Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
bizerba62

Furto di monete al Museo di Cagliari.

Risposte migliori

bizerba62

Ciao.

Di seguito Vi posto l'articolo pubblicato a pag. 18 del quotidiano "L'Unione Sarda" del 14.10.2014.

Come leggerete, la riapertura delle indagini, ad oltre 20 anni dal furto patito dal Museo, sembra essere stata motivata dalla comparsa di monete in vendita su eBay.

Saluti.

Michele

U.S._del_14.10.2014.pdf

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Tutto ciò ha dell'incredibile, infatti il museo di Cagliari negli anni si può dire che è stato saccheggiato dai ladri, veramente triste il fatto che tali monete non possano essere esposte perchè rubate 22 anni fa ed ancora non rintracciate, questo articolo sembra allacciarsi perfettamente alla puntata di qualche settimana fa di "Passaggio a NordOvest" dove venivano evidenziati propio clamorosi furti avvenuti non solo in Italia ma anche in grandi musei europei, triste è dover pensare che forse tali monete non verranno mai alla luce perchè vendute al mercato nero a collezzionisti esteri, una grande perdita per tutta la Numismatica, sopratutto quella Sarda, che è già di suo un settore di nicchia nel panorama Nazionale.

Speriamo che i Carabinieri possano rintracciare tutti i reperti e che possano essere restituiti alla città di Cagliari ed alla Sardegna intera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt

Penso che il problema principale sia che spesso le monete non sono inventariate e fotografate e quindi il recupero è quasi impossibile, senza correrre il rischio di sequestrare cose simili che nulla hanno a che fare con quelle effettivamente sottratte. A tal proposito è meritorio il lavoro svolto dal medagliere di Firenze che ha catalogato e fotografato migliaia di monete, anche grazie all'aiuto di privati, rendendo così fruibile un patrimonio di inestimabile valore.

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

il fatto che venga mantenuto il massimo riserbo e che si sia riaperta specificatamente l'indagine significa che dovrebbe esserci qualche elemento abbastanza circostanziato che dovrebbe andare al di là dalla mera ipotesi: "toh! una moneta punica su ebay, che sia una di quelle rubate?".

credo che gli inquirenti per essersi messi in moto e soprattutto per essersi ricollegati a questo caso specifico siano in possesso di elementi di un certo spessore.

visto che sono state trovate parte delle monete rubate (poco meno di 200) o chi le ha messe in vendita era in qualche misura collegato con chi è stato trovato con le monete, o esistevano delle schede fotografiche dei pezzi in questione oppure nel museo c'erano dei pezzi tali da essere riconoscibili anche senza foto in quanto unicum ora apparsi in vendita (in questo caso certo potrebbe esserci la sfortuna di imbattersi in monete del medesimo conio e/o in "secondi esemplari" che raddoppierebbero un eventuale "unicum"... a ogni modo, anche se fosse questo il caso, un accertamento per capire la natura e la provenienza di questi pezzi ci sta).

non viene inoltre specificato di quale tipologia di venditore ebay si tratti... può anche darsi che - all'insaputa - siano finiti in mezzo a questa vicenda anche venditori professionisti che hanno acquisito - in buona fede - monete e/o materiali "debitamente ripuliti" quanto a tracciabilità.

di certo è una notizia importante, da tenere monitorata, sperando vi siano aggiornamenti positivi sia per il recupero di quanto indebitamente sottratto, per la giusta pena per chi ha sottratto e consapevolmente ricettato e infine anche per la tutela di chi, all'oscuro e in buona fede, è incappato in acquisti spiacevoli.

Modificato da grigioviola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

In realtà nell'articolo si legge:

"Un primo esame, in ogni caso,avrebbe escluso facciano parte della scorta scomparsa dal magazzino del museo la notte di San Silvestro del 1992."

Dunque un intervento con sequestro partito per materiale ebay "simile"? Il materiale, nel 1992, era stato fotografato? Altrimenti son dolori....

E poi:

"Quasi tutte le principali indagini sui furti più clamorosi di opere d’arte e beni archeologici compiuti in città sono affidate ai Carabinieri Npc, guidati dal capitano Paolo Montorsi. Militari specializzati la cui sede operativa si trova a Sassari"

Sassari? E per quale motivo? Con tutti questi problemi a Cagliari perchè il nucleo Tpc è a Sassari?

Modificato da cliff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

Così come è stata scritta, la notizia sa molto di caccia alle streghe.

Se ogni volta che appare una moneta romana o punica sul web, partono dal presupposto che sia una di quelle rubate , a Cagliari o in altri posti, senza peraltro avere le evidenze fotografiche per riconoscerle univocamente, e fanno partire indagini e, magari, sequestri, è un bel problema.

Vorrei ricordare che in Italia , il commercio delle monete è legalmente permesso e che è lo stato stesso che lo dice e che rilascia le licenze commerciali apposite, quindi avviare azioni investigative basate solo su sospetti e ipotesi, senza prove concrete( per mancanza di repertoriazione del patrimonio statale da parte degli stessi funzionari statali preposti, oltretutto) è un po' come se lo stato non si fidasse di se stesso e delle sue azioni quando concede le sue licenze.

Va bene che l'Italia è allo sfascio, ma qui mi pare che si sia andati oltre...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"Penso che il problema principale sia che spesso le monete non sono inventariate e fotografate..."

Non so se siano inventariate....dubito che ci siano delle foto.

"Sassari? E per quale motivo? Con tutti questi problemi a Cagliari perchè il nucleo Tpc è a Sassari?"

I Nuclei TPC periferici sono solo 12 in tutta Italia, mentre a Roma vi è un Reparto operativo articolato in tre sezioni: Antiquariato, Archeologia e Falsificazione, Arte contemporanea.

Il Nucleo della Sardegna ha sede a Sassari, ma se è per quello, anche il Nucleo della Lombardia ha sede a Monza e non a Milano.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perporius

Se andate sul sito istituzionale e banca dati relativa, preposta alla consultazione di Beni Culturali illecitamente sottratti:

http://tpcweb.carabinieri.it/tpc_sito_pub/simplecerca.jsp

potete fare delle ricerche specifiche.

Ad esempio, per:

Tipo oggetto: Numismatica,

tipologia: moneta


epoca: dal V sec. a.C. al VI d.C.

io ho visualizzato 140 monete...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Se andate sul sito istituzionale e banca dati relativa, preposta alla consultazione di Beni Culturali illecitamente sottratti:

http://tpcweb.carabinieri.it/tpc_sito_pub/simplecerca.jsp

potete fare delle ricerche specifiche.

Ad esempio, per:

Tipo oggetto: Numismatica,

tipologia: moneta

epoca: dal V sec. a.C. al VI d.C.

io ho visualizzato 140 monete...

http://tpcweb.carabinieri.it/tpc_sito_pub/servlet/DownloadImage?idImg=354219&imgType=0&thumb=0

:shok::shok: :mega_shok:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

santone

salve,

in quanto studioso e perito, ho riscontrato in alcuni musei della mia regione Abruzzo,

collezioni numismatiche nemmeno catalogate con i riferimenti bibliografici, figuriamoci con

le foto..............................................

mi sono offerto di catalogarle, ovviamente a titolo gratuito , ma non si sono nemmeno degnati di

rispondermi, per non parlare delle monete abbandonate nei depositi....................

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufluns

salve,

in quanto studioso e perito, ho riscontrato in alcuni musei della mia regione Abruzzo,

collezioni numismatiche nemmeno catalogate con i riferimenti bibliografici, figuriamoci con

le foto..............................................

mi sono offerto di catalogarle, ovviamente a titolo gratuito , ma non si sono nemmeno degnati di

rispondermi, per non parlare delle monete abbandonate nei depositi....................

Che vergogna, invece di lodare il senso civico del singolo cittadino volto alla preservazione del bene comune, ci rispondono pikke....anzi non rispondono proprio..........VERGOGNA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×