Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Nikko

Sigillo (?) con trinacria

Risposte migliori

Nikko

Buongiorno :)

Vi inoltro una richiesta di aiuto pervenutami da una mia conoscenza numismatica francese.

E' chiaramente in piombo e sembrerebbe un sigillo siciliano, ma al rovescio leggo "Tonin"... non propriamente un cognome siciliano :D

 

post-6706-0-55633200-1427703453_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Buongiorno a te, e grazie della condivisione di quest'oggetto.

 

Ben strano, per essere un sigillo in piombo: sarà che i nostri occhi odierni sono abituati ai piombini tondi, una forma molto più facile da lavorare rispetto a questa che vediamo in foto.

 

La trinacria c'è, evidentissima.

Contenuta in uno scudo di forma generica, timbrato da una corona genericissima: troppo generici per essere un vero stemma.

 

Che siano "finti stemmi" è confermato dal contenuto del "rovescio": la breve parola (oltretutto posta in verticale...) e il coso che l'affianca... potrebbe trattarsi della sottolineatura della parola, sul genere di quelle che si fanno quando si firma?

 

Infine, la parola.

Dalla "calligrafia" difficile: può esserci scritto Tonin, ma anche Turin.

Ossia il nome della città di Torino, scritto in francese: il che, vista la probabile provenienza dell'oggetto, non è inverosimile.

:good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

Ciao Corbiniano, grazie per l'interessamento :)

 

Ho avuto proprio l'impressione che quella al rovescio fosse una firma, da qui l'intuizione sul cognome.

 

Che sia un classico sigillo da salame? :D o comunque da prodotto commerciale :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Ciao, sì, potrebbe essere.

L'unica certezza è che si tratta di un piombo che doveva/poteva esser visto su ambo i lati: quindi, non andava fissato, il che fa il paio con l'appiccagnolo (o quel che sia) alla sua sommità.

 

Ma a cosa poteva essere "appiccato"?

 

A qualcosa di siciliano, stante la triquetra?

Se così fosse, com'è altamente probabile, e se la parola "Turin" fosse confermata, ecco che potremo datare l'oggetto a dopo il 1860.

Escluderei altri periodi che legavano la Sicilia al Piemonte, come il settennato sabaudo (1713-1720) di regno sull'isola.

 

Lo stile di quest'oggetto tende al simil-gotico, quindi pienamente compatibile con la seconda metà del XIX secolo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×