Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Sator

Monetina repubblicana

Risposte migliori

Sator

Buonasera,

nonostante la mia assenza dal forum duri ormai da parecchio tempo, l'interesse non mi è mai passato e anzi, ritorna con ancor più impeto dal momento che è distratto da questioni e impegni di varia natura di cui farei volentieri a meno...

Mi rifaccio vivo in quanto ho di recente acquistato due monetine per le quali ho qualche problema nella classificazione, qui il RIC non mi basta.... spero qualcuno mi possa dare una mano. Parto con quella repubblicana di 1,05 g per 13 mm di diametro.

 

 

Grazie

Federico

 

 

post-36407-0-17410300-1424034025_thumb.jpost-36407-0-72347400-1424034024_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Theodor Mommsen

Salve, è uno di quei famosi sestanti imitativi (mah, ci sarebbe da discutere) di peso ridotto, databile al I avanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

Salve, è uno di quei famosi sestanti imitativi (mah, ci sarebbe da discutere) di peso ridotto, databile al I avanti.

Buongiorno Theodor Mommsen,

Sapresti dirmi qualcosa di più al riguardo? In genere seguo il tardo impero, solo da poco tempo mi sono avvicinato alle repubblicane e non sono ancora molto edotto al riguardo... mi faresti un gran piacere!

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

Per esempio, in che senso "imitativi"? Non è "ufficiale"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Theodor Mommsen

@@Sator

E' una questione ancora molto discussa: ad un certo punto, prevalentemente in Italia Centrale, fra il II (qualcuno sostiene anche il III, visto il rapporto che esiste fra questa monetazione e quella punica) ed il I secolo iniziano a comparire prore anonime (monete come la tua, ossia con la prua di una nave al rovescio, senza alcuna indicazione magistraturale) di peso estremamente ridotto.
Gli studiosi hanno iniziato così a parlare di emissioni non ufficiali o imitative, per indicare delle monete emesse forse da comunità locali, con uno standard ponderale (diverso da quello statale) che potremmo definire quartunciale, ossia con l'asse fissato ad un quarto di oncia. 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×