Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Fidelio

Sul denario unico del Bellum Sociale

Risposte migliori

Fidelio

Salve a tutti,

sapete se si hanno sue notizie? Io sono rimasto che nel 2011 veniva venduto a San Marino con prezzo di partenza 20,000 euro.

E' ipotizzato che la testa al dritto rappresenti Menestèo, il mitico re di Atene sennonchè forse Apollo. La testa è simile come quella rappresentata sui denari di Gar, Ogul e Ver (Cr. 350A,) dell’86 a.C., di P. Crepusius (Cr. 361) e di L.Censorinus (Cr. 363), questi ultimi emessi nell’82 a.C.

post-27200-0-46151700-1412023486_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

@@Fidelio

C'e' tutto un articolo di Alberto Campana su "Monete Antiche". Se ti interessa, e se non mi sbaglio, posso verificarti il numero. Comunque per maggiori informazioni puoi aspettare la risposta di Alberto Campana, il massimo esperto sulla monetazione, @@acraf.

Ciao

Modificato da snam
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Immagino che la moneta sia stata effettivamente venduta e che si trovi pertanto nel monetiere di qualche fortunato collezionista. Speriamo che sia italiano!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Salve a tutti,

sapete se si hanno sue notizie? Io sono rimasto che nel 2011 veniva venduto a San Marino con prezzo di partenza 20,000 euro.

E' ipotizzato che la testa al dritto rappresenti Menestèo, il mitico re di Atene sennonchè forse Apollo. La testa è simile come quella rappresentata sui denari di Gar, Ogul e Ver (Cr. 350A,) dell86 a.C., di P. Crepusius (Cr. 361) e di L.Censorinus (Cr. 363), questi ultimi emessi nell82 a.C.

Riguardo "l'ispirazione", questa moneta imita chiaramente il denario emesso dal magistrato monetale L. Memmius nel 109 a.c. circa (rif. Syd. 558, Craw. 304/1).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Non so che fine abbia fatto questo unicum. Spero solo che sia ancora in qualche collezione privata italiana.

Allego il mio articolo su questo esemplare, apparso sul numero 37 di Monete Antiche, scritto quando la moneta non era ancora finita in asta e mi era stata segnalata con foto in forma anonima (e mi sono affrettato a scrivere l'articolo nel timore che di essa si perdesse traccia):

MA 37 - Bellum Sociale.pdf

Molto presto apparirà sulla rivista online OMNI in versione inglese e a colori, un poco più approfondito.

Modificato da acraf
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fidelio

Ringrazio per l'articolo. Come mai viene attribuito alla zecca di Corfinium se è stato rinvenuto nei pressi di Matera? Mi sembra azzardato affermarlo basandosi soltanto sull'iconografia che rimanda ad una certa data in paragone! Stilsticamente non rimanda alla monetazione del bellum! Date le circostanze di rinvenimento non penso sipossa pensare a qualcos'altro sul contesto archeologico che sicuramente avrebbe illuminato di piu sulla sua ubicazione.

Sembra piu una moneta che indichi una separazione tra due gruppi come negli anni 89-87 a.C. quando, dopo il crollo di tutti gli Italici insorti, i Sanniti erano praticamente rimasti da soli a combattere contro Roma? La scena dei due dioscuri sembra tendere al distacco perchè piu che di fronte essi sono quasi di spalle. (??????? vorrei immaginare).

Modificato da Fidelio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

In effetti si tratta di una emissione che si discosta dal resto della monetazione della Guerra Sociale e quindi di difficile collocazione.

Nell'articolo che riprenderò in lingia inglese continuo a mantenermi sulla mia ipotesi già prospettata nell'articolo italiano, ma accennerò anche alla possibilità di una sistemazione più tardiva nella serie dei denari italici, come sembra propendere la diversa sistemazione proposta da Historia Numorum, che si discosta dalla classificazione nel mio vecchio Corpus e risente dell'impostazione preferita da Michael Crawford.

Purtroppo mancano ancora dati più certi per corrobare le varie ipotesi. Sono pochissimi i ripostigli noti contenenti denari dei ribelli italici e che comunque non sono limitati ai territori delle possibili zecche (Corfinium e Aesernia), ma distribuiti nelle aree investite dalla guerra e dalle scorrerie dei ribelli italici. Non poche emissioni poi furono con tutta probabilità battute da zecche itineranti al seguito delle varie armate di ribelli (come in molte emissioni curate dal generale C. Papius Mutilus, che si è sconfinato in Campania).

La zona di Matera, grosso modo in Lucania, rientra nel territorio che ha assistito alla Guerra Sociale e quindi non necessariamente va identificata con il luogo di emissione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fidelio

Ciao @@acraf,

ho letto solo ora che in data 18 novembre è avvenuto il sequestro di questo denario. Incredibile!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

Ciao @@acraf,

ho letto solo ora che in data 18 novembre è avvenuto il sequestro di questo denario. Incredibile!

Cosa ci trovi di incredibile? se è unico e trovato in Italia mi stavo giusto domandando, prima di leggerti, come mai non l'avessero ancora sequestrato.

PS.non sarà stata proprio questa discussione sul forum a dare il via all'operazione?

Modificato da dux-sab

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fidelio

Cosa ci trovi di incredibile? se è unico e trovato in Italia mi stavo giusto domandando, prima di leggerti, come mai non l'avessero ancora sequestrato.

PS.non sarà stata proprio questa discussione sul forum a dare il via all'operazione?

Cosa ci trovo di incredibile?

http://www.deamoneta.com/auctions/view/65/54

Fai un po' tu....

E se fosse stata proprio questa discussione a dar via all'operazione ben venga!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

mi domando come mai una patina di duemila anni salta via a pezzi come una crosta, è normale?  è documentato il ritrovamento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×