Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cancun175

Monete ritrovate in Ucraina

Risposte migliori

cancun175

Un collaboratore del Museo Pavlo di Comariv (Sokal - Lviv) mi chiede aiuto (a me!) per identificare alcune monete. Con la prima (un Romolo zecca di Ostia), me la sono cavata agevolmente. ma con questa..... Approfitto per illustravi la situazione. Si tratta di monete ritrovate in zona (Leopoli, Ucraina) ed entrate a far parte del museo locale. Quindi questo aiuto riveste un carattere esclusivamente culturale e in qualche modo "pubblico". nel senso che chiunque potrà andare a vedere le monete che vi proporrò al museo archeologico di Comariv. Poi diventa interessante un'altra considerazione: monete romane del IV secolo a Leopoli? Questa comunque, sembra di Costanzo II:

post-7971-0-72927300-1410511348_thumb.jp

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonumi67

A me sembra un æ3 di Costanzo II

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao Paolo @@cancun175, anche a me sembra Costanzo II con al rovescio la classica Fel Temp Reparatio

mi3NCrS5f2ZN6zzEW8ZcbK7RMas4en.jpg

post-6393-0-48187300-1410513393_thumb.jp

Modificato da eliodoro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim

Non è che ora, con i fatti che stanno accadendo in Ucraina verranno "riesumate" da vari siti archeologici monete a sacchi ed esportate illegalmente (assieme ad altri reperti) all'estero come nei conflitti dei Balcani e dell'Afganistan?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

@@karnescim queste che propongo sono monete attualmente conservate nel museo archeologico di Comariv, nella zona di Leopoli. Non in zona di guerra, quindi. E il museo è ben funzionante e non "saccheggiato". Non sono (ripento: NON sono) monete in vendita. Quello che chiede il collaboratore (italiano residente colà) del museo è una mano nell'identificazione. Si tratta di reperti trovati nella zona di Leopoli e di proprietà dello stato ucraino.

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Mi sembra di vedere , o intravedere , della barba sulla figura del dritto , per questo direi piu' un Giuliano II con il Fel Temp Reparatio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Stato ucraino.....non voglio fare polemica ma la zona di ritrovamento era fino al 1918 parte dell'Impero Austro-Ungarico e poi Polonia fino al 1945. Oggi è Ucraina...ma fino a quando?

I confini orientali sono alquanto mutevoli negli ultimi 100 anni.

Comunque, tornando alla numismatica, in che tipo di sito sono state ritrovate queste monete (tombe, edifici,...) o sono dei ritrovamenti così sporadici nei campi con il metal?

Sono alquanto curioso sul sito perché per ciò che concerne le coste ucraine sul Mar Nero (anche senza Crimea) conosco a grandi linee la storia delle colonie di Mileto e dell'influenza romana su queste, ma ignoro molto della storia dell'entroterra ucraino.

Le poche informazioni che possiedo riguardano le popolazioni sarmatiche e alcune popolazioni celtiche.

Su queste ultime vi allego una foto di monete ritrovate in Ucraina.

post-35490-0-55030100-1410524347_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@Legio II Italica, se non erro le fel temp reparatio di Giuliano sono da Cesare, quindi senza barba..Ti saluto

Sent from my GT-I8190N using Lamoneta.it Forum mobile app

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@Legio II Italica, se non erro le fel temp reparatio di Giuliano sono da Cesare, quindi senza barba..Ti saluto

Sent from my GT-I8190N using Lamoneta.it Forum mobile app

E si , hai ragione , pero' credo di vedere sempre un Giuliano . ciao .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Ciao @@Legio II Italica, se non erro le fel temp reparatio di Giuliano sono da Cesare, quindi senza barba..Ti saluto

Sent from my GT-I8190N using Lamoneta.it Forum mobile app

Ed eventualmente a testa nuda, come Costanzo Gallo

Complimenti @@eliodoro per aver scorto tra le concrezioni :good:

Senza legende difficile avere certezze, con testa diademata potrebbe essere anche Costante, però se è di piccolo modulo le probabilità sono a favore di Costanzo II.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Provo a chiedere il modulo ed eventualmente il peso.. Quanto alla zona di ritrovamento, la moneta è stata trovata nei dintorni di Volytsya. Ritrovamenti sporadici, ma non inusuali. E' stata consegnata al museo Pavlo di Comariv, dove è tuttora conservata. Quanto alla zona, sarebbe storicamente bello sapere come monete del IV secolo (oltre a questa, io ho identificato da solo una moneta di Massenzio dedicata a Romolo, zecca di Ostia, sempre conservata nel museo di Comariv) siano potute finire in quella zona. Non credo che abbiano interesse i confini di era moderna: io stesso fino a una ventina d'anni fa pensavo che Leopoli fosse in Russia e che mio zio, caduto sul Don, fosse morto in Russia.Credo che per noi sia più importante sapere se è normale che monete di imperatori del IV secolo siano state trovate in quella zona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao, i depositi monetali nell'area del Barbaricum corrispondente all'area Russia Ucraina Bielorussia e Moldavia sono tutt'altro che infrequenti. Se ci limitiamo all'arco temporale dal periodo tardo repubblicano fino ad Alessandro Severo e osserviamo i denari, il Lucchelli nel suo testo riporta che sono poco conosciuti e incompletamente ma "sono venuti alla luce moltissimi tesori di monete romane, anche di grandi dimensioni". Al momento dovrei ricercare altri articoli e testi sul III-IV secolo ma ritengo che la situazione sia simile...

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Certo il Follis di Romolo è molto interessante, mi verrebbe da pensare che un soldato di Costantino si fosse portato a casa un souvenir della vittoria su Massenzio :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Chiedo scusa. la moneta postata da me, conservata nel museo archeologico di Comariv è stata trovata nella provincia di Sokal, nell'Ucraina occidentale a circa 100 km dal passo dei Carpazi tra Ungheria e Ucraina. Quindi, nella vecchia Dacia abbandonata da Aureliano da un bel po' di tempo. Non mi avrebbero certo stupito monete del II-III secolo. ma una moneta del IV inoltrato....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Chiedo scusa. la moneta postata da me, conservata nel museo archeologico di Comariv è stata trovata nella provincia di Sokal, nell'Ucraina occidentale a circa 100 km dal passo dei Carpazi tra Ungheria e Ucraina. Quindi, nella vecchia Dacia abbandonata da Aureliano da un bel po' di tempo. Non mi avrebbero certo stupito monete del II-III secolo. ma una moneta del IV inoltrato....

Beh, ma il limes non era impermeabile a flussi in entrambi i sensi. La moneta non la portava lá solo il cittadino romano ma anche il locale che ad esempio aveva prestato servizio sotto Roma come soldato mercenario. E nel Tardo Impero non erano pochi. Ma questo è solo un esempio. Ci son varie dinamiche...

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudiodruso

le monete romane passavano di mano in mano con i mercanti anche senza il bisogno di essere portate direttamente da un "soldato" romano.

tanto che ne sono state trovate addirittura nel mekong, (dovrei rintracciare l'articolo)

quindi non c'è nulla di strano visto che sono stati i più produttivi coniatori di tutto il mondo antico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudiodruso

Beh, ma il limes non era impermeabile a flussi in entrambi i sensi. La moneta non la portava lá solo il cittadino romano ma anche il locale che ad esempio aveva prestato servizio sotto Roma come soldato mercenario. E nel Tardo Impero non erano pochi. Ma questo è solo un esempio. Ci son varie dinamiche...

Ciao

Illyricum

:)

abbiamo avuto praticamente lo stesso pensiero...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Vi sono poi altre dinamiche possibili.. quella del commercio è un'altra possibile. Ce ne sono anche altre...

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim

@@karnescim queste che propongo sono monete attualmente conservate nel museo archeologico di Comariv, nella zona di Leopoli. Non in zona di guerra, quindi. E il museo è ben funzionante e non "saccheggiato". Non sono (ripento: NON sono) monete in vendita. Quello che chiede il collaboratore (italiano residente colà) del museo è una mano nell'identificazione. Si tratta di reperti trovati nella zona di Leopoli e di proprietà dello stato ucraino.

scusa @@cancun175, forse mi sono espresso male, io non mi riferivo alle monete da te postate, la mia era una semplice considerazione su ciò che accade quando scoppiano questi conflitti, sembra diventata una moda, scoppia una guerra e i belligeranti oltre ad ammazzarsi appena possono fanno man bassa di quello che era la storia di quel paese, disperdendola successivamente in modi e luoghi molto diversi.

Mi scuso per la mia scarsa capacità di comunicazione dei miei pensieri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudiodruso

scusa @@cancun175, forse mi sono espresso male, io non mi riferivo alle monete da te postate, la mia era una semplice considerazione su ciò che accade quando scoppiano questi conflitti, sembra diventata una moda, scoppia una guerra e i belligeranti oltre ad ammazzarsi appena possono fanno man bassa di quello che era la storia di quel paese, disperdendola successivamente in modi e luoghi molto diversi.

Mi scuso per la mia scarsa capacità di comunicazione dei miei pensieri

questo purtroppo succede da quando esiste l'uomo.. non è certo una moda di adesso saccheggiare con la guerra; semplicemente, prima di qualche decennio fa non si indignava nemmeno nessuno, ora sembra che ci sia più consapevolezza diffusa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

@@claudiodruso , la notizia del Mekong mi è sfuggita. Sai almeno di che moneta si tratta e dove è stata trovata? Il Mekong è un fiume lunghissimo che attraversa Cina, Myanmar, Thailandia, Laos, Cambogia e Vietnam. se fosse una moneta d'oro non sarebbe una gran notizia, ma se fosse in bronzo e neroniana o antecedente sarebbe una notizia spettacolosa. Specialmente se fosse stata trovata nel tratto cinese o birmano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Ecco un'altra moneta trovata in zona, sempre conservata nel museo di Comariv,Il luogo di ritrovamento è Volytsya, provincia di Sokal, regione di Leopoli, nei pressi di un fiume che taglia il villaggio a fianco di un cimitero ortodosso. Il luogo è a circa 200 km a est del confine polacco. Questo ritrovamento, isolato e non in hoard, lontano da evidenze archeologiche coeve, mi sembra più compatibile con quello che sappiamo della storia antica della Regione (NE Ucraina). Per il peso devo aspettare che il mio corrispondente raggiunga il museo di Comariv. L'indentificazione che ho fatto io (ma voi datemi conferma) è:

.Faustina minore Ric 677: Faustina Jr Denarius. FAVSTINA AVGVSTA, diademed & draped bust right / FECVNDITAS, Fecunditas standing right, holding scepter and infant.

post-7971-0-99645500-1410593551_thumb.jp

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Anche per me RIC III 677 di Marco Aurelio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Sto mettendo in cantiere un viaggio a Comariv per vedere di aprire una collaborazione con quel museo. E cercare altre notizie, se possibile, sul limes danubiano (specialmente nel III e IV secolo e dall'altra parte). Il problema è che non è facile: devo raggiungere da Roma Treviso (da dove partono i voli low cost per l'Ucraina), di qui arrivare a Lviv (Leopoli). Poi 200 km di strada rurale fino a Chervonograd (non ci sono treni).Qui ci sono gli alberghi. Poi altri km per arrivare a Comariv. L'Ucraina è davvero immensa (ma come hanno fatto i Romani a non metterci gli occhi addosso per il grano?), per fortuna ho un amico laggiù.

Tra l'altro, in zona sono stati trovati reperti paleocristiani di epoca romana. Il più affascinante è l'immagine di un Cristo senza barba realizzata sull'immagine di Apollo datato dal museo II secolo d.C.. Con sul retro elementi geometrici. Vedo se riesco a trovare una foto. Altrimenti dovrò procurarmela in loco, ma ci vorranno molti mesi: il viaggio è difficile e costoso.

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudiodruso

@@claudiodruso , la notizia del Mekong mi è sfuggita. Sai almeno di che moneta si tratta e dove è stata trovata? Il Mekong è un fiume lunghissimo che attraversa Cina, Myanmar, Thailandia, Laos, Cambogia e Vietnam. se fosse una moneta d'oro non sarebbe una gran notizia, ma se fosse in bronzo e neroniana o antecedente sarebbe una notizia spettacolosa. Specialmente se fosse stata trovata nel tratto cinese o birmano...

mi pare che ne parlassero in questo libro: Rome beyond the imperial frontiers, e si parlava di numerose monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×