Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Fabrizio19

medaglia grande modulo regie acciaierie terni info

Risposte migliori

Fabrizio19

buon pomeriggio a tutti, chiedo lumi su questa medaglia grande modulo.......come sempre un grazie 100000 anticipatopost-14921-0-19372000-1433508322_thumb.jpost-14921-0-21090400-1433508343_thumb.jpost-14921-0-86052500-1433508357_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

Dovrebbe essere una medaglia del ventennio per i dipendenti.

Molto bella.

Modificato da palpi62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

@@palpi62 non riesco a trovare notizie, terni è terni, non so se per i dipendenti, è troppo grande come modulo.....quasi 11 centimetri di diametro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Spettacolare medaglia fusa realizzata da Aurelio Mistruzzi presumibilmente alla fine degli anni '30 del novecento

 

Il dritto rappresenta la maggiore attività lavorativa della Città di Terni: le acciaierie. Con operaio di spalle impegnato con martello a forgiare un pezzo metallico su incudine; sullo sfondo fascio verticale con lama a sx sormontata da testa d'aquila

Il Verso presenta il Drago coronato TIRO, emblema della Città con il motto in latino presente anche sullo stemma della città: Tiro e i fiumi segnarono Terni 

 

il verso di questa medaglia ritengo sia stato utilizzato anche per un'altra emissione dello stesso periodo, la medaglia censita da Casolari nelle Medaglie del ventennio anno XV n° 69, censita in catalogo dalla scheda: 

 

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-ME61Q/79

 

Mi permetto di fare la scheda relativa, se vuoi la potrai così inserire

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Ciao Fabrizio.   Due sono i fiumi che cingono la città da due lati, il Tordino e il Vezzola e così la battezzarono i Romani, "inter amnia", tra i fiumi.

 

Come ha già ricordato Fabio, il drago Tyrus è il simbolo della città, situata in una zona allora umida e malarica.

L'alito mefitico del Drago sta a ricordare i miasmi che si alzavano dagli acquitrini, finché un Cavalier inviato dagli Anziani non uccise la fiera dopo un aspro combattimento.

 

Il verso, pur nella sua ridondante retorica, è molto ben realizzato e l'immagine dell'operaio che forgio il metallo a colpi di maglio comunica non solo forza, ma rende anche l'idea del movimento. Anche il simbolo del Regime, di grande dimensioni, è inserito armonicamente nella composizione. 

Lo spazio bianco al verso serviva per incidervi il nome del percettore della medaglia : visitatori e dipendenti così premiati dalle Acciaierie. 

 

Complimenti, davvero una bella realizzazione.

 

@@Fabrizio19

Modificato da sandokan
  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

grazie delle info ragazzi.......la cosa bella è che fino ad oggi è l'unica che ho visto........non ne ho notizie da nessuna parte....... :-(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

Fabio

 

Spettacolare medaglia fusa realizzata da Aurelio Mistruzzi presumibilmente alla fine degli anni '30 del novecento

 

Il dritto rappresenta la maggiore attività lavorativa della Città di Terni: le acciaierie. Con operaio di spalle impegnato con martello a forgiare un pezzo metallico su incudine; sullo sfondo fascio verticale con lama a sx sormontata da testa d'aquila

Il Verso presenta il Drago coronato TIRO, emblema della Città con il motto in latino presente anche sullo stemma della città: Tiro e i fiumi segnarono Terni 

 

il verso di questa medaglia ritengo sia stato utilizzato anche per un'altra emissione dello stesso periodo, la medaglia censita da Casolari nelle Medaglie del ventennio anno XV n° 69, censita in catalogo dalla scheda: 

 

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-ME61Q/79

 

Mi permetto di fare la scheda relativa, se vuoi la potrai così inserire

 Fabio, se fai la scheda, sarò felice di inserire le immagini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

nessuno ha notizie di altre medaglie come questa :-(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

@@fabio22 , l'hai inserita come anno 1936, dove hai trovato notizie .......io non riesco :-(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

@@Fabrizio19

 

L'anno di esecuzione è stato dedotto da quella datata presente sul Casolari e con identico dritto eseguito dallo stesso Mistruzzi, ma di modulo molto ridotto.

Modificato da fabio22
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

@@fabio22 pensavo che avessi notizie di questa...... :-( ...... R3 ??? a sto punto mi sorgono dubbi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

:-( :-( :-( :sorry: :sorry: :sorry: :sorry: :sorry: :sorry:

Modificato da Fabrizio19

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Mi piace molto. Non colleziono medaglie generalmente, ma se un giorno decidessi di cederla fammi un fischio! :D

Modificato da aemilianus253
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

a saperne il valore e qualche cenno bibliografico :blum: :blum:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Il valore, così su due piedi, non lo so neanche io. Fosse una moneta sarebbe più facile e probabilmente anche più richiesta. Ad ogni modo, in caso di disponibilità di un qualsiasi oggetto per la vendita, il valore reale si trova facendo una sintesi fra richiesta del proprietario ed offerta dell'acquirente. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

@@aemilianus253 sicuramente è meno richiesta di una moneta, ma quello che mi lascia perplesso è la totale mancanza di riferimenti, anche bibliografici......a prescindere dal valore economico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Esistono migliaia di medaglie, dei più disparati argomenti ed eventi e pertanto sarebbe difficilissimo organizzare un corpus. La tua medaglia, essendo di epoca fascista, di cui richiama il fascio littorio nel rovescio, è riportata nello studio del Casolari "25 anni di storia: medaglie e decorazioni mussoliniane, 1922 - 1945".

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Sono certo che la classificazione e la rarità indicate nel catalogo siano corrette @@Fabrizio19, ma l'interesse della medaglia è sicuramente locale, pur essendo un capolavoro di Mistruzzi. Quindi non è semplice da determinare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

@@fabio22 ..... sicuramente hai ragione, anche se a terni si costruivano i 91 italiani

Modificato da Fabrizio19

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

@@fabio22 riprendo questa vecchia discussione in quanto ho appreso nuove notizie, sul libro di Alessandra Imbellione, una monografia sul Mistruzzi, leggo quanto segue,

 

2wmgnie.jpg

 

2j4c1t1.jpg

 

ora....ho letto bene o bisogna interpretare :-)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

@@Fabrizio19 hai letto benissimo, si tratta esattamente di questa medaglia, realizzata nel 1935....quindi fu questo il prototipo per quella coniata dell'anno successivo e presente sul Casolari.

La nota dice che ne fu realizzata una per il Cav. Canali, non dice che fu l'unica realizzata.

Si tratta sicuramente di una medaglia rarissima (cautelativamente quotata R3) realizzata in pochi esemplari.....ma non credo sia unica.  

La bibliografia in oggetto di è un riferimento storico molto interessante, per gli amici a cui potrebbe interessare si tratta di: 

 

IMBELLONE ALESSANDRA, Aurelio Mistruzzi una vita per l'arte, Palombi Editore, Roma, 2011

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

@@Fabrizio19....se mi indichi il numero della pagina posso inserire il riferimento nella scheda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×