Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
bizerba62

Ulisse, il piacere della scoperta.

Risposte migliori

bizerba62

Ciao.

Nella puntata di ieri di "Ulisse", fra le altre cose interessanti, c'è un passaggio che risponde ai soliti interrogativi ricorrenti che si leggono spesso in questa sezione.

Nel filmato della puntata, di cui allego qui sotto il link, andate al punto: 1.39.07 e seguenti.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-f5d8b6d9-a90e-4935-add4-7e6b8493dd75.html

Saluti.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

quindi se uno eredita monete,le deve dichiarare ai Beni Culturali.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Si ho visto la puntata di ieri, interessantissima, anche per l'argomento trattato, ossia la tutela del patrimonio artistico Italiano, nel passaggio in oggetto se uno ha ereditato delle monete antiche dal nonno deve dichiararle alla sovraintendenza, ma non solo deve anche dimostrare la loro provenienza, infatti non basta dire che è un'eredità, oltre a questo è stato spiegato che in Italia è vietato usare il metal detector per cercare monete antiche.

Legislazione complicata per il nostro paese, infatti per i quadri non è la stessa cosa, comunque fondamentalmente trovo corretta la legislazione in vigore, infatti tutelare il patrimonio artistico e culturale è doveroso da parte dello Stato, però bisogna anche dire al riguardo della numismatica, bisognerebbe anche adottare una certa elasticità, facendo si che anche un privato possa non solo possedere ma anche custodire dellle monete ritrovate. Il collezionista e l'appassionato di numismatica alle volte sono più accorti dei musei nella conservazione dei reperti, ed è anche vero che fino a quando non entrano in un museo tali opere non possono essere viste da tutti ma solo da chi le custodisce.

Al legislatore la parola ed il rinnovamento della normativa in vigore che comunque non credo sia una priorità del momento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Okay, ma poniamo che il nonno le ha acquistate in tempi non sospetti quando non veniva rilasciata nessuna certificazione, in quei casi come si dimostra la provenienza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

A me sembra che come al solito ognuno interpreta la legge come gli pare. Provate a pensare cosa potrebbe succedere nel settore alimentare se al Ministero della Sanità prendesse il sopravvento un gruppo di burocrati vegani...

Arka

P.S. Collezionare monete non è (ancora) vietato.

P.S. 2 E qualora in futuro lo fosse farò il ''carbonaro numismatico''.

Modificato da Arka
  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudio I

Ottima puntata per l'interessantissimo argomento trattato. Purtroppo per quanto riguarda la legislazione secondo me siamo ancora ad interpretazione. Un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudiodruso

anche io ho visto la puntata,

al dilà del corretto approccio riportato, suppongo che nessuno dei ventimila collezionisti o solo possessori di monete del nonno, abbiano mai intasato i telefoni della sovrintendenza. eccetto casi particolarmente complessi.

non mi risulta che sia mai stato scritto nel bollettino ufficiale che bisogna adempiere a questa pratica.

se sbaglio correggetemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nando12
Supporter

quindi bisogna acquistare con ricevuta fiscale, altrimenti ci si incorre a delle rogne.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"Il divulgatore ha fatto una sintesi, credo, delle possibilità".

Scusa.....ma quali sarebbero le "possibilità"?

Mi pare che le indicazioni fornite dal divulgatore siano univoche e precise.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pecora

"Il divulgatore ha fatto una sintesi, credo, delle possibilità".

Scusa.....ma quali sarebbero le "possibilità"?

Mi pare che le indicazioni fornite dal divulgatore siano univoche e precise.

M.

Sì certo, ma non ha esplicato tutta la casistica, né poteva farlo in poco tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pier67

ciao . é stata una puntata da nervoso. reperti interessantissimi in casse di legno nei depositi da anni, 2 quadri da 40 anni con causa giudiziaria,e chi piu ne a piu ne metta. questo paese é da ABBANDONARE. prendiamo i barconi che arrivano a lampedusa e andiamo in africa, ebola !!! sarebbe il male minore, a confronto di questo paese

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

arrigome

Salve,

a mio avviso è stata una puntata interessante... ma ha anche creato molta confusione in tema di detenzione, rinvennimenti e compravendita di beni culturali (non è detto che una cosa solo perchè è antica.... sia automaticamente "bene culturale tutelato".

Serviva sicuramente una maggior spiegazione... ma il tempo della trasmissione.. era quello che è!.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Mi pare che le indicazioni fornite dal divulgatore siano univoche e precise.

Ad essere pignoli la legge parla di beni culturali non di monete (e in generale di passaggi di proprietà non di sole eredità). Si ricade un po' nel solito dilemma: tutte le monete sono beni culturali? A sentire alcune sovraintendenze e taluni esponenti delle forze dell'ordine sembrerebbe di sì...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pier67

@@pier67

esagerato.... :pleasantry:

hai ragione, messaggio mandato alle 6 del mattino, di Lunedi, e prima del lavoro. di meglio non potevo.... :crazy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pier67

@@pier67

esagerato.... :pleasantry:

hai ragione, messaggio mandato alle 6 del mattino, di Lunedi, e prima del lavoro. di meglio non potevo.... :crazy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

Ciao.

"Ad essere pignoli la legge parla di beni culturali non di monete..."

La legge parla di beni culturali e poi specifica che questi possono essere anche beni numismatici....(vedi l'art. 10 del Codice Urbani).

......(e in generale di passaggi di proprietà non di sole eredità).

Quella del passaggio di proprietà inter vivos è una vicenda che il servizio non ha trattato, occupandosi invece dei trasferimenti mortis causa.

La Legge (il solito Codice Urbani), contempla evidentemente sia gli uni che gli altri atti.

Peccato che Angela non si sia spinto a trattare anche le compravendite.....sebbene, se tanto mi da tanto, posso immaginare che cosa avrebbe detto.

"Si ricade un po' nel solito dilemma: tutte le monete sono beni culturali? A sentire alcune sovraintendenze e taluni esponenti delle forze dell'ordine sembrerebbe di sì..."

Questo è, purtroppo, il punto centrale.

Ho segnalato al Forum la trasmissione della RAI perchè ci permette, se ancora non si fosse capito, di conoscere quale sia la posizione ufficiale delle Istituzioni dello Stato verso alcuni degli argomenti che spesso discutiamo in questo spazio.

Pur non avendo particolari simpatie per chi fa uso del metal detector, ho trovato assolutamente "poliziesco" il filmato nel quale un Carabiniere si avvicina al metal detectorist che sta cercando in spiaggia e, senza neppure verificare se il suo "bottino" contenga reperti archeologici, gli chiede prima il documento e poi di seguirlo.

Ora, precisato doverosamente che la ricerca è vietata nelle zone archeologiche (e questo il servizio lo ha detto), mi si dovrebbe spiegare perchè un Carabiniere debba fermare e identificare un cittadino che setaccia con il MD un qualunque arenile (fra l'altro....se ne vedono a decine nelle nostre spiagge a fine serata, ed i ritrovamenti sono normalmente monetine, tappi metallici e, quando va bene, qualche monile..), senza neppure valutare cosa egli abbia rinvenuto.

Capisco l'esigenza della sintesi televisiva, ma la "brutaltà" di quell'approccio ce la potevano anche risparmiare.

Fra l'altro, quand'anche il MD rinvenisse fortuitamente in una spiaggia non ricadente in zona archeologica, anzichè i soliti tappi di bottiglia, monetine o linguette di lattine, un repero archeologico, egli avrà sempre 24 ore di tempo per informare l'Autorità....quindi vorrei capire che cavolo di "messaggio" è quello per cui un detectorist debba passare per disonesto - a prescindere -... cioè per il solo fatto di usare un MD in una qualunque spiaggia....perchè, abbiate pazienza, questo è il messaggio che è stato fornito a chi era alla visione di quella trasmissione.

Ripeto: non ho particolari simpatie per i MD e considero le trasmissioni di Alberto Angela molto istruttive; ma quel filmato l'ho trovato, "divulgativamente", insopportabile.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perporius
.......

Pur non avendo particolari simpatie per chi fa uso del metal detector, ho trovato assolutamente "poliziesco" il filmato nel quale un Carabiniere si avvicina al metal detectorist che sta cercando in spiaggia e, senza neppure verificare se il suo "bottino" contenga reperti archeologici, gli chiede prima il documento e poi di seguirlo.

.........

ciao Michele

sara' forse perche', come viene detto nel servizio, ed e' un dato singolare :

"...non sono piu' di un centinaio gli italiani che ogni anno denunciano qualche ritrovamento archeologico...", ????

(e la fonte visto il contesto dovrebbe essere piuttosto affidabile; cioe' in media si ha meno di un ritrovamento, all'anno, per ognuna delle (ex) province italiane). ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"ciao Michele

sara' forse perche', come viene detto nel servizio, ed e' un dato singolare :

"...non sono piu' di un centinaio gli italiani che ogni anno denunciano qualche ritrovamento archeologico...", ????

(e la fonte visto il contesto dovrebbe essere piuttosto affidabile; cioe' in media si ha meno di un ritrovamento, all'anno, per ognuna delle (ex) province italiane). ??
"

Ciao.

Beh, intanto bisognerebbe anche sapere quanti sono i ritrovamenti reali compiuti sul territorio nazionale.

Non basta supporre e dare per scontato che il dato di cento ritrovamenti all'anno sia troppo modesto...

Bisognerebbe poi intendersi anche sul concetto di reperto "denunciabile: se trovo in spiaggia un frammento di brocca, apparentemente antica, (boh...che ne so io..) devo, entro 24 ore, denunciarlo alle Autorità?

Il servizio diceva anche che questo onesto centinaio di "scopritori" di reperti finiscono quasi sempre per trovarsi in disaccordo con l'amministrazione sul premio di rinvenimento....chissà perchè? Forse perchè chi acquisisce il reperto (lo Stato) è anche chi quantifica insindacabilmente il premio da corrispondere?

O vogliamo magati parlare delle potenziali complicazioni burocratiche che il cittadino che denuncia il rinvenimento di un reperto può incontrare?

Lo sapevate che se la denuncia di rinvenimento avviene oltre le 24 ore dalla scoperta, oltre a non avere più diritto ad alcun premio, si rischia persino di essere denunciati? C'è chi sostiene che la denuncia, in questo caso, sia un "atto dovuto"..

LeggeteVi questa storia.

.http://gianfrancopintore.blogspot.it/2012/02/assolto-gigi-sanna-sconfessata-la.html

Cento ritrovamenti fortuiti denunciati all'anno?

A me, caro perporius, paiono persino troppi.....

Saluti.

M.

Modificato da bizerba62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antonio bernardo

Ho visto la trasmissione su indicazione del mio papa'. In quel momento stavo mangiando sushi con mia moglie...suoceri a casa con i bimbi...ne ho approfittato. Sono sincero...non sono arrivato fino alla fine e mi sono fermato alla scena del deposito all'interno della sede operativa del tpc. Ritengo che la trasmissione sia stata un ottimo canale per veicolare informazioni di natura prettamente istituzionale. Un dibattito con il coinvolgimento di piu' parti sarebbe stato piu' interessante. Comunque per le leggi affidiamoci al legislatore ed all'autorevole parere della magistratura. Mi sembra chiaro che ognuno cerca di fare i propri interessi sta nel gioco delle parti.

Modificato da antonio bernardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Caspita Antonio Bernardo i toni sono irriconoscibili dai tuoi primi post quando ci comunicai e aggiornavi sulla tua vicenda giudiziaria

Sembra quasi tu abbia subito un programma di ricondizionamento all"Arancia Meccanica (Stanley Kubrick -anni '70)

Sxherzo naturalmento , toni piu' pacati e una minore conflittualita' si conciliano meglio se si vue intraprendere una mediazione ..

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Caspita Antonio Bernardo i toni sono irriconoscibili dai tuoi primi post quando ci comunicai e aggiornavi sulla tua vicenda giudiziaria

Sembra quasi tu abbia subito un programma di ricondizionamento all"Arancia Meccanica (Stanley Kubrick -anni '70)

Sxherzo naturalmento , toni piu' pacati e una minore conflittualita' si conciliano meglio se si vue intraprendere una mediazione ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Forse subentra la rassegnazione....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×