Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

L'EURO E' LA PORTA DEL COLLEZ. NUM. ?

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Credo che la sezione Euro sia una delle più vitali e seguite del forum, in particolare vedo giovani, vedo grandi passioni e tante motivazioni.....

Tutto questo fa piacere e dimostra quanto queste monete possano catturare l'interesse di chi inizia, ma anche di chi lo fa ormai da tempo, a collezionare monete.

Spesso si dice si parte dall'Euro e poi si procede indietro nel tempo, si ampliano gli orizzonti, si passa ad altre monetazioni precedenti storicamente, ma è poi così, o l'appassionato rimane tutto sommato radicalmente ancorato alla sua monetazione in questo caso l'Euro ?

In poche parole voi lo definireste più un punto di arrivo del quale siete già soddisfatti o un mezzo transitorio e di evoluzione per arrivare ad altre monetazioni e periodi storici, comunque sia la funzione in chiave collezionismo numismatico della monetazione Euro si è rivelata fondamentale per avvicinare molti giovani, e non, verso il mondo delle monete ...

E' interessante secondo me sentire qualche parere a tal proposito e le esperienze di alcuni di voi di questa sezione, se vorrete ovviamente.....

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cristianaprilia

Bene bene, mi piace questa discussione che hai aperto. dal mio punto di vista è stata l'inizio di tutto, mi sono detto, è appena venuta alla luce una nuova moneta, perché non collezionarla dall'inizio? Queste sono opportunità che non capitano tutti giorni. E così mano a mano che mi ritrovavo in mano monete di paesi stranieri ho cominciato a conservarle. Purtroppo il campo euro è vasto e bisogna fare delle scelte, sia se come monetazione si sia seguita dagl'albori, sia se si sia cominciato più tardi. Essendo vasta ed in forte ampliamento per molte tipologie e qualità di emissioni, "assorbe" in modo impressionante i nostri portafogli, però questo non toglie che ci si possa appassionare anche ad altro. Da quando ho scoperto le schede di Danielucci sulle caravelle e sugli argenti commemorativi della repubblica ho intrapreso anche quella strada. E' quasi un anno che ho iniziato le caravelle e pochi mesi le commemorative, di conseguenza è iniziato come da te previsto il mio viaggio a ritroso nel tempo. AL momento questo viaggio quando avrà coperto e completato queste 2 tipologie (tranne le caravelle del 57, giusto per puntualizzare), si sposterà sugli argenti commemorativi sanmarinesi e vaticani. Il cuore va sempre alla monetazione del regno di Vittorio Emanuele III, quella che mi ha sempre attratto anche da bambino, ma non credo di avvicinarmici ancora per molti anni. Qualche pezzo l'ho voluto prendere perché ne sono follemente attratto, le quadrighe sono per me la perfezione fatta moneta, ma questo è un terreno complesso che va studiato e seguito con attenzione. Per il momento ho preso qualche buon libro, i 2 volumi di Attardi e Gaudenzi che sono molto utili, ed ho appena finito di leggere il libro della Travaini "storie di una passione", visto che ad inizio hanno sono stato al museo romano con la visita organizzata da Giovanna alla collezione di Vittorio Emanuele III. Ottimo libro che mi ha appassionato. Quindi caro Dabbene come vedi l'euro, almeno per me, è stato un punto di partenza dal quale non si vede il traguardo e non è chiaro il percorso, si sa solo e si spera che sia molto lungo. Aggiungo anche che non solo l'euro è stato il punto di partenza, questo forum è in grado di fare altrettanto e anche più, se non avessi letto la sezione della bibliografia non avrei trovato alcuni testi che sono alla base per avere informazioni su tutte le monetazioni, e lo stesso vale per quella delle aste.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Mario nella sezione Euro?! :) Che piacere! :)

Beh, forse io sono uno dei pochi che ha proceduto "al contrario" (ne parlavo con alcuni amici del Forum anche a Verona): mi sono appassionato dapprima al Regno (in particolare Vittorio Emanuele III) assieme a Lira della Repubblica e alle preunitarie... poi, inizialmente scoraggiato dalle diffuse riproduzioni, dalla non facile reperibilità (non frequentavo convegni, venditori o mercatini) e dai troppi gradi di conservazione, ho deciso di aiutare i nonni a raccogliere per loro monete in Euro (assieme a quelle del Regno già esistenti). Da lì ho capito che era meglio di quanto immaginassi: potevo con facilità avere pezzi di Storia contemporanea e mi si era aperto un mondo nel quale esiste una miriade di monete con l'altra faccia che era per me un qualcosa di mai visto :)

Come dico sempre, non disdegno quanto ora non colleziono assiduamente (appunto Regno, Repubblica in Lire e preunitarie) ma l'Euro è la mia passione principale.

In ogni caso, penso che l'Euro, come detto dall'amico Mario, sia per molti la "porta" del collezionismo; se è un modo per avvicinare persone alla Numismatica, ben venga :) non riteniamolo però per questo di importanza inferiore (come qualcuno poco esperto potrebbe pensare) e ricordiamoci che si tratta di una materia giovane e in divenire :)

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Manuel88

Bella discussione questa!! 

Nel 2002 quando uscì l'euro io avevo poco più di 13 anni e già da prima collezionavo monete, non avevo una tipologia preferita (anche perchè essendo bambino non potevo conoscere molto), mi divertivo a tenere le lire con facciale diverso, di data diversa ecc..

Poi nel 2002 uscì l'euro e il fatto che in circolazione potevo trovare tutte monete diverse di ogni stato membro dell'unione fece scattare una vera e propria caccia. Dopo pochi giorni trovai il primo euro straniero, un 10 centesimi austriaco. Da lì iniziai ad acquistare le prime seriette fdc dei paesi meno facili da trovare in circolazione e le prime serie divisionali. Nel 2004 con l'uscita dei 2€ commemorativi è iniziata la mia vera e propria collezione che tuttora (con delle pause di qualche anno in mezzo) sto portando avanti.

Circa un anno e mezzo fa, precisamente nel novembre 2013 in occasione del mio 25esimo compleanno, comprai la mia prima sterlina d'oro con l'intento di investire nel metallo e nel contempo collezionare monete. Un connubio fantastico per un collezionista :)

Ora anche lì è partita una vera e propria collezione tipologica per zecche e diversi regnanti ed ho acquistato anche qualche pezzo con un piccolo valore numismatico oltre al valore del fino. Poi mi son chiesto.. Ma perchè limitarmi solo alla monetazione aurea inglese e non acquistare, ovviamente in questo caso a sfondo puramente collezionistico, qualche moneta sempre di quel periodo storico in metalli meno nobili!? Bene.. In occasione del convegno di Bologna questo mese mi sono armato di catalogo (lo Spink) ed ho acquistato le mie prime monete iniziando così una nuova collezione, sempre per tipologie.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Visto che già da prima collezionavo praticamente tutto il mondo per me l'Euro è un punto d'arrivo. Ma, come dico sempre, pur essendo una monetazione nuova la sua "storia" comincia da molto prima del 1999 o del 2002, al contrario di quanto appare a prima vista: in quest'ottica si potrebbe anche definirlo una sorta di erede diretto della monetazione repubblicana (nel caso italiano): in fondo gli ultimi modelli di lire in corso sono stati anche le suddivisioni non centesimali dell'euro circolanti fino al 2002.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Diciamo che mi piace anche fare qualche incursione ..... :blum:, importanti le risposte avute sicuramente, personalmente io credo che l'avvento degli Euro abbiano aperto il mercato del collezionismo numismatico a nuovi, tanti appassionati, spesso anche giovani, e sia stato importante per due aspetti, intanto ha portato collezionisti di questa monetazione e in più tramite la conoscenza della moneta come oggetto da studio e da collezione ha poi portato altri anche ad incuriosirsi di altri periodi storici e delle loro monetazioni, quindi una crescita globale per tutta la numismatica.

Quindi influsso sicuramente molto positivo, tra l'altro mi viene da accostare la monetazione Euro come influsso benefico e virtuoso allo strumento forum, entrambe novità, entrambe accessibili, entrambe anche per nuovi appassionati, entrambe per l'accrescimento culturale e per divulgazione.....importanti novità nella direzione di un maggior interesse verso la moneta in genere.....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciccio 86

Io collezionavo già qualcosa prima . Mondiali e lire , ma era più che altro una raccolta quando capitava qualcosa . Dall'avvento dell'euro invece , una volta iniziata mi è venuta voglia di spaziare in altre monetazioni . Così ho completato le lire per tipologia e col Regno sono a buon punto . Prosecuzione naturale è stata quella delle mondiali , ho anche molte chicche di stati lontani . L'euro resta comunque la primaria , che continuo tuttora .

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Io ho iniziato la mia passione da banbino, trasmessa da mia mamma e mio zio, che collezionavano monete, mio zio in particolare colleziona monete e francobolli, lui mi ha dato una spinta dandomi le prime monete della Repubblica con i primi cataloghi cartacei, è stato un po il motore di tutto il mio interesse, quindi la passione nasce da giovane, prima mi appassionavo alla Lira e poi con il passaggio all'euro è venuto naturale continuare la passione nella ricerca di queste monete, con il fatto che ora il bacino dal quale attingere monete per la collezione non è più solo quello Italiano ma Europeo.

 

Poi crescendo l'interesse si è allargato anche alle monete del passato, non solo al collezionismo, ma anche allo studio vero e propio di tutto ciò che alla Numismatica è legato, Storia, economia ecc. ecc.

 

Per i giovani spero che la collezione euro sia solo un punto di partenza come lo è stata per me la collezione delle Lire e che in futuro possano non solo collezionare ma anche studiare la Numismatica in tutte le sue forme ed arricchire questa materia che ha si tanti appassionati in Italia e nel mondo, ma se andate in libreria troverete difficilmente un libro di monete, quindi bisogna allargare gli orizzonti di chi studia e di chi apprende per rendere sempre più fruibile a tutti la materia e sopratutto la passione che tutti noi condividiamo anche in questo Forum.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Ottime considerazioni quelle di @@4mori che condivido completamente, il collezionismo di qualunque tipo di monetazione se abbinato allo studio della moneta, del suo periodo storico, economico, politico....porta a un arricchimento personale e in fondo anche sociale.

E poi gratifica e ti rende questa passione sempre più viva e coinvolgente......

Rendere fruibili e accessibili poi i contributi permette a chi vuole approfondire di poterlo fare....in fondo il forum se ci pensiamo ha svolto e svolge anche questa funzione ......poter aiutare tutti volendo e dallo stesso poter spaziare su ogni monetazione creando e dando gli strumenti per capire.... tutto sommato chi più, chi meno dobbiamo tanto a questo mezzo che ha decisamente cambiato molto il vedere e il vivere la numismatica.....

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cristianaprilia

Erano un po' di giorni che volevo aprire una nuova discussione, ma pensandoci bene mi sembra giusto proseguire in questa che la trovo interessante anche se sono mancati gli interventi sperati, spero non dispiaccia a @@dabbene. Finita la premessa vi racconto a cosa ho pensato.
Ero intento a sistemare alcune monete e a tirarne fuori altre da fotografare ed inserire nei cataloghi, quando mi sono "imbattuto" nella moneta della foto. Non è mia abitudine guardarle spesso, ma ogni tanto faccio un tuffo nel passato. In particolare i 2 euro dell'atomo ogni volta mi riportano alla mente, dove tutto ebbe inizio. Già, perché prima di questa moneta, ero un normale raccoglitore di circolato a cui piaceva la nuova moneta, ma non me ne curavo di conoscere le svariate tipologie che fossero emesse. Un bel giorno, una domenica di ottobre, ero con altri amici alla fiera di militaria che si svolgeva a Roma, seguivo il mio gruppo di softair ed ero sempre attirato dai pezzi del passato del mondo militare, senza però collezionare alcunché. Girovagavo tutto il giorno tra i vari tavoli, vedevo e rivedevo vassoi e vetrine con le "solite" monete del regno, tutte "sporche" e "ammaccate", ma spesso con prezzi da paura che non sapevo spiegarmi, pensavo che fossero dati solo dal basso numero di pezzi coniati, inoltre medaglie, fucili, elmetti e quant'altro. Tra tanti però spiccavano un paio di venditori che avevano qualche strana moneta da 2 euro che non avevo mai visto. Incuriosito mi avvicinai e chiesi cosa fossero. Il negoziante mi disse che erano i primi 2 euro commemorativi coniati dal Belgio, con l'effige del monumento dedicato all'atomo che si trovava a Bruxelles. In quel preciso momento mi dissi " è qualche anno che raccogli il circolato, perchè non prendere queste che non ti capiterà di trovare in circolazione?" Detto fatto, la presi tutto contento alla "modica" cifra di 7 euro e me la portai a casa, anche se ci ho riflettuto parecchio, pensando che pagare 7 euro per averne in "cambio" 2 era da pazzi. Da quella domenica in poi non vedevo l'ora che arrivasse la nuova fiera per "scoprire" se ne avessero coniate di nuove. La primavera successiva presi il Don Chisciotte e quella del trattato Austriaco e una copia dell'unificato, con la quale mi si aprì un mondo fatto di tirature, immagini, e tant'altre informazioni, comprese gli assurdi prezzi di catalogo. Ma ogni volta che guardo l'atomo, soprattutto dopo questa discussione, non posso che pensare che quella moneta è stata la porta che ho aperto. Adesso mi piacerebbe che anche altri postassero la foto della loro monetuzza che rappresenta questa fantastica "porta", scoprendo la storia che la accompagna.

post-33529-0-55037500-1442910128_thumb.j

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Io ho cominciato a collezionare da molto prima dell'avvento dell'Euro e la mia situazione di partenza era una piccola scatola piatta con l'interno di velluto piena di vecchie monete di ogni epoca e luogo, abbandonata nel cassetto di una scrivania a casa. Non so neanche di chi fosse stata prima di adottarla io.

 

Anche se spesso mi rilassavo guardando quelle monete alla luce di una lampada, non mi era ancora venuto in mente di cominciare a raccoglierne per conto mio: la "porta" fu una moneta olandese da 10 cent e una della stessa serie da 25 cent che mi regalò un mio amico per un compleanno. Non so neanche perchè ma fu quel regalo ad aprirla, facendomi passare da semplice osservatore delle monete nella scatoletta a collezionista vero e proprio.

 

 

14426738548_781fccc5e1_m.jpg

Modificato da ART
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cristianaprilia

Non ditelo nelle altre sezioni, ma una piccola collezione di Euro ce l'ho anch'io...  :pardon:

 

Arka

Nessuno è perfetto :good:!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GeorgeTheBest

Bella questa discussione, non l'avevo mai letta.

E pensare che il mio percorso è stato inverso, prima collezionavo altro, e sono arrivato agli euro come approdo definitivo dopo una serie di altre "passioni passeggere" .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nando12

Ho incominciato circa 25 anni fa trovando una moneta per terra e da allora non mi sono dato mai pace, e che dire oggi, sono arrivato anche a collezionare l'euro ...e chi l'avrebbe mai detto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Erdrückt

La mia principale passione è la monetazione mondiale (compresa cartamoneta che adoro) seguita da Repubblica, Regno, San marino e Vaticano. Nonostante la categoria dell' Euro sia quella che mi interessi in modo minore rispetto alle altre, ho comunque tutti i commemorativi in fdc, tutte le serie (una per paese) in Fdc, qualche argento, qualche proof e 2 cataloghi. Ci sono parecchie monete bellissime nel mondo Euro e continuerò a collezionare questa categoria senz'altro.

 

euro.png

Modificato da Erdrückt
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cristianaprilia

E' un peccato che si sia un po' arenata questa discussione, qui siamo in tanti e sarebbe bello svilupparla ulteriormente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b8b8

Io, lavorando in un locale , mi ritrovavo spesso 2€ "strani" tra le mani.....da li è iniziata la passione.

All inizio collezionavo il circolato che appunto mi capitava in cassa, poi , soprattutto grazie a questo forum, ho letto, studiato ed ora mi ritrovo con tutte le 2€ FDC emesse CC ed Ordinarie  e, grande guaio per le mie finanze, mi sono appassionato anche a Scudi, Piastre , Talleri, Batzen , Franchi Napoleonidi.

Essendo sempre stato appasionato di Storia , la Numismatica mi ha aperto un Mondo Interessantissimo sotto altre prospettive .

La prima moneta in 2 € FDC non me la ricordo, visto che ne comprai alcune contemporaneamente , avendo iniziato tardi la collezione,  vi posto una delle mie top 10 

2 € cc Slovacchia 2013     1150 anniversario dell'avvento di Cirillo e Metodio nella Grande Moravia 

 

2_euro_CC_2013_Slovacchia.jpg

Modificato da b8b8
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euripe

 Comunque una discussione simile era gia stata aperta  qualche anno fa, ( forse molti anni fa) perchè mi ricordo che gia avevo spiegato come  mi avvicinai questo tipo di collezione. 

ora provo a cercarla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ
4 ore fa, Euripe dice:

 Comunque una discussione simile era gia stata aperta  qualche anno fa, ( forse molti anni fa) perchè mi ricordo che gia avevo spiegato come  mi avvicinai questo tipo di collezione. 

ora provo a cercarla.

 

Confermo, anche se questa discussione si riferisce all'Euro come potenziale "inizio" per altre eventuali monetazioni, esistono discussioni dove abbiamo raccontato il nostro esordio :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Per me collezionare euro rappresenta un ritorno al passato quando, da bambino, cominciai a raccogliere le Lire in circolazione. La mia passione per le monete è antica: proprio l'altro giorno mi chiedevo a quando potesse risalire l'inizio. Per scoprirlo sono andato a riguardare Le lire circolate raccolte allora. L'anno d'inizio è stato il 1967: prima di quell'anno - e andando a ritroso nel tempo - le monete presentano via via più usura, dopo di esso sono quasi tutte FDC. Quando sono cresciuto ho continuato a raccogliere le Lire, ma sono passato al Regno dapprima d'Italia e poi, come appendici, alle Colonie ed al Regno di Sardegna. Quando è nata la nuova moneta Euro, ho fatto come allora: raccolgo il circolato. Solo quello (la mia passione pricipale è il Regno d'Italia), giudico l'Euro troppo dispersivo: troppe nazioni, troppi conii, troppi esemplari per tipologia e le rarità sono create su misura... Il circolato rappresenta la storia (per quanto contemporanea) il resto è pura speculazione. Credo, ovviamente e solo un mio modesto parere, che molti bambini e ragazzi che s'avvicinano alla numismatica tramite l'Euro, quando saranno cresciuti ed in grado di disporre di maggiori entrate, volgeranno lo sguardo al passato: dapprima alla Lira della Repubblica e poi a quella del Regno. L'Euro sarà per essi, soprattutto, il ricordo di una passione legata alla gioventù...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus

E' una discussione molto interessante.

Io non colleziono euro, ma sono molto interessato a questo fenomeno che ha portato tanta nuova linfa alla numismatica.

La "euromania" ha colpito davvero molte persone, tra cui anche 4 tra i miei parenti (zio, fidanzata, suocera, amico).

Mentre fidanzata e suocera sono rimaste alla fase "raccolgo tutti i 2 euro strani che trovo in giro", sia lo zio che l'amico sono diventati collezionisti seri.

Non solo: entrambi hanno poi fatto il salto indietro, e lo zio ha messo in piedi una bella collezione del regno, mentre l'amico sta costruendo una collezione formidabile di preunitarie, ma già guarda con interesse ancora più indietro.

Il mio è un caso fortunato - e probabilmente io li ho un po' influenzati "mostrando loro la via", ma è indubbio che dei moltissimi raccoglitori e collezionisti di euro una parte risalirà indietro nel tempo. E per quanto piccola possa essere questa percentuale, resta comunque un risultato notevole.

Dunque, viva il collezionismo di euro, che tanto bene ha fatto alla numismatica!

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Salve, vorrei partecipare anch'io a questa bella discussione raccontando la mia piccola esperienza... Già da qualche anno mettevo da parte gli Euro "strani" che trovavo in giro, ma suddividendoli grossolanamente per Paese senza chiedermi davvero cosa ci fosse dietro a quelle immagini. Poi, proprio un anno fa, quasi per caso comprai un piccolo catalogo con tutte le emissioni dei 2 Euro commemorativi dal 2004 al 2015, ognuna accompagnata da una breve nota storica sull'avvenimento o il personaggio rappresentato... Mi si è accesa una lampadina! :lol: Essendo appassionata di Storia in generale e di quella dell'Impero romano in particolare, mi sono detta: se delle monete così giovani possono già raccontare tanto del Passato, chissà allora quelle più "mature", che hanno vissuto la Storia in prima persona! Da lì ad interessarmi alle monete romane il passo è stato breve :P Mi rendo conto che sono due monetazioni agli antipodi, ma mi sono detta "se c'è l'interesse, perché no?" :blush:

Attualmente sto leggendo libri e articoli sulle monete imperiali romane, che mi stanno offrendo un altro punto di vista su quegli avvenimenti storici, al quale (devo ammetterlo) non avevo pensato prima di interessarmi agli Euro! Al tempo stesso continuo la mia raccolta di 2 Euro commemorativi in modo più ordinato e consapevole; in fondo devo loro tanto, perché mi hanno aperto un mondo! ;)

Buona giornata a tutti!

Modificato da clairdelune
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giulira
Supporter

Anch'io ho cominciato con gli euro. Prendevo le divisionali e le commemorative vaticane oppure San Marino. Alcune le ho ancora....piu' tutto il circolato meno comune che mi capita per mano.

Poi ho ammirato che cosa producevano le zecche vaticane nei secoli scorsi e ho cominciato una nuova raccolta delle pontificie dell zecca di Bologna.

Nel frattempo mi sono perso per mille rivoli, un pochino di regno, un pochino di repubblica. Seguendo molto l'istinto, i vari libri che nel frattempo acquistavo e quello che leggevo qui sul forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torquemada

Da bambino collezionavo tutte le monete bimetalliche circolate reperibili in Italia, le 500 lire italiane e di San Marino. Superata la maggiore età ho iniziato a collezionare qualche esemplare in argento della Repubblica, avendo sempre avuto una passione sfrenata per questo metallo.

Per molti anni sono rimasto in stasi, non acquistando più nulla e limitandomi a conservare monete provenienti dall'estero, da tutti quei posti in cui sono stato o in cui sono stati i miei conoscenti.

A partire dall'avvento dell'euro la "porta" si è riaperta, per me è stato davvero entusiasmante trovare tante persone a caccia di euro anche tra i colleghi. Presto ho completato tutte le emissioni (circolate) dei 12 stati.

Poi dal 2004 con le prime commemorative mi sono davvero entusiasmato.

Ad oggi ho una collezione completa in FDC, mi pento solo di non aver acquistato tutte le emissioni del Vaticano!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×