Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
davide1978

Lombardia Carlo VI - Dodici scudi

Risposte migliori

davide1978

Buonasera, nel mio esame dei cataloghi d'asta importanti per la zecca meneghina, mi sono imbattuto in un pezzo a dir poco clamoroso.

Si tratta di una moneta in oro definita appunto 'dodici scudi e dal peso di 39,758 grammi........pazzesco.

La cosa che mi lascia perplesso è che di questa moneta si trova traccia nel CNI (98) e nello Gnecchi (1), ma non nel Crippa e nel MIR ( salvo mia svista).

Degno di nota anche il fatto che l'unico conosciuto e fotografato in entrambi i testi sia quello appartenente alla ex collezione Verri.

Come mai è finito in asta?

Prima che venisse rilevata dalla Comit qualcuno degli eredi aveva iniziato a ''fare cassa''?

In attesa di spunti interessanti, buona serata a tutti

Modificato da davide1978

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Credo Davide che sia il Crippa 27, è una emissione in oro col peso corrispondente a quello di dodici scudi d'oro, il Crippa mette unico ? ed è il pezzo che effettivamente apparteneva alla Collezione Verri e poi è passato in asta due volte, l'ultima da Kunst und Munzen nel 1988 e ora è alle Civiche Raccolte Numismatiche di Milano.

C'è anche un pezzo in rame il Crippa 27/b forse una prova di quella in oro anche se poi non sono dello stesso conio, quindi i dubbi rimangono.

Quindi Collezione Verri che passa alla Banca Commerciale Italiana ma evidentemente qualche pezzo passò all'asta.....ma magari un giorno potremmo andare a fotografarlo al Castello....può essere una bella idea....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

davide1978

@@dabbene grazie Mario. Mi era sfuggito,in quanto nel Crippa è citato alla fine della sezione di Carlo VI. Sicuramente si tratta di un pezzo unico, la moneta in oro può pesante che sia stata coniata in quel di Milano.

Sul destino della Verri: nel vol dei f.lli Gnecchi (siamo dunque nel 1884) si segnala che la collezione è nelle mani del conte Sormani Andreani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Filippo1948

Modificato da Filippo1948

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

davide1978

In effetti non si tratta della può pesante, l'emissione al peso di 10 doppie di Filippo IV arriva a 66 grammi (Crippa 33). Probabilmente il compilatore del catalogo d'asta, da cui ho tratto il dato, definendolo il più alto nominale in oro coniato a Milano, o intendeva dire altro o ha commesso un errore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

E' una serie quella delle " emissioni speciali ", tenendo il termine datogli dal Crippa, che è una caratteristica del periodo della dominazione spagnola a Milano,

a volte pezzi unici, a volte quasi.

Secondo me erano pezzi ostentativi, dei doni, regalie per persone importanti, interessante è comunque vedere che tenevano più o meno i multipli di peso della moneta vera probabilmente per dare un segno ulteriore di prestigio delle stesse.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×