Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
sixtus78

Sisto V

Inviato (modificato)

Salve a tutti, dopo tante medaglie papali volevo condividere con voi questo testone di Sisto V, moneta sicuramente non di alta conservazione ma piacevole e leggibile e soprattutto ci permette dopo 4 secoli di ammirare il profilo barbuto e vigoroso di questo papa. La moneta la giudico sicuramente molto rara rispetto ad altre tipologie monetali del suo pontificato. Ben vengano opinioni e considerazioni di qualsiasi tipo, saluti.

post-13949-0-95957100-1443388643_thumb.j

post-13949-0-50307600-1443388680_thumb.j

Modificato da sixtus78

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @@sixtus78, come sempre ci sforni delle belle monete da commentare ed apprezzare!

 

La tipologia con San Pietro e al D/ il ritratto del pontefice tuo omonimo (di nickname) è senz'altro più rara rispetto al tipo con al D/ lo stemma, che si trova frequentemente. Per questa tipologia la conservazione è buona, il ritratto come giustamente dici tu esprime ancora tutta la forza di questo pontefice che ha segnato le sorti dello stato della chiesa in quello scorcio di fine '500...

 

Da notare, nella legenda l'interessante variante "SYXTVS", che credo accresca notevolmente la rarità di questo pezzo già di per se non facile da trovare. Mi piacerebbe sapere in che percentuale si ritrova questa variante, che credo non appaia su nessun'altra moneta di questo papa.

 

Ad ogni modo i moduli di Sisto V col ritratto hanno un fascino immenso... dalle piastre in giù... 

 

Lascio agli esperti "Muntonimuniti" la catalogazione del pezzo, con la speranza che anche altri utenti partecipino alla discussione, in una sezione ultimamente dominata dalle (affascinanti) medaglie pontificie.

 

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E si Slapdash84 le medaglie papali son belle ma io preferisco le monete e mi piacerebbe ritornare indietro di qualche tempo quando la sezione monete era più viva e partecipata. Non so proprio dirti sulla particolarità del nome con la Y, aspettiamo se qualcuno a info più dettagliate. Comunque io considero poco la rarità sulle varianti, ma se così fosse ben venga....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti, davvero un bel testone, si nota che ha passato molte mani (come del resto la maggior parte dei testoni di Sisto V) ma almeno a me l'usura non da per niente fastidio. Ne passò un esemplare nella Nomisma 45, lotto 1445, dove era considerato R (la stessa rarità era attribuita al "gemello" con lo stemma al diritto, lotto 1446). Riporto solo questo dato, senza considerazioni personali, in quanto non si tratta della monetazione che seguo maggiormente.

La Y nel nome del ponteficie la vedo comparire su diverse tipologie della zecca di Roma:

  • piastra Muntoni 7
  • testoni Muntoni 18, 21, 45 (la tua tipologia), 46, 52.

Averne comunque di monete del Peretti così!!! Complimenti per i bei pezzi che ci mostri!

Buona serata,

Antonio

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Anto R delle belle parole, fortunatamente entrambi pur navigando nel maremagnum della monetazione papale ci dividiamo i periodi d' interesse, così lontani ma di fascino grande.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bella moneta, anche se un con pò di usura, sono ancora apprezzabili la maggior parte dei dettagli  ;)

 

Sulla rarità penso che sia giusto considerare le tipologie millesimate 1588 con il busto R2 (Muntoni 45-46), mentre quelle con lo stemma (Muntoni 43-44 e 47/49) sono più comuni, ritengo corretta la "R" che assegna Nomisma nell'asta citata in precedenza.

 

Di questo Muntoni 45, un esemplare in conservazione eccezionale era presente nell'asta della Collezione De Falco (NAC 81-2014), realizzò 2750 euro; non era indicata alcuna rarità:

 

post-35-0-42611600-1443547599_thumb.jpg

 

Interessante la grafia "SYXTVS" con la "Y", sarebbe da capire se si tratti di un errore o di una diversa grafia, comunque corretta, per il nome del pontefice; evidentemente la ricorrenza su più conii o tipologie di monete non ne fa una casualità.

 

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato un esemplare su acsearch, dalla Bolaffi 24 lotto 580:

 

post-32073-0-89141000-1443548591_thumb.j

 

Sisto V (1585-1590) - Testone 1588 Anno III
Zecca: Roma - Fronte: effigie del Papa a sinistra - Retro: San Pietro seduto a sinistra tiene le chiavi con la mano destra e il Vangelo con la sinistra - gr. 9,54 - Rara - (C.N.I. XVI/98/137) (Muntoni II/87/45)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti colgo l'occasione della discussione gia aperta riguardo Sisto V,

innanzitutto faccio i complimenti a Sixtus per il suo acquisto " propio bella "

e successivamente per allegare ( qui senza aprire un altra discussione)

anche io un mio recente acquisto, sempre graditi commenti e soprattutto

un aiuto a catalogarla (ed eventualmente segnalazioni di aste con monete simili)

post-11780-0-30127400-1443557373_thumb.j

post-11780-0-68188600-1443557419_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piccolo OT sul "Papa Tosto".. un raro disegno dell'epoca raffigurante la benedizione di Papa Sisto V nel 1585.. interessantissima la vista sull'attuale Piazza San Pietro, con ancora la vecchia Basilica e la cupola in costruzione.. era tutta un'altra Roma in quegli anni!

post-44393-0-69978300-1443562321_thumb.j

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Gli esemplari postati provenienti dalla GDF e da Bolaffi sono veramente ben conservati, in particolare il primo, spettacolare ! Il testone per Bologna di Maurixio è una moneta un po' strana.... Nel senso che seppur da molti definito R2 ce ne sono tanti in giro mi pare. Sempre pesante come quotazioni ( davvero brutto ti possono chiedere sui 400 euro, se in buon BB andiamo tranquillamente dai 7-800 euro in su ). Hai il peso Maurixio del tuo testone con la Felsinea ? Impressionante infine la veduta di piazza san Pietro di quei tempi con quella che sarebbe stata pochi decenni più tardi con l'abbraccio barocco del Bernini e la cupola e facciata terminate.

Modificato da sixtus78

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@MAURIXIO Il tuo testone è del tipo Muntoni 96 (piccola particolarità: fu l'unico tipo di testone battuto a Bologna sotto Sisto V, quindi senza dubbio interessante da avere in collezione). Esemplare certamente di forte impatto grazie al busto del ponteficie e alla raffigurazione "insolita" del rovescio. Peccato solamente per la conservazione, ma non si può pretendere la perfezione!  Di seguito allego le immagini di tre esemplari, di cui uno fortemente tosato (tanto da non far leggere il BONONIA in esergo):

 

NAC 81 lotto 434

post-32073-0-43021200-1443608127.jpg

 

Ranieri 4 lotto 37

post-32073-0-13862400-1443608128.jpg

 

NAC 44 lotto 573

post-32073-0-68223000-1443608126.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao Anto,

grazie della tua risposta... posso chiederti che cosa intendi per "insolita raffigurazione del rovescio" ?

Lo so la conservazione non è il massimo, però diciamo che bisogna accontentarsi... posso considerarlo un BB ??

Modificato da MAURIXIO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@MAURIXIO "insolita" nel senso che si tratta di una rappresentazione abbastanza dinamica, differente dallo stile statico tipico di molti rovesci del periodo. Personalmente starei però su un MB...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ok grazie ... riguardo la conservazione MB.. ci puo stare... solo che guardando i siti d'aste ... ho visto monete peggiori della mia valutate BB.

A mio parere  il problema è che nelle monete antiche a differenza di quelle classiche ad esempio il" Regno" i gradi di conservazione sono molto soggettivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maurixio:

Quando parlavo di Felsinea mi riferivo alla rappresentazione del R/ e non alla ditta numismatica del capoluogo emiliano e romagnolo. Ho letto il tuo MP, figurati !!! La discussione è aperta a tutti ed è ottima cosa che quanti più collezionisti vi partecipino con propri contributi e opinioni e ovvio con foto delle monete. La tua moneta per me è MB-BB senza problemi, il costo di queste tipologie è variegato e molto spesso sostenuto, saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sono accorto della caxx... a che ho scritto ... :crazy: e ho provveduto a cancellare ... figuraccia !!!

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?