Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
deas

L'oricalco sulle monete romane

Risposte migliori

deas
Supporter

Ciao a tutti, leggo su una nota rivista settimanale un articolo che mi lascia perplesso. Già il titolo è un programma:

"L'oricalco esiste" (Forse si voleva dire "esiste in natura ??")

Si sa che l'oricalco (una lega di rame e zinco) è stato usato abbastanza diffusamente per coniare sesterzi e dupondi nella monetazione imperiale. Quindi esiste, certo non in natura, ma è conosciuto fin dai tempi antichi.

Che poi si conosca usato nella "mitica" Atlantide, non credo possa cambiare le cose.

Quindi, mi si scusi la mia ottusaggine, non capisco il perchè di questi articoli (perchè materiale misterioso se era già conosciuto?).

Si accettano pareri, critiche, consigli, ecc.  ;)

 

Grazie per le risposte

 

:)

 

 post-20963-0-09915300-1436798179_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Per creare una supposta notizia, per fare sensazione e destare interesse, pour épater le bourgeois : così viene spacciata per grande scoperta il ritrovamento di lingotti di una lega inventata almeno 2.600 anni or sono......

 

 

@@deas

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@deas , a me pare ci sia un po' di confusione nell' articolo , primo perché l' Oricalco non e' di colore rossastro bensi' piu' vicino al colore dell' Oro , da cui il nome latino Oricalco , nome che dal greco significa invece "Rame dalla montagna" . E' un metallo , per quello che conosciamo , non naturale , cioe' artificiale in quanto lega di Rame e Zinco ed e' conosciuto come lega da quasi tre millenni in quanto piu' duro e resistente del Bronzo antico composto da Rame e Stagno .
Quello che riporta Platone come esistente ad Atlantide come minerale naturale potrebbe essere stata della semplice Calcopirite o Pirite , che all' aria tendono ad imbrunire , anche se il colore fresco di questi due minerali e' piu' simile all' Oricalco che al Rame , quindi non rossastri ; mentre un minerale naturale rosso e' il Cinabro , principale minerale del Mercurio , minerale ben conosciuto dai Greci e ritenuto di natura divina perché lavorato "divorava" l' Oro .
Insomma azzarderei una fantasia o una imprecisione mineralogica di Platone affermare che l' Oricalco veniva estratto nelle montagne di Atlantide come metallo naturale .  
 
Un articolo completo sul tema citato da deas :

http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0CCwQFjABahUKEwj0pu_Ms9jGAhVEZ3IKHRNzAG4&url=http%3A%2F%2Fepochtimes.it%2Fn2%2Fnews%2Foricalco-il-leggendario-metallo-di-atlantide-trovato-in-un-relitto-di-2600-anni-453.html&ei=n9ajVbRbxM7JA5PmgfAG&usg=AFQjCNEs439AApgcq_91z8YlCRIxRGj4lA&bvm=bv.97653015,d.bGQ

 

Lingotti in Oricalco trovati in mare davanti a Gela , Sicilia

 

post-39026-0-51164500-1436802314.jpg

Modificato da Legio II Italica
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

deas
Supporter

Condivido pienamente le risposte.... grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×