Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rorey36

Situazione mondiale- Economia e finanze

Risposte migliori

rorey36

Oggi guardo l'andamento dei mercati e ammetto di non capirci più niente.

Il tasso interbancario Euribor: è addirittura negativo sulle scadenze brevissime. Si prende denaro oggi e la prossima settimana se ne restituisce di meno. Il tre mesi rende lo 0,08 annuo ( 100.000 euro per tre mesi rendono 20 euro).

Una banca offre alla clientela per depositi vincolati tre mesi lo 0,25 annuo netto.

Ho visto obbligazioni in emissioni della BMW a 4 anni allo 0,50% lordo.Prezzo 100 al netto delle comm.bancarie di vendita. Una miseria.

Mi è capitato persino di vedere obbligazioni a tre anni al 2%(netto 1,48) che quotano 104 e che alla scadenza avranno reso lo 0,44 totale.

Un Bot annuale rende o,27 lordo, netto 0,235 senza tener conto delle comm.bancarie alla sottoscrizione. (Penso a quei piccoli risparmiatori che avevano risparmiato un 50.000 che qualche anno fa gli rendeva 2000 euro che servivano a rimpinguare stipendio o pensione e oggi praticamente non ne ricavano che briciole)

Tutte le centinaia di miliardi di dollari che la FED ha emesso e utilizzato per comprare debito pubblico del governo Usa hanno fatto calare i tassi. Le immani spese del governo Usa per coprire il buco della bilancia dei pagamenti, sempre in rosso, e tutte le altre spese, hanno fatto crescere a dismisura la quantità di dollari circolanti.

Dove sono finiti? in Borsa, con indici record quasi ogni giorno. Può durare in eterno?

Vi mostro due quadretti , non spaventatevi......

il 15 aprile scorso:

post-8209-0-06428100-1410538663_thumb.pn

oggi 12 settembre

post-8209-0-11378400-1410538704_thumb.pn

Oltre alle borse è salito solo il Palladio ( metallo prezioso raro) e il bestiame.

Sono crollati :riso,grano, soia, zucchero e quasi tutto il resto.In certi casi del 20 o 30%.

L'inflazione, poverina è scese dello 0 virgola 0 poco. Chiedete alla moglie o a chi fa la spesa se se ne è accorta.

Sul prezzo dell'oro e altri metalli preziosi mi esprimerò più tardi.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

david7

per me non può altro che peggiorare, mi ricordo quando andavo a scuola 10 anni fa e la mia professoressa di economia disse che ci sarebbero stati anni molti difficili

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Oggi se uno Stato ha i conti in rosso può fare alcune cose:

Spendere di meno.Ma questa non pare sia una soluzione che goda dei favori dei governi.

Aumentare le tasse dimenticando che "più tassi e meno incassi". I sudditi si difendono evadendo o consumando di meno,stante il fatto che le tasse tolgono potere d'acquisto.

Stampare , stampare,stampare. La carta e l'inchiostro costano poco e si crea ricchezza dal nulla.

Il guaio è che sotto non c'è niente. Il valore è fittizio. Potrebbe sembrare un rimedio per tutti i mali, ma prima o poi i nodi vengono al pettine.

Ho tralasciato volutamente l'indebitamento per mezzo di titoli di stato perchè si tratta della stessa cosa. E' come stampare moneta di carta, cambia solo il nome.

Nei secoli passati quando le monete erano di metallo più o meno prezioso ( più che meno) quando finivano le scorte si riduceva il peso o il contenuto di fino. Ma poco dopo, il commerciante aumentava il prezzo delle merci e tirando le somme il numero dei talleri per comprare una misura di grano era sì aumentato ma il metallo prezioso necessario per l'acquisto restava lo stesso di prima.

(continua alla prossima puntata)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Ho scritto prima che il denaro si stampa. Mi correggo : si stampava. Oggi lo si crea con un clic.

La FED ha cliccato 4000 (quattromila!!!) miliardi di dollari.

Quando circola troppo denaro si crea inflazione, ma ciò non è avvenuto. Perchè ? La FED ha comprato debito pubblico Usa e dalle banche prestiti subprime tossici per evitare che queste fallissero.

In regime di tassi molto bassi si tende a spendere iil denaro che non rende nulla e questo dovrebbe far crescere l'inflazione. In realtà non è successo perchè come ho detto sopra il denaro è finito alle Banche e alle grandi finanziarie che lo utilizzano per i loro sporchi giochini ( in Borsa) e al governo che lo spende, tra l'altro, in armamenti. In sostanza il denaro facile è finito dove non avrebbe dovuto finire.

Il crollo delle commodities viene giustificato col dire che poichè la crisi ha creato povertà chi non ha soldi non compra.

E' un gioco molto pericoloso perchè crea altri poveri.

Ho visto in TV un agricoltore che a scopo dimostrativo faceva distruggere tonnellate di mele perchè i grossisti gli offrivano 0,02 (due centesimi!!) al kg. In Piemonte il prezzo del riso è crollato anche per l'invasione di prodotto dall'Asia. Si stanno chiedendo se convenga ancora coltivarlo. L'olio di soia ha perso il 25% in 5 mesi e il cotone il 20%.

Quando ci fu la Grande Depressione, 85 anni fa, il caffè in Brasile venne utilizzato per far marciare i treni. Costava meno del carbone.

Il crollo dei prezzi sta facendo perdere posti di lavoro in tutto il mondo e soprattutto nei paesi già poveri e che lo saranno sempre di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Le informazioni che danno i giornali (o forse altri anche ai giornali) non sono del tutto corrette. Vi faccio un esempio.

Poco sopra @@rorey36 ha parlato dell'aumento del prezzo del bestiame. In Italia non è così, perlomeno per il bestiame da carne. Il prezzo è molto (troppo) basso già da vari anni. Più o meno dalla ''mucca pazza'' (anche questa riempita di bugie ad hoc). Questo provoca il mancato guadagno per gli allevatori che, nel frattempo, o sono falliti o hanno smesso di lavorare per conto proprio e allevano per conto terzi (terzi a volte stranieri). Quando un famoso supermercato si faceva pubblicità scrivendo ''abbattiamo i prezzi per mestiere'', io mi chiedevo ''a costo di chi?''... Degli allevatori indipendenti. Ora, quando il bestiame sarà di proprietà di poche aziende il prezzo aumenterà di sicuro. Ma a quel punto mi chiedo quanti di noi potranno permettersi una fettina di vitello...?

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Gli ultimi Bot annuali sono stati collocati allo 0, 279 per cento. Dedotto il 12,5 di tassa resta all'investitore(?) 0.244.

Considerata poi la cosiddetta imposta di bollo sui depositi titoli che è del 2 per mille (0,2 %) e le commissioni bancarie per la sottoscrizione che per il BOT annuale in alcuni casi superano lo 0,30 i privati che sottoscrivono BOT hanno un rendimento negativo.

Chi oggi sottoscrive i BOT?

Banche e finanziarie.

Ma fino a quando questa economia di carta potrà reggere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilvio

Oggi guardo l'andamento dei mercati e ammetto di non capirci più niente.

Il tasso interbancario Euribor: è addirittura negativo sulle scadenze brevissime. Si prende denaro oggi e la prossima settimana se ne restituisce di meno. Il tre mesi rende lo 0,08 annuo ( 100.000 euro per tre mesi rendono 20 euro).

Una banca offre alla clientela per depositi vincolati tre mesi lo 0,25 annuo netto.

Ho visto obbligazioni in emissioni della BMW a 4 anni allo 0,50% lordo.Prezzo 100 al netto delle comm.bancarie di vendita. Una miseria.

Mi è capitato persino di vedere obbligazioni a tre anni al 2%(netto 1,48) che quotano 104 e che alla scadenza avranno reso lo 0,44 totale.

Un Bot annuale rende o,27 lordo, netto 0,235 senza tener conto delle comm.bancarie alla sottoscrizione. (Penso a quei piccoli risparmiatori che avevano risparmiato un 50.000 che qualche anno fa gli rendeva 2000 euro che servivano a rimpinguare stipendio o pensione e oggi praticamente non ne ricavano che briciole)

Tutte le centinaia di miliardi di dollari che la FED ha emesso e utilizzato per comprare debito pubblico del governo Usa hanno fatto calare i tassi. Le immani spese del governo Usa per coprire il buco della bilancia dei pagamenti, sempre in rosso, e tutte le altre spese, hanno fatto crescere a dismisura la quantità di dollari circolanti.

Dove sono finiti? in Borsa, con indici record quasi ogni giorno. Può durare in eterno?

Vi mostro due quadretti , non spaventatevi......

il 15 aprile scorso:

attachicon.gif15 aprile2014.png

oggi 12 settembre

attachicon.gif12 settembre 2014.png

Oltre alle borse è salito solo il Palladio ( metallo prezioso raro) e il bestiame.

Sono crollati :riso,grano, soia, zucchero e quasi tutto il resto.In certi casi del 20 o 30%.

L'inflazione, poverina è scese dello 0 virgola 0 poco. Chiedete alla moglie o a chi fa la spesa se se ne è accorta.

Sul prezzo dell'oro e altri metalli preziosi mi esprimerò più tardi.

Complimenti per la tua relazione la condivido al 200%

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

C’era una volta un paese che consumava il gas fornitogli da un altro paese ma non aveva soldi per pagarlo. :unknw:

Quando il debito raggiunse i 4 miliardi di dollari lo Zar Vladimiro che era a capo del paese fornitore e desiderava incassare ma non sapeva come fare si rivolse a un suo amico, un certo signor B. :drinks:

Il signor B aveva il dente avvelenato nei confronti dell’Unione Europea che aveva complottato per cacciarlo da Capo del Governo del suo paese e gli diede questo consiglio:

Hai l’Unione Europea ai confini, a nord la Finlandia, un poco più in basso i Paesi Baltici, se convinci l’Unione a strizzare l’occhio all’Ucraina hai trovato chi ti paga le bollette arretrate del gas.

Sono talmente scemi che finiranno per pagarlo loro il conto. :fool:

Così con qualche mossa diplomatica, qualche soffiata, qualche intercettazione a uso dei servizi segreti occidentali la trappola scattò. Ci cascarono Angelina la crucca e Hollande il budino supportati dall’abbronzato O’bamba che non vedeva l’ora di far rivivere un poco di guerra fredda. :yahoo:

Qualche agitatore e un branco di consiglieri (alias mercenari armati) costrinsero il presidente eletto alla fuga e l’Unione Europea piazzò a capo dell’Ucraina un governo tecnico di non eletti, a immagine e somiglianza di altri già piazzati in precedenza ( come era successo anche nei confronti del signor B). Così l’Ucraina fu destabilizzata e in preda a una guerra civile. :diablo:

Alle proteste in verità non troppo veementi di Zar Vladimiro si rispose con una raffica di sanzioni nei suoi confronti che servirono solo a far perdere denaro agli esportatori occidentali, in sostanza fu come spararsi nei piedi. :aug:

Allora zar Vladimiro chiuse i rubinetti del gas e minacciò di far morire di freddo gli ucraini e di passaggio anche qualche europeo che si riforniva dal lui. :(

E l’Unione Europea come previsto pagò i quattro miliardi di dollari del debito Ucraino e aggiunse pure un altro miliarduccio per la fornitura di gas di qui a marzo prossimo. :pissed:

Fine della favoletta.

“stretta la foglia, larga la via, dite la vostra che ho detto la mia”

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×