione questo canovaccio mi sarei risparmiato un bel po' di fatica :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Peccato che l'articolo di Sambon pubblicato in Tarì sia in francese :sorry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?