Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
fabietto83

finalmente un denario di vespasiano

52 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

salve ragazzi oggi ho fatto un altro acquisto,gia qualche mese fa volevo prenderlo ma vidi un denario di Nerva e presi quello,oggi non me lo sono lasciato sfuggire!ora vorrei chiedere un parere se secondo è buono,perchè mi trovo un pò fuori peso..2,72g....grazie mille

20150426_191815_zpsitqtqidu.jpg20150426_191834_zpsq6zpez3s.jpg20150426_192130_zpsvodkzi8a.jpg

Modificato da fabietto83

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra buono, anche se a naso direi che e' un po piatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Grazie per la risposta,hai ragione sulla tua sensazione,sembra quasi che il retro sia scarso,potrebbe essere in base al colpo debole inferto oppure al conio consumato?per il peso avevo pensato potesse essere stat tosata,perche ad occhio la sensazione sembra sia buona

Modificato da fabietto83

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Ciao @@fabietto83,

per me il denario è buono, forse il tondello, all'epoca,  era un pò piccolo...

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @@fabietto83,

per me il denario è buono, forse il tondello, all'epoca,  era un pò piccolo...

grazie mille eliodoro per la risposta,misurando il tondello fa 17 mm,chissa se all'epoca usci direttamente sottopeso....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

E' sottopeso perché sicuramente suberato

Modificato da Massenzio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me sembra tosato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vedendo quella foto da cui si intravede il bordo non noto nessun elemento che mi possa far pensare a una tosatura, piuttosto  il peso è congruo ad altri denari suberati del periodo vale a dire 2.7 gr per circa 18mm di diametro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Suberato? E dove vedi i segni del denario suberato?

E' sottopeso perché piccolo, che sia stato tosato in antichità oppure di modulo stretto...

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la moneta è consumata se fosse suberata credo che  si vedrebbe il metallo sottostante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

a mio modesto parere, avendo anche visto bellissimi suberati, credo che questo non lo sia, perché la parte mancante a sinistra, rivelerebbe la "suberatura" :) scusate il termine, che invece appare assente

la vedo così....ma sono aperto a altre idee

post-38959-0-01416500-1430402526.jpg

Modificato da Poemenius
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tra l'altro, la medesima zona della moneta, fa pensare che in fase di coniatura il tondello fosse più largo, poi ritoccato, o se vogliamo tosato, in seguito....

se la moneta come sembra ha circolato a lungo, è possibile che la moneta sia stata ribassata per adattarsi a un ponderale di moto successivo al periodo di coniazione....

la lunga circolazione di certe monete è certa, tant'è che è comprovato che i denarini di marco antonio circolassero ancora sotto vespasiano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Signori, ma scherziamo?

Tutte le argomentazioni non trovano riscontro, il peso come già detto è congruo con un denarino suberato del periodo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

puoi portare qualche altra argomentazione oltre al peso?

foto etc, giusto per aiutarmi e portarmi in modo più semplice verso le tue posizioni?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Suberato? E dove vedi i segni del denario suberato?

E' sottopeso perché piccolo, che sia stato tosato in antichità oppure di modulo stretto...

hai idea di quanti denari potresti avere in collezione che ignori siano superati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

probabilmente hai ragione, ma ti chiedo cortesemente di argomentare in modo più ampio, così da potermi guidare verso le tue posizioni, altrimenti sembrano un po' buttate li, mentre invece sono certo che hai basi che ti hanno portato a queste conclusioni, che non si limitano al solo peso, oppure al "è così e basta"

aiutaci a capire le tue posizioni argomentando un po' di più, per aiutare chi sa meno, a sapere di più

un forum serve a questo... io ho sempre sete di imparare di più

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stasera vi faccio delle foto ancora piu dettagliate con la reflex cosi da capire meglio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo adesso perché sono stato fuori tutto il giorno e anche ora scrivo dal telefonino senza aver modo di allegare immagini di esempio.

Premesso che la verità assoluta si potrebbe avere solo se il nostro amico tagliasse a metà la moneta o calcolasse volume e relativo peso specifico, inizio col dire il perché le vostre argomentazioni sul perché non si tratta di un suberato sono secondo me errate. Una moneta suberata non deve avere canoni come qualcuno ha detto, se avesse avuto dei canoni identificativi questa sarebbe stata facilmente identificabile anche al tempo e quindi di difficile circolazione. Se per canoni identificativi si intende visibile esfoliazione a me sono capitate monete colpite marginalmente da tale fenomeno o addirittura esenti. La moneta non sembra tosata, anzi dall'ingrandimento dell'immagine del bordo si intravedono leggere crepe e non vedo il bordo liscio o limato, aggiungo che numerose monete suberate che mi sono passate tra le mani negli anni hanno avuto una elevata consunzione senza lasciar emergere il rame sottostante nei rilievi più accentuati.

Io ho stimato 18mm di diametro per i 2,7 gr segnalati dall'utente, il tutto semplicemente congruo a denari suberati dei Flavi che ho avuto appunto avuto modo di vedere e pesare. Uno dei tanti tra l'altro lo postai anche qui diverso tempo fa, era un denarino di Tito da Cesare coniato con conii dell'aureo.

Ovvio che il forum è un luogo di scambio e condivisione dei propri pareri giusti o sbagliati che siano, il fatto è che molte volte il tempo ormai tiranno ci permette solo di leggere, lasciare una risposta sintetica o gettare un amo con la speranza che qualcuno abbocchi integrando o approfondendo il discorso al posto nostro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non ti preoccupare per i tempi, la numismatica non è una passione che si abbina bene alla fretta, a volte per dare una risposta che mi sembri sensata, ci metto giorni....

non penso che i superati fossero visibili 20 secoli fa, ma il contrasto tra i metalli solo raramente li preserva  perfettamente integri ai giorni nostri, proprio a causa della diversa reazione dell'anima interna anche solo alle variazioni di pressione (se nel terreno), umidità e temperatura, oppure spesso proprio a causa della reazione data dalla "convivenza" con l'argento...

spesso su bellissimi suberati di Traiano, ho comunque visto dei buchini sparsi... in ogni caso, è questa la sezione della moneta nella quale vedi delle crepe?

post-38959-0-01079000-1430462408.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti chiedo inoltre, ritieni sia suberato anche questo CNG da 2,81 grammi?

post-38959-0-93462400-1430462713.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

questo invece rappresenta un po' quello che intendevo parlando del tempo che passa... 3,03 g

post-38959-0-14018700-1430462904_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

una cosa sulla quale ti do ragione al 110% è che molti possono avere in collezione suberati senza saperlo, perché in alcuni casi la conservazione è eccezionale e impossibile accorgersene.

mi chiedo però, possiamo basare la valutazione esclusivamente sul peso?

c'è qualche studio che dimostra che un peso X ci restituisce un denario suberato per forza?

 

se mi baso sul peso, la IVDAEA è certamente un suberato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao @@Poemenius,

vedendo la patina dello Iudea, non penso che sia suberato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

ecco ragazzi le foto che ho fatto,spero possano esservi d'aiuto,a mio parere non direi suberato, la vedo di grandezza  come il denario che ho di nerva ma ad impressione mia sembra piu fine di spessore

vespa_zpsdxpp64sp.jpgvespa2_zpsx1x7twyq.jpgvespa3_zpspclyvtri.jpgvespa4_zps2xxuyxoh.jpgvespa5_zpsjmrhkdg3.jpgvespa6_zpsx08m3fxo.jpg

Modificato da fabietto83
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non ti preoccupare per i tempi, la numismatica non è una passione che si abbina bene alla fretta, a volte per dare una risposta che mi sembri sensata, ci metto giorni....

non penso che i superati fossero visibili 20 secoli fa, ma il contrasto tra i metalli solo raramente li preserva perfettamente integri ai giorni nostri, proprio a causa della diversa reazione dell'anima interna anche solo alle variazioni di pressione (se nel terreno), umidità e temperatura, oppure spesso proprio a causa della reazione data dalla "convivenza" con l'argento...

spesso su bellissimi suberati di Traiano, ho comunque visto dei buchini sparsi... in ogni caso, è questa la sezione della moneta nella quale vedi delle crepe?

Buongiorno,

No la sezione di cui parlavo è quella della terza foto, la foto di taglio intendo in cui si vede proprio il bordo.

Considera che il bordo del particolare che tu hai ingrandito aveva una doppia sfoglia. In pratica un dischetto di argento veniva messo preciso su un lato, poi un dischetto di dimensioni maggiori veniva posto sul lato opposto e piegato lungo la moneta affinché coprisse oltre che il bordo anche il margine del lato opposto.

Concordo che i suberati variano la loro conservazione in base al contesto in cui vengono ritrovati ma molti appunto senza sospetto sono in collezioni di ignari acquirenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?