Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
g.aulisio

Help Macedonia

Inviato (modificato)

Pur trattandosi di un'imitazione balcanica posto qui in quanto, essendo piuttosto ignorante in materia, avrei bisogno dell'aiuto dei valenti conoscitori della monetazione di Alessandro Magno e Filippo III che frequentano la sezione.

 

La moneta in oggetto é una delle tante dracme di area balcanica riproducenti i tipi di Alessandro.

 

Tra le tante é forse una delle più elusive, con caratteristiche stilistiche e tecniche molto peculiari.

post-3247-0-95647000-1443197542_thumb.jppost-3247-0-61074700-1443197545_thumb.jp

 

La domanda verte sul "monogramma" al rovescio:

esiste nella monetazione di Alessandro o di Filippo III qualcosa che potrebbe essere individuato come prototipo di quanto rappresentato nel campo a s. nel rovescio? 

 

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorrano dare la propria opinione.

 

Essendo la moneta esageratamente scodellata (16 mm di diametro per 6 di spessore) posto il particolare in questioneripreso sotto differenti luci ed angolazioni.

 

post-3247-0-40837300-1443197543.jpgpost-3247-0-91885400-1443197544.jpg

post-3247-0-05504200-1443197544_thumb.jp

Modificato da g.aulisio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe trattarsi di una triscele (simbolo celtico) stilizzata

 

post-703-0-69050100-1443200160.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander III. 336-323 BC. AR Drachm (20mm, 4.12 gm). Chios mint. Struck circa 290-275 BC. Head of Herakles right, wearing lion's skin headdress / ALEXANDROU, Zeus seated left, holding eagle and sceptre; triskeles (running clockwise) in left field. Price -; Hersh, Additions -; Müller -. Superb EF. Unpublished symbol at Chios mint.

 

apollonia

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Apollonia per l'intervento.

 

Cerco di esprimere in maniera un po' più articolata le ragioni che stanno alla base della mia domanda.

 

Normalmente queste emissioni imitative riproducono in maniera più o meno grossolana, talvolta introducendo elementi di astrazione e di rielaborazione figurativa tipicamente lateniani (quando ad esserne artefici furono popolazioni celtiche, ma nei balcani non c'erano solo i celti tra la popolazioni "barbare"), i tipi dei prototipi macedoni, così come le legende, interpretate come puri segni grafici (quando sussistono) ed i simboli o monogrammi presenti al rovescio.

 

Raramente, o per meglio dire quasi mai, contrariamente a quanto accade per le imitazioni di Filippo II, sono presenti "segni" originali, che non siano una semplice rielaborazione figurativa, magari di seconda, terza o quarta mano, di quanto era presente sul prototipo (o prototipi, nel caso degli ibridi).

 

Le eccezioni riguardano alcuni pezzi con legenda autonoma, di area bulgara.

 

Concordo che la triskele sia la prima cosa che venga in mente.

 

Però, oltre alla forma a tre bracci, sono presenti altri segni nel campo a sinistra del rovescio: un circolo in basso e due tratti (?) a destra del segno principale.

 

Dato che anche la "legenda" é abbastanza originale, nel senso che non sembra essere necessariamente una rielaborazione dei prototipi di Alessandro e Filippo III, prima di ipotizzare che il "simbolo/monogramma" sia a sua volta evenualmente farina del sacco degli imitatori, volevo sincerarmi che non fosse una rielaborazione di un qualcosa già presente nel possibile prototipo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Un simbolo caratteristico degli Alessandri coniati in Macedonia che potrebbe essere il prototipo della 'trasfigurazione barbarica' subita nella tua dramma è il bucranio. Questo tetra è il 'barbarous' issue catalogato dal Price B9 tra i Macedonia prototypes:

 

post-703-0-38621300-1443217053.jpg

 

Esso presenta una lettera landa maiuscola e il bucranio nel campo a sinistra e una lettera simile con un fiaccola sotto il trono.

 

apollonia

Modificato da apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

D'altra parte, un simbolo simile l'ho visto anche su questa moneta che, non so come, è rimasta sul desktop del mio computer

 

post-703-0-24044300-1443217908.jpg

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?