Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
nando12

Valutazione
tallero maria Teresa 1780

26 risposte in questa discussione
Supporter

Salve a tutti, 

cortesemente potrei sapere la zecca di provenienza? Grazie.

post-41934-0-68715200-1444042403_thumb.j

post-41934-0-62131900-1444042436_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quant'è il diametro?...

 

E cos'è quel "cerchio" bruttissimo al D che corre sotto tutta la legenda e va a finire anche nel busto?....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@Georg

l'ho notato anch'io il cerchio, adesso che ho fatto la foto, non so è un cerchio in rilievo, allora il peso è 28,11grammi e il diametro varia da 40.14 a 40,73mm.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Beh, il diametro ...è la massima distanza tra due punti del contorno, e quindi è 40,73.

 

Tempo fa, qualcun altro aveva chiesto info su questo tallero, essendo incerto sulla questione del diametro.

 

Da una parte, Gigante dice chiaramente che quelli "romani" sono di 40 mm, e che dai 40,80 in poi sono austriaci;

dall'altra, come noterai, il buon Moruzzi propone due esemplari, di diametri compresi tra il 40 e il 40,80,

e li considera romani. Vai sul sito, alla pagina due di "Colonie Italiane".

 

 

Ora, c'è da chiedersi se il 40 mm sia da intendersi in senso stretto, oppure se siano ammesse delle variazioni,

comunque inferiori a 40,80..!:..

Evidentemente sono ammesse...!....

Modificato da Georg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Beh, il diametro ...è la massima distanza tra due punti del contorno, e quindi è 40,73.

 

Tempo fa, qualcun altro aveva chiesto info su questo tallero, essendo incerto sulla questione del diametro.

 

Da una parte, Gigante dice chiaramente che quelli "romani" sono di 40 mm, e che dai 40,80 in poi sono austriaci;

dall'altra, come noterai, il buon Moruzzi propone due esemplari, di diametri compresi tra il 40 e il 40,80,

e li considera romani. Vai sul sito, alla pagina due di "Colonie Italiane".

 

 

Ora, c'è da chiedersi se il 40 mm sia da intendersi in senso stretto, oppure se siano ammesse delle variazioni,

comunque inferiori a 40,80..!:..

Evidentemente sono ammesse...!....

Escluderei che siano romani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...Però andrebbe approfondita, questa faccenda dei diametri variabili anche "da parte romana"....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Non c'è nessun'altro che mi può aiutare?   :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il cerchio è presente anche nel mio esemplare! Sarà un difetto di conio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente non si tratta della c.d. prima versione dei Talleri romani, in quanto non ha il bordo sfuggente.

Sarebbe, peraltro, bene vedere anche una foto del taglio.

Ti consiglio, comunque, di leggere questo bell'articolo che fa un po' di chiarezza sulle varie coniazioni di questa moneta e che merita un attento studio e il catalogo on line.

http://numismaticamente.it/collezionismo-numismatico/i-talleri-1780-coniati-in-italia

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta.php/W-MTTL/1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Puoi fare una foto ravvicinata alla parte centrale dello scudetto e ai pallini all'interno dei due becchi?

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Non so se cosi potrebbe andar bene.

post-41934-0-73826700-1444064808_thumb.j

post-41934-0-80471800-1444064811_thumb.j

post-41934-0-02146700-1444064816_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@nando12 ciao

 

Dallo scudo, si evince che si tratta della della zecca di Vienna.

 

Saluti 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@nando12 ciao

 

Dallo scudo, si evince che si tratta della della zecca di Vienna.

 

Saluti 

Eppure io pensavo che fosse londra, so proprio difficili da identificare questi talleri, specie se sono usurati. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Non è un tallero romano. Lo scudo già chiarisce abbastanza, però che i due puntini non si vedono mica tanto, se ne vede uno ma l'altro no.

Se guardi la conformazione dei puntini del becco a destra è (contando dall'alto quanto puntini ci sono su ogni linea interna al becco) è 2 6 4(?) 3 mentre nel conio romano è 2 (1+4) 5 3.

 

Londra è completamente differente e la differenza piú grossa sono il numero di penne nella coda che è organizzato come 1+2+1 mentre qui ne hai 1+3+1 (si fa come i puntini). Caratteristiche anche le perle al di sotto della corona nello scudetto centrale che tendono ad essere piú grosse che negli altri talleri.

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Non è un tallero romano. Lo scudo già chiarisce abbastanza, però che i due puntini non si vedono mica tanto, se ne vede uno ma l'altro no.

Se guardi la conformazione dei puntini del becco a destra è (contando dall'alto quanto puntini ci sono su ogni linea interna al becco) è 2 6 4(?) 3 mentre nel conio romano è 2 (1+4) 5 3.

 

Londra è completamente differente e la differenza piú grossa sono il numero di penne nella coda che è organizzato come 1+2+1 mentre qui ne hai 1+3+1 (si fa come i puntini). Caratteristiche anche le perle al di sotto della corona nello scudetto centrale che tendono ad essere piú grosse che negli altri talleri.

Quindi se roma non è, londra non è, si presume che sia vienna?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Sì lo presumo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Sì lo presumo

Allora la classificherò vienna, grazie a tutti per gli interventi fatti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

concordo che si tratta della zecca di vienna non è certamente romana, a proposito sapete qualcosa dei cofanetti che potrebbero contenerla? io l'ho trovata anni fa in un cofanetto in velluto blu sarebbe molto interessante sapere se effettivamente è il suo originale....

 

la mia è molto più zigrinata ai bordi dovrebbe essere romana appena faccio foto le posto

Modificato da mourinho

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@mourinho

aspettiamo le foto. Grazie per l'intervento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

35mo3so.jpg

 

cofanetto con sede per la archid aust e sede per altre 5 monete verticali che puertroppo per me non c erano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

accetto anche una stima grazie perché ho trovato la archid tra 1 70 e i 120 sono la moneta-.... vostri pareri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?