Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

gigetto13

VENEZIA Bisante ossidionale per Cipro

Risposte migliori

gigetto13

Ringrazio @steto per il suo intervento, in effetti già conosco il testo di Gatto (che è uno dei due unici -che io sappia- coevi della coniazione del Bisante come ho scritto nel mio piccolo lavoro). Ora mi leggerò bene tutto l'articolo e già mi pregusto molte sorprese.

Mi fa piacere che questa discussione riprende ogni tanto ;)

ad majora.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

steto

E io leggerò al più presto il suo articolo!

Purtroppo da telefono ho si avuto modo di scaricarlo ma in un formato che il cellulare non è in grado di leggere.

Continuo a seguire questa discussione con molto interesse,

Stefano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter
7 ore fa, gigetto13 dice:

Ringrazio @steto per il suo intervento, in effetti già conosco il testo di Gatto (che è uno dei due unici -che io sappia- coevi della coniazione del Bisante come ho scritto nel mio piccolo lavoro). Ora mi leggerò bene tutto l'articolo e già mi pregusto molte sorprese.

Mi fa piacere che questa discussione riprende ogni tanto ;)

ad majora.

 

Ciao Luigi

.... e di sorpre ce ne sono; a presindere dalla parte che riguarda il bisante ossidionale, si citano altre monete: ducati, reali, scudi .... cosa da approfondire ;)

Prossimamente .... 8)

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bassi22
Supporter

Scaricato il testo a cui dedicherò molta attenzione e il tempo necessario nelle ferie estive. Già oggi però ci darò un'occhiata "trasversale", perché la curiosità è troppa. Grazie a tutti perché, come ben dice @gigetto13, tenete sempre viva questa discussione. Buona domenica a tutti.

Paolo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gigetto13
15 ore fa, 417sonia dice:

Ciao Luigi

.... e di sorpre ce ne sono; a presindere dalla parte che riguarda il bisante ossidionale, si citano altre monete: ducati, reali, scudi .... cosa da approfondire ;)

Prossimamente .... 8)

saluti

luciano

Immagino, dato che a Cipro c'erano come è noto anche mercenari (o soldati semplici) provenienti da molte regioni.

Grazie della segnalazione Luciano, un motivo in più per leggermelo bene.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona giornata

Finito proprio ora la lettura; molto coinvolgente, non c'è che dire ..... riguardo alle tipologie di valute che vengono riportate nel testo, certamente è vero ciò che dice Luigi; lo stesso autore è di Orvieto e, presumibilmente, riporta il tipo di moneta a seconda del contesto di cui si tratta.

Non ci può essere l'assoluta certezza, ma se l'Angelo Gatto riporta nel suo diario un tipo di moneta detenuta o citata da un comandante veneziano e questo tipo è compreso tra le tipologie di monete veneziane (es. ducato), io credo che ci siano buone probabilità che ci possa riferire ad un conio veneziano; per contro l'uso del termine "reale" non credo possa essere ascritto ad una moneta veneziana, stante il fatto che quelle così denominate, furono delle prove coniate decenni dopo la perdita di Cipro e non ebbero effettiva circolazione.

saluti

luciano 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gigetto13

devo ancora approfondire bene... ma credo che sei sulla buona strada caro Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

steto

Buongiorno, ho appena realizzato, rileggendo l'interessantissimo articolo, una cosa che forse non era stata notata e che mi ha stupito da morire:

a p.15 si dice testualmente "Sappiamo che addirittura a Capodistria, in alto Adriatico, ad oltre duemila miglia di mare da Cipro, si rinvenne un bisante ossidionale negli anni ‘30-’40 del Novecento" bisante che, grazie alla bibliografia (http://www.roth37.it/COINS/Famagosta/index.html) scopriamo essere il seguente

1790726920_bisantecapodistria.gif.88635f2a526ca735631d0e0212755a07.gif

Dopo qualche ora a rimuginare "ma dove cavolo l'ho già sentito un collegamento tra Capodistria e Famagosta?" realizzo che tra i superstiti a Famagosta (prigionieri con Angelo Gatto a Bisanzio) sono ben DUE a venire da quella località! (riga 17 pagina 199 r°, riga 12 pagina 200 v°)

image.png.b7df125de8bc501425c7712bc2af972f.png  e image.png.b06bee25fbc00749c77103e23bde18b1.png (soldato semplice)

Mi affascina pensare (a questo punto non inverosimilmente) che almeno uno dei due sia rientrato a casa vivo negli anni successivi, riportandosi come ricordo proprio QUEL bisante!

Che sia vero o no... è questo quello che più di tutto mi affascina della numismatica: l'avere per le mani una macchina del tempo che, qualche volta, ti permette di viaggiare con la fantasia su chi possa averla avuta per le mani in passato, qualche altra, invece, ti riporta di prepotenza nel suo mondo, come in questo caso.

Modificato da steto
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buon pomeriggio

Chi può dirlo?

Potrebbere essere una delle due persone citate dal Gatto o qualche altro istriano sconosciuto; in ogni caso piace anche a me pensare che si sia trattato del ricordo di un sopravvissuto.

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gigetto13

Riportiamo in su questa discussione...

Sto continuando a raccogliere dati su peso, diametri, varianti di legenda, ed ogni altro dato interessante, sui Bisanti.

Il mio database è ancora attualmente attivo e quindi se capita a voi, anche per caso, di rintracciare qualche altro pezzo, ne sarei orgoglioso.

Per chi si ricorda il mio lavoro, e anche per chi non lo conosce ancora.

Tutti i pezzi vengono e verranno utilizzati per lo studio, iniziato ormai tre anni fa ma ancora in fase di perfezionamento.

Volete contribuire alla "prima analisi statistica mondiale" dei Bisanti per Cipro?

Mandatemi i dati (peso, legenda, immagini) dei vostri Bisanti e sarete protagonisti anche voi ;) 

Ed anche, ovviamente, ogni suggerimento è ben accetto.

 

Con raccomandazione,

N.H. Bragadin

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabry61

Nuova uscita. Roma numismatic

image01203.jpg

Republic of Venice. Cyprus Æ Bezant. Nicosia, 1570. PRO REGNI CYPRI PRESSIDIO, winged lion of St. Mark holding book of gospels left; date below / VENETORV FIDES INVI OLA BILIS BISANT[E] I F in five lines; small angel above. Lambros 108; Paolucci 907; Tziambazis 7. 3.56g, 27mm, 3h.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

okt
Il 20/6/2018 alle 14:13, steto dice:

Buongiorno, ho appena realizzato, rileggendo l'interessantissimo articolo, una cosa che forse non era stata notata e che mi ha stupito da morire:

a p.15 si dice testualmente "Sappiamo che addirittura a Capodistria, in alto Adriatico, ad oltre duemila miglia di mare da Cipro, si rinvenne un bisante ossidionale negli anni ‘30-’40 del Novecento" bisante che, grazie alla bibliografia (http://www.roth37.it/COINS/Famagosta/index.html) scopriamo essere il seguente

1790726920_bisantecapodistria.gif.88635f2a526ca735631d0e0212755a07.gif

Dopo qualche ora a rimuginare "ma dove cavolo l'ho già sentito un collegamento tra Capodistria e Famagosta?" realizzo che tra i superstiti a Famagosta (prigionieri con Angelo Gatto a Bisanzio) sono ben DUE a venire da quella località! (riga 17 pagina 199 r°, riga 12 pagina 200 v°)

image.png.b7df125de8bc501425c7712bc2af972f.png  e image.png.b06bee25fbc00749c77103e23bde18b1.png (soldato semplice)

Mi affascina pensare (a questo punto non inverosimilmente) che almeno uno dei due sia rientrato a casa vivo negli anni successivi, riportandosi come ricordo proprio QUEL bisante!

Che sia vero o no... è questo quello che più di tutto mi affascina della numismatica: l'avere per le mani una macchina del tempo che, qualche volta, ti permette di viaggiare con la fantasia su chi possa averla avuta per le mani in passato, qualche altra, invece, ti riporta di prepotenza nel suo mondo, come in questo caso.

Anche questo è interessante: Università Ca' Foscari Dottorato di ricerca in Storia moderna, Scuola di dottorato in Storia sociale europea dal Medioevo all’Età contemporanea: Venezia e le immigrazioni in Istria nel Cinque e Seicento
Tesi di dottorato di Lia De Luca. p. 77
" ...la proposta partì da Francesco Calergi, nobile di Famagosta, che si offrì di trasferire in Istria cinquanta famiglie di ciprioti ed altrettante di Napoli di Romania."

Vorrei inoltre ricordare che nell'anno successivo alla caduta di Cipro Capodistria partecipò con una sua galera, comandata dal Co: Domenico del Tacco,  alla Battaglia di Lepanto. Il vessillo della galera capodistriana, dopo un lungo "esilio" a Lubiana, è ora di nuovo nel Museo regionale di Capodistria.

http://www.arenadipola.com/articoli/79629
https://venetostoria.wordpress.com/2016/04/20/la-galea-di-capodistria-liona-con-mazza-a-lepanto/

 

Modificato da okt
  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×