Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
grigioviola

Marius - SAEC FELICITAS

Risposte migliori

grigioviola

post-8339-0-03562500-1432816087_thumb.jp post-8339-0-82310300-1432816094_thumb.jp

 

AE - Antoniniano - gr. 2,46 - Zecca I 

D\ Busto radiato di Mario a dx, "IMP C MARIUS PF AVG"

R\ La Felicità stante a sx con in mano caduceo e cornucopia; "SAEC FELICITAS"

 

Ex venditore professionale francese

 

Vi presento questo antoniniano di Mario, un po' malmesso ma comunque relativamente raro (forse leggermente più raro del tipo "clasping hands" più noto quantomeno a livello iconografico).

Elmer lo cataloga al numero 634 come seconda emissione della zecca di Colonia.

Il RIC lo colloca al numero 10 e lo assegna alla zecca di Trier.

Gli studi numismatici più recenti sembrano assegnarlo alla cosiddetta "mint I", la prima zecca dell'impero gallico e quindi, probabilmente Trier nonostante Colonia sia stata in passato considerata la prima zecca ufficiale dell'impero secessionista in quanto sede del palazzo reale e quindi centro politico di primo rilievo. In realtà la prima zecca in attività sembra essere stata quella di Trier. 

A ogni modo già nella fase finale delle emissioni di Postumo è documentabile quanto meno una seconda officina (Colonia, vedi le monete con segno di zecca "C-A").

Il RIC, e anche Elmer, individuano sostanzialmente tre principali legende per il dritto:

 

1) IMP C M AVR MARIVS P F AVG

2) IMP C M AVR MARIVS AVG

3) IMP C MARIVS AVG

 

Sappiamo che presumibilmente l'ultima moneta a essere battuta da Mario è stata quella classificata da Elmer al n. 641 e da RIC al n. 15 (rovescio AEQVITAS AVG ripreso nella prima emissione di Vittorino).

 

Arrivo al dunque.

 

Se cronologicamente la titolatura al dritto più breve è sempre quella più recente e se il rovescio AEQVITAS per Mario è stato l'ultimo, mi pare possa essere sostenibile l'esistenza di due zecche distinte per Mario dove, pressoché contemporaneamente, in una, alla fine, si batté con dritto IMP C MARIVS AVG (e rovescio SAEC FELICITAS) e in una con dritto IMP C M AVR MARIVS AVG (e rovescio AEQVITAS).

 

Quindi Vittorino, in primis, battè moneta solo nella zecca II (Colonia?).

 

Tutto questo, storicamente, come si raccorda? Se non vado errato Vittorino dovrebbe aver sconfitto Mario proprio a Treviri verso la metà del 269. Apparentemente la questione zecche così sembrerebbe non tornare. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@grigioviola.. se ho capito bene il tuo discorso,

tenuto conto che il RIC parla, relativamente a Vittorino,  di southern mint e l'ultima coniazione di Mario ha al rovescio, l'Aequitas, 

direi che anche Vittorino ha coniato, nella sothern mint, quindi, penso si tratti di Trier:

Vittorino, RIC V 41, southern mint, ritratto praticamente uguale a quello di Mario

Z6420.jpg

Riguardo Mario, e le due zecche Cologne e Trier, leggendo il Ric, dovremmo parlare di Cologne mint, ogni qualvolta il ritratto di Mario è giovanile, mento prominente, generalmente senza barba,  e con la legenda simile a quella degli antoniniani di Postumo

7bgDxRs6t4MnBBi89raGQQ5qbnP32A.jpg

mentre la zecca di Trier, il ritratto di Mario è più " barbaro" con barba e corrispondente ad un uomo maturo;
G6t7oc2K3AyBiPR94EnTCf5zaLi6Yy.jpg

 Non ho capito se l'antoniniano postato è il Tuo, se sì complimenti...

Sulla Classificazione del RIC c'è il dubbio se sia RIC 9 o RIC 10

Saluti Eliodoro

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Sì, Vittorino ha coniato in entrambe le zecche, ma aequitas viene data a Colonia mentre saec felicitas a Treviri... Qualcosa non torna. O meglio lo si fa tornare dicendo che Vittorino ha coniato a Colonia nonostante la sconfitta di Mario a Treviri poiché a Colonia, centro di potere, ha fatto l'ingresso trionfale... Mi pare un po' tirato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

@@eliodoro la situazione delle zecche galliche è complessa e non univocamente definita. Quanto dici regge e regge anche il RIC e anche quanto teorizzato da altri... Cerco però di fare con voi un ragionamento partendo da zero... Senza pretese di alcunché

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@grigioviola. .concordo sulla difficoltà riguardo le zecche galliche..tant'è che il ric parla, nel caso di Mario, di zecca non identificata, mentre, nel caso di Vittorino, di Southern mint...non c'era alcuna polemica da parte mia:D:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Ma certo! Lungi da me il giudicare polemico il tuo intervento! Anzi! Leggo sempre con piacere quello che scrivi e, confesso, per il terzo secolo il tuo parere è sempre tra quei tre/quattro che aspetto con impazienza! ;)

Credo sia corretta e condivisibile la tua lettura dell'attribuzione delle zecche in relazione a questi antoniniani.

Il mio voler fare un ragionamento azzerando quanto comunemente viene riportato, è solamente un gioco per vedere se si arriva alla stessa conclusione oppure se sono possibili anche letture alternative.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

post-8339-0-39967400-1434180236_thumb.jp post-8339-0-57240200-1434180254_thumb.jp

Volevo lasciarvi delle foto migliori, ma con il cellulare non posso pretendere miracoli!

In mano è decisamente migliore.

Sono davvero soddisfatto.

Ora mancano solo Leliano e Domiziano II per finire, tipologicamente, tutti gli imperatori gallici ?

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

attachicon.gifIMG_20150613_092029.JPG attachicon.gifIMG_20150613_091904.JPG

Volevo lasciarvi delle foto migliori, ma con il cellulare non posso pretendere miracoli!

In mano è decisamente migliore.

Sono davvero soddisfatto.

Ora mancano solo Leliano e Domiziano II per finire, tipologicamente, tutti gli imperatori gallici

Complimenti...è un bellissimo antoniniano....fai un piccolo sforzo e prendi anche Proculo :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

E bravo @@grigioviola!

La tua costanza nel seguire le uscite sul mercato dei "gallici" sta portando ottimi risultati!

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

mi sono posto sostanzialmente poche, ma chiare linee guida:

1) acquisti da professionisti, con tutta la documentazione del caso

2) tanta pazienza da dedicare alla ricerca del materiale

3) approfondimento storico

applicando bene questi pochi punti, si riesce a fare una dignitosa collezione senza spendere patrimoni.

 

...non escludo che prima o poi possa imbattermi in un leliano non riconosciuto... mi era già successo... ma il commerciante era uno di mia fiducia e quindi, l'ho avvisato ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

E oggi, ho beccato un altro Mario (il mio secondo) e non ho potuto lasciarlo lì... non ho resistito.

Del resto... venditore professionale francese, fattura e per soli 10 euro tutto compreso... la tentazione era molta nonostante le pessime condizioni della moneta. Diciamo che l'ho pagato il giusto e ho un pezzo (non comunissimo) di storia gallica che mi mancava.

marius.JPG

AE; 19 mm; 2,30 gr

D\ "IMP C M AVR MARIVS AVG"; busto radiato e corazzato a destra

R\ "VICTORIA AVG"; la Vittoria andante a destra con in mano corona e ramo di palma

R.I.C. 18 - Elmer 636

...nella speranza (dubito!) che dal vivo sia leggermente migliore, ritengo comunque sia leggibile.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Mi è arrivato l'ultimo mario, il VICTORIA AVG inserito nel post precedente.

Come da foto presenta i fondi, parte della legenda e parte estesa del rovescio alquanto corrose e dall'aspetto "polveroso" segno che è stato probabilmente disperso in terra o che il contenitore che lo conteneva si dev'essere rotto/consumato e quindi gli agenti atmosferici, il terreno ecc han fatto il loro dovere.

Morale della favola: la moneta - ma lo immaginavo già guardando le foto! - risulta non essere "migliorabile". Mi chiedevo tuttavia se posso eventualmente proteggerla per conservarla così com'è ed evitare che la parte granulosa/polverosa si deteriori ulteriormente (devo dire che comunque mi sembra una situazione abbastanza stabile, segno che è così da chissà quanti anni... è una moneta che è già stata oggetto di precedenti pulizie e soggiorno in precedenti collezioni...). Cosa potrei fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gionnysicily

Ciao, lasciala così com'è.
Sicuramente è stata immersa in liquidi acidi che hanno disciolto patina e sedimenti , se non sarebbe venuta così , il prezzo sarebbe stato diverso.
Puoi lasciarla in bustina con taschino e visionarla tutte le volte che vuoi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Ed ecco aggiunto il mio terzo Mario alla collezione delle galliche.

Pezzo non in condizioni ottimali, ma comunque ancora ben argentato oltre che leggibile:

604207766_s-l16002(1).thumb.jpg.fd3c183bada633986716cb8f92f7eadd.jpgs-l16002.thumb.jpg.64997834ff60b0c0269c450366abd402.jpg

D\ IMP C M AVR MARIVS AVG - Bust B1
R\ VICTORIA AVG – Victory 3b
Mairat 550 - I emissione, Fase I, zecca di Colonia
3,18 gr - 22 mm

Moneta non comune sebbene non tra le più rare di Mario... un bello e interessante pezzo in ogni caso!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×