Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Salvio11

Mostra Temporanea al Museo

Risposte migliori

Salvio11

Buongiorno a tutti,

 mi chiamo Salvio e seguo da un po' questo forum e mi complimento con tutti per il lavoro svolto e per gli ottimi consigli che sono riuscito ad avere nonostante non fossi neanche iscritto :-)

 

Vi pongo subito il mio problema.

 

Sono il felice possessore (diciamo un collezionista alle prime armi) di un nutrito numero di monete romane e medievali, che mi sono state lasciate da mia nonna prima di morire (quindi non in un effettivo testamento), la quale mi ha passato questa piccola passione. Negli anni ho rimpinguato la mia collezione facendo tutto ciò che sconsigliate voi nel sito: acquisti ai mercatini, su ebay, scambi ecc...

Inizialmente pensavo fosse tutto legale visto che tutti i miei acquisti sono avvenuti alla luce del sole, poi sono entrato, per puro caso, nella sezione "Questioni legali" del vostro forum e sono entrato in paranoia. Da quel momento ho bloccato qualsiasi forma di acquisto e tengo ben nascoste in casa le mie monete, acquistate con i miei sudati risparmi.

In pratica di tutte le monete che ho forse posso dimostrarne la lecita provenienza (tramite fatture) per una decina, si e no.

 

Circa un mesetto fa ho mostrato ad un amico di cui mi fido, che lavora al museo cittadino, la mia collezione e ne è rimasto molto affascinato, al punto di chiedermi se ero disposto ad organizzare una piccola esposizione temporanea, in cambio del suo aiuto nell'identificazione. La cosa mi ha riempito di orgoglio e sul momento ho risposto che mi avrebbe fatto piacere, ma che ci avrei pensato.

 

Le domande che mi pongo sono le seguenti:

 

1) Esponendo la mia collezione potrei attirare l'occhio della legge e potrei incorrere in qualche genere di sanzione (tipo il sequestro)? Quindi mi conviene fare questa mostra temporanea o no?

 

2) Ammettendo che possa farla senza incorrere in problemi di alcun genere, dovrei farmi lasciare una documentazione che attesta che le monete sono di mia proprietà e l'impegno del museo a restituirle entro un tot di tempo?

 

3) Nel caso in cui le monete vadano perse o rubate mentre sono in possesso del museo, cosa accadrebbe? Devo fare un'assicurazione?

 

In pratica voi come vi muovereste per stare totalmente certi di non perdere la vostra collezione?

 

 

Ci tengo a specificare che ho spulciato la vostra sezione sulle questioni legali e non mi sembra di aver trovato un caso simile al mio, ho anche letto (per sommi capi) il Codice dei Beni Culturali, ma non essendo un giurista ho qualche difficoltà di comprensione.

 

Grazie anticipatamente a tutti coloro che vorranno rispondermi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Dai ...è uno scherzo.

Magari se il tuo amico è il direttore del museo e tu di cognome fai Gnecchi o Mazzini si organizza qualcosa.

Si ha un'idea dei documenti che ci vogliono per organizzare un'esposizione anche temporanea ?

Modificato da luigi78

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

No, non è uno scherzo e no non ho idea di quanti e quali documenti servano per fare un'esposizione temporanea. Del resto se lo sapessi non starei qui a chiedere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Hai perfettamente ragione e credo anche xhe per fare una mostra temporanea non ci vogliano chissa' quali permessi. Gente qui sul forum ne ha organizzate diverse ( vedi le monete dei Fieschi a Messerano) puoi eventualmente chiedere a loro

Per l'altro discorso incece le cose sono piu' delicate. Se non hai tutte le provenienze potresti avere delle noie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Numa una cosa è esporre in qualche luogo privato altro in un museo pubblico, hai presente un funzionario che si trova in mano monete che non si sa da dove provengono o il casino "statale" per assicurazione, messa in sicurezza etc etc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

Ciao Numa e grazie per la risposta. 

Riguardo le provenienze, da quel che ho capito tra le varie discussioni sul forum, la normativa riguardo il possesso di monete antiche non è chiara. Quindi se vogliono possono crearti problemi, ma generalmente per collezioni di basso valore non ti fanno tante storie. Questo è quanto ho capito, correggetemi se sbaglio.

Ma io mi domando: nella mia posizione, specialmente per quelle monete che ho ereditato e hanno anche un valore affettivo, cosa posso fare per essere in regola? Non voglio vivere con l'ansia per il resto della mia vita  :D

 

Grazie per la risposta anche a te Luigi, scusa se prima mi sono dimenticato di ringraziarti.

Potresti gentilmente chiarirmi quali sono questi permessi? Sono completamente ignorante in materia e, da quanto ho capito, hai una certa esperienza per quanto riguarda le mostre in musei statali.

 

Ad ogni modo cercherò nel forum qualcuno che ne ha già organizzate, potrebbe levarmi qualche dubbio!  :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elettro-matic

Secondo me la prima cosa che ti chiederanno e` la documentazione relativa alla "lecita provenienza" delle monete. Ergo ....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

Secondo me la prima cosa che ti chiederanno e` la documentazione relativa alla "lecita provenienza" delle monete. Ergo ....

 

Ergo meglio che tengo tutto a casa nel cassetto......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

No, non è uno scherzo e no non ho idea di quanti e quali documenti servano per fare un'esposizione temporanea. Del resto se lo sapessi non starei qui a chiedere...

lascia perdere...tu non hai le idee chiare e almeno lo sai,...il tuo amico le ha ancora più confuse di te ma non se ne rende conto....dimenticati la faccenda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

Ciao Tinia e grazie per la risposta.

Potresti aiutarmi a schiarirmi le idee? Vorrei capire come mai è così complicato, anche per dare una spiegazione al mio amico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

Forse una "denuncia" alla sovrintendenza potrebbe essere utile? Non lo so, è un'idea. @@bizerba62, che ne pensi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

Ciao.

Le "denuncie" sono operazioni che devono essere valutate attentamente, in quanto gli effetti, una volta attivati, potrebbero uscire dall'ambito che si prefiggeva il denunciante.

In Italia non si sa mai.....ecco perché è opportuno prima "sondare" bene il terreno.....onde evitare clamorosi autogol.

M.

Modificato da bizerba62
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Una mia personale idea più che una spiegazione

Son curioso di sapere che tipo di monete possiedi e sopratutto che ruolo ha il tuo amico nel museo.

Hai una collezione completa di sesterzi del 1 secolo ? Una collezione tematica ?una completa di zecca italiana ? Perchè la tua collezione dovrebbe avere i requisiti per essere esposta in un museo ? Magari il tuo amico come il 95 % dei funzionari ai beni culturali e il 90% degli archeologi capisce na cippa di numismatica......sono ottimista sulle percentuali.

Tolte ste curiosità, magari si potrebbe cominciare a discutere di provenienza, burocrazia varie ed eventuali, magari capire se per la tua collezione ti si da un'intera sala, una decina di teche, come pubblicizzarla, assicurarla, come presentare la " Collezione x "

Non te la prendere credo che hai dato troppo peso ad un discorso da bar, una frase magari detta così, o magari altro.

Modificato da luigi78

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

Ciao @bizerba62 e grazie per la risposta. Cosa intendi esattamente per sondare il terreno? Cosa dovrei fare di preciso?

 

@luigi78 scusami ma non capisco questo tuo accanimento. Non che me la prenda, sono perfettamente conscio di avere una collezione modesta (per lo più tardo impero), ma non capisco perché tu debba mostrarmi questo astio. Ho aperto questa discussione ammettendo, con la massima umiltà, la mia ignoranza, cerco di essere gentile con tutti, ringraziando per ogni risposta che ricevo. Non capisco, quindi, a cosa devo questo tuo modo di porti nei miei confronti.

Ad ogni modo cercherò di chiarirti qualche dubbio: la mia collezione è  composta principalmente da monete romane del tardo impero (tra gli imperatori che sono riuscito a riconoscere Valentiniano I, Costantino I, Costantino II, Costanzo, Crispo ecc...) e non credo abbiano un eccelso valore numismatico, ma, visto che parliamo di un modesto museo di paese, credo che il mio amico abbia visto la possibilità di allestire una saletta per cercare di attirare qualche turista in più. Per quanto riguarda il suo ruolo è uno dei fondatori dell'associazione che si occupa della gestione e della cura del museo.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Penso che il tuo amico tramite l'associazione e il museo stesso possa indirizzarti o informarsi meglio...ho visto casi simili in realtà in particolare in piccole realtà realizzarsi, certamente non sono semplici per motivi burocratici, legislativi, ma non lo darei per impossibile, ci vuole il coinvolgimento di più attori e l'esame delle monete da parte di esperti aventi titoli, mi auguro si realizzi ovviamente col concerto delle parti coinvolte ...,.tienici aggiornati comunque...

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

Grazie per la risposta dabbene, mi dai un po' di speranza.  :)

 

Cercherò di informarmi meglio, proverò anche a coinvolgere un legale per avere risposta a tutte le domande più spinose. Credo che sarà un processo piuttosto lungo, anche perché sono anni che non vivo più nel mio paese di origine, e organizzarsi a distanza non è facile. In ogni caso avrete notizie nel caso in cui riuscirò la cosa vada in porto.

 

Grazie per il sostegno  :)  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

thetop

Buongiorno,

leggendo tutti i messaggi posso dire che le risposte date a un giovane più che di incoraggiamento o di consiglio siano risposte da inquisizione anche se date in buona fede.

Conosciamo tutti le problematiche vigenti in un paese allo sfacelo come il nostro. Tutti comandano. Nessuno esegue. Tutti sentenziano. Nessuno sconta la pena. L'assassino sta a casa ed il ladro di polli in galera. Tralasciando questi aspetti penosi della nostra società veniamo a noi.

Una mostra o esposizione si può fare anche con una sola moneta, se questa è di tale importanza da produrre materiale, descrizioni, ecc.

Pertanto prima di parlare di mostra o di esposizione, sarebbe opportuno trovare la tematica, ricercare il materiale correlato alla tematica, poi valutare tutte le altre problematiche.

Anni fa io ho curato una mostra di fossili italiani (vietati) sotto l'egida del Comune di Candelo, della Provincia e della Regione Piemonte, e ho invitato per correttezza anche la sovrintendente dei beni culturali che non si è nemmeno degnata di rispondere. Ma il mio dovere l'avevo fatto.

Se le cose sono fatte bene, tutto è possibile. Se le cose si improvvisano..... sono destinate a fallire.

Pertanto un consiglio che mi sento di dare, dopo una esperienza di curatore di mostre di paleontologia e di numismatica è: fare un progetto, trovare una tematica, trovare materiale, e soprattutto non  a carattere personale ma una esposizione riconosciuta dal comune, dalla provincia e dalla regione di appartenenza.

Sabato 6 giugno ore 17.00 all'interno del Ricetto di Candelo, verrà inaugurata l'ennesima mostra da me curata: La Zecca di Messerano: conii, punzoni e monete. Chi vuol intervenire è il benvenuto.

FF

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Mica è un'accanimento, ti ho chiesto il tipo di monete che possiedi per avere un'idea, in fondo se tu chiedi e giusto anche che ti siano chiesti dei particolari

Da quel che scrivi sarebbero monetine comuni del basso impero, ora , mi chiedo che interesse possa avere un museo ad organizzare una cosa del genere, mi spiego meglio, fosse un gruzzolo di monete che per un qualsiasi motivo la tua famiglia possiede da diverse generazioni, storicamente accertato lo capirei, sinceramente così mi sembra un tanto strano, magari altri la pensano diversamente, non ho la pozione magica io non è detto la possiedano altri

Diverso è il caso di alcune mostre organizzate anche da altri utenti de Lamoneta, mostre legate ad un senso storico locale, non per forza legato a piccoli comuni, dove si riesce a collaborare tra pubblico e privato.

Aggiungici il fatto che , scrivi tu , non di tutte le monete puoi darne una provenienza, fai tu,

Caro thetop, chiedere e rispondere in un forum è sempre lecito, il sottoscritto ha tranquillamente concesso foto di alcune monete per lavori numismatici, ma ad uno che non possiede tutti i documenti , prima di dire non ti preoccupare ci penserei.

Credo che le cose che esponi o che collabori ad esporre abbiano un nome e cognome , sbaglio ?

Poi Silvio se riuscirai ad esporle, fai 20 milioni di presenze son contento, ho espresso dubbi, sono un rompiscatole :blum:

Modificato da luigi78
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elettro-matic

Ciao.

Le "denuncie" sono operazioni che devono essere valutate attentamente, in quanto gli effetti, una volta attivati, potrebbero uscire dall'ambito che si prefiggeva il denunciante.

In Italia non si sa mai.....ecco perché è opportuno prima "sondare" bene il terreno.....onde evitare clamorosi autogol.

M.

:good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Buongiorno,

leggendo tutti i messaggi posso dire che le risposte date a un giovane più che di incoraggiamento o di consiglio siano risposte da inquisizione anche se date in buona fede.

Conosciamo tutti le problematiche vigenti in un paese allo sfacelo come il nostro. Tutti comandano. Nessuno esegue. Tutti sentenziano. Nessuno sconta la pena. L'assassino sta a casa ed il ladro di polli in galera. Tralasciando questi aspetti penosi della nostra società veniamo a noi.

Una mostra o esposizione si può fare anche con una sola moneta, se questa è di tale importanza da produrre materiale, descrizioni, ecc.

Pertanto prima di parlare di mostra o di esposizione, sarebbe opportuno trovare la tematica, ricercare il materiale correlato alla tematica, poi valutare tutte le altre problematiche.

Anni fa io ho curato una mostra di fossili italiani (vietati) sotto l'egida del Comune di Candelo, della Provincia e della Regione Piemonte, e ho invitato per correttezza anche la sovrintendente dei beni culturali che non si è nemmeno degnata di rispondere. Ma il mio dovere l'avevo fatto.

Se le cose sono fatte bene, tutto è possibile. Se le cose si improvvisano..... sono destinate a fallire.

Pertanto un consiglio che mi sento di dare, dopo una esperienza di curatore di mostre di paleontologia e di numismatica è: fare un progetto, trovare una tematica, trovare materiale, e soprattutto non a carattere personale ma una esposizione riconosciuta dal comune, dalla provincia e dalla regione di appartenenza.

Sabato 6 giugno ore 17.00 all'interno del Ricetto di Candelo, verrà inaugurata l'ennesima mostra da me curata: La Zecca di Messerano: conii, punzoni e monete. Chi vuol intervenire è il benvenuto.

FF

Era proprio a questi eventi organizzati egregiamente da TheTop che mi riferivo

Con un po' di organizzazione, referenze e tanta buona volonta' molto - come si e' viato - diventa possibile anche nel Paese dei " divieti incrociati" ...

Meglio pero' fare un preventivo check delle provenienze per essere tranquilli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"leggendo tutti i messaggi posso dire che le risposte date a un giovane più che di incoraggiamento o di consiglio siano risposte da inquisizione anche se date in buona fede."
 
Scusa ma non mi pare proprio che siano risposte "da inquisizione":
 
- l'Utente Salvio Orlando fa presente di avere molte monete antiche prive di documenti di provenienza;
- ci dice che queste monete potrebbero essere utilizzate per allestire una mostra pubblica in un museo;
- ci chiede quale può essere il rischio che correrebbe nell'utilizzare queste monete per la mostra.
 
Da quello che so, anche per le esposizioni locali organizzate dagli amici lamonetiani, gli organizzatori hanno prestato innanzitutto la massima attenzione alla dimostrazione della provenienza delle monete in mostra.....e quindi il primo suggerimento non può che essere quello di valutare le conseguenza di esporre monete prive di certificata provenienza....
 
Risposta da inquisizione? Direi piuttosto risposta di "buon senso".
 
"Conosciamo tutti le problematiche vigenti in un paese allo sfacelo come il nostro. Tutti comandano. Nessuno esegue. Tutti sentenziano. Nessuno sconta la pena. L'assassino sta a casa ed il ladro di polli in galera. Tralasciando questi aspetti penosi della nostra società veniamo a noi."
 
Tralasciamoli pure....purchè siamo consapevoli che le conseguenze derivanti da certe problematiche "tipicamente italiane" che possono impattare con una mostra di monete antiche prive di documentata provenienza, le stiamo tralasciando a nostro rischio e pericolo.

"grazie per la risposta. Cosa intendi esattamente per sondare il terreno? Cosa dovrei fare di preciso?"

 

Con un piccolo sforzo di fantasia...ci arrivi da solo a capirlo.... :pleasantry:.

 

Parti dal presupposto che certe "denunce"....è bene che siano annunciate in anticipo....se non addirittura...concordate con chi deve riceverle.....

 

Presentarle "al buio".....può essere una mossa molto azzardata.

 

Saluti.

M.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Certo che con tutto quello che ha raccontato il Sig.  Salvio circa il possesso di monete romane avute in eredità  dalla nonna più altre acquistate e delle quali,  solo per poche,  può  riuscire  a dimostrare  lecita provenienza,  se domani gli arrivassero i cc a casa non ci sarebbe da stupirsi!  Ma mi stupisce ancor di più l'amico che vuole organizzare mostra al museo! Salvo il caso che questo  amico non voglia aiutarti "legalizzando" la tua collezione tramite il museo/sovrintendenza prima si organizzare la mostra. ..... in tal caso.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

coinzh

io vorrei sapere se in italia solo i collezionisti devono provare la legalità dei loro acquisti o se anche i commercianti lo devono fare e domani per esempio le autorità italiane potrebbero andare da un qualsiasi commerciante di monete antiche che dovrebbe dimostrare la provenienza lecita di tutte le monete che vende.

 

se salvio.orlando domani va da un commerciante italiano di monete e gli chiede se glie le acquista, il commerciante acquista solo quelle per le quali il collezionista può mostrare una ricevuta fiscale ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"se salvio.orlando domani va da un commerciante italiano di monete e gli chiede se glie le acquista, il commerciante acquista solo quelle per le quali il collezionista può mostrare una ricevuta fiscale?"

 

No. Potranno essere acquistate dal commerciante tutte le monete.

 

Per quelle prive di documentazione di provenienza, il cedente rilascerà una dichiarazione attestante che esse provengono dall'eredità della nonna.

 

Il commerciante annoterà le monete nel Registro di P.S. che è tenuto a compilare e che periodicamente viene controllato dalle autorità statali preposte.

 

Da quel momento, le monete prive di provenienza acquisiranno una nuova "verginità", che sarà loro attribuita dal riferimento al Registro di P.S. sul quale risultano registrate.    

 

Se tutto va liscio e cioè se le Autorità preposte non hanno nulla da obbiettare sulle monete cedute ed annotate nell'apposito Registro del commerciante, esse potranno circolare regolarmente "alla luce del sole", da questo momento in avanti.

 

L'operazione in se presenta, a mio sommesso avviso, profili di notevole ipocrisia "burocratica".....ma tant'è ...........questo è quanto.

 

Inutile dire che mantenere un "basso profilo" può essere molto utile, ai fini della positiva definizione dell'operazione, che potremo chiamare....in codice...."operazione nuova verginità".

 

Saluti.

M.

 

P.S.: molti queste cose le sanno benissimo.....ma non amano dirle così chiaramente.

Perciò lo faccio io.....assumendomi naturalmente tutta la responsabilità di quello che dico ed essendo pronto a confrontarmi con chiunque negasse quanto ho scritto sopra.

 

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salvio11

Grazie a tutti coloro che mi hanno dato una risposta. Posso capire che le mie domande possano sembrarvi banali (e magari possono anche essere un pochino irritanti per questo), ma per chi, come me, ha cominciato per puro caso a collezionare monete e non si è mai posto domande sulla legalità della cosa visto l'enorme mole di merce che viene venduta senza alcuna certificazione, sia su noti siti di e-commerce che nei vari mercatini (sotto gli occhi di polizia, carabinieri e guardia di finanza), vi assicuro che non c'è assolutamente nulla di scontato.

Sicuramente è colpa mia perché la legge non ammette ignoranza, speravo solo in un pochino di comprensione  :)

 

@luigi78 l'obiettivo del mio amico penso sia quello di incrementare le visite al piccolo museo, quindi non ha molto interesse a guardare il tipo di monete e quanto siano rare...inoltre, da quel che mi diceva, voleva aiutarmi a catalogare al meglio ogni pezzo in modo tale da presentare una collezione più dettagliata. De resto da noi bisogna inventarsi qualcosa per attirare un pochino di gente.  :)

 

@bizerba62 non avendo mai fatto una denuncia in vita mia di alcun genere, posso fare solo delle congetture riguardo il tuo invito a "sondare il terreno". Proverò a chiedere a qualcuno che sia nel ramo, grazie lo stesso.

 

@legioprimigenia non credo che il mio amico voglia farmi "legalizzare" le monete  purtroppo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×